• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 25
  1. #1
    Partecipante Affezionato
    Data registrazione
    23-08-2006
    Messaggi
    118

    si può fare lo psicologo a domicilio?

    considerando che all'inizio aprirsi uno studio è una spesa onerosa si può praticare questa soluzione? sul codice deontologico non c'è scritto che non è possibile..

  2. #2
    Partecipante Super Esperto
    Data registrazione
    26-07-2003
    Messaggi
    743

    Riferimento: si può fare lo psicologo a domicilio?

    Sul codice deontologico non ci sono scritte tante cose... ma questo non significa che siano compatibili con la professione...
    Dato che secondo me si porrebbero non pochi problemi di setting e pratici (spostandoti di ora in ora avresti i tempi morti di trasporto e potresti fare meno colloqui, quindi alla fine per i tuoi pazienti sarebbe ancora più oneroso che contribuire ai costi dello studio) penserei a soluzioni meno "creative" e più solide, quali la condivisione con qualche collega (anche per frazioni di giornata) o l'appoggio a studi medici o associazioni di volontariato che prestino la sede fronte di un minor costo per gli utenti.
    Vimae

  3. #3
    Postatore Compulsivo L'avatar di arwen
    Data registrazione
    04-07-2002
    Residenza
    in viaggio verso il Paradiso (o qualcosa che ci assomiglia)
    Messaggi
    3,739

    Re: Riferimento: si può fare lo psicologo a domicilio?

    Aggiungo che in qualunque città ci sono associazioni, gruppi, centri ecc che offrono studi a prezzi modici... nemmeno io ho uno studio mio, ma ho tre posti dove vedere pazienti e promuovermi...
    andare a casa dei pazienti è impensabile anche per ragioni pratiche, tra cui cito, liberamente:
    1) se c'è un paziente con problemi ad esempio di aggressività, andare a casa sua rischia di essere pericoloso
    2) se è un paziente depresso o con una sindrome ossessivo-compulsiva la casa potrebbe essere oggettivamente impresentabile, quindi perderesti il paziente
    3) se ci sono bambini e il paziente è solo a casa? che fai? fai la seduta mentre questi ti strillano intorno e magari la madre piange raccontandoti le peggio cose? oppure ti apparti in una stanza e i bambini nel frattempo stanno da soli e chissà che combinano? (questa non è una domanda generica, esperienza personale: una signora una volta mi è arrivata a colloquio con dietro il bambino di 5 anni, lasciandolo fuori dalla porta, da solo, e chiaramente il bimbo ha interrotto 2 volte la seduta per entrare perchè si annoiava e non c'era nessuno con me in studio a cui affidarlo... una mia collega ha in terapia una bimba, la madre l'accompagna in studio portandosi dentro anche il cane...)
    4) se vedi bambini, ci sono dei giochi/strumenti apposta da usare...se vai a casa che fai, ti porti dietro un furgoncino con l'attrezzatura?
    5) se in casa ci sono persone che sono ostili al paziente o colludono con il sintomo, perchè "fa comodo" avere una persona con una patologia in casa (per mille motivi), andare a casa loro significa non dare - dal punto di vista materiale, oltre che simbolico - al paziente la possibilità di uscirne, e quindi fare qualcosa di totalente inutile

    ...mi fermo qui, ma ce ne sono mille di altre ragioni. Prima di tutto, il fatto che siamo professionisti, e quindi dobbiamo offrire un servizio PROFESSIONALE... se mi fa male un dente, e il dentista mi dice "vengo a casa sua e mi porto dietro l'attrezzatura indispensabile", io non lo faccio nemmeno entrare!
    Idem per noi, purtroppo i costi ci sono ma non sono insormontabili .... va bene essere preoccupati del futuro lavorativo, ma così finiamo a violare le norme deontologiche (che possono essere anche implicite)

    a presto
    Chiara
    Dott.ssa Chiara Facchetti
    Ordine Psicologi della Lombardia n.12625


    Io credo che le pietre respirino. Non possiamo percepirlo con le nostre brevi vite.

    Siamo tutti nella fogna, ma alcuni di noi guardano alle stelle (Oscar Wilde)

  4. #4
    Partecipante Figo L'avatar di klaudia82
    Data registrazione
    20-09-2007
    Residenza
    in un meraviglioso paesino del nord
    Messaggi
    862

    Riferimento: si può fare lo psicologo a domicilio?

    io invece chiedo se è possibile avere lo studio presso il proprio domicilio...

    grazie

  5. #5
    Partecipante Super Esperto
    Data registrazione
    26-07-2003
    Messaggi
    743

    Riferimento: si può fare lo psicologo a domicilio?

    Se hai la possibilità di avere un ingresso separato sì, anche se comunque mi porrei dei problemi rispetto alla possibilità di incotnrare familiari che girano per casa o di sentire rumori/odori che fanno riferimento alla tua intimità.
    L'ideale forse è appoggiarsi ad uno studio ad ore o prendere la mezza giornata insieme magari ad un'altra collega: mezza giornata ti costa fra i 50 e gli 80 euro ma difficilmente all'inizio si riempiono 4 o 5 ore, quindi dividendo l'affitto in 2 si può contare su un paio d'ore ma avere la professionalità necessaria...
    Tieni anche conto che fare uno studio a casa tua ti richiederebbe inizialmente le spese di mobilio (non puoi mica ricevere in una cucina), che secondo me corrispondono almeno ad un'annualità di studio a mezza giornata.
    Vimae

  6. #6
    Partecipante Figo L'avatar di klaudia82
    Data registrazione
    20-09-2007
    Residenza
    in un meraviglioso paesino del nord
    Messaggi
    862

    Riferimento: si può fare lo psicologo a domicilio?

    Citazione Originalmente inviato da Vimae Visualizza messaggio
    Se hai la possibilità di avere un ingresso separato sì, anche se comunque mi porrei dei problemi rispetto alla possibilità di incotnrare familiari che girano per casa o di sentire rumori/odori che fanno riferimento alla tua intimità.
    L'ideale forse è appoggiarsi ad uno studio ad ore o prendere la mezza giornata insieme magari ad un'altra collega: mezza giornata ti costa fra i 50 e gli 80 euro ma difficilmente all'inizio si riempiono 4 o 5 ore, quindi dividendo l'affitto in 2 si può contare su un paio d'ore ma avere la professionalità necessaria...
    Tieni anche conto che fare uno studio a casa tua ti richiederebbe inizialmente le spese di mobilio (non puoi mica ricevere in una cucina), che secondo me corrispondono almeno ad un'annualità di studio a mezza giornata.
    dal momento che non ho nessun cliente certo in agenda mi sembra assurdo aprire uno studio pagando 400 euri al mese senza avere entrate!e dal momento che esiste la possibilità per noi psicologi di AVVIARE lo studio dove ci fa più comodo...perchè no? nel senso di avere una 'base sicura', un aggancio nel caso si presentasse l'occasione magari dopo aver aspettato mesi senza alcun contatto.
    ho la casa nuova con una stanza che sto usando io stessa come studiolo quindi con tanto di scrivania sedia e arredo connesso. ovvio che poi quando arriveranno bimbi tale stanza la userò per le camerette ma per ora farci un bello studio professionale non sarebbe male.
    quello che mi fa pensare è comunque l'intrusività nel proprio ambiente domestico e perciò nella propria intimità...però stavo pensando proprio di separare con separè le varie zone in modo che il cliente arrivi direttamente sul corridoio senza vedere altrove (cucina e soggiorno). il bagno poi lo rendo il più asettico possibile (niente bagnoschiuma o spugne in vista per intenderci).

    chi avesse altre critiche costruttive si faccia avanti....grazie!

  7. #7
    Partecipante Assiduo
    Data registrazione
    12-04-2007
    Messaggi
    228

    Riferimento: si può fare lo psicologo a domicilio?

    Citazione Originalmente inviato da klaudia82 Visualizza messaggio
    dal momento che non ho nessun cliente certo in agenda mi sembra assurdo aprire uno studio pagando 400 euri al mese senza avere entrate!e dal momento che esiste la possibilità per noi psicologi di AVVIARE lo studio dove ci fa più comodo...perchè no? nel senso di avere una 'base sicura', un aggancio nel caso si presentasse l'occasione magari dopo aver aspettato mesi senza alcun contatto.
    ho la casa nuova con una stanza che sto usando io stessa come studiolo quindi con tanto di scrivania sedia e arredo connesso. ovvio che poi quando arriveranno bimbi tale stanza la userò per le camerette ma per ora farci un bello studio professionale non sarebbe male.
    quello che mi fa pensare è comunque l'intrusività nel proprio ambiente domestico e perciò nella propria intimità...però stavo pensando proprio di separare con separè le varie zone in modo che il cliente arrivi direttamente sul corridoio senza vedere altrove (cucina e soggiorno). il bagno poi lo rendo il più asettico possibile (niente bagnoschiuma o spugne in vista per intenderci).

    chi avesse altre critiche costruttive si faccia avanti....grazie!
    2 cose
    1)non è vero che bisogna spendere un fisso per lo studio, infatti c'è ne sono tantissimi dove si affitta ad ore, in genere con il 20% del guadagno
    2)la mia esperienza: siccome vi assicuro che al di la delle difficoltà di mercato lo psicologo ha nei geni una resistenza a far partire la propria professione io, all'inizio mi sono trovato uno studio dividendo le spese con i colleghi prima di avere i pazienti pagando un fisso di 100 euro. In questo modo mi sono costretto (perchè 100 erano per me erano tanti) a cercare clientela e vi assicuro che se ci si muove i pazienti arrivano

  8. #8
    Partecipante Super Esperto
    Data registrazione
    26-07-2003
    Messaggi
    743

    Riferimento: si può fare lo psicologo a domicilio?

    Se poi la giornata (che in genere costa fra i 100 e i 150 euro al mese in città ma forse in provincia anche meno) la dividi con una collega (es lei fa 3 ore e tu altre 2 o 3) ti costa ancora meno.
    Io ho fatto così: eravamo in 3, una aveva necessità la mattina presto e l'ora di pranzo, l'altra dalle 14,30 alle 18,30 e l'altra ancora dalle 18,30 alle 20,30.
    Pagavamo qualcosa come 30-35 euro a testa al mese, Milano città e vicino alla metropolitana (quindi zona ambita e costosa).
    Vimae

  9. #9
    Partecipante Leggendario L'avatar di Haidy2009
    Data registrazione
    14-01-2009
    Messaggi
    2,404

    Riferimento: si può fare lo psicologo a domicilio?

    Klaudia!
    Secondo me è una buona idea la tua
    conoscevo indirettamente uno psicoterapeuta che aveva lo studio a casa sua.... una sua paziente mi diceva che l'entrata allo studio era proprio quella dell'abitazione, ma vivendo da solo lui non aveva problemi come può avere chi ha familiari che entrano ed escono dalla stessa porta.
    Forse l'unico svantaggio sarebbe quello di eventuali pazienti adulti invadenti....ecc... il fatto di sapere dove abiti magari ti potrebbe creare qualche problema.... ricordo per esempio un fatto accaduto ad una assistente sociale. Un suo utente era a conoscenza del suo indirizzo di domicilio e le aveva creato non pochi problemi...a lei e ai suoi familiari...
    però dipende anche dal tipo di utenza che intendi seguire....penso.
    A presto !
    Ultima modifica di Haidy2009 : 08-06-2011 alle ore 19.04.39
    "Non importa se vai avanti piano, l'importante è che non ti fermi". Confucio

  10. #10
    Partecipante Figo L'avatar di klaudia82
    Data registrazione
    20-09-2007
    Residenza
    in un meraviglioso paesino del nord
    Messaggi
    862

    Riferimento: si può fare lo psicologo a domicilio?

    hola!ciao haidy!

    allora, credo che noi psicologi abbiamo proprio un istinto a tirarci le pippe mentali prima di fare qualunque mossa...da una parte è utile dall'altra è assolutamente frustrante.

    ci stavo riflettendo e forse l'idea dello studio in casa non è delle migliori. il fatto di far entrare nella propria 'intimità' uno sconosciuto o chiunque sia per rapporti professionali è svelare una parte di sè senza pudore...e forse per questioni di setting credo non vada assolutamente bene.o almeno io stessa più o meno consciamente non sarei a mio agio e ciò condizionerebbe tutta l'andata del coloquio perchè appunto il disagio passerebbe in forma non verbale ma passerebbe.

    allora pensavo al noleggio di uno studio MIO...un sogno.ma se si sa che si hanno 300 cucchi da pagare al mese, come dicevano sopra, è ovvio che ti dai una mossa per cercare clienti!!!però, mi sono informata, lo studio offrirebbe stanza, servizi e sala d'attesa nella quale potrei tenere eventuali corsi o serate a tema proprio per farmi conoscere, anzichè affittare un locale pubblico come biblioteca o comune. e perciò il locale mi offrirebbe un doppio vantaggio! oltre a quello stupendo di esprimere la mia personalità nell'arredarlo...

    vabbè sorry sto vagando con la mia parte narcisistica...però mi piacerebbe avere ulteriori idee a riguardo!

    bacio kla

  11. #11
    Postatore Compulsivo L'avatar di ste203xx
    Data registrazione
    04-08-2003
    Residenza
    Latina-Roma
    Messaggi
    3,140

    Riferimento: si può fare lo psicologo a domicilio?

    klaudia non devi mica affittarti un intero appartamento, basta una stanzetta a ore, parliamo di 8-10 euro l'ora in una delle 2 città più costose 'Italia cioè Roma, in provincia scendiamo anche a 5 euro, o a 30 per mezza giornata, sono spese affrontabilissime...Se fai un giro negli studi medici, poliambulatori, associazioni, ma anche asili nido, ludoteche, centri vari (in base a cosa ti occupi) chiedendo se hanno un piccolo spazio da subaffittare, non c'è dubbio che ti diranno di sì! Neanche gli psi più affermati e pieni di pazienti hanno l'appartamento in affitto solo per sé, e se ce l'hanno...subaffittano le stanze ! Così...stai pure dentro una struttura con viavai di persone che sanno che lì c'è anche una psicologa...una visibilità e possibilità di stabilire contatti con altri professionisti che lo studio in casa non ti offrirebbe

  12. #12
    Partecipante Assiduo
    Data registrazione
    12-04-2007
    Messaggi
    228

    Riferimento: si può fare lo psicologo a domicilio?

    Citazione Originalmente inviato da ste203xx Visualizza messaggio
    klaudia non devi mica affittarti un intero appartamento, basta una stanzetta a ore, parliamo di 8-10 euro l'ora in una delle 2 città più costose 'Italia cioè Roma, in provincia scendiamo anche a 5 euro, o a 30 per mezza giornata, sono spese affrontabilissime...Se fai un giro negli studi medici, poliambulatori, associazioni, ma anche asili nido, ludoteche, centri vari (in base a cosa ti occupi) chiedendo se hanno un piccolo spazio da subaffittare, non c'è dubbio che ti diranno di sì! Neanche gli psi più affermati e pieni di pazienti hanno l'appartamento in affitto solo per sé, e se ce l'hanno...subaffittano le stanze ! Così...stai pure dentro una struttura con viavai di persone che sanno che lì c'è anche una psicologa...una visibilità e possibilità di stabilire contatti con altri professionisti che lo studio in casa non ti offrirebbe

    infatti...ragazzi sfatiamo il mito che lo studio costa tanto.basta pippe vi prego. Si può affittare in proporzione ai pazienti
    zero pazienti zero euro
    tanti pazienti tanti euro (ma ci può stare)
    Sono anni che sento i nostri giovani colleghi preoccupati per il niente. dobbiamo svegliarci.
    Ultimamente ho pure sentito gente che sparge voce riguardo al fatto che sarebbero gli ordini che stanno facendo pressione per non far fare gli educatori agli psicologi...veramente da fantasie stiamo andando verso il delirio paranoico
    basta pippe e iniziamo a lavorare

  13. #13
    Partecipante Figo L'avatar di klaudia82
    Data registrazione
    20-09-2007
    Residenza
    in un meraviglioso paesino del nord
    Messaggi
    862

    Riferimento: si può fare lo psicologo a domicilio?

    Citazione Originalmente inviato da ste203xx Visualizza messaggio
    klaudia non devi mica affittarti un intero appartamento, basta una stanzetta a ore, parliamo di 8-10 euro l'ora in una delle 2 città più costose 'Italia cioè Roma, in provincia scendiamo anche a 5 euro, o a 30 per mezza giornata, sono spese affrontabilissime...Se fai un giro negli studi medici, poliambulatori, associazioni, ma anche asili nido, ludoteche, centri vari (in base a cosa ti occupi) chiedendo se hanno un piccolo spazio da subaffittare, non c'è dubbio che ti diranno di sì! Neanche gli psi più affermati e pieni di pazienti hanno l'appartamento in affitto solo per sé, e se ce l'hanno...subaffittano le stanze ! Così...stai pure dentro una struttura con viavai di persone che sanno che lì c'è anche una psicologa...una visibilità e possibilità di stabilire contatti con altri professionisti che lo studio in casa non ti offrirebbe
    sarà ma...voglio una cosa mia!!!
    inoltre qui da me non esiste nessuno che affitti stanzette così...o sono studi di 80 metri quadri o non c'è molto altro!e come studi mi hanno proposto non un appatamento bensì un locale con servizi, stanza e sala di attesa accatastato come uso studio e non immobile!
    anche perchè per il nostro lavoro (da privati) il setting è una caratteristica fondamentale da non improvvisare dove capita...

    continuerò a cercare....

  14. #14
    Partecipante Super Esperto
    Data registrazione
    26-07-2003
    Messaggi
    743

    Riferimento: si può fare lo psicologo a domicilio?

    Anche io volevo una cosa mia ma inizialmente ho fatto il subaffitto con colleghe, poi ho preso la stanza un giorno alla settimana da sola (quando ho avuto un numero di clienti maggiore di 2!) e infine mi sono presa uno studio mio che adesso affitto a giornata e mezza giornata, usandolo io solo 2 pomeriggi a settimana.
    L'unico sbattimento è che ora mi toccano anche le pulizie e cheaffittandolo a volte mi rovinano alcuni materiali (lavoro con i bambini e anche le colleghe cui l'ho affittato), in compenso è bello lavorare con altre persone anche se siamo in giorni diversi e non ci incontriamo mai: possiamo infatti farci invii reciproci se per esempio ci sono problemi di giorni e orari o confrontarci sui casi.
    Vimae

  15. #15
    Partecipante Figo L'avatar di klaudia82
    Data registrazione
    20-09-2007
    Residenza
    in un meraviglioso paesino del nord
    Messaggi
    862

    Riferimento: si può fare lo psicologo a domicilio?

    wow, interessante vimae!
    io forse sto trovando una soluzione...in un paesino, vorrei rinnovare l'appartamento sfitto dei miei genitori...così almeno ho lo studio mio e non vengo a pagare fior di quattrini.
    l'idea che essso sia in un paesino mi preoccupa un pò ma credo che utilizzando buone tecniche di pubblicità e auto marketing i clienti possano raggiungerlo...insomma non si sa mai come può andare il mercato. nn è detto che essendo in una città e avedo indubbiamente più visibilità, la gente arrivi così in un attimo.

    voi che ne pensate, dove avete o pensate di insediare lo studio,in centro o in periferia?

Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo

Privacy Policy