• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 5 di 5
  1. #1

    Come trattare un malato di alzheimer?

    Ciao,
    Avendo un malao di alzheimer in famiglia, secondo me in uno stadio medio-avanzato, capita che creda di trovarsi in un altro posto o che creda delle cose al di fuori della realta', mi chiedo se si debba cercare di fargli capire la sua situazione e dove si trova in quel momento, o se si debba far finta ai suoi occhi che non si affetto da questa malattia e se si debba assecondarlo nelle sue realta immaginarie?
    Ad esempio se va a cena alla casa NUOVA di un parente crede di stare al ristorante, e nonostante uno provi a spiegargli la realta continua a non crederci, e subito dopo rifaccia la stessa affermazione o domanda, anche nel giro di 10 secondi.
    Quindi secondo voi in quel caso si deve far "finta" di stare a un ristorante o bisogna cercarlo di riportare alla realta'?

  2. #2
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di pimo_eli
    Data registrazione
    06-06-2006
    Residenza
    provincia di Varese
    Messaggi
    1,480

    Riferimento: Come trattare un malato di alzheimer?

    Ciao...effettivamente dipende un po' dai casi e dalle situazioni. Da quello che dici effettivametne sembra essere ad uno stadio medio avanzato. Il fatto che rifaccia mille volte la stessa domanda è anche sintomo di una scarsissima capacità di memoria e apprendimento e la vostra risposta risulta essere nuova ogni volta. Nel caso in questione personalmente lascerei perdere e lo lascerei vivere come se fossimo al ristorante. Certo è che se dovesse vivere in un'allucinazione o in un delirio, piano piano entrerei nel suo delirio e lo accompagnerei fuori (ma non è mica sempre semplice).

    Cercare di riportarlo alla realtà può far bene, ma mica sempre. Ricordo di un paziente che chiedeva continuamente della moglie (che era appena morta). Gli comunicammo la morte della moglie 3 volte, e tutte le volte viveva la notizia come fosse la prima volta e la viveva con un cordoglio e un dolore incredibili. Da lì in poi non fu più data quella notizia.... e piano piano il paziente si abituò a non avere accanto la moglie. In quel caso sarebbe stato accanimento riportarlo alla realtà conintuamente.

    Buona serata
    Eli

  3. #3

    Riferimento: Come trattare un malato di alzheimer?

    Grazie della risposta, stavo riflettendo anchio che forse è piu' semplice lasciargli credere cio' che vuole e solo nei casi davvero necessari riportarlo alla realta'...

  4. #4
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di pimo_eli
    Data registrazione
    06-06-2006
    Residenza
    provincia di Varese
    Messaggi
    1,480

    Riferimento: Come trattare un malato di alzheimer?

    non è che è più semplice...spesso è più funzionale... Cmq qualche volta può essere utile, con garbo, aiutarlo a trovare degli agganci che lo riportino su un piano di realtà..ma nelle sitazioni in cui lui ha le competenze e lerisorse per rimanerci sul piano della realtà.

    Buona serata
    Eli

  5. #5

    Riferimento: Come trattare un malato di alzheimer?

    Grazie per il consiglio.
    Ciao.

Privacy Policy