• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 4 di 4
  1. #1
    Partecipante Esperto
    Data registrazione
    17-03-2007
    Messaggi
    380

    COMUNI - interventi PSICO-EDUCAZIONALI

    Buon giorno agli amici di opsonline,
    chiedo venia al moderatore ma tra tutti questi thread ne ho aperto uno ad hoc sperando di avere successo con le risposte.

    Bene, mi è stata offerta la possibilità di fare la free-lance con una cooperativa con cui ho aperto collaborazione.
    Si tratta di propormi ai comuni per degli interventi psicoeducazionali
    avete idee su progetti che potrebbero risultare appetibili per una popolazione target di tipo universale, che copre una fascia di età 20-60 anni, con un livello di studio che spazia dalla licenza elementare alla laurea?
    Lo so, la mia è una domanda da cento milioni..ma la proposta che ho ricevuto mi ha un pò spiazzato.
    MI INTERESSA LA VOSTRA ESPERIENZA..
    io sono nuova per queste cose, vengo da un esame di stato e da una formazione universitaria (non sono iscritta a nessun master/scuola)
    Vi ringrazio in anticipo del vostro contributo,
    scrivetemi ..vi prego,
    anche idee, atteggiamento che devo avere verso i miei interlocutori e il mio committente..
    cose che potrebbero sembrare scontate per gli addetti,
    non lo sono affatto per me che sono alle prime armi, ve lo garantisco...

    Un saluto ad opsnline che sento particolarmente caldo e accogliente in questo periodo della mia vita

  2. #2
    Postatore Compulsivo L'avatar di ste203xx
    Data registrazione
    04-08-2003
    Residenza
    Latina-Roma
    Messaggi
    3,140

    Riferimento: COMUNI - interventi PSICO-EDUCAZIONALI

    ciao mirtillo, premetto che non mi fido mai delle cooperative e non mi stanno affatto simpatiche per una serie di esperienze e ragioni...quindi la mia opinione è viziata da questo "bias", ma...secondo me la proposta che ti hanno fatto assomiglia ad una vera "sòla"! In pratica ti hanno detto di fare il "porta a porta" in giro per i comuni, proponendo dei progetti peraltro da te inventati, con la promessa che, se un comune accetta, ti daranno un contentino (cioè ti ritaglieranno qualche particina non ancora ben specificata, magari da figurante, mentre il grosso andrà nelle loro tasche). Insomma tu ti sobbarchi tutto, in cambio non si sa bene di cosa. Tutto questo è molto simile ad un lavoro di vendita a provvigione, solo che invece di piazzare pentole o aspirapolveri, devi "vendere" dei non ben specificati "progetti psicoeducazionali", alquanto vaghi, tanto che sono "per un target universale". Sarò paranoica, ma diffiderei...le cose non sono ben chiare, non farti sfruttare... Di questi tempi ci provano ancora di più di quanto sono solite fare, magari approfittando della sua competenza ed inventiva. Ripeto ormai delle coop non mi fido neanche se sono garantite dal papa, però la cosa puzza non poco.

  3. #3
    Partecipante Esperto
    Data registrazione
    17-03-2007
    Messaggi
    380

    Riferimento: COMUNI - interventi PSICO-EDUCAZIONALI

    grazie moderatore di prenderti a cuore di questo thread,
    si è vero sono una persona creativa..
    ti rispondo in privato anche perchè
    così diamo spazio a quanti vogliono mettere il proprio contributo.

  4. #4
    Partecipante Esperto
    Data registrazione
    17-03-2007
    Messaggi
    380

    Riferimento: COMUNI - interventi PSICO-EDUCAZIONALI

    di nuovo io, mirtillo75
    un benritrovato al moderatore.
    Sinceramente pensavo mi rispondeste in tanti..o per lo meno, pensavo di suscitare un pò di curiosità, da discussione calda, e invece...
    beh, speriamo di rianimarci..
    Ebbene:
    qui si lavora con le idee sui progettini da proporre in comune..

    Ho colto volentieri lo spunto di ste203xx sulla genitorialità..per fortuna ho dalla mia un pò di esperienza fatta col tirocinio, dico, ma vi assicuro che mettere su carta le idee è cosa ben piu dura del saper fare...è proprio vero che è difficile valorizzare quello che si è fatto e mettere giù le cose difficili da spiegare a persone che non sanno di psicologia.
    In ogni caso si prova

    Torno qui sul forum in cerca sempre delle vostre esperienze, anche di tentati project manager come me...e chiedo consiglio a quanti hanno in mente di lavorare anche sulla fascia GENERALE della cittadinanza attiva 8chiamiamolo benessere per tutti);
    Quindi non consideriamo più il vincolo parentale ma l'utente medio dei servizi sul territorio, l'adulto medio.
    In questi giorni pensavo a quelli che sanno poco di comunicazione efficace con il medico, che stentano a rapportarsi con i servizi socio-sanitari..no per mancanza di cultura (ci sono persone che vi assicuro ne sanno piu dei medici!) ma perchè a volte bisogna proprio sintonizzarsi su un linguaggio diverso, tecnico e ci si perde un pò...
    Chiedo consiglio a quanti ci sono già passati con questa mia idea e hanno fatto i loro esperimenti..Secondo voi, se proponessi qualcosa di soft, esempio "comunicazione medico-paziente: istruzioni d'uso per non rimanere a bocca asciutta"..potrebbe essere buona come idea di base?
    Io non ho scelto ancora la specializzazione e su questo porterei la mia esperneza da utente medio dei servizi territoriali, sempre di corsa,naturalmente, sempre col numeretto alla mano..
    Chiedo a voi del forum se potrebbe avere appeal un tema del genere, molto sul taglio medico e sanitario pero (devo ancora pensare ai contenuti dei moduli), no su assertività in generale ma su chiamiamolo "comportamento di promozione della salute". Dobbiamo aver fatto qualcosa qui a Padova perchè ci sono diversi miei docenti che se ne occupano..
    chiedo se avete dritte da darmi, ringrazio di nuovo opson per l'opportunità.
    un saluto e a presto.

Privacy Policy