• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 10 di 10
  1. #1
    Postatore Compulsivo L'avatar di LUTHIEN
    Data registrazione
    17-10-2004
    Residenza
    grosseto
    Messaggi
    3,501

    Dilemma sulla strada da prendere: per favore consigliatemi

    Salve. Devo fare il secondo semestre di tirocinio e al tempo stesso vedere di iniziare a fare qualcosina o presentando progetti nelle scuole o (dato che adoro la psicosomatica) iniziando a frequentare studi medici o proponendomi volontariamente in un ospedale per vedere pazienti con malattie fisiche. Il mio dubbio amletico è il seguente: ho firmato i moduli per l'ITFS, l'istituto di terapia familiare di siena (sede distaccata grosseto), ma ora non sono più sicura, perchè qualcuno mi ha detto che in quanto a possibilità professionali la ASL sarebbe stata meglio. Altri invece mi hanno detto che alla asl non devo sperarci proprio, perchè essendo struttura pubblica si entra solo tramite concorso con relativo calcio in culo, ma anche nell'istituto di terapia familiare non tengono nessuno credo, a meno che non decisa di fare la loro scuola di psicoterapia. Il problema è che ho firmato oggi i moduli all'ITFS, se decidessi per la ASL mi tocca fare la figuretta e dirgli che ho cambiato idea. Gente non so proprio cosa fare...cosa mi conviene di più?
    "Sono un viandante sullo stretto marciapiede dela terra e non distolgo il pensiero dal Tuo volto, che il mondo non mi svela..." Karol Woitila
    +Luthien Tinuviel+

  2. #2
    Partecipante Esperto L'avatar di Empowered
    Data registrazione
    22-11-2010
    Residenza
    Foggia
    Messaggi
    442

    Riferimento: Dilemma sulla strada da prendere: per favore consigliatem

    Se ho capito bene sei in dubbio tra due strade, che consideri entrambi incerte. Secondo te la figuretta di dire che hai cambiato idea è un prezzo pagabile per decidere sull'ASL?

  3. #3
    Postatore Compulsivo L'avatar di Calethiel
    Data registrazione
    19-04-2005
    Residenza
    Roma provincia
    Messaggi
    3,590

    Riferimento: Dilemma sulla strada da prendere: per favore consigliatem

    Scusa ma all'ITFS entreresti come tirocinante? Se è solo per la sede del tirocinio ti consiglio la asl, anche se è vero che per entrare poi lavorativamente è solo tramite calcio nel sedere (e relativo concorso creato ad hoc). Ma almeno alla asl hai la possibilità di vedere una tipologia di pazienti maggiore.
    Altra cosa, finchè non sei psicologa abilitata (e quindi esame di stato sostenuto e relativa iscrizione all'albo) non puoi lavorare come psicologa, e quindi anche nei progetti che presenteresti nelle scuole non puoi presentarti come psicologa. Idem per gli studi medici. E spesso anche in ospedale non ti prendono come volontaria se non hai un'assicurazione personale, che non puoi farti come psicologa finchè non sei iscritta all'albo.

    Mentre il saggio indica la luna, lo stolto guarda il dito

    Non ti curar di loro, ma guarda oltre e passa

  4. #4
    Postatore Compulsivo L'avatar di LUTHIEN
    Data registrazione
    17-10-2004
    Residenza
    grosseto
    Messaggi
    3,501

    Re: Riferimento: Dilemma sulla strada da prendere: per favore consigli

    si entrerei come tirocinante. Diciamo che sarebbero solo due giorni a settimana, mentre alla asl tutte le mattine dalle 8 alle 13. Non so, una mia amica a firenze ha proposto e gli è stato accettato un progetto in una scuola, di uno sportello d'ascolto e alcuni lavori con gli studenti, ma non si è presentata come psicologa per il momento, dato che non è iscritta all'albo
    "Sono un viandante sullo stretto marciapiede dela terra e non distolgo il pensiero dal Tuo volto, che il mondo non mi svela..." Karol Woitila
    +Luthien Tinuviel+

  5. #5
    Postatore Compulsivo L'avatar di Calethiel
    Data registrazione
    19-04-2005
    Residenza
    Roma provincia
    Messaggi
    3,590

    Riferimento: Dilemma sulla strada da prendere: per favore consigliatem

    Forse ha detto che è laureata in psicologia, e le scuole spesso non sanno bene tutto l'iter burocratico che rende psicologi. Ma la tua amica rischia di essere segnalata per esercizio abusivo della professione....

    Mentre il saggio indica la luna, lo stolto guarda il dito

    Non ti curar di loro, ma guarda oltre e passa

  6. #6
    Postatore Compulsivo L'avatar di LUTHIEN
    Data registrazione
    17-10-2004
    Residenza
    grosseto
    Messaggi
    3,501

    Re: Riferimento: Dilemma sulla strada da prendere: per favore consigli

    No in pratica lei si è messa in questo progetto come educatrice, e rimarrà tale finchè non passa l'esame di stato...però onestamente non so come sia il regolamento in tal senso, lei sostiene che non essendosi definita psicologa non rischia niente...però non so bene come stanno le cose
    "Sono un viandante sullo stretto marciapiede dela terra e non distolgo il pensiero dal Tuo volto, che il mondo non mi svela..." Karol Woitila
    +Luthien Tinuviel+

  7. #7
    Postatore Compulsivo L'avatar di Calethiel
    Data registrazione
    19-04-2005
    Residenza
    Roma provincia
    Messaggi
    3,590

    Riferimento: Dilemma sulla strada da prendere: per favore consigliatem

    per quanto mi riguarda un educatrice non può fare uno sportello d'ascolto.
    E teoricamente un educatore è un laureato in scienza dell'educazione.
    Capisco che tutti abbiamo bisogno di lavorare, ma stiamo attenti a quello che facciamo.

    Mentre il saggio indica la luna, lo stolto guarda il dito

    Non ti curar di loro, ma guarda oltre e passa

  8. #8
    Postatore Compulsivo L'avatar di LUTHIEN
    Data registrazione
    17-10-2004
    Residenza
    grosseto
    Messaggi
    3,501

    Re: Dilemma sulla strada da prendere: per favore consigliatemi

    Si beh in fondo teoricamente non mi corre dietro nessuno...a quel punto meglio fare cose che di sicuro sono permesse, come training autogeno o tecniche di immaginazioni e similari. Che menata sta storia dell'ordine, giusto in italia stè cazzate.
    E comunque ora sono anche venuta a sapere che se fo tirocinio tramite asl potrei anche richiedere di entrare in ospedale, e sarebbe solo due volte la settimana, vedrei i malati oncologici principalmente...e così i dubbi aumentano: a vedere le famiglie all'ITFS, i pazienti ospedalieri o il consultorio alla asl?? Fare una figura cacina con quelli dell'ITFS vale la candela??
    "Sono un viandante sullo stretto marciapiede dela terra e non distolgo il pensiero dal Tuo volto, che il mondo non mi svela..." Karol Woitila
    +Luthien Tinuviel+

  9. #9
    L'avatar di Duccio
    Data registrazione
    25-06-2002
    Residenza
    Firenze
    Messaggi
    8,912

    Riferimento: Dilemma sulla strada da prendere: per favore consigliatem

    Mah in realta' in uno sportello di ascolto.. se si fa consulenza senza somministrare test o senza fare diagnosi si puo' fare tranquillamente... non ci sono limitazioni se non quelle relative a strumenti psicologici... Basta non presentarsi come psicologi e non usare strumenti... Nelle scuole gli sportelli di ascolto li tengono gli insegnanti in genere...
    Poi nel caso sempre meglio sentire l'ordine ma non credo ci sia alcun problema sempre che non si utilizzino strumenti ad hoc e che non ci si presenti come psicologi, dottori in psicologia.. ma non psicologi...

  10. #10
    Postatore Compulsivo L'avatar di LUTHIEN
    Data registrazione
    17-10-2004
    Residenza
    grosseto
    Messaggi
    3,501

    Re: Riferimento: Dilemma sulla strada da prendere: per favore consigli

    Si anche io sapevo questo più o meno
    "Sono un viandante sullo stretto marciapiede dela terra e non distolgo il pensiero dal Tuo volto, che il mondo non mi svela..." Karol Woitila
    +Luthien Tinuviel+

Privacy Policy