• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 5 di 5

Discussione: "Problema" Coinquilino

  1. #1

    "Problema" Coinquilino

    Ciao ragazzi,
    innanzitutto mi scuso per scrivere in questa sezione,ma ho bisogno dei vostri consigli e tra tutte, questa mi sembrava quella piu' adatta.
    Vi illustro la mia situazione:

    Da qualche mese abito con un mio amico in un trilocale(ognuno ha la sua stanza singola)ed entrambi siamo fidanzati;io,pero',a casa non ci sto mai,perche' durante i giorni feriali lavoro fino alle 18 ma non ritorno a casa mia,bensi' vado dalla mia ragazza(in poche parole,convivo).
    Ovviamente pago il mio affitto senza storie,il vero problema sono le bollette e la pulizia della casa...
    I consumi sono al 90% tutti i suoi(e sono buono),al massimo io faccio,molto raramente,qualche lavaggio in lavatrice...per le pulizie pretende che pulisca casa come se io vivessi l'appartamento come lo vive lui...
    Figuratevi che in bagno lavo solamente le mani e 1/100 utilizzo i sanitari.
    Come mi dovrei comportare?Io sono una persona educata,ma a volte la mia educazione si trasforma in "stupidita' "...
    Grazie mille,
    Stefano

  2. #2
    Postatore Epico L'avatar di Alesxandra
    Data registrazione
    07-02-2005
    Messaggi
    10,618
    Blog Entries
    4

    Riferimento: "Problema" Coinquilino

    Posso chiederti come mai continui a mantenere la casa con il tuo amico, se di fatto convivi con la tua fidanzata? Forse sarebbe più semplice (ed economico) lasciare quell'appartamento, non cambierebbe quasi niente, perchè tu in realtà non stai quasi mai in questa casa.....
    Capisco il fastidio nei confronti del tuo amico,....ma se tu formalmente abiti con lui, non puoi rimproverargli nulla, perchè in questi casi si divide tutto a metà, bollette e pulizie, senza calcolare il tempo che ciascuno passa a casa. Se ti lamenti con lui, potrebbe dirti che se non ti sta bene puoi traslocare, e non puoi dargli torto.
    Ultima modifica di Alesxandra : 07-09-2010 alle ore 22.21.25

  3. #3
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di Distillers
    Data registrazione
    15-01-2005
    Residenza
    provincia di Torino
    Messaggi
    1,182
    Blog Entries
    2

    Riferimento: "Problema" Coinquilino

    Be', in realtà il tuo amico non ha torto dal momento che avete preso casa insieme e lui, si presume, intendeva risparmiare così facendo. Tu hai sottoscritto una specie di contratto per cui ti impegnavi a dividere le spese etc...ora non è che solo perché tu vuoi tenere un piede in due scarpe lui debba pagarne le conseguenze
    Devi essere tu a trovare una soluzione: o vivi a casa tua e spendi quanto consumi oppure vai via e basta.
    «O siamo capaci di sconfiggere le idee contrarie con la discussione, o dobbiamo lasciarle esprimere. Non è possibile sconfiggere le idee con la forza, perché questo blocca il libero sviluppo dell'intelligenza.»
    Ernesto Guevara de la Sierna


    Il mio blog di ricette

  4. #4
    Postatore Epico L'avatar di Alesxandra
    Data registrazione
    07-02-2005
    Messaggi
    10,618
    Blog Entries
    4

    Riferimento: "Problema" Coinquilino

    Citazione Originalmente inviato da Distillers Visualizza messaggio
    Be', in realtà il tuo amico non ha torto dal momento che avete preso casa insieme e lui, si presume, intendeva risparmiare così facendo. Tu hai sottoscritto una specie di contratto per cui ti impegnavi a dividere le spese etc...ora non è che solo perché tu vuoi tenere un piede in due scarpe lui debba pagarne le conseguenze
    Devi essere tu a trovare una soluzione: o vivi a casa tua e spendi quanto consumi oppure vai via e basta.

    Infatti, è quello che intendevo anch'io.... Cioè, se voi avete deciso di prendere casa insieme i patti erano quelli di dividere le spese e fare a turno le pulizie... Poi se tu decidi di non stare mai a casa tua (e quindi di non consumare e non sporcare) è una tua scelta, lui che colpa ne ha?

  5. #5
    Partecipante Leggendario L'avatar di pinga
    Data registrazione
    09-02-2002
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    2,111

    Riferimento: "Problema" Coinquilino

    Di norma le spese si dividono al 50%, sia che c'è un contratto che no.
    Le bollette non sono solo consumo energetico: in gas e luce c'è sempre qualche costo fisso. Nell'acqua c'è sempre il contributo per la pulizia delle tubature. Insomma, non ci si può mettere lì a fare le pulci ad ogni bolletta per vedere quello che ti spetta e quello che non ti spetta.

    Anche a me in passato è capitato di dividere casa con una che non ci stava mai. Dormiva ogni tanto la notte, al mattino si lavava e poi non la vedevo più. Per me era più un fastidio che altro perché le pulizie dovevo farle sempre io (ok non ci stai però quando vieni la casa la trovi pulita); le bollette (lei per fortuna pagava) dovevo sempre recarmi io alla posta per pagarle; la spesa comune toccava sempre a me e ogni rogna se l'accollava sempre la sottoscritta. Alla fine le ho fatto capire che, se non doveva mai venire a casa, forse era meglio che andasse via perché se la casa è per due si dovrebbe un minimo collaborare in due, dato che lei ha sempre scroccato ed io mi sentivo sfruttata. Lei se n'è andata.
    Ho anche vissuto la situazione opposta l'anno scorso: io non c'ero mai e la mia coinquilina faceva sempre tutto. Io (che sono sempre stata altruista e quindi scema) mi offrivo sempre di fare le cose e compartecipare, ma lei alle mie richieste reagiva sempre piuttosto infastidita. Aveva infatti la necessità di dover tenere tutto sotto controllo e la mia sensazione continua lì dentro è stata quelle di essere un'estranea di passaggio, non un'inquilina della casa. Alla fine me ne sono andata da quella casa (non solo per questo: sta ragazza aveva proprio bisogno dello psichiatra, spero che adesso sia in cura) però in effetti ho sfruttato un pò questa sua tendenza all'ipercontrollo per non fare niente (io non pagavo manco bollette, non sai quanti soldi da parte ho messo quei pochi mesi! )

    La decisione di far pagare più o meno è sempre di chi vive con te e non puoi sindacarla. Comunque tu stesso hai detto che comunque il bagno lo usi, la luce la usi e usi anche il frigo perché qualcosa in fresco penso che la terrai.
    Prova a parlare col tuo amico per chiedergli una riduzione, se no a quel punto vattene. Insomma, hai detto che convivi con la tua ragazza quindi non ha più senso avere un'altra casa. No?
    Se si decide di vivere in due ci si deve prendere onori ed oneri del vivere in due. A volte sembra che quando si è soli a casa e l'altro non c'è mai sia bello, ma non è sempre così perché alla fine devi sempre fare sempre le cose anche per la persona che manca.
    Ultima modifica di pinga : 08-09-2010 alle ore 16.37.53

Privacy Policy