• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 7 di 7
  1. #1

    Ho una gran confuzione in testa, potete aiutarmi?

    Chiamatemi ignorante ma a me manca proprio l'ABC della faccenda

    Vorrei iscrivermi alla facoltà di psicologia, ma davvero nn ci capisco nulla di come funzioni il tutto..
    Allora, per prima cosa dovrei iscrivermi semplicemente alla normale FACOLTA' DI PSICOLOGIA i cui primi tre anni saranno uguali per tutti gli studenti, dopodiché ognuno sceglierà il percorso da intraprendere (specializzazione) giusto?

    A questo punto, dove posso trovare l'elenco delle specializzazioni e il numero di anni necessari per conseguirle?

  2. #2
    Postatore Compulsivo L'avatar di arwen
    Data registrazione
    04-07-2002
    Residenza
    in viaggio verso il Paradiso (o qualcosa che ci assomiglia)
    Messaggi
    3,739

    Riferimento: Ho una gran confuzione in testa, potete aiutarmi?

    ciao allora le cose stanno così... il percorso di laurea in psicologia è un 3+2, cioè, nelle università si fa un triennio più un biennio con diversi indirizzi. Alla fine dei cinque anni ti laurei, e diventi dottore in psicologia.
    Fin qui il percorso è uguale per tutti gli indirizzi e per tutte le lauree alla fine (tanto per capirci, è così pure se ti metti a fare economia ). Per poi poter esercitare la professione di psicologo, dopo il conseguimento della laurea, devi fare l'esame di stato ed iscriverti all'albo... a questo punto sei PSICOLOGO e puoi esercitare facendo alcune cose, prevalentemente test diagnostici e percorsi di breve sostegno psicologico in realtà a questo punto però non puoi fare la vera e propria psicoterapia, nè partecipare a concrsi pubblici, perchè per fare tutto questo ci vuole un'ulteriore specializzazione, in genere di 4 anni e per lo più privata (e quindi anche abbastanza costosa) presso una scuola di psicoterapia

    sostanzialmente per essere psicoterapeuta e lavorare un po' come nell'immaginario popolare (con lo studio, i pazienti oppure presso un servizio pubblico) sono 10 anni di studio, un po' come i medici... se ci fai caso, i medici hanno tutti una specializzazione, anche quelli di base perchè effettivamente dopo la laurea uno è solo "medico generico" ma può fare molto poco, quindi tutti fanno la specializzazione per essere "medici completi"

    idem gli psicologi, anche se poi comunque dopo la laurea stanno uscendo un sacco di master più brevi rispetto alla scuola di specializzazione di psicoterapia (che dura appunto 4 anni)

    spero di aver fatto un po' di chiarezza non preoccuparti, alla fine è normale all'inizio essere confusi
    in bocca al lupo
    Chiara
    Dott.ssa Chiara Facchetti
    Ordine Psicologi della Lombardia n.12625


    Io credo che le pietre respirino. Non possiamo percepirlo con le nostre brevi vite.

    Siamo tutti nella fogna, ma alcuni di noi guardano alle stelle (Oscar Wilde)

  3. #3
    Partecipante Veramente Figo
    Data registrazione
    11-05-2006
    Messaggi
    1,438

    Riferimento: Ho una gran confuzione in testa, potete aiutarmi?

    apro una piccola parentesi che mi viene proprio spontanea...
    i medici per fare la specializzazione dopo la laurea vengono pagati; gli psicologi per fare la scuola di specializzazione non sono pagati, anzi devono pagare la bellezza di circa 4mila euro all'anno (da moltiplicare per quattro anni...)
    Ogni adulto convive con il bambino che è stato
    S. Freud

  4. #4

    Riferimento: Ho una gran confuzione in testa, potete aiutarmi?

    Citazione Originalmente inviato da arwen Visualizza messaggio
    ciao allora le cose stanno così... il percorso di laurea in psicologia è un 3+2, cioè, nelle università si fa un triennio più un biennio con diversi indirizzi. Alla fine dei cinque anni ti laurei, e diventi dottore in psicologia.
    Fin qui il percorso è uguale per tutti gli indirizzi e per tutte le lauree alla fine (tanto per capirci, è così pure se ti metti a fare economia ). Per poi poter esercitare la professione di psicologo, dopo il conseguimento della laurea, devi fare l'esame di stato ed iscriverti all'albo... a questo punto sei PSICOLOGO e puoi esercitare facendo alcune cose, prevalentemente test diagnostici e percorsi di breve sostegno psicologico in realtà a questo punto però non puoi fare la vera e propria psicoterapia, nè partecipare a concrsi pubblici, perchè per fare tutto questo ci vuole un'ulteriore specializzazione, in genere di 4 anni e per lo più privata (e quindi anche abbastanza costosa) presso una scuola di psicoterapia

    sostanzialmente per essere psicoterapeuta e lavorare un po' come nell'immaginario popolare (con lo studio, i pazienti oppure presso un servizio pubblico) sono 10 anni di studio, un po' come i medici... se ci fai caso, i medici hanno tutti una specializzazione, anche quelli di base perchè effettivamente dopo la laurea uno è solo "medico generico" ma può fare molto poco, quindi tutti fanno la specializzazione per essere "medici completi"

    idem gli psicologi, anche se poi comunque dopo la laurea stanno uscendo un sacco di master più brevi rispetto alla scuola di specializzazione di psicoterapia (che dura appunto 4 anni)

    spero di aver fatto un po' di chiarezza non preoccuparti, alla fine è normale all'inizio essere confusi
    in bocca al lupo
    Chiara
    temevo proprio che le tempistiche fossero queste
    10 anni sono davvero troppi considerando che ho già 25 anni (lo so, ora mi prenderete per pazza...)

    cioè, ma con la triennale o comunque facendo anche il biennio di specializzazione (quindi 5 anni in tutto), non ci sono proprio sbocchi lavorativi? cioè, o faccio 10 anni di studio (a voler essere ottimisti) oppure in caso contrario tutto quel che ho fatto diventerebbe perfettamente inutile?

  5. #5
    Postatore Compulsivo L'avatar di ste203xx
    Data registrazione
    04-08-2003
    Residenza
    Latina-Roma
    Messaggi
    3,140

    Riferimento: Ho una gran confuzione in testa, potete aiutarmi?

    Citazione Originalmente inviato da FallenAngela Visualizza messaggio
    temevo proprio che le tempistiche fossero queste
    10 anni sono davvero troppi considerando che ho già 25 anni (lo so, ora mi prenderete per pazza...)

    cioè, ma con la triennale o comunque facendo anche il biennio di specializzazione (quindi 5 anni in tutto), non ci sono proprio sbocchi lavorativi? cioè, o faccio 10 anni di studio (a voler essere ottimisti) oppure in caso contrario tutto quel che ho fatto diventerebbe perfettamente inutile?
    non è che non ci sono, ma sono tutti in ambito libero-professionale. Quindi non immaginare il classico lavoro da dipendente, stipendiata, tutelata, con orario 9-18, week-end liberi, ferie e malattie e amenità varie. Sono tutti progetti, collaborazioni, attività, percorsi, devi mettere insieme più tasselli, crearti tu il lavoro di volta in volta in base a quello che chiede il mercato, tessendo sempre una fitta rete di relazioni con potenziali invianti, altri professionisti, strutture, enti, contesti vari e promuoverti in modo incessante, senza mai, ma veramente mai, nessuna sicurezza di nessun tipo. Neanche la sicurezza che tutti gli sforzi immensi che fai per prubblicizzarti, stabilire relazioni, e tutte le spese che sostieni, verranno ricompensati. Non è assolutamente detto, perché il mercato è imprevedibile, e soprattutto: non ci sono soldi. La gente non ha più soldi. Puoi essere bravissima, titolata, promuoverti, spendere tempo soldi ed energie in formazione epubblicità e non è detto che ti torni indietro neanche un centesimo. E' una prospettiva totalmente diversa da quella di chi esce ad esempio da infermieristica, che può facilmente essere assunto a tempo indeterminato da una struttura. Esci totalmente da quest'ottica. Puoi anche fare concorsi, ce ne sono alcuni anche solo come psicologi, che non richiedono la specializzazione, ma sono pochi, ti confronti con migliaia di altri aspiranti, e spesso sono in realtà organizzati per stabilizzare il personale precario (c'è un'apposita legge che lo impone!!! Puoi essere la migliore, ma ci sono i precari da stabilizzare). Fare la specializzazione in psicoterapia non cambia la situazione. Puoi aggiungere 3 servizi in più rispetto a quelli che puoi dare da psicologa (cioè psicoterapia del singolo, della coppia, del gruppo), ma non sono purtroppo servizi richiesti dal mercato. Neanche se sei bravissima: il mercato non chiede psicoterapia, e se la chiede, ci sono già centinaia di migliaia di psicoterapeuti senza pazienti da decenni e nessuno, neanche i luminari del settore, vivono di pazienti in studio. E' sempre e solo una minimissima parte degli introiti. I luminari arrotondano facendo docenze nelle scuole di specializzazione nei master, formando altri psicologi che non lavoreranno ma a loro volta formeranno altri psicologi che non lavorareranno ma si ricicleranno a loro volta nella formazione di altri giovani psicologi. Ci stiamo avvitando come in una catena di sant'antonio. Il mercato non c'è e ci mangiamo tra di noi. La realtà è questa. Quindi: puoi certo ritagliarti una nicchia specifica in cui crearti un lavoro specifico, certo, perché no, però partiamo da questi dati di fatto.
    Ultima modifica di ste203xx : 06-11-2010 alle ore 15.45.59

  6. #6
    Partecipante Figo L'avatar di klaudia82
    Data registrazione
    20-09-2007
    Residenza
    in un meraviglioso paesino del nord
    Messaggi
    862

    Riferimento: Ho una gran confuzione in testa, potete aiutarmi?

    gli sbocchi dopo la scuola di terapia ci sono nelle asl e quindi come dipendente pubblico. ci sono le graduatorie nelle asl cioè come supplente dell'ammalato. ma la strada ahimè è troppo lunga e malpagata. è ovvio che quando arrivi all'apice è tutto rose e fiori, ma non ci si deve scordare il percorso lungo tanto quanto quello dei medici:a saperlo mi sarei davvero iscritta a medicina con specializzazione di pediatria o psichiatria!almeno si vien pagati 1.800 euro durante la specialità. quindi pensaci bene!

  7. #7

    Riferimento: Ho una gran confuzione in testa, potete aiutarmi?

    Citazione Originalmente inviato da ste203xx Visualizza messaggio
    non è che non ci sono, ma sono tutti in ambito libero-professionale.
    Ma intendi gli sbocchi offerti dalla triennale + i 2 anni della specializzazione?

Privacy Policy