• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 13 di 13
  1. #1

    studio privato di neuropsicologia

    Ho una curiosità: qualcuno di voi sta lavorando come neuropsicologo privatamente? Mi sono sempre chiesta che cosa accade esattamente in uno studio privato di neuropsicologia, si fanno sia valutazioni che riabilitazione? C'è un prevalere dell'una sull'altra? Si lavora in equipe con altri specialisti (fisioterapisti, medici, logopedisti?) o il neuropsicologo può farcela anche da solo? In particolare sono curiosa di sapere se qualcuno lavora come neuropsicologo dell'età evolutiva.
    Ringrazio chiunque sia così gentile da raccontare la sua personale esperienza.
    Ciao!

  2. #2
    Postatore Compulsivo L'avatar di Calethiel
    Data registrazione
    19-04-2005
    Residenza
    Roma provincia
    Messaggi
    3,590

    Riferimento: studio privato di neuropsicologia

    Ciao io lavoro privatamente come neuropsicologa. Collaboro sia con uno studio privato, che si occupa prevalentemente di età evolutiva, e dove si fanno sia valutazioni che trattamenti. E oltre a me e altre psicolEoghe che si occupano di neuropsicologia ci sono logopediste e psicoterapeuti. Inoltre lavoro in una associazione, li sono l'unica neuropsicologa, e faccio prevalentemente valutazioni (anche se non tantissime, è ancora da avviare come attività). Oltre a me ci sono anche una logopedista e una psicomotricista che fanno le terapie. E' importante il lavoro di equipe, anche solo per confrontarsi. E una logopedista secondo me ci vuole sempre!

    Mentre il saggio indica la luna, lo stolto guarda il dito

    Non ti curar di loro, ma guarda oltre e passa

  3. #3

    Riferimento: studio privato di neuropsicologia

    Ho capito però ho ancora delle curiosità, per esempio:

    Le valutazioni che vengono fatte privatamente che valore hanno? Nel luogo dove faccio tirocinio (centro convenzionato con l'azienda sanitaria) mi pare di aver capito che vengono rilasciati certificati di invalidità, inoltre gli psicologi sono spesso chiamati a confrontarsi in periodiche riunioni con gli insegnanti oltre che con i genitori. Come funziona nel privato? Le valutazioni valgono come certificato di invalidità? Anche voi create reti con gli insegnanti?
    Quando vi arriva un bambino che è già stato valutato e trattato nelle strutture pubbliche si possono chiedere ai genitori le cartelle cliniche?

    Recentemente a tirocinio è arrivata una bambina che era stata precedentemente valutata da una psicologa e loro si sono un pò agitati perchè non riuscivano a capire che tipo di valutazioni erano state fatte e non volevano riproppore gli stessi test per via del fattore apprendimento. Anche a voi privati sono capitate situazoni simili? Come le gestite? Contattate le strutture pubbliche?

    Ultima cosa giuro! Lo chiedo a te Calethiel visto che sei l'unica ad avermi risposto: è stato difficile avviare la tua professione? Ti sei inserita in uno studio già avviato oppure avete iniziato tutti insieme dal nulla?

    Scusate la marea di domande, ma sono una neuropsicologa in erba e cerco di capire come funziona il mondo.

    Ciao
    Ultima modifica di millenniumflower : 28-10-2010 alle ore 12.36.16

  4. #4
    Partecipante
    Data registrazione
    22-06-2008
    Messaggi
    40

    Riferimento: studio privato di neuropsicologia

    Qualcuno sa rispondere a queste domande?
    Grazie!

    Citazione Originalmente inviato da millenniumflower Visualizza messaggio
    Ho capito però ho ancora delle curiosità, per esempio:

    Le valutazioni che vengono fatte privatamente che valore hanno? Nel luogo dove faccio tirocinio (centro convenzionato con l'azienda sanitaria) mi pare di aver capito che vengono rilasciati certificati di invalidità, inoltre gli psicologi sono spesso chiamati a confrontarsi in periodiche riunioni con gli insegnanti oltre che con i genitori. Come funziona nel privato? Le valutazioni valgono come certificato di invalidità? Anche voi create reti con gli insegnanti?
    Quando vi arriva un bambino che è già stato valutato e trattato nelle strutture pubbliche si possono chiedere ai genitori le cartelle cliniche?

    Recentemente a tirocinio è arrivata una bambina che era stata precedentemente valutata da una psicologa e loro si sono un pò agitati perchè non riuscivano a capire che tipo di valutazioni erano state fatte e non volevano riproppore gli stessi test per via del fattore apprendimento. Anche a voi privati sono capitate situazoni simili? Come le gestite? Contattate le strutture pubbliche?

    Ultima cosa giuro! Lo chiedo a te Calethiel visto che sei l'unica ad avermi risposto: è stato difficile avviare la tua professione? Ti sei inserita in uno studio già avviato oppure avete iniziato tutti insieme dal nulla?

    Scusate la marea di domande, ma sono una neuropsicologa in erba e cerco di capire come funziona il mondo.

    Ciao

  5. #5
    Postatore Compulsivo L'avatar di Calethiel
    Data registrazione
    19-04-2005
    Residenza
    Roma provincia
    Messaggi
    3,590

    Riferimento: studio privato di neuropsicologia

    Le valutazioni fatte privatamente hanno valore come diagnosi (lo psicologo può fare diagnosi in base alla legge 56) nel senso che se io dico che ha un ritardo mentale o un dsa nessuno può dire che non ne ho il diritto. Diverso è invece il fattore invalidità. Li il certificato deve sempre essere rilasciato da una struttura pubblica. Spesso se sei conosciuto dalla struttura pubblica, e fornisci loro una valutazione con scritti test utilizzati e punteggi, si limitano a convalidare la diagnosi, senza rifare gli stessi test.

    Se arriva un paziente che è già stato visto recentemente nel privato, e i genitori portano una valutazione, quindi si sa che cosa è stato fatto, in genere non vengono rifatte le stesse prove, magari un approfondimento. Ma c'è da capire il motivo per cui viene richiesta una seconda consultazione a distanza di poco. Non pensano che la diagnosi sia giusta? C'è bisogno di unapprofondimento per iniziare la terapia? Se invece la valutazione è stata fatta da 1 anno o più, si possono rifare gli stessi test.

    Mentre il saggio indica la luna, lo stolto guarda il dito

    Non ti curar di loro, ma guarda oltre e passa

  6. #6
    Partecipante Figo L'avatar di klaudia82
    Data registrazione
    20-09-2007
    Residenza
    in un meraviglioso paesino del nord
    Messaggi
    862

    Riferimento: studio privato di neuropsicologia

    interessante!
    ma allora cosa può spingere una famiglia a fare diagnosi nel privato se poi la certificazione deve essere convalidata nelpubblico?

  7. #7
    Partecipante Esperto L'avatar di monicavania
    Data registrazione
    04-08-2007
    Messaggi
    261

    Riferimento: studio privato di neuropsicologia

    salve atutte e due....sono una laureata triennalista....quindi vuol dire...non sono nessuno...avrei una curiosità....per favore mi sapete dire per favore tra la specialistica clinica e cognitiva che differenza c'è? sono un pò indecisa su cosa studiare...e intraprendere...grazie
    Fino a quando sei viva, sentiti viva.
    Se ti manca ciò che facevi, torna a farlo.

    Non vivere di foto ingiallite..
    Insisti anche se tutti si aspettano che abbandoni.
    Non lasciare che si arruginisca il ferro che c'è in te.

    Fai in modo che invece che compassione,
    ti portino rispetto.
    Quando a causa degli anni non potrai correre,
    cammina veloce.
    Quando non potrai camminare veloce, cammina.
    Quando non potrai camminare, usa il bastone.
    Però non trattenerti mai!!!

  8. #8
    Postatore Compulsivo L'avatar di Calethiel
    Data registrazione
    19-04-2005
    Residenza
    Roma provincia
    Messaggi
    3,590

    Riferimento: studio privato di neuropsicologia

    klaudia, sono i tempi di attesa diversi! Nel privato molto più veloci, poi per l'invio al pubblico per la convalida, i tempi sono più rapidi che per una valutazione.

    Poi nella pratica quotidiana, almeno a roma, non tutte le scuole pretendono la certificazione del pubblico, alcune, specialmente quelle private, nei casi di dsa si "accontentano" di quella privata.
    In altri casi, magari ritardo mentale, in bambino è seguito alla asl come certificazioni, ma la terapia la fa privatamente

    Mentre il saggio indica la luna, lo stolto guarda il dito

    Non ti curar di loro, ma guarda oltre e passa

  9. #9

    Riferimento: studio privato di neuropsicologia

    Allora scusate se alimento la discussione....dunque Calethiel quali sarebbero le diagnosi che una psicologa esperta, non specializzata, in neuropsicologia non può fare..? ci sono casi in cui vi deve essere per forza la supervisione di un neurologo o di altre figure professionali???

  10. #10
    Partecipante Leggendario L'avatar di littlegoldfish
    Data registrazione
    12-03-2009
    Residenza
    roma
    Messaggi
    2,392
    Blog Entries
    2

    neuroscienze:cosa si puo fare in questo campo?

    buogiorno a tutti! apro questa discussione perchè le neuroscienze è un campo che mi appassiona e mi interessa da morire..ma temo che lavorare in questo campo è un sogno che dovrò abbandonare in quanto sfocerebbe nella ricerca e qui in italia a ricerca siamo messi veramente male|voi cosa ne pensate?quali possono essere le possibili strade??
    La nostra conoscenza può essere solo finita, mentre la nostra ignoranza deve essere necessariamente infinita. Karl Popper

  11. #11
    Partecipante Affezionato L'avatar di jill
    Data registrazione
    17-10-2004
    Residenza
    Madrid
    Messaggi
    88

    Riferimento: neuroscienze:cosa si puo fare in questo campo?

    puoi sempre provare in qualche università straniera!

    oppure se vuoi buttarti nella professione..non so, potresti fare il neuropsicologo anche se non so bene come funzioni..
    "And you run and you run to catch up with the sun, but it's sinking"
    Pink Floyd, time

  12. #12
    Partecipante Leggendario L'avatar di littlegoldfish
    Data registrazione
    12-03-2009
    Residenza
    roma
    Messaggi
    2,392
    Blog Entries
    2

    Riferimento: neuroscienze:cosa si puo fare in questo campo?

    si so che ci sono due scuole di neuropsicologia..ma prendono un numero molto limitato di persone..purtroppo questa figura, a torto, è considerata meno di zero...speriamo che con la legge per cui il medico deve essere affiancato almeno da uno psicologo o da un neuropsicologo le cose cambino almeno un pò..ho anche visto proprio qui su opsonline un master in neuroscienze..ma costa parecchio!ho visto una rata di 1200 euro al mese!!!!quando si dice la formazione per pochi!
    La nostra conoscenza può essere solo finita, mentre la nostra ignoranza deve essere necessariamente infinita. Karl Popper

  13. #13
    Partecipante Affezionato
    Data registrazione
    14-02-2012
    Messaggi
    92

    Riferimento: studio privato di neuropsicologia

    Citazione Originalmente inviato da Calethiel Visualizza messaggio
    Ciao io lavoro privatamente come neuropsicologa. Collaboro sia con uno studio privato, che si occupa prevalentemente di età evolutiva, e dove si fanno sia valutazioni che trattamenti. E oltre a me e altre psicolEoghe che si occupano di neuropsicologia ci sono logopediste e psicoterapeuti. Inoltre lavoro in una associazione, li sono l'unica neuropsicologa, e faccio prevalentemente valutazioni (anche se non tantissime, è ancora da avviare come attività). Oltre a me ci sono anche una logopedista e una psicomotricista che fanno le terapie. E' importante il lavoro di equipe, anche solo per confrontarsi. E una logopedista secondo me ci vuole sempre!
    ciao! Anche a me piacerebbe lavorare privatamente come neuropsicologa ma ho mille dubbi che spero potrai aiutarmi a chiarire.
    Ho fatto la magistrale in Neuroscienze e riabilitazione neuropsicologica e il secondo semestre del tirocinio nell'unità di neuropsicologia di un ottimo ospedale. Purtroppo ho avuto modo solo di osservare non essendo ancora abilitata. ora che lo sono mi chiedo:
    - come ci si muove per iniziare a lavorare privatamente?
    - come ci si procura i test necessari a parte quelli non coperti da copyright? la wais che credo sia indispensabile costa più di 1000 euro! tu li hai comprati?
    - a chi ci si rivolge per le collaborazioni? a parte le associazioni e cooperative, si può chiedere anche ai medici di base? e se qualcuno dovesse accettare, cosa bisogna fare praticamente? Se ad esempio un'associazione mi chiede di collaborare saltuariamente, quali sono i passi necessari da fare? bisogna aprire la partita IVA? pagare l'enpap, il commercialista ecc...? riguardo a questi aspetti pratici sono nella confusione totale!
    infine, come mi consiglieresti di proseguire la mia formazione? tramite un master (anche se spesso sono ripetizioni delle lezioni universitarie), un corso specifico, ad es forense o sui DSA, o con una scuola di psicoterapia per allargare le possibilità lavorative?
    Grazieeee

Privacy Policy