• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 7 di 7
  1. #1
    Partecipante L'avatar di magnetti
    Data registrazione
    04-11-2010
    Messaggi
    35

    "appuntamento con la morte" SISTEMA COGNITIVO ALLA PROVA

    Per tutta la vita le certezze rappresentano una unità fondamentale per il sereno svolgimento della nostra esistenza.
    Qualcuno le ricerca nelle fede, altri attraverso il mito, altri nelle scienze esatte. Queste certezze vengono messe a dura prova quando la morte si presenta improvvisamente sul nostro “cammino”.
    Cosa succede al nostro sistema cognitivo quando ci troviamo in procinto di morire? Penso che la letterratura sia povera di riferimenti perchè chi ha vissuto questo tipo di esperienza difficilmente è stato in grado di descriverla di modo da poterla rendere intelleggibile allo psicologo. Spesso in detta condizione la mente, sia per motivi psicologici che ormonali, lascia il posto alla perdita di vigilanza e di orientamento e tutte le emozioni, comunque vissute, vengono elaborate e trasformate attraverso la ricostruzione immaginaria del soggetto.
    Pur essendo stato, in un lontano passato, molto religioso mi sono trovato, qualche anno fa ad affrontare la morte sprovvisto di fede, di miti, di credenze e di tutte quelle certezze che illudono i potenti alla ricerca dell'immortalità.
    Collpito improvvisamente da una lama rotante alla base del collo ho riportato la resezione dell'arteria succlavia, oltre altri grossi vasi, plesso brachiale, polmone ecc.. Per aver spesso letto che in dette circostanze i minuti utili si riducono 6/8 ho avuto subito la percezione che se non avessi reagito sarei morto.
    Analisi delle emozioni: Colpo della lama “stupore e incredulità”
    alterazione dello schema corporeo “posso vivere anche senza un braccio”
    “Devo chiamare il 118”
    Arivva mia moglie e le dico “sto morendo chiama l'elicottero”
    “buttatomi” a terra per comprimere l'emitorace interessato penso “che peccato lasciare la luce con tutte le meraviglie della natura”. Quando arriva l'equipe verso in una pozza di sangue e sento la voce del medico che sconvolto dice “lo stiamo perdendo” e penso “non devo dormire!”prima di “salire “sull'elicottero sento un soccorritore a terra che afferma “ non ce la fa neppure ad arrivare all'ospedale”, penso “ma perchè lo grida”. La corsa per arrivare alle sale operatorie è stata terribile, il medico, che ho poi saputo con esperienze di guerra, continuava ad urlare “lo perdo e poi, l'ho perso!”.
    Ricordo di essere entrato in sala operatoria fino all'anestesia ed ho pensato “sono salvo!”. Tot. 30 sacche di plasma trasfuse (solo in sala operatoria!) Quando mi sono risvegliato in rianimazione ho pensato “sono sotto controllo”.
    Il successo del salvataggio ha gratificato l'equipe medica al punto di complimentarsi continuamente con me e con mia moglie, come se l'esito fosse stato determinato esclusivamente dal paziente. Nei giorni seguenti sono stato interrogato da un neurologo e da medici che increduli verificavano le mie descrizioni dei fatti con riscontri oggettivi. Probabilmente il caso, per la sua unicità, stava per entrare nella letteratura di Medicina vascolare.
    In parole povere per tutto il periodo dell'incidente ho mantenuto un livello di vigilanza tale da ricordarmi volti ed espressioni verbali di tutti coloro che hanno partecipato al mio salvataggio.
    Da interviste successive a vascolari e neurologi mi è stato confermato che se avessi subito una caduta dell'attenzione, con la perdita di vigilanza, le mie catecolamine non avrebbero provveduto a garantiure un livello pressorio sufficiente alll'ossigenazione dei tessuti.
    Nel mio caso, non potendomi confortare di una fede o credenza ho dovuto appellarmi alla “coscienza del reale” attivandomi nel controllo mentale della situazione. Qualcuno dirà che sono un “materialista” ma di fatto è stata la mia realistica “accettazione della realtà” a mobilitare la mia riserva vitale.

    Grazie per l'attenzione

    Dante

  2. #2
    Partecipante Assiduo L'avatar di sabry_pg
    Data registrazione
    05-10-2009
    Residenza
    Faenza
    Messaggi
    210

    Riferimento: "appuntamento con la morte" SISTEMA COGNITIVO ALLA PROVA

    Non ho parole. Solo Grazie.

  3. #3
    Partecipante Esperto L'avatar di atlante.9h20
    Data registrazione
    21-12-2007
    Residenza
    linea di confine
    Messaggi
    467

    Riferimento: "appuntamento con la morte" SISTEMA COGNITIVO ALLA PROVA

    O__O interessantissima questa riflessione.. ho fatto ora una tesi proprio su morte credenze e speranza .. a breve dovrei pubblicarci qualcosa se riesco..

  4. #4
    Partecipante Assiduo L'avatar di sabry_pg
    Data registrazione
    05-10-2009
    Residenza
    Faenza
    Messaggi
    210

    Riferimento: "appuntamento con la morte" SISTEMA COGNITIVO ALLA PROVA

    Citazione Originalmente inviato da atlante.9h20 Visualizza messaggio
    O__O interessantissima questa riflessione.. ho fatto ora una tesi proprio su morte credenze e speranza .. a breve dovrei pubblicarci qualcosa se riesco..
    Ciao, scusa ma, se posso saperlo, la tua tesi era più incentrata sul piano dinamico-clinico o cognitivo?

  5. #5
    Partecipante Esperto L'avatar di atlante.9h20
    Data registrazione
    21-12-2007
    Residenza
    linea di confine
    Messaggi
    467

    Riferimento: "appuntamento con la morte" SISTEMA COGNITIVO ALLA PROVA

    mooolto dinamico e poco cognitivo

  6. #6
    Postatore Compulsivo L'avatar di ste203xx
    Data registrazione
    04-08-2003
    Residenza
    Latina-Roma
    Messaggi
    3,140

    Riferimento: "appuntamento con la morte" SISTEMA COGNITIVO ALLA PROVA

    esperienza davvero commovente! Complimenti

  7. #7
    Partecipante Assiduo L'avatar di sabry_pg
    Data registrazione
    05-10-2009
    Residenza
    Faenza
    Messaggi
    210

    Riferimento: "appuntamento con la morte" SISTEMA COGNITIVO ALLA PROVA

    Citazione Originalmente inviato da atlante.9h20 Visualizza messaggio
    mooolto dinamico e poco cognitivo
    ok grazie

Privacy Policy