• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 11 di 11
  1. #1

    Collaborare con riviste e quotidiani

    Leggevo su un altro forum il post di una ragazza con la passione per le lettere (intese come materia) e la psicologia ed uno spiccato interesse per riviste e giornali tanto da motivarla alla carriera giornalistica.

    Tutti sappiamo che ci sono psicologi che collaborano stabilmente con riviste e giornali curando le sezioni dedicate appunto all'argomento, dai quotidiani alle riviste scientifiche,femminili etc...(oltre ovviamente a quelle specifiche di psicologia).
    Quello che sarei curiosa di sapere io è innanzitutto se fra di voi c'è qualcuno che lo fa, e come funzionerebbe poi il tutto.
    Ovvero, è un lavoro a tempo pieno? Può essere svolto come lavoro in + (magari ad inizio carriera, o durante tirocini,insomma per "arrotondare" un po)? Può essere svolto anche da casa via internet e posta elettronica? E come si fa per iniziare un attività del genere?

  2. #2
    Postatore Compulsivo
    Data registrazione
    08-12-2001
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    3,834
    in realtà la cosa possiamo guardarla da due prospettive

    In veste di Psicologi possiamo "scrivere di Psicologia" su riveste e siti web, oppure possiamo "scrivere per il web utilizzando molte competenze psicologiche... mi riferisco ai profili del web writer e content manager, professionisti esperti di scrittura web ed ipertesti.
    Navigare un sito web, trovare e leggere contenuti, comunicare... tutte azioni che richiedono capacità cognitive e relazionali. Costruire testi ed ipertesti è cosa complessa. Se poi gli ipertesti sono finalizzati all'apprendimento, allora c'è ancor più carne al fuoco per noi psicologi

    Sicuramente non rispondo alla tua domanda e, fra l'altro, sono di fretta, tuttavia in questo settore gli psicologi possono avere opportunità e lavorare tranquillamente da casa come liberi professonisti...

    buona serata a tutti,
    nicola

  3. #3
    HT Sirri
    Ospite non registrato
    Ciao Scarlet,

    diventare veramente scrittori o giornalisti e' un lavoro affascinante, ma difficile, molto difficile.

    Solitamente il problema non e' iniziare a farlo, ma avere la "forza" contrattuale per poter vivere di questo lavoro.

    Se vuoi iniziare i modi piu' semplici per farlo sono o contattare una rivista locale, o pubblicare sul web (e' ancora piu' facile).

    Uno dei motivi percui tanta gente scrive e' che c'e' un ritorno secondario (da non sottovalutare): scrivere ti da molta visibilita' e spesso e' conveniente farlo anche solo per questo.
    Es. se io ho uno studio clinico e scrivo di psicologia nel quotidiano locale, questo mi puo' portare in studio molte persone, sopratutto se utilizzo alcuni accorgimenti.

    A presto,

    Stefano

  4. #4
    Thanks

  5. #5
    LiIa
    Ospite non registrato
    [QUOTE]Originariamente postato da HT Sirri
    ...
    Es. se io ho uno studio clinico e scrivo di psicologia nel quotidiano locale, questo mi puo' portare in studio molte persone, sopratutto se utilizzo alcuni accorgimenti.
    ...

    salve. ehm, scusa l' "innocentissima" curiosità...ma di che accorgimenti particolari parli?

  6. #6
    HT Sirri
    Ospite non registrato
    [QUOTE]Originariamente postato da LiIa
    Originariamente postato da HT Sirri
    ...
    Es. se io ho uno studio clinico e scrivo di psicologia nel quotidiano locale, questo mi puo' portare in studio molte persone, sopratutto se utilizzo alcuni accorgimenti.
    ...

    salve. ehm, scusa l' "innocentissima" curiosità...ma di che accorgimenti particolari parli?
    Il discorso volendolo fare e' molto lungo, quindi cerchero' di abbreviare il piu' possibile con un esempio:
    Pubblico un articolo sulla televisione, identificandone le qualita' ed i difetti da un punto di vista psico-educativo.

    Chi leggera' l'articolo?
    Che idea si fara' di me?
    Perche' dovrebbe telefonarmi?
    Ecc.

    Non sono domande retoriche, ma una parte delle cose che mi dovrei chiedere prima di scrivere l'articolo.

    Un'altra cosa importante da tenere a mente sono gli obiettivi del giornale (che sono diversi dai miei).

    Ti faccio un altro esempio: le persone per potersi ricordare di te hanno bisogno di vedere diverse volte il tuo nome ed i tuoi interventi. Se io penso di scrivere un articolo e basta, quasi-quasi posso lasciare perdere, non avro' grossi risultati.
    Per avere dei risultati sensibili devo ragionare dai 3-10 articoli (a dipendenza di cosa fai, di come lo scrivi, e verso chi ti rivolgi).

    A presto,

    Stefano.

  7. #7
    Partecipante Super Esperto
    Data registrazione
    16-03-2007
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    642

    Riferimento: Collaborare con riviste e quotidiani

    anche a me interesserebbe la cosa ma non so come inziare...nel senso che non so qual iriviste contattare come conttattarle...sia on line che con altri mezzi.
    Consigli pratici per iniziare?
    Sorridi se vuoi che ti sorridano

  8. #8
    Partecipante Assiduo
    Data registrazione
    13-01-2002
    Messaggi
    183

    Riferimento: Collaborare con riviste e quotidiani

    Riporto alla luce questo post perchè anche a me piacerebbe collaborare con qualche sito o rivista. Mi piace molto scrivere, da "piccola" avevo partecipato anche a dei concorsi ed ora mi stuzzicherebbe l'idea di coniugare i miei studi con la stesura di articoli.
    Tempo fa avevo contattato un sito di psicologia molto noto, ma mi hanno risposto che il tutto sarebbe avvenuto a titolo gratuito, in cambio avrei solo ricevuto la pubblicazione del mio Cv.
    Ricevere una risposta simile da colleghi che conoscono bene in che situazione ci troviamo, mi ha fatto davvero cadere le braccia a terra.
    E' proprio vero che quando si raggiunge la vetta ci si dimentica di chi è ancora in basso.

  9. #9
    Partecipante Assiduo
    Data registrazione
    13-01-2002
    Messaggi
    183

    Riferimento: Collaborare con riviste e quotidiani

    Riporto alla luce questo post perchè anche a me piacerebbe collaborare con qualche sito o rivista. Mi piace molto scrivere, da "piccola" avevo partecipato anche a dei concorsi ed ora mi stuzzicherebbe l'idea di coniugare i miei studi con la stesura di articoli.
    Tempo fa avevo contattato un sito di psicologia molto noto, ma mi hanno risposto che il tutto sarebbe avvenuto a titolo gratuito, in cambio avrei solo ricevuto la pubblicazione del mio Cv.
    Ricevere una risposta simile da colleghi che conoscono bene in che situazione ci troviamo, mi ha fatto davvero cadere le braccia a terra.
    E' proprio vero che quando si raggiunge la vetta ci si dimentica di chi è ancora in basso.

  10. #10
    Partecipante Figo L'avatar di klaudia82
    Data registrazione
    20-09-2007
    Residenza
    in un meraviglioso paesino del nord
    Messaggi
    862

    Riferimento: Collaborare con riviste e quotidiani

    sarebbe interessante. e quali sarebbero i siti di psy ai quali si può scrivere?

  11. #11
    Partecipante Assiduo
    Data registrazione
    13-01-2002
    Messaggi
    183

    Riferimento: Collaborare con riviste e quotidiani

    io mandai richiesta a psiconline.it

Privacy Policy