• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 8 di 8
  1. #1
    Postatore Epico L'avatar di paky
    Data registrazione
    25-06-2002
    Residenza
    Napoli
    Messaggi
    6,026

    Campagna LIPU contro la liberalizzazione della caccia

    Ecco cosa succederebbe se le proposte in discussione in Parlamento venissero approvate:

    gli animali selvatici non sarebbero più patrimonio indisponibile della Stato ma "cosa di nessuno", oggetti alla mercé di chiunque;

    la caccia sarebbe consentita anche nei parchi, lì dove gli animali trovano rifugio e i cittadini, bambini, donne, uomini possono godersi la natura;

    la caccia verrebbe aperta anche ai Fringuelli, ai Passeri, alle Peppole, a molte specie di Oche, agli splendidi Francolini di monte, ai Gabbiani e ad altre specie protette;

    si caccerebbe anche nei periodi primaverili ed estivi, nei delicatissimi periodi di migrazione e riproduzione degli animali;

    sarebbe di nuovo permesso esporre animali selvatici, vivi, morti o fatti a pezzi nelle piazze, nella feste, nelle sagre di paese;

    i maggiori reati legati alla caccia, anche quelli più gravi, verrebbero depenalizzati e trasformati in semplici infrazioni amministrative, con il risultato che il bracconaggio diventerebbe un'attività semi-legale.

    Se ne avete voglia, firmate >> QUI <<

    Ultima modifica di paky : 27-02-2004 alle ore 21.43.36
    ...love is passion, obsession, someone you can't live without.
    I say fall head over heels.
    Find someone you can love like crazy and who'll love you the same way back.
    How do you find him? Well, forget your head and listen to your heart.
    'Cause the truth is that there's no sense living your life without this.
    To make the journey and not fall deeply in love... well, you haven't lived a life at all.
    But you have to try, because if you haven't tried, you haven't lived.

    Meet Joe Black

  2. #2
    Iggy
    Ospite non registrato

    Re: Campagna LIPU contro la liberalizzazione della caccia

    Originariamente postato da paky
    la caccia sarebbe consentita anche nei parchi, lì dove gli animali trovano rifugio e i cittadini, bambini, donne, uomini possono godersi la natura;
    Ahahahahah ma chi ha sparato 'sta cazzata?
    Già me lo vedo il bracconiere che apre il fuoco contro un fringuello appoggiato sul braccio di un bimbo di tre anni... Centro! MiTTicooooo! Ma baaaaaaffanculo...

    p.s.: non ce l'ho con te Paky, a scanso di equivoci, troppo spesso scatenatisi per le mie fesserie...

  3. #3
    flame81
    Ospite non registrato
    Io ho firmato.....vero o falso non importa...... l'importante e non rischiare queste cattiverie contro animali innocenti!!!

  4. #4
    Postatore Epico L'avatar di paky
    Data registrazione
    25-06-2002
    Residenza
    Napoli
    Messaggi
    6,026
    Falso? Ragazzi stiamo parlando della LIPU non dei primi venuti...

    Iggy lo so che non ce l'hai con me, d'altra parte io ho solo copiato ciò che c'è scritto sul sito... cerco la proposta di legge se volete...
    ...love is passion, obsession, someone you can't live without.
    I say fall head over heels.
    Find someone you can love like crazy and who'll love you the same way back.
    How do you find him? Well, forget your head and listen to your heart.
    'Cause the truth is that there's no sense living your life without this.
    To make the journey and not fall deeply in love... well, you haven't lived a life at all.
    But you have to try, because if you haven't tried, you haven't lived.

    Meet Joe Black

  5. #5
    Postatore Epico L'avatar di paky
    Data registrazione
    25-06-2002
    Residenza
    Napoli
    Messaggi
    6,026
    Il più grave attacco alla natura, alla fauna selvatica e alla biodiversità della storia della nostra Repubblica

    Le nove proposte di modifica alla Legge 157/92 (Tutela degli animali selvatici e disciplina della caccia) raffigurano uno scenario gravissimo che, pur nella già drammatica situazione dell'ambiente italiano, non riuscivamo davvero a figurarci.

    La fauna selvatica diventerebbe res nullius, cosa di nessuno.

    La Legge 157 del '92, l'unica legge italiana di tutela generale degli animali selvatici, aveva ribadito solennemente, già all'Articolo 1, il principio dell'indisponibilità della fauna selvatica: gli animali selvatici sono un patrimonio comune, preziosissimo, tutelato nell'interesse di sé stesso e dell'umanità,in ricevimento della Direttiva Uccelli e della Direttiva Habitat, della Convenzione di Bonn, della Convenzione di Berna, della Convenzione di Parigi, delle indicazioni del Consiglio dell’Unione Europea. Ora questa grande conquista rischia di scomparire nel nulla..

    A seguire, nove considerazioni generali su quello che potrà significare, per gli animali selvatici, la natura e la società italiani, l'eventuale nuova legge, il suo spirito e la sua "lettera".

    1) La nuova legge ripristinerebbe lo stato di "nullità" per la quasi totalità degli animali selvatici. Gli uccelli migratori tornerebbero ad essere res nullius (cosa di nessuno), una condizione giuridica e pratica del tutto incompatibile con qualsivoglia idea di tutela della natura. Come e perché si dovrebbe proteggere qualcosa che è di nessuno, che è nulla? Secondo la nuova 157, proteggere gli uccelli migratori non avrebbe più alcun senso, alcuna ragione di essere.

    2) L'insieme di queste modifiche proposte trasformerebbe palesemente la legge in modo che essa non costituisca più una norma "per la protezione della fauna selvatica e per il prelievo venatorio", come recita oggi il suo stesso titolo, ma solo una norma "per il prelievo venatorio". In pratica, l'Italia non avrebbe più alcuna legge specifica per la tutela degli animali selvatici! Le specie protette perderebbero di significato, la stagione venatoria verrebbe anticipata e prolungata (ai periodi di migrazione e riproduzione), il territorio nazionale (compresi parchi e riserve naturali, rotte migratorie, siti di grande importanza) sarebbe completamente ridisegnato in funzione della caccia, piegato agli interessi venatori. Tutto ciò, nonostante l'eccezionale importanza geografica dell'Italia, vero ponte per i migratori che si spostano dall'Europa all'Africa e viceversa.

    3) Per queste stesse ragioni, l'Italia cancellerebbe il recepimento della Direttiva Uccelli (79/409/CEE) avvenuto nel 1992, appunto, con la Legge 157. La Direttiva Uccelli, ricordiamolo, è finalizzata alla protezione degli uccelli selvatici in Europa. In Italia, la Direttiva Uccelli cesserebbe totalmente di essere operativa.

    4) Mentre il "popolo migratore" diventa cosa di nessuno, la fauna stanziale diviene patrimonio dei Comprensori Provinciali di Caccia (!!!). Lo Stato non avrebbe più alcuna potestà sugli animali selvatici. Ogni tipo di progetto, ricerca, azione di conservazione naturalistica sugli animali selvatici si trasformerebbe così in un enorme buco nero, in un'attività schizofrenica e parcellizzata, difficilmente realizzabile, inutile. La scienza e la conservazione della natura perderebbero ogni rilievo sostanziale; gli animali selvatici esisterebbero solo per essere cacciati. E' beffardo, peraltro, che la legge continui a parlare di Centri di Soccorso per gli animali selvatici feriti. Come dire: "rimetteteceli a posto in fretta. Il fucile è ancora caldo!". Tutto questo oggi, quando le specie animali si estinguono, gli habitat si riducono e il buon senso vorrebbe una maggiore, più seria e concreta difesa della biodiversità e del patrimonio naturale.

    5) Le modifiche alla 157 trasformerebbero questa legge in una palese e clamorosa violazione della Costituzione Italiana in materia ambientale. L'articolo 117 della Costituzione sancisce infatti la potestà esclusiva dello Stato (e non certo dei Comprensori Provinciali!) sull'ambiente e sugli ecosistemi. Gli animali selvatici sono il cuore degli ecosistemi. Questa legge violerebbe la Costituzione, senza pudore, senza finzioni, senza freni.

    6) Tutti i reati penali legati alla caccia verrebbero trasformati in mere infrazioni amministrative, punibili con semplice multa. In questo modo si aprirebbe la strada alla totale indisciplina legalizzata. La cattura, detenzione, abbattimento di uccelli super-protetti come aquile, falchi, cicogne, fenicotteri, orsi, stambecchi, camosci, mufloni; caccia nei giardini urbani e nei campi sportivi; utilizzo di richiami vivi, uccelli accecati o mutilati; caccia da autoveicoli... Fare i bracconieri, insomma, non sarà più reato penale. In un colpo solo, il bracconaggio in Italia sarebbe in quanto tale cancellato! Cacciatori e bracconieri diventerebbero sostanzialmente la stessa cosa, salvo una multa. Una parte importante dello stesso mondo venatorio si è detta allibita e umiliata da una cosa simile.

    7) Così, anche sparare da una macchina in movimento, se si volesse provare questa emozione pagando una semplice ammenda (giusto nel caso si venga scoperti), diventerà un'attività praticamente ordinaria, una semplice scappatella amministrativa. Sparare in zone vietate altrettanto. Sparare tutto l'anno, da Gennaio a Dicembre idem. Risultato: chi potrà sentirsi sicuro di andare in giro, in campagna, in un bosco, in montagna, in un giardino urbano, senza il timore di essere impallinato? Aspetto davvero inquietante, quest'ultimo: una liberalizzazione del trasporto e dell'uso di armi da fuoco, in un paese che già conta decine di vittime all'anno causate dalla caccia.

    8) Nel 1865 la fauna selvatica era considerata res nullius, e tuttavia nei terreni privati non si poteva cacciare. Nel 2002 la fauna selvatica tornerà ad essere res nullius, ma nei terreni privati si può cacciare eccome Infatti, raggirando una sentenza della Corte europea dei Diritti dell'uomo, la nuova legge continuerà a permetterlo! 2002 meno 1865 è uguale a 137. La nuova legge assomiglia terribilmente ad una profonda "involution", un salto indietro, come minimo, di 137 anni. Inoltre, nel 1865 l'Italia era unita. Oggi sarà divisa per "Comprensori Provinciali".


    firmato da una serie di associazioni napoletane tra cui WWF Napoli, LIPU, Circolo Legambiente

    dal sito www.progettogaia.it

    ho tagliato commenti di tipo "politico", il testo integrale lo trovate sul sito
    ...love is passion, obsession, someone you can't live without.
    I say fall head over heels.
    Find someone you can love like crazy and who'll love you the same way back.
    How do you find him? Well, forget your head and listen to your heart.
    'Cause the truth is that there's no sense living your life without this.
    To make the journey and not fall deeply in love... well, you haven't lived a life at all.
    But you have to try, because if you haven't tried, you haven't lived.

    Meet Joe Black

  6. #6
    L'avatar di Haruka
    Data registrazione
    30-11-2001
    Residenza
    Montreal - Canada
    Messaggi
    12,895
    Blog Entries
    4
    gia' la caccia andrebbe abolita... estenderla poi proprio nn mi trova d'accordo..
    firmato.

  7. #7
    Postatore Epico L'avatar di Syrinx
    Data registrazione
    28-11-2002
    Residenza
    Salerno
    Messaggi
    6,675
    Blog Entries
    4
    sempre stata contro la caccia
    ho appena firmato
    "Remember me and smile...for it's better to forget than to remember me and cry"

  8. #8

    Ireland Addicted
    L'avatar di arpista
    Data registrazione
    12-08-2002
    Residenza
    toscana in perenne trasferta!
    Messaggi
    5,068
    ragazzi purtoppo è vero, ha ragione paky, solo che la notizia non viene diffusa per loschi motivi! secondo me è una cosa abominevole, ho già firmato l'appello, sia con la LIPU che con la LAC (lega anti caccia)! il problema non è solo per gli animali ma anche per l'ambiente, spero che siano in tanti a firmare!

Privacy Policy