• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 6 123 ... UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 86
  1. #1

    III prova...cosa essere tu?

    qualcuno puo spiegarmi bene di che cosa si tratta?ho ricevuto solo commenti confusi..grazie

  2. #2
    Postatore Epico L'avatar di MEMOLEMEMOLE
    Data registrazione
    18-02-2005
    Residenza
    provincia di Latina
    Messaggi
    8,320

    Riferimento: III prova...cosa essere tu?

    la terza prova, seconda N.O...è detta anche CASO....questo rpoprio perchè si richiede l'analisi di un caso....

    in pratica vi si presenterà un foglio con 4 tracce (una per ogni indirizzo) che voi potete scegliere (potete svolgere anche un caso diverso dal vostro indirizzo di appartenenza)...

    un ipotetico caso (indirizzo sviluppo) è ad esempio questo:

    Una scuola situata in un quartiere di periferia di una grande città chiede una consulenza allo
    psicologo del
    servizio materno-infantile del distretto sanitario per un bambino, Andrea, di 9 anni, che frequenta
    la quarta
    elementare. A scuola, Andrea presenta un comportamento aggressivo, spesso violento: rompe gli
    oggetti,
    colpisce i compagni a volte in modo grave. Una bambina è stata ferita sul viso mentre giocavano in
    giardino
    e per questo la scuola è stata denunciata dai genitori. Le insegnanti descrivono Andrea come un
    bambino
    aggressivo, un “bulletto”, con difficoltà di apprendimento, problemi di attenzione e di pensiero,
    socialmente
    isolato. Un colloquio con la madre evidenzia che Andrea ha avuto uno sviluppo fisico normale, ha
    frequentato regolarmente il nido e la scuola dell’infanzia, non ha avuto malattie degne di rilievo.
    La famiglia
    vive in condizioni di estremo disagio economico e socio-culturale. Andrea divide la camera da letto
    con i
    genitori. Entrambi i genitori sono disoccupati e “si arrangiano come possono”. Trascorrono molto
    tempo
    fuori casa e il bambino rimane spesso da solo o gioca per strada con un gruppo di ragazzi più
    grandi di lui.
    La sera resta spesso sveglio fino a tardi a vedere la televisione.
    Sulla base di quanto sopra esposto, il/la candidato/a indichi:
    a) quale ipotesi diagnostica prenderebbe in considerazione, specificando gli elementi che ritiene
    fondamentali nel determinare la sua scelta;
    b) quali aspetti meriterebbero approfondimenti ulteriori e quali strumenti potrebbero essere usati per
    tali approfondimenti;
    c) se sia necessario avvalersi di consulenze specifiche o specialistiche ed, eventualmente, di quali;
    d) quali indicazioni di intervento proporrebbe alla scuola, chiarendo le motivazioni della scelta
    fatta,
    gli obiettivi e la metodologia dell’intervento, gli strumenti da utilizzare e le persone da coinvolgere;
    e) quali servizi territoriali e/o altre figure professionali potrebbero essere eventualmente coinvolte



    tutto qui!
    ." all'origine gli esseri umani erano doppi:possedevano 2 teste, 4gambe, 2 sessi uguali o diversi.Questa condizione cionferivaloro una grande forza e un ambizione tale che un giorno si lanciarono all'assalto del cielo.Allora zeus infuriato tagliò in due ciascuno di loro e da qual giorno ognuno è alla ricerca della sua metà!"
    .................

    nuovo regolamento: http://www.opsonline.it/help/
    ---------------------

    VENDITRICE ACCREDITATA DI OPSonline

  3. #3
    Partecipante Affezionato
    Data registrazione
    21-01-2009
    Messaggi
    112

    Riferimento: III prova...cosa essere tu?

    a parte il dsm cosa bisogna studiare? e poi del Dsm mica ci sarà tutto no?mI hanno consigliato durante l'esame anche un altro testo che sarebbe una versione riassuntiva del Dsm che costa 9 euro ma non mi ricordo il nome.. "A b C del psicopatologia" può essere? che dite?

  4. #4
    Partecipante Figo
    Data registrazione
    20-10-2008
    Messaggi
    752

    Riferimento: III prova...cosa essere tu?

    c'èl'abc della psicopatologia della falabella, oppure guida all'esame di stato per psiclogi prova pratica della kappa, poi ci sono i manualoni, io ho il celi perchè faccio sviluppo, altri usano il gabbard, e poi il dsm ma forse si può usare anche la versione ridotta, sentiamo memole se conferma.

    memole a proprosito tu sei dell'evolutivo vero?che libri hai usato?

  5. #5

    Riferimento: III prova...cosa essere tu?

    Ciao a tutti,
    c'è qualcuno che è orientato verso il caso organizzativo?
    ...io non so da dove iniziare...

  6. #6
    Partecipante Esperto L'avatar di Emylee83
    Data registrazione
    16-02-2008
    Messaggi
    305

    Riferimento: III prova...cosa essere tu?

    Che libri consigliate? come procedete per lo studio di questa prova? io sono del clinico... grazie 1000!
    Emylee

  7. #7
    L'avatar di Melody82
    Data registrazione
    22-09-2007
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    3,128

    Riferimento: III prova...cosa essere tu?

    ciao a tutti ragazzi

    Innanzitutto, per avere un'idea chiarissima in merito a in cosa consista questa prova,
    vi consiglio semplicemente di andare a rileggervi le vecchie tracce sul sito della Sapienza. Le trovate qui, sotto la dicitura 'prova pratica'

    http://www.uniroma1.it/studenti/laur...php?cod=K20911

    In secondo luogo, lo studio dipenderà dal vostro indirizzo o da quello che sceglierete di affrontare in sede d'esame.
    Infatti vengono solitamente date 4 tracce, una per indirizzo - clinico, sviluppo, lavoro, sperimentale -
    oppure una "a piacere" (es: la prima traccia di questo link http://www.uniroma1.it/studenti/laur...0911PVONO1.pdf ), pur sempre da strutturare secondo uno degli indirizzi.

    Nel mio caso, e quindi per l'indirizzo CLINICO, io consiglio

    - IMPRESCINDIBILE il DSM IV TR!!!
    - "PSICHIATRIA PSICODINAMICA" (Gabbard)
    - come ripasso veloce e finale "ABC DELLA PSICOPATOLOGIA" (Falabella)

    Ovviamente concentratevi sulla parte del DSM che vi riguarda (se decidete di concentrarvi sugli adulti, è inutile ai fini dell'esame studiare anche i disturbi dell'infanzia!)

    Io, nella fattispecie, concentrai il mio studio riassumendo i principali concetti dei suddetti testi circa questi disturbi: (se avete già letto questa scaletta...è perchè purtroppo me la copiano ovunque )


    SCHIZOFRENIA (+ schizofreniforme, schizoaffettivo...)
    DISTURBI AFFETTIVI (MANIA/DEPRESSIONE...)
    DISTURBI D'ANSIA (D.DI PANICO, FOBIE...)
    DISTURBO OSSESSIVO COMPULSIVO
    DIST. POST TRAUMATICO DA STRESS
    DIST. DA STRESS ACUTO
    DIST. D'ANSIA GENERALIZZATO
    DIST. DA USO DI SOSTANZE PSICOATTIVE (ALCOL, DROGHE...)
    DIST. DELL'ALIMENTAZIONE
    DIST. DI PERSONALITA' DEL GRUPPO A (PARANOIDE, SCHIZOIDE, SCHIZOTIPICO)
    DIST. DI PERSONALITA' GRUPPO B (borderline, istrionico,narcisistico,antisociale)
    DIST. DI PERSONALITA' GRUPPO C (oss-comp., evitante, dipendente)
    DIST. DISSOCIATIVI
    DISFUNZIONI SEX E PARAFILIE
    DIST. DEL CONTROLLO DEGLI IMPULSI
    DIST. FITTIZI
    DIST. SOMATOFORMI

    + ovviamente APPROFONDIMENTI DIAGNOSTICI E CARATTERI DI INTERVENTO

    (cioè i diversi approcci psicoterapeutici...la diagnosi differenziale...ecc!)


    Se posso permettermi di darvi un consiglio spassionato,
    NON STUDIATE SUI SINGOLI CASI CLINICI! E' un errore madornale. Leggetene tanti, va benissimo per farvi un'idea...ma lo studio DEVE partire da una conoscenza pedissequa dei DISTURBI! A quel punto sarete in grado di svolgere qualsiasi caso vi venga proposto.

    Al contrario, se basate lo studio solo sulla lettura di casi svolti, certamente vi mancheranno i nessi logici tra patologie, criteri, sintomi, ipotesi diagnostiche e di trattamento... nonché potreste 'saltare' qualche disturbo che in quei casi, magari, non è trattato perché ritenuto 'meno comune'...con risultati ovviamente miseri


    Infine, e qui mi ripeto sempre,
    io ho trovato lo studio di questa prova interessantissimo e del tutto formativo. E' forse la prova più interessante, quella che davvero vi fa entrare "nel vivo" della professione. Dovendo studiare per forza, quindi, vi auguro di appassionarvi allo studio di questa specifica prova, così come ai tempi feci io. Vi assicuro che, per chi in futuro si occuperà di clinica, sarà tutto studio a buon rendere!!!

    IN BOCCA AL LUPO A TUTTI!

  8. #8
    Partecipante Esperto L'avatar di Emylee83
    Data registrazione
    16-02-2008
    Messaggi
    305

    Riferimento: III prova...cosa essere tu?

    Grazie Melody! sei gentilissima
    Emylee

  9. #9
    L'avatar di Melody82
    Data registrazione
    22-09-2007
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    3,128

    Riferimento: III prova...cosa essere tu?

    ci mancherebbe...dovere!!! in bocca al lupo a tutti!

  10. #10
    Partecipante Esperto L'avatar di Emylee83
    Data registrazione
    16-02-2008
    Messaggi
    305

    Riferimento: III prova...cosa essere tu?

    Citazione Originalmente inviato da Melody82 Visualizza messaggio
    ci mancherebbe...dovere!!! in bocca al lupo a tutti!
    Crepi il lupo!!!

    Ragazzi/e ma voi avete capito se è stata detta in sede di esame la data? io ricordo di sicuro che i risultati il 17 Gennaio e la terza prova sarà a Febbraio ma che giorno? grazie!
    Emylee

  11. #11
    Partecipante Figo
    Data registrazione
    20-10-2008
    Messaggi
    752

    Riferimento: III prova...cosa essere tu?

    Citazione Originalmente inviato da Emylee83 Visualizza messaggio
    Crepi il lupo!!!

    Ragazzi/e ma voi avete capito se è stata detta in sede di esame la data? io ricordo di sicuro che i risultati il 17 Gennaio e la terza prova sarà a Febbraio ma che giorno? grazie!
    ciao, io nella confusione ho semplicemente capito risultai a gennaio, manco il giorno ho sentito, ma qui e là sul forum vedo che combacia la data del 17, e poi ho sentito il 20 febbraio il caso, ma non ci metterei lamano sul fuoco

  12. #12
    L'avatar di Melody82
    Data registrazione
    22-09-2007
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    3,128

    Riferimento: III prova...cosa essere tu?

    Non vi preoccupate comunque, se qualche collega non vi deluciderà la cosa qui basta chiamare in segreteria edS, sono sempre gentili ed informati.

    ecco i recapiti


    Ufficio Esami di Stato
    P.le Aldo Moro, 5
    00185 Roma
    Palazzo Servizi Generali
    Scala C - II Piano
    Apertura al pubblico

    Lun - Mer - Ven
    08.30 12.00
    Mar -Gio
    14.30 16.30
    Telefoni

    (+39) 06 4991 2804
    Fax

    (+39) 06 4991 2770


    in alternativa potete contattare i Segretari delle rispettive Commissioni. Guardate in fondo alla pagina, cliccando sulla bustina potete mandar loro una mail http://www.uniroma1.it/studenti/laur...one.php?cod=K2

  13. #13
    Partecipante Esperto L'avatar di milly234
    Data registrazione
    18-12-2007
    Messaggi
    366

    Riferimento: III prova...cosa essere tu?

    Citazione Originalmente inviato da melita74 Visualizza messaggio
    ciao, io nella confusione ho semplicemente capito risultai a gennaio, manco il giorno ho sentito, ma qui e là sul forum vedo che combacia la data del 17, e poi ho sentito il 20 febbraio il caso, ma non ci metterei lamano sul fuoco
    i risultati della seconda prova escono il 17...questo lo ricordo bene...era scritto...ma la data della terza prova se non sbaglio non l'hanno detta

  14. #14
    Partecipante Affezionato
    Data registrazione
    21-01-2009
    Messaggi
    112

    Riferimento: III prova...cosa essere tu?

    Vi pongo una questione (x chi fa parte di clinica): nel leggere il caso si può usare l'analisi della domanda? Vorrei capire se questa prova è simile a tutti gli esami che abbiamo fatto durante l'università (tipo quello di Psichiatria della Di Ninni)..
    Perché se fosse così è molto più semplice utilizzare l'analisi della domanda che il modello del Gabbard, dopo aver logicamente individuato l'ipotesi diagnostica..

  15. #15
    Partecipante Assiduo L'avatar di tovaglia83
    Data registrazione
    21-11-2006
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    206

    Re: Riferimento: III prova...cosa essere tu?

    Citazione Originalmente inviato da Ardenassela Visualizza messaggio
    Vi pongo una questione (x chi fa parte di clinica): nel leggere il caso si può usare l'analisi della domanda? Vorrei capire se questa prova è simile a tutti gli esami che abbiamo fatto durante l'università (tipo quello di Psichiatria della Di Ninni)..
    Perché se fosse così è molto più semplice utilizzare l'analisi della domanda che il modello del Gabbard, dopo aver logicamente individuato l'ipotesi diagnostica..
    bella domanda!!
    anche a me farebbe molto comodo visto che ci hanno formato ad analizzare i casi in questo modo (immagino che veniamo dallo stesso corso!), ma sinceramente dubito che sia una modalità apprezzata da tutti...
    "Viaggiatore, non c'è sentiero, il sentiero si fa mentre cammini." Machado

Pagina 1 di 6 123 ... UltimoUltimo

Privacy Policy