• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 8 di 8
  1. #1
    Partecipante Leggendario L'avatar di crimson981
    Data registrazione
    19-01-2008
    Residenza
    provincia di Napoli
    Messaggi
    2,187

    dopo il disco, anche il libro è al canto del cigno?

    Oggi notizia dell'accordo telecom-mondadori per la costituzione della prima "biblioteca" italiana on-line di E-Book, 1200 titoli complessivi, 800 classici e 400 nuovi titoli. E da oggi per ogni nuova uscita mondadori sarà disponibile la versione informatizzata, al 30% in meno del corrispettivo cartaceo. Per ora è partita la mondadori, ma presto arriveranno gli altri editori. In america attualmente il mercato dell'E-Book è già all'8,5% del mercato librario totale; qui da noi si stima di arrivare al 10% entro il 2015.

    E così dopo la musica immateriale, leggeremo anche libri immateriali? Dopo la morte del cd, siamo anche quella del caro, vecchio, libro di carta? Succederà? vi fa piacere? ve ne frega qualcosa? che ne pensate? ciao..
    John Coltrane-"Acknowledgement" (A Love Supreme part 1)
    http://www.youtube.com/watch?v=pcG7Vk_rzcA

    Andrew Hill-"Refuge":
    http://www.youtube.com/watch?v=cJSdceL1qA4

    Andrew Hill-"Subterfuge":
    http://www.youtube.com/watch?v=ssVVhb0ILcM

  2. #2
    Partecipante Super Figo L'avatar di Antopsi
    Data registrazione
    26-06-2003
    Residenza
    Ribera (AG)
    Messaggi
    1,711

    Riferimento: dopo il disco, anche il libro è al canto del cigno?

    Mmmm.... devo dire che un pò mi discpiacerebbe. Io credo che sarò uno di quelli che continuerà a comprare libri e Cd fino a quando non li ritireranno definitvamente dal mercato (cosa che spero accadà fra mooooolto tempo).
    Comunque non mi sembra un rischio reale. Certo il mercato del libro in Italia non è floridissimo e sicuramente dietro questa scelta c'è anche un tentativo di "alzare le vendite", però non credo che diremo addia alla carta. Io ho provato a leggere su un E-book e secondo me non sono comodissimi, è pur sempre uno schermo la vista si sforza un pò di più.
    Magari c'è chi lo preferisce ai libri, io personalmente preferisco tenermi il fruscio delle mie vecchie pagine
    http://s2.bitefight.it/c.php?uid=49195

    Is not dead what it can eaternal live, but in strange eaons even death may die...

    Io ne ho viste cose che vuoi umani non potreste immaginarvi. Navi da combattimento in fiamme al largo dei bastioni di Orione... e ho visto i raggi B balenare nel buio vicino alle porte di Tannhauser... e tutti quei momenti andranno perduti nel tempo come lacrime nella pioggia. E' tempo di morire.

    Scegliete la vita, scegliete un lavoro, scegliete una carriera, scegliete la famiglia, scegliete un maxitelevisore del cavolo, scegliete lavatrice, macchina, lettore cd e apriscatole elettrici. Scegliete la buona salute, il colesterolo basso e la polizza vita; scegliete mutuo a interessi fissi, scegliete una prima casa, scegliete gli amici. Scegliete una moda casual e le valigie in tinta, scegliete un salotto di tre pezzi a rate e ricopritelo con una stoffa del cavolo, scegliete il fai-da-te e il chiedetevi chi siete la domenica mattina. Scegliete di sedervi sul divano a spappolarvi il cervello e lo spirito con i quiz, mentre vi ingozzate di schifezze da mangiare. Alla fine scegliete di marcire, di tirare le cuoia in uno squallido ospizio, ridotti a motivo di imbarazzo di stronzetti viziati ed egoisti che avete figliato per rimpiazzarvi. Scegliete il futuro, scegliete la vita. Ma perché dovrei fare una cosa cosí? Io ho scelto di non scegliere la vita. Ho scelto qualcos'altro. Le ragioni? Non ci sono ragioni. Chi ha bisogno di ragioni quando ha l'eroina?

    Il mio blog... Venitemi a trovare.

    Avanguardista del F.E.R.U. e Governatore della provincia di Palermo.
    I GATTI DOMINERANNO IL MONDO!

  3. #3
    Riccioli di Cioccolato L'avatar di nadirinha
    Data registrazione
    12-09-2008
    Residenza
    qui e ora
    Messaggi
    12,412
    Blog Entries
    22

    Riferimento: dopo il disco, anche il libro è al canto del cigno?

    Beh! io sono ancora affezionata ai vecchi vinili in fatto di musica...
    Gli E-Book non riesco a digerirli sinceramente.
    Capisco che ormai i giovani difficilmente provano interesse per qualcosa che non abbia uno schermo, una tastiera e un joystick e allora la versione informatizzata potrebbe attrarre una fetta di mercato che non ha mai tenuto un libro in mano
    Io rimango una nostalgica del cartaceo, dellle vecchie pagine ingiallite, i vecchi libri presi nei mercatini dell'usato che hanno una storia personale, che riescono a scatenare viaggi della fantasia indietro nel tempo nel tentativo di immaginare a chi siano posseduti etc...
    E vabbè...sono una donna d'altri tempi...

  4. #4
    Postatore Epico L'avatar di Antinomica
    Data registrazione
    22-03-2008
    Residenza
    al mare
    Messaggi
    9,035

    Riferimento: dopo il disco, anche il libro è al canto del cigno?

    Comprendo razionalmente le leggi di mercato e le sue (forse inarrestabili) evoluzioni. So che in questo modo i libri potranno essere più fruibili e più facilmente accessibili a tutti, in particolare ai giovanissimi e ad un costo non proibitivo (basti pensare all'enorme spesa che comportano i libri scolastici).
    Ma personalmente non posso proprio pensare di fare a meno del libro del suo odore, della magia di tenerlo tra le mani e scoprirlo pagina dopo pagina (possibilmente senza cursori).
    E poi come farei a sottolineare a matita le parti, che mi hanno colpito particolarmente? Le metto in grassetto? no per carità vorrei continuare a sognare....perchè il libro è una delle poche cose, che riesce a portarmi altrove
    C'era una stella che danzava e sotto quella sono nata (W. Shakespeare)



  5. #5
    Postatore Compulsivo L'avatar di netaprina
    Data registrazione
    13-04-2009
    Residenza
    saldamente ancorata ad una piuma...
    Messaggi
    3,861
    Blog Entries
    1

    Riferimento: dopo il disco, anche il libro è al canto del cigno?

    continuerò a comprare libri, mi piace la loro compagnia



  6. #6
    Partecipante Leggendario L'avatar di pinga
    Data registrazione
    09-02-2002
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    2,111

    Riferimento: dopo il disco, anche il libro è al canto del cigno?

    Secondo me è questione di abitudine. In fondo il Kindle è inchiostro digitale, non è retroilluminato, per cui non dovrebbe stancare la vista più di un libro normale.
    Tuttavia anche io adoro la versione cartacea del libro, non c'è niente da fare. Mi piace spiegazzare, sottolineare, mettere tra le pagine qualcosa che mi ricordi il momento in cui lo stavo leggendo, per poi ritrovarla lì magari dopo molti anni.
    Di solito, per dare la possibilità agli altri di leggere un libro ad un costo minore inquinando meno, prendo i libri che non mi sono piaciuti particolarmente e li porto all'usato.
    Per chi sciorinerà la questione che il kindle inquina meno: per produrre un kindle viene sprecata 50 volte più energia di quella prodotta per produrre un libro, quindi attenzione

  7. #7
    Partecipante Leggendario L'avatar di crimson981
    Data registrazione
    19-01-2008
    Residenza
    provincia di Napoli
    Messaggi
    2,187

    Riferimento: dopo il disco, anche il libro è al canto del cigno?

    Citazione Originalmente inviato da pinga Visualizza messaggio
    Secondo me è questione di abitudine. In fondo il Kindle è inchiostro digitale, non è retroilluminato, per cui non dovrebbe stancare la vista più di un libro normale.
    Ma infatti avrà sicuramente molte virtù, il kindle o "chi" per esso:
    -peserà poco, e affaticherà la vista meno che la vista di un prato di viole;

    -consentirà una connessione ad internet di modo da rendere possibile l'acquisto on-line di un E-book nel momento apparentemente più inopportuno;

    -grazie alle sue utility informatiche (user-friendly) consentirà di salvare brani interi del testo, in memorie illimitate, e di consentirne un rapido recupero grazie a potenti sistemi di ricerca (altro che stare a sfogliare per ore tutti i libri, aguzzando la vista per rinvenire i nostri propri segnetti a matita, cercando quella "frase su quella cosa in quel libro di quell'autore che non so più chi è";

    -ci permetterà di acquistare libri a prezzi sempre più bassi (ma sempre più ingiustificati);

    -consentirà di caricare intere biblioteche nello spazio di pochi centimetri (ci sono sempre le potenti chiavi di ricerca);

    etc etc...


    Dopodichè, immaginate di vedere su un tavolo, un navigatore satellitare, un kindle (o altro succedaneo), un i-phone, tutti e tre spenti...tre oggetti assolutamente simili, gli stessi schermi neri, le stesse tastiere, lo stesso spessore, gli stessi materiali opachi e materiali lucenti, la stessa assenza di odore (o quel vago odore plastico-metallico), gli stessi orifizi ramati per allacciarsi ad una fonte di corrente, unico dettaglio sgradevole eppure commovente; e tuttavia sono tre oggetti che in linea di principio servirebbero a cose diversissime...e questo per me non ha senso...

    Dopodichè non capiterà più di imbattersi in un certo momento, in un certo libro, negletto per qualche decennio su una mensola della libreria, e leggerlo, come se fosse il sugello di un incontro...e i bambini non incontreranno più il loro primo libro arrampicandosi sulla libreria dei grandi...

    Dopodichè, entrando in casa di qualcuno o nella propria casa, non vi sarà traccia dei libri che abbiamo letto, dei film che abbiamo visto, della musica che ascoltiamo, di una gran fetta di ciò che ci ha reso quello che siamo, segni esterni della nostra vita mentale, su cui poter mettere le mani come toccando un'estensione fisica ciò che che dev'essere la nostra anima...

    etc etc...

    Citazione Originalmente inviato da pinga Visualizza messaggio
    Per chi sciorinerà la questione che il kindle inquina meno: per produrre un kindle viene sprecata 50 volte più energia di quella prodotta per produrre un libro, quindi attenzione
    mi sa che nessuno sciorinerà un bel niente, pare che siamo trutti nostalgici qui!..o forse solo i nostalgici leggono un 3d così...in effetti speravo di leggere le rassicurazioni di un entusiasta delle nuove tecnologie, che avrebbe potuto facilmente dimostrarmi trattarsi solo di un cambio d'abitudine, e che il mondo, dopo tutto, non è mai finito quando si è dovuto rinunciare a un modo di fare vecchio per uno nuovo...E magari convenire che si, dev'essere così, e io sono il solito nostalgico (anche se all'entusiasta avrei chiesto quante volte nella storia dell'umanità i cambiamenti sono avvenuti in maniera tale da far sentire nostalgici, o "d'altri tempi", ragazzi di vent'anni - saremo una della generazioni più celebrative del passato, quello recentissimo, di tutta la storia dell'umanità - e se dopo tutto sia proprio il masimo andare avanti così)...
    Ultima modifica di crimson981 : 13-10-2010 alle ore 01.52.44
    John Coltrane-"Acknowledgement" (A Love Supreme part 1)
    http://www.youtube.com/watch?v=pcG7Vk_rzcA

    Andrew Hill-"Refuge":
    http://www.youtube.com/watch?v=cJSdceL1qA4

    Andrew Hill-"Subterfuge":
    http://www.youtube.com/watch?v=ssVVhb0ILcM

  8. #8
    Partecipante Super Esperto L'avatar di Laverita
    Data registrazione
    04-09-2008
    Residenza
    Napoli
    Messaggi
    576

    Riferimento: dopo il disco, anche il libro è al canto del cigno?

    Cavolo crimson! hai toccato un argomento a me molto caro!

    Sai perchè io adoro la tecnologia e adoro anche il libro cartaceo. Che fare? Sinceramente preferisco il cartaceo, come dicevano gli altri da tutta un'altra sensazione. Cioè proprio sfogliarlo, vederlo ingiallirsi o un po' distruggersi. Annotare sopra e spiegazzare, trattarlo anche un po' male perchè no. Ci sono degli innegabili vantaggi nei reader ebook (vedi Kindle, iPad..) :

    a) Portabilità
    b) Autonomia
    c) Costi
    d) E' possibile portare un numero considerevole di libri con sè, senza dover avere appresso una borsa da allenamento ARENA

    Ma dove lo mettiamo il fascino?

    ..Ma si infondo sono tutte leggi di mercato, perchè per un periodo all'improvviso quest'anno si portava di nuovo il 45 giri (!). Magari tra 50 anni in mezzo ai kindle spunterà uno stand (Per i nostalgici: L'INTERPRETAZIONE DEI SOGNI BOLLATI BORINGHIERI! Uno a caso). Ma noi a quel punto ci saremo conservati i nostri cari libri di studio e ci faremo una collezione segreta e illegale come quella del tizio in V per vendetta. Diciamocelo in Italia comunque è molto difficile che si possa superare (ma anche arrivare) al mercato del 15%, non si è persone di questo tipo.

    E comunque i reader hanno i loro difetti rispetto alla carta scritta. Per esempio quando sei a letto la sera e ti stai leggendo le avventure di huckleberry Finn ma ti si chiudono gli occhi, il libro lo lasci cadere a terra, ti giri e buona notte. Ecco se lo fai con l'iPad.. perdita minima di 499€! Oppure metti che vuoi regalare ad un amico un libro che fai glielo metti su un cd e gli invia una mail con una dedica scritta informaticamente? Ma che tristezza. No il monopolio degli ebook non arriverà e se arriverà, come dice Guccini, Noi non ci saremo

    Vi lascio un piccolo video che parla un po' dei difetti di cui parlavo dell'ipad niente di che, ma carino



    Ciao
    Leonardo
    Taz = Stile di vita.

Privacy Policy