• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 3 di 3
  1. #1

    Incompatibilità tra impiego statale e lavoro libero professionista

    Ciao a tutti, attualmente lavoro a tempo indeterminato e full time in un ente statale. Vorrei iscrivermi all'albo, e mi hanno detto che per l'iscrizione non ci sono problemi di incompatibilità, purché non si eserciti. Invece, per esercitare, occorre passare a part-time; volevo sapere se il part time deve essere per forza al 50%, oppure si può passare anche al cosiddetto part time lungo, cioè il 75% (nel mio caso, invece di 36 ore settimanali, al 50% ne farei 18 settimanali, mentre con il part-time lungo sarebbero 30). Ovviamente io sarei per il part time lungo, anche per non perdere una serie di vantaggi, tipo i giorni di ferie o altre cosette del genere... mi fate sapere? grazie.

  2. #2
    Postatore Compulsivo L'avatar di ste203xx
    Data registrazione
    04-08-2003
    Residenza
    Latina-Roma
    Messaggi
    3,140

    Re: Incompatibilità tra impiego statale e lavoro libero professionista

    Ciao, ci sono due riferimenti legislativi che possono esserti utili (e forse conosci già), cioè la 165/01 e successive e modifiche e poi la
    Legge 662/1996 che forse è quella a cui ti riferisci, che disciplina il regime delle incompatibilità dei pubblici dipendenti.
    In base a questa legge, i pubblici dipendenti con rapporto di lavoro a tempo parziale, qualora la prestazione lavorativa non sia superiore al 50% di quella a tempo pieno, possono svolgere un'altra attività lavorativa e professionale, subordinata o autonoma, anche mediante l'iscrizione in albi professionali, purchè non esistano elementi di conflitto di interesse o di incompatibilità generale o particolare preventivamente individuati dagli Enti (cito). Quindi tendenzialmente ci vuole proprio il part-time massimo al 50%. Però, c'è anche la questione dell'incompatibilità, nel senso che se eserciti una professione che non ha niente a che fare con quella da dipendente e non ti pone in condizioni di conflitto di interessi e simili, potresti farlo, in questo caso occorre controllare cosa è previsto dallo statuto o dal regolamento del tuo ente. Tendenzialmente comunque, in base alle leggi riportate, temo di no, ma ti auguro di sì!

  3. #3
    L'avatar di claudia1976
    Data registrazione
    23-01-2005
    Residenza
    Lodi
    Messaggi
    455

    Riferimento: Incompatibilità tra impiego statale e lavoro libero profe

    Il problema è che lavori come impiegato statale?
    Io ho la partita iva aperta e lavoro come impiegata, ovvio che in azienda mi occupo di tutt'altro!!!
    Lavoro due sere la settimana e il sabato mattina.
    Però credoche più di un consulente del lavoro nessuno possa esserti più utile...anzi no!
    Forse l'ordine della tua regione!!!
    "Nessuno teme l'Inquisizione spagnola" (tratto da "Sliding doors")

Privacy Policy