ultimamente ho ricevuto diversi regalini (fra Natale, onomastico, compleanno e festa di S.Luciaa in cui da me si usa scambiarsi piccoli pensieri) e a volte capita di soffermarsi a pensare al fatto che ad un certo "stile" di fare doni e regali corrispondano personalita' e tratti psicologici particolari (insomma, a parte cose eventualmente richieste o fatte su misura per chi le riceve, e' bello riflettere anche sul "tocco personale" dello scegliere una determinata certa cosa, magari un po' particolare e speciale, anziche' un'altra, un determinato modo di presentarla anziche' un altro, ecc): parlo anche di pensieri semplici (quindi non per il valore economico) ma per il pensiero e la scelta in se', anche adatti a qualsiasi sesso ed eta' (non specificatamente di serie o per categorie). comunque, venendo al dunque, in queste varie ricorrenze (in qualche occasione anche senza motivo "comandato"), una persona che non conosco da tanto ma alla quale tengo, che senz'altro ritengo mi ha fatto i seguenti doni: un bio-globo ecosistema (per chi non sa cosa siano siccome prima l'ignoravo anch'io "www.beachworld.it"); una piccolissima bambolina scaciiaguai dentro un fazzolettino d'organza; un libro sui personaggi dannati del mondo dell'arte; un dvd sui cuccioli; alcuni disegni personali (a matita su cartoncino dentro carta d'argento), uno gnometto di creta dipinto ad acquerello. come vedete la persona in questione?