• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 16
  1. #1

    Quale altra forma di recupero?

    Scusate se per una volta esco dalle solite domande sul corso di psicologia.
    Stavolta vorrei chiedervi qualcosa sulla terapia.
    Datemi i vostri pareri di esperti/quasi esperti.
    Come si può (ma soprattutto, SI PUO'? )recuperare una persona che ha passato i 60 anni e vive praticamente come un animale allo stato brado?(per quanto riguarda abbigliamento,alimentazione,pulizia personale e dell'ambiente in cui vive)
    E' in forte depressione e da dieci anni fa avanti e indietro dallo psichiatra senza grandi risultati se non una situazione di "calma" da farmaci. Non è che abbia perso la testa, è lucida,ma ripeto, vive come un animale e a volte fa raccapricciare per quello che fa)
    Se avete bisogno di + dettagli vedrò di darveli, gradirei almeno un'idea su cosa poter fare,se vi và. Grazie

  2. #2
    nessuno?

  3. #3
    giorgia_pearl
    Ospite non registrato
    Ciao Scarlet. Vedi, non si può secondo me dare neanche una opinione su una cosa del genere. per poter dire qualcosa bisogna almeno conoscere la persona di cui parli.
    Personalmente diffido di quegli psicologi che danno subito risposte a tutti su tutto! Come quelli che bazzicano molto la tv, ad esempio..So che per chi non sa niente di psicologia possono sembrare affidabili, lo pensavo anch'io.
    Una delle prime cose che mi ha stupito all'università è che quando facevamo a qualche professore, di ampissima cultura, quelli da cui pensi di poter avere qualsiasi risposta, domande tipo la tua, magari riferite a personaggi noti per casi di cronaca, rispondevano un semplicissimo "Non lo so". E io pensavo "Ma come Non Lo So??????" E se non lo sa lui... In effetti poi ho capito. Si avrebbe voglia di avere mille risposte e subito.Ma evidentemente più sai ..più sai di non sapere!
    Insomma per il mio modesto parere non si può dare una fondata risposta alla tua domanda. Comunque dici che questa persona è in cura! E credo che sia ciò di cui una persona malata ha bisogno.
    Ci sono malattie gravissime dalle quali è difficile pensare di guarire come intendiamo. Però si può riuscire a inserire una persona socialmente e far sì che "la vita valga la pena di esser vissuta". A volte è l'unico e ambìto traguardo.
    Ciao

  4. #4
    Capisco. E' un casino perché è una persona di famiglia e noi non riusciamo a starle vicino come dovremmo e vorremmo .Vivere con una persona con problemi che riguardano l'animo è difficile anzi, peggio. Si rischia sempre di impazzire perché ne siamo coinvolti pienamente. E purtroppo tutto ciò deteriora pesantemente le nostre vite. (io ora vivo per conto mio ma accanto a lei) Penso ai figli che farò e che forse per lei saranno motivo di ripresa, il che sarebbe meraviglioso perchè le voglio bene, ma allo stesso tempo inorridisco al pensiero che passino del tempo con lei che vanificherà ogni mio insegnamento. (Oltre poi al fattore igienico...)
    Comunque grazie mille Giorgia!

  5. #5
    Scarlet, perché non cercate un aiuto voi della famiglia, sia per sapere qual è l'atteggiamento migliore da tenere, sia per voi, per poter meglio gestire lo stress e la sofferenza che questa situazione provoca?
    [“Tutte le lettere sono d'amore”]>>Yellow Letters

  6. #6
    giorgia_pearl
    Ospite non registrato
    Anche se hai solo accennato la storia, si capiva che il tuo legame è anche affettivo. Mi dispiace, non dev'essere per niente facile, soprattutto perchè quando si vede soffrire una persona la si vorrebbe aiutare ma di fronte a certi problemi siamo impotenti.
    Se è una persona che, come dici tu, vive "allo stato brado", credo sia già molto il fatto che riusciate a farla seguire da uno psichiatra! Se c'è qualcuno che può aiurtarla è sicuramente un medico e il tuo affetto e il tuo starle accanto credo sia un gran gesto d'amore. Tanti auguri.

  7. #7
    giorgia_pearl
    Ospite non registrato
    Originariamente postato da Mia_Wallace
    Scarlet, perché non cercate un aiuto voi della famiglia, sia per sapere qual è l'atteggiamento migliore da tenere, sia per voi, per poter meglio gestire lo stress e la sofferenza che questa situazione provoca?
    Sono d'accordo con Mia! Con tutto l'affetto del mondo non siamo biologicamente fatti per occuparci di persone anziane e malate! A parte chi è particolarmente portato...Parlare di tutti i tuoi dubbi e problemi sulla questione con il suo psichiatra può essere una buona idea.Anzi il coinvolgimento della famiglia in certe terapie fa parte della terapia!
    Ciao.

  8. #8
    Si forse, ma è molto dispendioso suppongo

    Vedremo che fare, ma preferirei che fosse lei a poter rinascere e non noi a cercare di non morire(dentro intendo).
    Grazie dei consigli ragazze

  9. #9
    Potresti rivolgerti al centro di salute mentale dell'ospedale della tua città...o in un consultorio: non è necessario rivolgersi ad un privato.Comprendo il tuo desiderio di vedere questa persona stare bene, ma il fatto di essere voi per primi a farvi dare una mano può essere utile anche per lei.
    [“Tutte le lettere sono d'amore”]>>Yellow Letters

  10. #10
    giorgia_pearl
    Ospite non registrato
    Quello che intendevo era proprio contattare il suo psichiatra. Prova a telefonargli. Non dico di andare in cura anche anche voi! Ma le domande che hai fatto qui rivolgerle a lui. Chiedergli come potete secondo lui affrontare la situazione. La vostra disponibilità potrebbe essergli utile per la terapia, è questo che volevo dire. E oltretutto, è il modo per voi di fare qualcosa e sentirvi meglio.

  11. #11
    Io non so perché ma il suo psichiatra mi ha sempre dato l'impressione di essere uno dei classici che fanno quel mestiere solo per soldi e gli importi poco di come stà la gente....ma è una mia impressione (l'ho conosciuto in adolescenza, magari lo guardavo con occhi diversi).Comunque in casa ho chiesto di provare a cambiare psichiatra ma nessuno ha accettato, c'è un po' di ignoranza generale in famiglia mi sa. Vedrò di informarmi come mi suggerite, grazie
    ah, comunque il suo psich lavora proprio in ambito ospedaliero

  12. #12
    Postatore Compulsivo L'avatar di arwen
    Data registrazione
    04-07-2002
    Residenza
    in viaggio verso il Paradiso (o qualcosa che ci assomiglia)
    Messaggi
    3,739
    sempre per quanto riguarda l'ambito di internet, ci sono un sacco di siti rivolti ai parenti di persone on vari disturbi psichiatrici in cui si possono trovare informazioni sulla malattia, sulle cure e anche su eventuali strutture o associazioni volte ad aiutare i famigliari dei malati

    potresti provare a cercare qualcosa del genere, magari partendo da internet potresti trovare indirizzi di associazioni,strutture ecc ecc anche perchè penso che in casi come questi la cosa peggiore sia rimanere isolati senza nessuno a cui chiedere aiuto al di fuori della famiglia
    te lo dico perchè un caro amico di mio padre vive una situazione molto simile alla tua, da anni la sua compagna mostra gravi sintomi psichiatrici ma non ha mai chiesto aiuto a nessuno, ed ora entrambi hanno problemi di salute e nessuno (eccetto mio padre) che abbia una vaga idea della situazione in cui si trovano

    in bocca al lupo

    Chiara
    Dott.ssa Chiara Facchetti
    Ordine Psicologi della Lombardia n.12625


    Io credo che le pietre respirino. Non possiamo percepirlo con le nostre brevi vite.

    Siamo tutti nella fogna, ma alcuni di noi guardano alle stelle (Oscar Wilde)

  13. #13
    Purtroppo persone di quel genere esistono, e purtroppo non tutti i centri di igene mentale funzionano come dovrebbero...io non so dove vivi, ma un'altra idea che potresti valutare, è quella di cercare nella tua città un'organizzazione di volontariato che si occupi del sostegno alle famiglie dei malati psichici, che molto spesso operano in sinergia con i centri di diagnosi e cura.
    Oltre al sostegno alla famiglia, spesso ci sono volontari preparati che possono aiutarvi a gestire la persona con problemi, anche solo per aiutarla a tenere la casa, o ad uscire un po'. Se vuoi puoi contattarmi anche in pvt, così posso darti una mano a cercare qualcosa del genere nella tua città.
    [“Tutte le lettere sono d'amore”]>>Yellow Letters

  14. #14
    Originariamente postato da arwen
    sempre per quanto riguarda l'ambito di internet, ci sono un sacco di siti rivolti ai parenti di persone on vari disturbi psichiatrici in cui si possono trovare informazioni sulla malattia, sulle cure e anche su eventuali strutture o associazioni volte ad aiutare i famigliari dei malati


    Chiara
    A questo non avevo pensato ancora, è un'idea.
    Ti ringrazio

  15. #15
    Originariamente postato da Mia_Wallace
    Purtroppo persone di quel genere esistono, e purtroppo non tutti i centri di igene mentale funzionano come dovrebbero...io non so dove vivi, ma un'altra idea che potresti valutare, è quella di cercare nella tua città un'organizzazione di volontariato che si occupi del sostegno alle famiglie dei malati psichici, che molto spesso operano in sinergia con i centri di diagnosi e cura.
    Oltre al sostegno alla famiglia, spesso ci sono volontari preparati che possono aiutarvi a gestire la persona con problemi, anche solo per aiutarla a tenere la casa, o ad uscire un po'. Se vuoi puoi contattarmi anche in pvt, così posso darti una mano a cercare qualcosa del genere nella tua città.
    Grazie mille Mia,per i consigli e la disponibilità. Non mi rimane che andare ad informarmi.

Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo

Privacy Policy