• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 3 di 3
  1. #1

    danno non patrimoniale con pregiudizio esistenziale

    Ciao a tutti.
    Ho un problema con una perizia che mi è stata chiesta.
    Il cliente è stato disturbato nelle ore di riposo notturno e vuole essere risarcito, perchè questo disturbo lo ha portato anche a perdere delle giornate di lavoro e a sviluppare una leggera insonnia (si è sensibilizzato ai rumori); ciò che mi si chiede è di quantificare il risarcimento, ma fin'ora ho trovato solo formule per questo calcolo che si applicano a partire dal danno biologico temporaneo o permanente.
    Nel mio caso non c'è stato un danno biologico, come posso fare?
    Qualcuno può aiutarmi?
    Grazie tante!

  2. #2

    Riferimento: danno non patrimoniale con pregiudizio esistenziale

    Ciao,
    a me è capitato un caso simile al tuo.
    Il mio cliente vuole chiedere un risarcimento al vicino per il danno prodotto dai rumori notturni e dalla perdita del sonno che gli ha provocato una prolungata perdita di efficenza nel lavoro. Dovrebbe trattarsi di danno non patrimoniale con pregiudizio esistenziale, ma come si fa a certificare il danno e a quantificarlo?

  3. #3

    Riferimento: danno non patrimoniale con pregiudizio esistenziale

    Ciao ragazze,
    volevo suggerirvi il sito dell'AIPG. Potrete trovare diversi articoli in merito alla quantificazione del danno psichico.

Privacy Policy