• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 8 di 8

Discussione: Trio

  1. #1
    Partecipante
    Data registrazione
    09-08-2009
    Messaggi
    33

    Trio

    Ciao
    vorrei chiedere riguardo questo stranissimo sogno...
    Ero in una camera da letto, c'era in primo piano il volto di una donna con gli occhi grandi e una voce narrante spiegava che "tra loro non potrà finire perchè il magnetismo che li attrae è troppo forte" ... ed era come se la donna fossi io e si stesse parlando di me e di un uomo. Subito dopo però il punto di vista cambia e io capisco di essere loro figlia, come se la donna non fossi più io ma un'altra persona a sè stante. Allora capivo che lui ci amava entrambe con la differenza che lei era la sua donna ed io ero sua figlia.
    Ringrazio in anticipo chi saprà cavarne qualcosa
    Ultima modifica di almeno per ora : 10-09-2010 alle ore 07.02.46

  2. #2
    Partecipante L'avatar di pallina68
    Data registrazione
    17-07-2010
    Messaggi
    59

    Riferimento: Trio

    Di questi sogni dove la nostra "anima" ci viene incontro e ci parla
    dandoci dei suggerimenti bisogna avere la massima considerazione.
    "Come se la donna fossi io" vuol dire proprio questo.
    Ovvero l'incontro con una parte più profonda di noi stessi, che compare
    perchè l'abbiamo trascurata (abbiamo cioè trascurato un aspetto della nostra personalità più completa) oppure perchè vuole soccorrerci in un momento di difficoltà
    ed indicarci una possibile soluzione.

    Paul Delvaux, il pittore del mondo onirico, ha ritratto frequentemente incontri del genere nelle sue opere.
    rosa7-20-14.jpg
    Ultima modifica di pallina68 : 07-11-2010 alle ore 18.16.09

  3. #3
    Partecipante
    Data registrazione
    09-08-2009
    Messaggi
    33

    Riferimento: Trio

    Grazie mille,
    non conoscevo Delvaux e trovo il tutto molto affascinante.
    In effetti anche di recente dai sogni mi sembra di avvertire questo senso di incompletezza, e di non integrazione e consapevolezza totale di alcune parti di me. Anzi, non vorrei approfittare della tua competenza e disponibilità, ma secondo te può essere corretta questa interpretazione che ho dato ad un recentissimo sogno?

    Ricevo una telefonata da parte del ragazzo di cui è innamorata la mia migliore amica, parlando con lui mi rendo conto, con sorpresa, che l'interesse di lei è ricambiato, perchè quando gli dico che lui e lei hanno avuto simile reazione e opinione riguardo qualcosa, lui risponde spontaneamente che è naturale perchè loro in fondo sono una "coppia" (al che immediatamente penso di voler mettere la mia amica al corrente).
    A questo punto lo incontro in una stazione sotterranea ed ha un aspetto sciatto... è alto ma molto grosso, e cammina con una stampella. Parlandogli continuo a verificare il suo interesse per la mia amica, lo mostra inavvertitamente tramite frasi, e risulta assolutamente palese che è molto preso. Vorrei telefonarla per fare conversazione in tre, ma non lo faccio. Intanto prendono a passarci davanti delle super modelle ed il mio pensiero và al ragazzo con cui ho io una situazione affettiva, rifletto che in passato ha avuto una storia con una ragazza molto insicura, problematica e goffa, e che adesso la vita gli dà invece modo di frequentare quest'altro genere di donna, la super modella appunto. Ci sono anche un uomo ed una donna che sostengono che in questo periodo è meglio non buttar l'occhio su ciò che questo ragazzo fa perchè sarebbe deludente, e che è meglio attendere tempi futuri per evitare perdite di stima. A questo punto mi trovo ancora in stazione, ma stavolta con il mio migliore amico. Entriamo in una tabaccheria in cui grazie ad un acquisto ricevo dalla proprietaria fogli stile gratta e vinci. Ci sono scritte molte cifre, le ho vinte tutte, ma la donna mi mette al corrente del fatto che i gestori di tale concorso non sono in grado di fornire le vincite, e che quindi in pratica non ho modo di recepire alcuna somma. Su uno di questi fogli, però, io ed il mio amico troviamo una scritta che ricorda vagamente le dediche che gli scrittori fanno agli inizi dei loro libri. Si parla di un'andata fatta "insieme" (se non erro allo scopo rifornirsi di alimenti) che, se pur è una piccola cosa, ha avuto gran valore per l'autore della frase, e di un ritorno invece non avvenuto. Due persone che hanno fatto un percorso a metà, che arrivati a quella metà si sono allontanati. E' scritto a mò di dedica, infatti c'è un "A chi..." e proprio nel leggere questo "A chi", il mio amico prende un fogliettino e mi scrive "mi piace. incontralo." , convinto che l'autore si riferisca a me.
    Usciti dalla tabaccheria gli spiego che quel ragazzo era interessato alla mia amica e non a me (perchè si, l'autore della frase era il ragazzo con cui ero fino a poco prima) e che comunque ormai per me la bellezza conta e quindi lui non avrebbe potuto fare al caso mio.

    Questo è il sogno, e da quando l'ho fatto due giorni fa non faccio che pensarci, perchè mi ha segnata molto. Dopo averlo letto e riletto, e soprattutto dopo averlo confrontato con altri sogni recenti, sono giunta all'ipotesi che la mia migliore amica non fosse altro che una parte di me... la parte che vede il ragazzo con cui ho questa situazione affettiva nella realtà in maniera pura e pulita. Infatti da un pò di tempo ho una visione assolutamente diversa di questo ragazzo e mi ritrovo spesso a pensare che non vada bene per me. Se prima lo reputavo profondo e sensibile adesso tendo più al valutarlo superficiale e mentre prima notavo importanti similitudini interiori tra noi, da un pò vedo solo drastica differenza. Inoltre è in effetti reale che abbiamo fatto un'andata e non un ritorno.
    La persona in questione, c'era tral'altro già nel periodo del sogno "Trio" cui mi hai gentilmente risposto.
    Secondo te è probabile che sia questa la chiave di lettura giusta per questo sogno?
    Ti ringrazio doppiamente!

  4. #4
    Partecipante L'avatar di pallina68
    Data registrazione
    17-07-2010
    Messaggi
    59

    Riferimento: Trio

    Poichè ritorna anche in questo sogno il tema del "tre" possiamo dire
    qualcosa a riguardo. O meglio non dire visto la complessità dell'argomento.
    Il problema della triade e del quattro ha tenuto occupato filosofi,
    alchimisti, gnostici e cristiani per secoli.
    Lo stesso tema ritorna nella fiabe nei miti e di conseguenza anche nei
    sogni visto che tutte le altre discipline e credenze sono state abbandonate
    da tempo dall'uomo moderno (inclusa, malauguratamente, la religione, e non
    mi riferisco in particolare a una Chiesa piuttosto che un altra, ma al
    fatto che la psiche possiede una "funzione religiosa" innata), e visto che le religioni
    i miti sono considerate da noi uomini moderni cose per "sciocchi"
    e dato che le favole non ce le racconta più nessuno da tempo
    ecco che questi interrogativi ci vengono a trovare nei sogni.
    In generale e data l'insufficiente conoscenza del sottoscritto riguardo a
    tutto ciò, posso solo dire che questo genere di simboli compaiono in
    momenti decisivi, nei quali ad esempio è avvertita o sollecitata o resa
    manifesta simbolicamente, l'esigenza di integrazione di contenuti o
    funzioni che al momento si trovano esclusi dalla sfera e dalla
    considerazione della coscienza.
    Mi sono permesso di accennare a ciò dato che il sogno è rimasto impresso
    nel ricordo della sognatrice e quindi potrebbe essere uno di quei sogni
    classificabili come "significativi". Questo nonostante la scarsa
    simbolicità dei protagonisti del sogno in quanto corrispondenti a persone
    esistenti anche nella realtà.
    Ad esclusione forse della "deformazione" che il ragazzo subisce nel
    sotterraneo (inconscio), ovvero quando diventa improvvisamente "grosso e
    storpio". Se così fosse esso potrebbe acquisire le qualità di quelle figure
    "autonome" (in questo caso maschile) che ci chiedono un confronto
    attraverso l'inconscio.
    Bisognerebbe allora andare a vedere se la figura in questione è resa
    "zoppa" e quindi svalutata al momento dalla coscienza della sognatrice e perchè,
    o se non sia invece un messaggio rivolto alla sognatrice stessa.
    E proseguendo su questa ipotesi bisognerebbe riflettere sulla figura
    femminile di "mediatrice" che era comparsa anche nel primo sogno.
    Essa vuole fare "incontrare" due aspetti opposti, nei sogni rappresentati
    come sesso maschile e femminile, ma che ben inteso potrebbero non avere
    nulla a che fare con la relazione uomo-donna, ma piuttosto riguardare
    dinamiche e contenuti della psiche a cui facevo riferimento.
    A questo punto però è curiosa la seguente affermazione:
    "Ci sono anche un uomo ed una donna che sostengono che in questo periodo è
    meglio non buttar l'occhio su ciò che questo ragazzo fa perchè sarebbe
    deludente, e che è meglio attendere tempi futuri per evitare perdite di
    stima
    ".
    Tutto quanto tradotto potrebbe voler dire che la posizione della coscienza della sognatrice, che ha
    "svalutato" il ragazzo del sotterraneo, (sciatto, che ha bisogno di stampella etc) E' CORRETTA e
    il sogno ci tiene evidentemente a sottoliearlo.
    Se è così, questo potrebbe essere uno dei messaggi del sogno: "è meglio
    attendere tempi futuri per evitare perdite di stima".
    A cosa in particolare tutto ciò possa riferirsi devo ammettere di non
    averne la più pallida idea, forse la sognatrice o sogni successivi
    saprannno mettere i tasselli mancanti.
    A mio modesto parere posso solo dire che il ragazzo non c'entra nulla, esso
    "sta per qualcosa" che riguarda direttamente e intimamente solo la
    sognatrice. Ma posso sbagliarmi e allora l'intepretazione diretta nel senso
    che i personaggi rappresentino relamente se stessi può essere applicata
    magari seguendo gli stessi criteri a cui tu stessa accennavi, oppure ancora
    potrebbero essere valide entrambe a loro modo, a te la scelta quindi.
    Sulla stessa onda continua la trama del sogno quando dice:
    "Si parla di un'andata fatta "insieme" che, se pur è una piccola cosa, ha
    avuto gran valore per l'autore della frase, e di un ritorno invece non
    avvenuto
    ", "in pratica non ho modo di recepire alcuna somma"
    Che tradotte potrebbero suonare così: in questo viaggio nel sotterraneo
    (inconscio) ho incontrato una cosa che mi appartiene e potrebbe essere
    utile per me stessa ma al momento non posso ancora farla mia (incassare la vincita nella coscienza) perchè ne uscirei indebolita anzichè rinforzata.
    Sarebbe interessante seguire sogni successivi.

    ciao
    Ultima modifica di pallina68 : 12-11-2010 alle ore 23.36.06
    il miglior sistema per riuscire a comprendere un
    sogno è di porvisi di fronte come se si fosse un bambino
    ignorante o un adolescente poco esperto, andare verso
    un uomo vecchio di due milioni di anni o verso la madre
    dei giorni e chiedere: «Cosa pensate di me?»

    C.G. Jung

    Il miglior interprete di sogni è colui che sa notare le somiglianze.
    Aristotele

  5. #5
    Partecipante
    Data registrazione
    09-08-2009
    Messaggi
    33

    Riferimento: Trio

    In primis, vorrei soffermarmi su quanto scrivi riguardo la religione: concordo pienamente. Personalmente mi ritengo non tanto religiosa, quanto "spirituale", e nei rapporti con gli altri mi ritrovo spesso a viverlo come fosse un peso. La società moderna crede solo a ciò che vede, e minimizza teorie che hanno fulcri lontanissimi, direi ancestrali. Tramite i sogni ho avuto spesso esperienze che ritengo di poter catalogare come bi-dimensionali, riconoscibili grazie alla differenza che intercorre tra sogni di quel tipo e sogni più "regolari".
    Detto ciò, grazie mille per la tua risposta!!! E' stata illuminante, ed ha portato a galla un qualcosa che avevo captato e tralasciato.
    Il mio maschile ed il mio femminile sono da tempo assolutamente sbilanciati. Negli ultimi anni ho vissuto profondamente il mio lato emotivo e tralasciato del tutto quello "pratico". Nell'ultimo periodo ho sentito l'urgenza di riattivarmi da questo punto di vista, e mi riferisco a tutto quello che ruota intorno alla vocazione personale, alla professione, alla strada di costruzione del futuro individuale.
    Questo credo possa sposarsi bene con il simbolismo del trio e della fase decisiva, ma continuo legandomi all'ultima parte della tua risposta, quella dell'impossibilità ad incassare le vincite... Nel racconto del sogno ho saltato un piccolo particolare. I fogli delle vincite li ottenevo tramite l'acquisto di figurine (come quelle dei calciatori) che raffiguravano il soggetto dietro cui i miei pensieri d'ambizione si stavano accalcando di recente. Credo insomma che il messaggio sia "questa cosa specifica non puoi ottenerla adesso". Già al risveglio avevo avuto la sensazione che il messaggio fosse quello e avevo pensato di accantonare il progetto.

    Per il resto... Io credo che "potrebbero essere valide entrambe a loro modo" le versioni, e cioè che ci sia un mix del ragazzo realmente esistente e di mia parte maschile. Perchè il ragazzo zoppo era quello della mia amica (che non ho mai visto nella realtà) mentre quando si parlava (male) del "mio", lo visualizzavo esattamente per come è, ed in effetti la perdita di stima sta avvendendo.
    Il dubbio era sorto perchè più calava la mia fiducia, la mia stima ed il mio interesse, e più mi compariva nei sogni, e almeno in apparenza lo faceva in modi positivi, che anzi mi generavano un senso di colpa e una sensazione di cecità nei confronti dell'amore. Magari ti posto qualche altro sogno, ce ne sarebbero un paio interessanti, direttamente precedenti a questo. Grazie ancora, e complimenti.

  6. #6
    Partecipante L'avatar di pallina68
    Data registrazione
    17-07-2010
    Messaggi
    59

    Riferimento: Trio

    Ti ringrazio molto.
    Non so se è meglio partire da questo sogno in poi o riandare anche quelli precedenti.
    Se posso ti risponderò in entrambe i casi.
    ciao
    il miglior sistema per riuscire a comprendere un
    sogno è di porvisi di fronte come se si fosse un bambino
    ignorante o un adolescente poco esperto, andare verso
    un uomo vecchio di due milioni di anni o verso la madre
    dei giorni e chiedere: «Cosa pensate di me?»

    C.G. Jung

    Il miglior interprete di sogni è colui che sa notare le somiglianze.
    Aristotele

  7. #7
    Partecipante
    Data registrazione
    09-08-2009
    Messaggi
    33

    Riferimento: Trio

    Ciao vista la presenza, nel sogno, di un mio parente defunto, credo che quello di stanotte possa esser ritenuto un sogno importante.
    Stavolta il personaggio "brutto" (come il ragazzo in stampelle del sogno precedente) è interpretato da Fabio, un vicino di casa di quand'ero bambina. Mio zio defunto mi viene incontro, siamo all'aperto in occasione forse di una festa, perchè è presente anche il figlio, mio cugino con cui nella realtà non ho un buon rapporto. Non vorrei sbagliarmi, ma tale cugino si trasforma in Fabio, perchè mio zio, riferendosi a Fabio, che è poco distante da noi, dice che bisogna trovargli una compagna, anche perchè non è più un ragazzino. Io propongo di parlarne e ce ne andiamo sotto una casa che evidentemente è la loro. Gli dico che anche io sono senza compagno da tanto, lui ammicca che potrei pensare a Fabio ed io gli rispondo che per me è possibile solamente un'amicizia. A questo punto arriva un ragazzo (nella vita reale sarebbe lo stesso del sogno precedente, quello che in quel periodo era meglio non osservare per evitare delusioni, e quindi il ragazzo a cui sono interessata sentimentalmente.) e mi prende e mi porta in casa con lui, come se Fabio fosse lui e stesse dicendo a mio zio "ottima idea, ora agisco". Mi ritrovo ad averci un rapporto fisico (mi è rimasto impresso che lui aveva una maglia verde scuro e che era totalmente coinvolto nella cosa, come un martello) e nell'averlo ho la sensazione che lui sia simile ad un mio amico (un tipo un pò farfallone). Mi chiede perchè non mi piacciono gli animali ed io resto stranita perchè in realtà amo gli animali, e gli spiego che anche io ne ho uno, raccontandogli che ai tempi del liceo portavo sempre una mucca con me.

    Mio zio defunto l'ho sognato anche un pò di tempo fa, mi disse che questo ragazzo a cui sono interessata a lui sta simpatico nonostante io lo stessi mettendo in ombra e stessi momentaneamente pensando ad un altro. Me lo fece capire, nel sogno, che sarebbe stato un disinteresse momentaneo, e infatti così è stato.

    Allo stesso modo anche il mio amico farfallone è già comparso. Sognai, meno di un paio di settimane fa, di incontrare per strada il ragazzo di cui sopra e fisicamente era il mio amico, aveva le sue sembianze. Mi lasciava una lettera con scritto "finalmente stai con me".
    I sogni che ho fatto nelle ultime due settimane sono tutti così, inviti ad incontrarlo. Ed in effetti proprio negli ultimi giorni, come dicevo poco fa, il disinteresse nato dall'immagine improvvisamente negativa che avvertivo è scomparso e ha lasciato il posto ad un interesse rinnovato.

    Che ne pensi? Io continuo a credere che in sogni del genere si stiano mischiando sia gli aspetti miei personali (la mia parte maschile) che aspetti sentimentali. Ma non riesco a decifrarli senza confusioni.
    Grazie mille!
    Ultima modifica di almeno per ora : 03-12-2010 alle ore 15.49.36

  8. #8
    Partecipante L'avatar di pallina68
    Data registrazione
    17-07-2010
    Messaggi
    59

    Riferimento: Trio

    Forse il sogno continua a "vedere" quello che la coscienza non ammette.
    Almeno questa è la prima impressione che ci trasemtte l'atmosfera del sogno stesso.
    La persona in questione, qualsiasi cosa essa debba rappresentare, oggettivamente o soggettivamente,
    ha bisogno di "passare per un altra persona" per essere accettata.
    Sembra invero che essa debba utilizzare un sotterfugio.
    Questa "distanza" sarebbe poi confermata dal fatto che alla resa dei conti, essa non riconosca neanche l'indole della sognatrice (l'amore per gli animali), commettendo così un errore che la smaschera ulteriormente.
    Bisognerebbe andare a vedere cosa tutto ciò abbia a che fare con l'interesse appena rinnovato,
    ovvero cosa il sogno abbia voluto dire o avvertire.
    Questo è un compito che spetta alla sognatrice, tenendo sempre bene a mente che nel sogno, la relazione con la persona reale può essere sia diretta che rappresentare qualsosa d'altro.
    Ultima modifica di pallina68 : 05-12-2010 alle ore 01.34.05
    il miglior sistema per riuscire a comprendere un
    sogno è di porvisi di fronte come se si fosse un bambino
    ignorante o un adolescente poco esperto, andare verso
    un uomo vecchio di due milioni di anni o verso la madre
    dei giorni e chiedere: «Cosa pensate di me?»

    C.G. Jung

    Il miglior interprete di sogni è colui che sa notare le somiglianze.
    Aristotele

Privacy Policy