• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 7 di 7

Discussione: Ricevuta o fattura?!

  1. #1

    Ricevuta o fattura?!

    Che voi sappiate è possibile fare una semplice ricevuta di consulenza come psicologo, senza essere iscritti all'enpap e avere la partita iva?!Io sono iscritto all'albo e sto lavorando con una Psicoterpaeuta che mi vorrebbe pagare facendomi fare una ricevuta semplice, posso farla oppure nel momento in cui lavoro come psicologo devo necessariamente fatturare e iscrivermi all'enpap?!

  2. #2
    Postatore Compulsivo L'avatar di arwen
    Data registrazione
    04-07-2002
    Residenza
    in viaggio verso il Paradiso (o qualcosa che ci assomiglia)
    Messaggi
    3,739

    Re: Ricevuta o fattura?!

    no non sei obbligato ad emettere fattura: si chiama "nero" e in Italia è molto diffuso (probabilmente anche presso lo psicoterapeuta di cui parli)... lo puoi pure fare, ma le responsabilità sono tue, ovviamente...

    se invece lavori preso una struttura pubblica penso che il discorso cambi, ma non sono ferrata su come funzioni
    Dott.ssa Chiara Facchetti
    Ordine Psicologi della Lombardia n.12625


    Io credo che le pietre respirino. Non possiamo percepirlo con le nostre brevi vite.

    Siamo tutti nella fogna, ma alcuni di noi guardano alle stelle (Oscar Wilde)

  3. #3

    Riferimento: Ricevuta o fattura?!

    Senza p. iva nessuno può emettere ricevute o fatture.
    La psicoterapeuta potrebbe inserirti come collaboratore occasionale e quindi seguire una procedura specifica dove lei versa i contributi fiscali previsti per la tua figura. Per l'iscrizione all'enpap non saprei darti una risposta ma credo, intuizione, che sia necessaria.

  4. #4
    Postatore Compulsivo L'avatar di arwen
    Data registrazione
    04-07-2002
    Residenza
    in viaggio verso il Paradiso (o qualcosa che ci assomiglia)
    Messaggi
    3,739

    Re: Ricevuta o fattura?!

    se fai la fattura dopo 90 giorni devi iscriverti all'enpap, perchè nella tua fattura sono compresi anche i contributi che devi versare (quindi l'enpap), altrimenti, a logica, la fattura penso non sia valida
    Dott.ssa Chiara Facchetti
    Ordine Psicologi della Lombardia n.12625


    Io credo che le pietre respirino. Non possiamo percepirlo con le nostre brevi vite.

    Siamo tutti nella fogna, ma alcuni di noi guardano alle stelle (Oscar Wilde)

  5. #5
    emmeemme
    Ospite non registrato

    Riferimento: Ricevuta o fattura?!

    salve a tutti, io so che si può emettere una ricevuta, senza avere partita iva, se il guadagno non supera i 5000 euro l'anno....
    Sarebbe (oibò) il mio caso.....ci sto pensando...
    Se ne parla anche in un altro forum qui su ops.

  6. #6
    Partecipante Super Esperto L'avatar di quattrostracci
    Data registrazione
    06-07-2006
    Messaggi
    717

    Re: Ricevuta o fattura?!

    Le collaborazioni occasionali NON possono essere professionali: i soggetti iscritti in albi professionali non possono svolgere collaborazioni occasionali aventi ad oggetto l’attività protetta dall’albo. Essi dovranno inquadrare tale attività come prestazione d’opera intellettuale.

    Ergo fattura e iscrizione ENPAP.

  7. #7

    Riferimento: Re: Ricevuta o fattura?!

    A me risulta che lo psicologo iscritto all'albo NON può fare, con nominata nel contratto la professione,un contratto a progetto (che per definizione chiama a versare i contributi all'inps, - sarebbe diverso se lo facesse come educatore, ad esempio - mentre lo psicologo, lavorando da psicologo, deve versare i contributi all'Enpap), ma PUO' assolutamente, essendo iscritto all'albo, fare un co.co.co (ancora valido per alcune fattispecie come la nostra) e quindi versare i contributi all'Enpap, o essere chiamato per una prestazione occasionale, sotto i 5.000€ annui, non continuativa, e versare i contributi all'Enpap. Attenzione, perchè la differenza la fa il target del nostro servizio: se si è nell'area clinica rivolta a privati la prestazione occasionale, ad esempio, è un problema perchè il privato non può pagare la nostra ritenuta d'acconto a cui la prestazione occasionale è soggetta (non essendo ovviamente sostituo d'imposta), viceversa se per esempio ci chiamano per un intervento ad un convegno (la butto là) in qualità di psicologi - iscritti all'albo - , possiamo comprendere il tutto in una prestazione occasionale, soggetta a ritenuta d'acconto che l'organizzazione o l'ente o l'azienda o chi ci chiama verserà per noi allo stato, e noi ovviamente pagheremo l'Enpap (anche per 100€ incassati, quindi valutare perchè ci sono i minimali: http://www.enpap.it/contribuzione_quanto_pagare.asp).

Privacy Policy