• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 10 di 10
  1. #1

    Si può aprire uno studio privato come consulente familiare?

    Ciao a tutti il mio nome è Eliseo,sono diplomato come perito chimico,ho un bachelor in scienze psicologiche che equivale ad una laurea di primo livello ma non equipollente ad una laurea italiana,quindi non ha valore legale in italia.Ho anche svolto un corso triennale in italia come consulente familiare ma non è una laurea mi hanno rilasciato solo un diploma di qualifica.Secondo voi dato che la professione di consulente familiare non è regolamentata dallo stato e non ha nessun albo dove iscriversi posso aprire uno studio privato come consulente familiare? Attenzione non farò psicoterapia (non è mia competenza) ma una consulenza psicologica,dare aiuto ai pazienti a superare i momenti difficili della vita,accompagnandoli alla risoluzione dei problemi con un approccio di tipo Gestalt e Analisi transazionale.Vi ringrazio anticipatamente per le vostre risposte

  2. #2
    Postatore Compulsivo L'avatar di LuisaMiao
    Data registrazione
    07-02-2005
    Residenza
    Monza
    Messaggi
    3,204

    Riferimento: Si può aprire uno studio privato come consulente familiar

    Mhhhh.....

    Sinceramente sentire che qualcuno vuol fare "consulenza psicologica" senza essere legalmente uno psicologo mi fa venire un'irritazione cutanea, come minimo!
    Não sei o motivo pra ir
    só sei que não posso ficar
    não sei o que vem a seguir
    mas quero procurar.
    (Mafalda Veiga)

    Il mio blog

  3. #3

    Riferimento: Si può aprire uno studio privato come consulente familiar

    Hia ragione mi sono espresso molto male,non intendevo consulenza psicologica come ho scritto sopra ma consulenza e basta.So benissimo che la parola psicologia nella figura del consulente familiare non deve esserci.Non voglio assolutamente sostituire la figura dello psicologo non potrei farlo,non sarei in grado di farlo e in più sarei un fuori legge.Mi chiedevo solo se in italia con un corso triennale di consulente familiare si può aprire uno studio privato.Io ho già un lavoro,sono un uomo adulto e non mi metterei mai a fare un mestiere in italia senza essere in regola con lo stato.

  4. #4
    Postatore Compulsivo L'avatar di LuisaMiao
    Data registrazione
    07-02-2005
    Residenza
    Monza
    Messaggi
    3,204

    Riferimento: Si può aprire uno studio privato come consulente familiar

    Allora i punti da chiarire sono: che cosa puoi offrire? Consulenze psicologiche no, legali nemmeno. Psicopedagogiche? Educative? Detto così, sinceramente, non si capisce molto....
    La consulenza è sempre di qualche tipo.... ed è quella seconda parolina che lo specifica, gli dà valore e poi si può comprendere se si è o no in regola.
    Não sei o motivo pra ir
    só sei que não posso ficar
    não sei o que vem a seguir
    mas quero procurar.
    (Mafalda Veiga)

    Il mio blog

  5. #5

    Riferimento: Si può aprire uno studio privato come consulente familiar

    Partiamo dal presupposto che io voglio essere in regola con lo stato e con la mia coscenza.Un cosulente familiare so che non può avvalersi di tecniche psicologiche anche se al corso triennale di consulente familiare mi hanno fatto lavorare con queste tecniche.Puoi dirmi tu che tipo di consulenze potrei offrire? Questo corso servirà pure a dare un servizio,ma di che tipo? a me hanno detto che il consulente familiare fa consulenza psicologica,aiutare a far capire alla persona quale è la strada giusta per se (anche se ribadisco non voglio fare lo psicologo,ripeto non potrei farlo).La scuola che ho frequentato è l'istituto Gestalt HCC che e' molto conosciuta per la sua preparazione,ma adesso che tu mi stai aprendo gli occhi non capisco perchè organizzano questi corsi se nessuno sa che tipo di consulenza si può offrire senza entrare nel campo del lavoro del psicologo.Se vado nei siti delle diverse associazioni di counseling mi viene detto che il lavoro è aiutare le persone a superare i momenti difficili,ma con quali tecniche? A scuola ho imparato la Gestalt e l'Analisi transazionale queste sono tecniche psicologiche o no? Quindi se mi è stato detto di aiutare le persone con queste tecniche,parliamo di consulenza psicologica o no? Vorrei tanto che qualcuno competente mi spiegasse tutta questa "matassa",non si capisce dove può arrivare il consulente familiare senza toccare il campo dello psicologo.Mi sapresti dare una risposta?

  6. #6
    Postatore Compulsivo L'avatar di LuisaMiao
    Data registrazione
    07-02-2005
    Residenza
    Monza
    Messaggi
    3,204

    Riferimento: Si può aprire uno studio privato come consulente familiar

    Ecco, a volte le scuole organizzano corsi che in realtà da soli non aprono le porte a una professione (e io son maligna, penso che sia fatto per spillare soldi alla gente....ma appunto è una mia opinione personale e probabilmente molto cattiva. Nè dico che questo istituto lo faccia!).
    Não sei o motivo pra ir
    só sei que não posso ficar
    não sei o que vem a seguir
    mas quero procurar.
    (Mafalda Veiga)

    Il mio blog

  7. #7
    Postatore Compulsivo L'avatar di ste203xx
    Data registrazione
    04-08-2003
    Residenza
    Latina-Roma
    Messaggi
    3,140

    Re: Riferimento: Si può aprire uno studio privato come consulente fami

    Luisa siamo in due, anch'io penso che questi corsi servano solo a spillare soldi Perché li organizzano? Perché essendo centri privati, giustamente finalizzati al lucro e alla sopravvivenza nel libero mercato, funzionano secondo il meccanismo della domande e dell'offerta. Siccome c'è domanda, perché tanta gente è curiosa della psicologia e spesso vuole giocare al "piccolo freud", ma senza impegnarsi in un percorso universitario, allora questi centri soddisfano tale domanda. Offrono un'opportunità di crescita personale, di conoscenza, a volte anche di illusione. Vendono quello che la gente chiede. Per carità solo valide, è una bella esperienza formativa e personale, da qui a crearne una professione fittizia, approfittando del fatto che non è regolamentata...ce ne passa. Ad aprire lo studio puoi farlo, chiunque anche con la terza media può aprire uno "studio di consulenza" e aiutare le persone a superare i momenti difficili, ma non ha senso, non puoi offrire ia tuoi clienti le stesse garanzie e tutele a cui hano diritto e che possono avere solo grazie ad un albo ufficiale, a un'abilitazione ufficiale e a un codice deontologico ufficiale. E' una bella esperienza che ti ha dato strumenti, ma prima di trasformarla in professione aspetta magari il titolo ufficiale di psicologo. Altrimenti entri in un campo minato, i problemi familiari sono delicatissimi e non basta fare il profilo "GAB" dell'analisi transazionale per fare consulenza familiare. Certo sono tecniche usate anche in altri contesti, tipo la formazione aziendale, da non psicologi, ed è del tutto lecito, ma appunto farci una consulenza familiare è rischioso e offre poche chiarezze e tutele ai clienti

  8. #8

    Riferimento: Re: Riferimento: Si può aprire uno studio privato come co

    Mi rendo conto che questo lavoro è molto delicato e io so cosa significa trovarsi difronte una persona incompetente.Non capisco come mai ad esempio il consultorio familiari mi ha offerto di lavorare con loro come consulente familiare nonostante sappia che non ho una laurea italiana,a loro basta la scuola triennale di couseling.Comunque svolgendo un lavoro che mi tiene impegnato quasi tutta la giornata ho dovuto rinunciare,volevo bensi' optare per uno studio privato in modo da poter gestire il tempo che mi rimane.Non credevo che ci fossero tutte queste incertezze sulla professione del consulente familiare,adesso dopo le vostre risposte penso di dover riflettere su questa situazione,magari faccio meglio a fare gli esami per l'equipollenza del bachelor in scienze psicologiche oppure ci rinuncerò.Alla fine ho già un lavoro da più di 10 anni,questo era solo un sogno che ho avuto da sempre,forse avete ragione questi corsi offrono solo un illusione.

  9. #9
    Postatore Compulsivo L'avatar di ste203xx
    Data registrazione
    04-08-2003
    Residenza
    Latina-Roma
    Messaggi
    3,140

    Re: Si può aprire uno studio privato come consulente familiare?

    ciao eliseo, io non dubito che saresti più competente anche di molte persone plurititolate, non è in discussione la tua professionalità. Anzi il fatto che ti fai molti scrupoli e non ti butti come molti altri "counselor" ti fa molto onore! Cmq il percorso di laurea ufficiale in psicologia è affrontabile anche da lavoratori, ce ne sono tantissimi, e molte conoscenze già le avrai, quindi se hai questo sogno, puoi ancora realizzarlo ! Non ho capito bene come il consultorio ti abbia offerto di collaborare. Come hai incontrato questo consultaorio? Se è pubblico si collabora dopo concorsi e graduatorie a cui si accede solo se si hano titoli riconosciuti (iscrizione all'albo A). Che contratto di avrebbero fatto?

  10. #10

    Riferimento: Re: Si può aprire uno studio privato come consulente fami

    Ciao ste203xx grazie per il tuo incoraggiamento,semmai vorrò intraprendere questa professione e far riconoscere il mio bachelor in italia dovro' presentare i miei studi esteri in una università a mio piacere ma nella facoltà di psicologia che equivale al mio bachelor,poi sarà l'università a convalidare gli esami che ho già sostenuto all'estero e dirmi quali altri esami dovrò sostenere in italia.Il consultorio a cui mi riferisco è un associazione ad ispirazione cristiana,mi hanno proposto di lavorare con loro prima con un tirocinio (ovviamente gratuito) e poi c'era la possibilità di farmi un contratto,non so dirti che tipo di contratto però.Comunque credo (non mi sono informato) che non ne potrei avere un'altro xke' ho gia un contratto di lavoro a tempo pieno nella clinica dove lavoro come tecnico di laboratorio biomedico.Alla fine il mio è solo un sogno,con i tempi che corrono mi devo tenere stretto il mio lavoro,a volte però mi viene il desiderio di dar retta alle mie inclinazioni professionali.Non si può avere tutto dalla vita e comunque mi ritengo sempre molto fortunato,ci sono miei amici pur avendo una buona preparazione nel proprio campo che sono in continua ricerca e si acconteterebbero di qualsiasi lavoro.
    Ultima modifica di eliseobla : 06-11-2010 alle ore 01.21.24

Privacy Policy