DIVENTARE VOLONTARI DEL PROGETTO MENTORING?

Chi propone questa attività?
Il progetto trova il suo fondamento nell'adesione dell'Istituto Comprensivo di via Giulia 25 al programma dell'Associazione Mentoring USA/Italia.
L'Associazione Mentoring USA/Italia è una Onlus la cui azione, svolta dal 1998 sul territorio nazionale, ha consentito a 8.000 ragazzi di beneficiare del metodo one-to-one di Matilda Raffa Cuomo.

Che cos'è il Mentoring?
Il Mentoring è una metodologia a prevenzione e contrasto dei piccoli disagi scolastici (apatia, noia, demotivazione, disistima, ecc...) e di quelli più preoccupanti spesso causa di piaghe sociali: bullismo, babygang, microcriminalità, droga, ecc...

Che cos'è il Metodo one-to-one?
Il Metodo one-to-one consiste nel creare una relazione diretta tra un ragazzo (Mentee) ed un volontario (Mentore), instaurando un rapporto di reciproca fiducia teso a far emergere le potenzialità inespresse.
Il Mentore, nello svolgere la sua funzione, assume un ruolo di modello positivo attivo e stabilisce i vantaggi di un percorso educativo in cui entrambi, il ragazzo e il volontario, si assumono la responsabilità di raggiungere un obiettivo comune.
I risultati di questo rapporto sono:
1. accrescimento dell'autostima;
2. diminuzione dell'assenteismo;
3. miglioramento del rendimento scolastico;
4. predisposizione positiva del ragazzo verso il Futuro.

Che cosa comporta scegliere di fare il volontario Mentoring?
I volontari Mentori riceveranno una formazione dal Referente Sviluppo Programma Mentoring che fornirà loro concetti teorici di base e modelli di comunicazione efficaci per gestire al meglio la relazione interpersonale.

La dispo nibilità richiesta è di due ore e mezza alla settimana (gli incontri si terranno il martedì presso l'Istituto Comprensivo di via Giulia-25, dalle 140 alle 17:00) che si articoleranno nel seguente modo:
1. un'ora di "Grande Gruppo": tutti insieme i mentori, i mentee, la coordinatrice scolastica e la Referente Sviluppo Programma Mentoring (Francesca Moccia) tratteranno delle tematiche di interesse comune e favoriranno la circolarità della comunicazione;
2. un'ora di lavoro one-to-one: il Mentore costruisce e sviluppa il rapporto con il suo Mentee;
3. mezz'ora di supervisione dei Mentori ad opera del Referente, in cui si compilerà anche il diario settimanale descrittivo dell'incontro.
Oltre alla mezz'ora di supervisione settimanale, è previsto un incontro mensile tra mentori e Referente Mentoring. Questo incontro può essere concordato sulla base della disponibilità dei partecipanti.

L'Associazione Mentoring USA/Italia rilascia ai volontari un attestato di partecipazione alle attività del Programma Mentoring.

Nel caso in cui vi fosse un volontario con un'età inferiore ai 18 anni, ma comunque non inferiore ai 17 anni, vi è la possibilità che partecipi al progetto, ma è necessaria una dichiarazione di consenso da parte dei suoi genitori.


Per qualsiasi altra informazione, dubbio o curiosità, sono a vostra disposizione.


Dott.ssa Francesca Moccia
Referente Sviluppo Programma Mentoring
Mail: framoccia@yahoo.it
Tel.: 3208383815