• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 11 di 11
  1. #1
    Postatore Compulsivo L'avatar di joker.the.mad
    Data registrazione
    28-08-2010
    Residenza
    Italia, ed orgoglioso di esserci
    Messaggi
    3,530

    Quando lascia lui, quando lascia lei...

    Volevo proporvi una specie di gioco-riflessione a proposito delle diverse modalità con cui si chiude una storia sentimentale quando a lasciare è lui rispetto a quando a lasciare è lei....
    Ovviamente non c'è nulla di scientifico, solo impressioni senza alcun valore particolare, basate più che altro sulle storie che vedo e sento in giro ( ed in parte, ma solo in piccola parte, sulle mie personali... anzi, talora le vicende sentimentali che mi vedono protagonista seguono canoni diametralmente opposti... ).
    Leggete, se volete, come se fosse un gioco e ditemi che ne pensate...

    Anzitutto: la mia impressione è che lascino più spesso le ragazze rispetto ai ragazzi.. Nel senso che gli uomini sono più restii a chiudere una storia, soprattutto se di lungo corso... Magari più facilmente si concedono scappatelle più o meno importanti, ma, di solito, finchè è possibile tendono a mantenere il rapporto con la fidanzata ufficiale ( o la moglie... ).

    Anche su "quando" la storia viene chiusa ci sono, secondo me, delle differenze...
    E' molto frequente, per esempio, che una ragazza lasci il fidanzato alle soglie del matrimonio... Cosa, invece, rarissima se si tratta di lui... Che, invece, è più probabile che lasci la moglie appena dopo essersi sposati... Oppure in concomitanza della nascita del primo figlio, è piuttosto frequente che lui rimanga preda della classica crisi di Peter Pan, col desiderio di scappare dalle responsabilità e riacciuffare la giovinezza che sembra sfuggirgli ( classico l'esempio del film "L'ultimo bacio" )
    Nella terza età, però, le parti si invertono: l'eventualità che un marito lasci la moglie è piuttosto rara mentre è più frequente il caso di una moglie che, dopo averne sopportate di cotte e di crude durante tutta la vita matrimoniale, una volta che i figli sono cresciuti e andati via da casa, decide di liberarsi di un peso che non riesce più a sopportare e lascia il marito.

    Ma dove le differenze dei sessi sono più marcate è nelle modalità con cui avviene la rottura: quando è lei a decidere di lasciare, di solito il momento del distacco è preceduto da un lungo, lunghissimo periodo di tormento durante il quale lei soffre, spesso atrocemente, torturandosi impietosamente prima di prendere la decisione... Una volta, però, che la decisione è presa non ci sono ripensamenti e dubbi, il distacco psicologico dalla persona una volta amata è netto, totale, definitivo: il lutto è già elaborato e lei è pronta a ricominciare a vivere senza il suo ex...
    Tutto il contrario quando è lui a lasciare: di solito la decisione è improvvisa, impulsiva... Il periodo di elaborazione segue dopo la rottura, con lui che si fa prendere dai dubbi, dai ripensamenti...
    Pur essendo stato lui a lasciare non si decide a tagliare di netto, continua a mantenere i contatti, fa fatica a distaccarsi definitivamente.... Magari lancia dei messaggi contraddittori che confondono la ragazza e la illudono, talora, che la decisione sia reversibile... E' raro che sia così, spesso è solo un segno della codardia che contraddistingue gli uomini in campo sentimentale e dei sensi di colpa da cui si fanno prendere...

    In definitiva: quando lasciano le donne, mediamente, sono più impietose ma più oneste; gli uomini apparentemente meno bruschi ma, di fatto, più vigliacchi...

    Che ne dite? Ho scritto solo delle stupidaggini o, magari, ho solo riportato dei luoghi comuni?
    Eventuali commenti sono apprezzati...

  2. #2
    Partecipante Figo L'avatar di *Stardreamer*
    Data registrazione
    30-10-2009
    Residenza
    Napoli
    Messaggi
    761

    Riferimento: Quando lascia lui, quando lascia lei...

    Stardreamer Odiaaaaaa tutto ciò!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    "L'immaginazione è più importante della conoscenza."


  3. #3
    Postatore Compulsivo L'avatar di joker.the.mad
    Data registrazione
    28-08-2010
    Residenza
    Italia, ed orgoglioso di esserci
    Messaggi
    3,530

    Riferimento: Quando lascia lui, quando lascia lei...

    Citazione Originalmente inviato da *Stardreamer* Visualizza messaggio
    Stardreamer Odiaaaaaa tutto ciò!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    Non te la prendere con me, però, io non c'entro niente, mica li ho fatti io così gli uomini e le donne...

  4. #4
    Partecipante Figo L'avatar di *Stardreamer*
    Data registrazione
    30-10-2009
    Residenza
    Napoli
    Messaggi
    761

    Riferimento: Quando lascia lui, quando lascia lei...

    ahahahahaha!!!!!No ma prometti che collaborerai a cambiare le cose!ahahahahahaha
    "L'immaginazione è più importante della conoscenza."


  5. #5
    Giuseppina83
    Ospite non registrato

    Riferimento: Quando lascia lui, quando lascia lei...

    Joker, quello che hai scritto è in buona parte corretto, hai ragione, però sai c'è sempre l'eccezione che conferma la regola ... E non lo dico solo in base alla mia recente esperienza come potrebbe sembrare ...
    Le ragazze sono più riflessive, insicure, a rompere una relazione ci pensano due volte e quindi possono finire per non farlo ... Gli uomini li vedo più sicuri e forti e quindi se li fai arrabbiare ci mettono poco a mandarti a quel paese, e ci pensano meno ...
    In pratica quello che hai detto lo condivido, ma proprio per come li hai descritti, uomo e donna, potrebbe succedere l'opposto, quello che hai scritto avere conseguenze opposte ...
    Sinceramente se un uomo lascia non lo vedo sempre poi così tanto in preda a ripensamenti ...
    Un pò penso che l'uomo stia bene anche senza la donna, mentre la donna sta male senza l'uomo e quindi a volte ci sono eccezioni a quello che hai scritto che è giusto ...

    Ma non tenere in considerazione il mio punto di vista, vedo le cose in modo mooolto particolare
    Prevedo sassi in arrivo ma va bene

  6. #6
    Postatore Compulsivo L'avatar di joker.the.mad
    Data registrazione
    28-08-2010
    Residenza
    Italia, ed orgoglioso di esserci
    Messaggi
    3,530

    Riferimento: Quando lascia lui, quando lascia lei...

    Citazione Originalmente inviato da Giuseppina83 Visualizza messaggio
    Joker, quello che hai scritto è in buona parte corretto, hai ragione, però sai c'è sempre l'eccezione che conferma la regola ... E non lo dico solo in base alla mia recente esperienza come potrebbe sembrare ...
    Le ragazze sono più riflessive, insicure, a rompere una relazione ci pensano due volte e quindi possono finire per non farlo ... Gli uomini li vedo più sicuri e forti e quindi se li fai arrabbiare ci mettono poco a mandarti a quel paese, e ci pensano meno ...
    In pratica quello che hai detto lo condivido, ma proprio per come li hai descritti, uomo e donna, potrebbe succedere l'opposto, quello che hai scritto avere conseguenze opposte ...
    Sinceramente se un uomo lascia non lo vedo sempre poi così tanto in preda a ripensamenti ...
    Un pò penso che l'uomo stia bene anche senza la donna, mentre la donna sta male senza l'uomo e quindi a volte ci sono eccezioni a quello che hai scritto che è giusto ...

    Ma non tenere in considerazione il mio punto di vista, vedo le cose in modo mooolto particolare
    Prevedo sassi in arrivo ma va bene
    Forse mi sono espresso male, ma, parlando di ripensamenti io volevo soprattutto porre l'accento sul fatto che l'uomo elabora l'idea della separazione "dopo" aver lasciato la propria ragazza.. Per cui le inevitabili crisi connesse al distacco se le vive appunto dopo averlo già attuato... Avere le crisi non significa necessariamente ritornare sui propri passi, anzi quasi mai è così... E quando capita, una recidiva è quasi la regola....
    P.S. Perchè mai dovrei tirarti i sassi...
    P.P.S. Supporre che un uomo stia bene senza una donna è un'idea tua, quella si legata al particolare momento che stai vivendo... Di norma non è così.
    Ultima modifica di joker.the.mad : 27-12-2010 alle ore 14.47.23

  7. #7
    Partecipante Affezionato L'avatar di freudiana92
    Data registrazione
    24-09-2010
    Residenza
    Terracina
    Messaggi
    112

    Riferimento: Quando lascia lui, quando lascia lei...

    Citazione Originalmente inviato da joker.the.mad Visualizza messaggio
    Ma dove le differenze dei sessi sono più marcate è nelle modalità con cui avviene la rottura: quando è lei a decidere di lasciare, di solito il momento del distacco è preceduto da un lungo, lunghissimo periodo di tormento durante il quale lei soffre, spesso atrocemente, torturandosi impietosamente prima di prendere la decisione... Una volta, però, che la decisione è presa non ci sono ripensamenti e dubbi, il distacco psicologico dalla persona una volta amata è netto, totale, definitivo: il lutto è già elaborato e lei è pronta a ricominciare a vivere senza il suo ex...
    Tutto il contrario quando è lui a lasciare: di solito la decisione è improvvisa, impulsiva... Il periodo di elaborazione segue dopo la rottura, con lui che si fa prendere dai dubbi, dai ripensamenti...
    Pur essendo stato lui a lasciare non si decide a tagliare di netto, continua a mantenere i contatti, fa fatica a distaccarsi definitivamente.... Magari lancia dei messaggi contraddittori che confondono la ragazza e la illudono, talora, che la decisione sia reversibile... E' raro che sia così, spesso è solo un segno della codardia che contraddistingue gli uomini in campo sentimentale e dei sensi di colpa da cui si fanno prendere...

    In definitiva: quando lasciano le donne, mediamente, sono più impietose ma più oneste; gli uomini apparentemente meno bruschi ma, di fatto, più vigliacchi...

    Che ne dite? Ho scritto solo delle stupidaggini o, magari, ho solo riportato dei luoghi comuni?
    Eventuali commenti sono apprezzati...
    Ecco sono molto d' accordo su questa parte..ank io mi sono trovata a lasciare dopo un periodo di sofferenza e indecisione per poi riprendere la mia vita velocemente!!
    Amore non è amore se muta quando nell'altro scorge mutamenti o se tende a recedere quando l'altro si allontana. Esso è termine fisso che domina le tempeste e non vacilla mai, esso è la stella di ogni sperduta barca, il cui potere è ignoto pur se ne misuriamo l'elevatezza. [..] Amore non muta in brevi ore e settimane, ma impavido resiste sino al giorno del giudizio.


  8. #8
    Giuseppina83
    Ospite non registrato

    Riferimento: Quando lascia lui, quando lascia lei...

    Citazione Originalmente inviato da joker.the.mad Visualizza messaggio
    P.S. Perchè mai dovrei tirarti i sassi...
    No, era per dire che capisco benissimo che il mio pensiero può non essere condiviso, e che ci possa essere chi la pensa diversamente ...

  9. #9
    Postatore Epico L'avatar di kyoko226
    Data registrazione
    05-10-2006
    Residenza
    cagliari
    Messaggi
    17,569

    Riferimento: Quando lascia lui, quando lascia lei...

    Citazione Originalmente inviato da freudiana92 Visualizza messaggio
    Ecco sono molto d' accordo su questa parte..ank io mi sono trovata a lasciare dopo un periodo di sofferenza e indecisione per poi riprendere la mia vita velocemente!!
    non scrivere con il linguaggio sms..è vietato dal regolamento..


    da leggere per favore:


    regolamento ops

  10. #10
    Postatore Epico L'avatar di Antinomica
    Data registrazione
    22-03-2008
    Residenza
    al mare
    Messaggi
    9,035

    Riferimento: Quando lascia lui, quando lascia lei...

    In generale forse vale questo concetto. Personalmente non lo rispecchio.Posso tormentarmi prima di lasciare, ma mi riesce difficile tagliare di netto (anzi è una cosa che non mi piace fare). Soprattutto se la storia è stata importante. Certo posso non tornare più sui miei passi, ma non riesco ad essere del tutto razionale per cui mi viene facile lasciarmi coinvolgere dall'altro e magari continuare a vederlo, a parlargli. Per converso invece ho conosciuto diversi uomini che quando hanno chiuso la relazione, lo hanno fatto in modo definitivo.Senza nemmeno mantenere il minimo contatto, che so, per sapere se la propria ex era ancora viva
    Sicuramente, a parte la differenza di genere, giocano molto il carattere e la sensibilità di una persona.
    L'uomo probabilmente, in generale, è più "pigro", una volta accasatosi tende a non mettersi troppo in discussione.Semmai si limita a qualche svago al di fuori della coppia. E il fatto di essere in grado di vivere relazioni brevi senza coinvolgimento gli permette di non stare troppo male, dentro ad una relazione, di non soffocare.La donna forse più cervellotica, macina pensieri, se qualcosa non va, fino a quando magari con coraggio arriva a capire che una storia è giunta al capolinea. Senza generalizzare, io credo che la donna solitamente investa di più nella relazione e non gli piaccia qualcosa "a metà".E quindi una volta che investe molte delle sue energie dentro ad una storia vuole il massimo.
    Ultima modifica di Antinomica : 27-12-2010 alle ore 22.12.06
    C'era una stella che danzava e sotto quella sono nata (W. Shakespeare)



  11. #11
    Postatore Compulsivo L'avatar di joker.the.mad
    Data registrazione
    28-08-2010
    Residenza
    Italia, ed orgoglioso di esserci
    Messaggi
    3,530

    Riferimento: Quando lascia lui, quando lascia lei...

    Io credo che il motivo principale per cui gli uomini lasciano all'improvviso senza una lunga "preparazione" che preceda il distacco, stia nel fatto che, di norma, gli uomini non amano soffrire...
    Non voglio dire che le donne, al contrario, siano tutte masochiste, ma sta di fatto che tra le ragazze è più frequente una certa tendenza a crogiolarsi nel tormento interiore e nell'indecisione che, invece, è più rara negli uomini ( naturalmente sto generalizzando e, come tutte le generalizzazioni, il mio ragionamento ha dei limiti... ).
    La decisione del distacco avviene in una donna al culmine della sofferenza, quando proprio non ne può più: è per questo, che poi, appare così decisa, quasi cinica nei confronti del suo ex... Ha già pianto tutte le lacrime che poteva e doveva, non c'è più spazio per la sofferenza... Almeno non per quel ragazzo: per lei è ormai un estraneo, anzi peggio di un estraneo, non esiste semplicemente più come uomo, fosse anche l'ultimo maschio rimasto sulla Terra...
    Il ragazzo che lascia ( parlo, naturalmente, di un "bravo" ragazzo, non un delinquente o uno stronxo congenito: semplicemente un ragazzo che non ama più... ) non si comporta quasi mai così....
    Si fa cogliere dai sensi di colpa per quello che ha fatto e non considera quasi mai la sua ex totalmente un'estranea, continua a sentirsi responsabile nei suoi confronti, tenderebbe ancora, se capitasse l'occasione, a proteggerla.... Paradossalmente può provare persino un pizzico di gelosia se lei si dovesse mettere subito con un altro...

Privacy Policy