• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 6 di 6
  1. #1
    Partecipante Assiduo L'avatar di EriPsycho78
    Data registrazione
    06-04-2006
    Residenza
    Milano
    Messaggi
    227

    Frequentazione Volontaria e Tirocinio di Specializzazione Niguarda o San Paolo di Mi?

    Ciao a tutti!

    Qualcuno che abbia informazioni in merito alla frequentazione volontaria ed al tirocinio di specializzazione presso le sedi A.O. Niguarda di Milano, San Paolo di Milano ed eventualmente anche c/o gli Ospedali Riuniti di Bergamo? Per diversi motivi, vorrei cambiare sede di frequentazione e tirocinio di specialità . Il mio ambito di intervento è relativo principalmente alla psicologia clinica ospedaliera e psichiatria di consultazione in vari reparti, quali Centro Trapianti Renali, Dialisi, Oncologia, Neurologia e Psicologia Clinica. Sono specializzanda al 3° anno in Psicoterapia Psicoanalitica Individuale dell'Adulto, ma in ospedale mi occupo prevalentemente di psicologia clinica ospedaliera e di consultazione.

    Qualcuno che abbia frequentato c/o Niguarda, San Paolo, oppure c/o Ospedali Riuniti di Bergamo?

    Grazie a chiunque saprà fornirmi informazioni!

    Un saluto,

    Eri.
    Ultima modifica di EriPsycho78 : 07-09-2010 alle ore 00.23.30
    Erica

  2. #2
    Partecipante Assiduo L'avatar di EriPsycho78
    Data registrazione
    06-04-2006
    Residenza
    Milano
    Messaggi
    227

    Riferimento: Frequentazione Volontaria e Tirocinio di Specializzazione Niguarda o San

    Ma proprio nessuno che abbia avuto esperienze in merito o che stia frequentando presso Il Niguarda o presso il San Paolo di Milano? Accetto anche consigli eventuali da che frequenta gli Ospedali Riuniti di Bergamo...

    Grazie, aspetto vostre notizie!!!
    Erica

  3. #3
    Partecipante Super Esperto
    Data registrazione
    25-07-2003
    Messaggi
    743

    Riferimento: Frequentazione Volontaria e Tirocinio di Specializzazione Niguarda o San

    Penso che per il tirocinio dipenda dal fatto di aver posto o meno, conviene telefonare.
    Come poi sia non lo so perchè non sono mai stata lì e non conosco nessuno, penso ti convenga chiedere un colloquio.
    Sulla frequentazione volontaria sono piuttosto scettica, secondo me non è un buon modo per presentarsi: sembra dire "sono talmente disperata e ho talmente bisogno di imparare perchè le occasioni avute finora non sono bastate (tirocini e piccole esperienza lavorative) che vengo qui gratis".
    Non so, mi sembra un modo per sminuirsi.
    Se tanto devi fare il tirocinio basta quello: poi sicuramente facendolo in modo serio (non un'ora alla settimana ma le 4/6 richieste) avrai modo di imparare molto e far notare la tua buona volontà e le tue competenze.
    Vimae

  4. #4
    Partecipante Assiduo L'avatar di EriPsycho78
    Data registrazione
    06-04-2006
    Residenza
    Milano
    Messaggi
    227

    Riferimento: Frequentazione Volontaria e Tirocinio di Specializzazione Niguarda o San

    Citazione Originalmente inviato da Vimae Visualizza messaggio
    Penso che per il tirocinio dipenda dal fatto di aver posto o meno, conviene telefonare.
    Come poi sia non lo so perchè non sono mai stata lì e non conosco nessuno, penso ti convenga chiedere un colloquio.
    Sulla frequentazione volontaria sono piuttosto scettica, secondo me non è un buon modo per presentarsi: sembra dire "sono talmente disperata e ho talmente bisogno di imparare perchè le occasioni avute finora non sono bastate (tirocini e piccole esperienza lavorative) che vengo qui gratis".
    Non so, mi sembra un modo per sminuirsi.
    Se tanto devi fare il tirocinio basta quello: poi sicuramente facendolo in modo serio (non un'ora alla settimana ma le 4/6 richieste) avrai modo di imparare molto e far notare la tua buona volontà e le tue competenze.
    Grazie, Vimae, molto disponibile ad aver risposto!

    Ma vorrei spiegare meglio la mia situazione. Sono psicologa esperta in psicodiagnostica ed in diagnostica neuropsicologica e sono specializzanda al 3° anno della SPP (Scuola di Psicoterapia Psicoanalitica Individuale dell'Adulto). La mia passione, cominciata dal 2004 quando ho cominciato la tesi di laurea sperimentale in psiconcologia, iniziando sin da subito, per 2 anni, a frequentare i reparti ospedalieri, è proprio relativa alla psicologia clinica di consultazione (ospedaliera). Per 3 anni e 1/2 ho poi frequentato (e fatto tirocinio) in Ospedale in Psicologia Clinica, occupandomi sempre però di consultazione in determinati reparti ospedalieri: dietologia e valutazioni di idoneità ai pazienti candidati agli interventi di riduzione dell'obesità, unità spinale (centro mielolesi), recupero e riabilitazione funzionale, centro trapianti renali (con valutazioni psicologiche di idoneità al trapianto renale sia da donatori cadaveri, sia da donatori viventi: in quest'ultimo caso un collega si occupava della valutazione del donatore, ed io (o viceversa) mi occupavo della valutazione del ricevente. Ho poi fatto consulenze psicologiche in nefrologia/dialisi per poi ritrovarmi in Neurologia (valutazioni di personalità, neuropsicologiche, psicoterapie supportive a pazienti con svariati tipi di disagio emotivo correlato a patologie organiche o indipendente dalla situazione organica). La mia Scuola di Specialità prevede 200 ore di tirocinio l'anno, ma io ho sempre richiesto aggiuntivamente la frequentazione scientifico-volontaria a progetto in quanto: 1. era possibile frequentare le varie strutture ospedaliere ed entrare nell' équipe; 2. è l'unico modo affinchè le ore e l'esperienza effettuata diano punteggi su proprio curriculum-vitae e nei concorsi pubblici; 3. è l'unico modo per poter essere considerati per eventuali borse di studio o collaborazioni a progetto finanziate. Pertanto, mi sono ritrovata spesso a frequentare i reparti per circa 25 ore a settimana (il minimo richieso è 20 ore settimanali), fino ad arrivare a 38-40 ore, quasi come un lavoro a tempo pieno. Ho avuto poi la fortuna di riuscire ad avviare uno studio privato insieme ad altri colleghi ed ho al momento 9 pazienti che vengono 1 volta a settimana (tutti nelle ore serali, al mattino e primo pomeriggio sono in ospedale). Per cui, al momento, posso pagarmi l'affitto di casa, l'affitto dello studio, le supervisioni individuali richieste dalla scuola, metà analisi personale, 3 volte a settimana, (per il resto ho chi mi viene un pò incontro, da sola non ce la farei del tutto per ora!). E' poi successa una brutta e spiacevole cosa proprio in Neurologia, l'ultimo reparto che frequento da circa un anno e mezzo di continuo ed a tempo pieno, una cosa che non mi aspettavo, che mi ha fatto stare male, parecchio... Ma non sto a raccontarla qui, eventualmente potrei raccontarti in privato. Insomma, adesso io vorrei proseuire la mia esperienza nel campo della psichiatria/psicologia di consultazione (o liaison), ma vorrei lasciare, per il motivo di cui sopra, che mi ha fatto soffrire e che mi sta facendo tuttora soffrire, l'attuale Azienda Ospedaliero-Universitaria che sto frequentando da anni. Sto cercando un altro ospedale dove poter proseguire questa esperienza, per me altamente formativa... E chiedevo consigli su 3 ospedali dove so per certo che esiste il servizio di psicologia di consultazione (A.O. Niguarda, A.O. San Paolo, entrambi a Milano e poi Ospedali riuniti di Bergamo), Nel frattempo continuerei ad operare in studio privato, in attesa eventuale di qualche borsa o progetto finanziati: ma prima, so per esperienza, è sempre richiesta la frequentazione per almeno 20 ore a settimana, perchè vogliono vedere con chi hanno a che fare, quali sono le modalità lavorative, la serietà professionale, l'approccio con i pazienti e con le varie patologie... Non so se ho reso l'idea, ma la mia situazione è un pò complessa

    Grazie molte per aver risposto, Vimae!

    Per ora, un caro saluto!

    Eri
    Ultima modifica di EriPsycho78 : 12-09-2010 alle ore 13.37.18
    Erica

  5. #5
    Partecipante Super Esperto
    Data registrazione
    25-07-2003
    Messaggi
    743

    Riferimento: Frequentazione Volontaria e Tirocinio di Specializzazione Niguarda o San

    Hai sicuramente un bel curriculum, ma mi chiedo perchè un ospedale debba istituire una borsa di studio o un contratto a progetto o anche semplicemente fare un concorso per assumere nuovo personale quando è così semplice trovare qualcuno che ti faccia 38-40 ore in struttura gratis.
    Basta già averne due così e si potrebbe persino licenziare qualcuno che tanto il lavoro è coperto!

    Capisco l'esigenza di fare esperienza (e credo che tu ne abbia fatta davvero molta, il numero di pazienti e il fatto che tu possa mantenerti sono il segno della tua competenza), ma poi non lamentiamoci se non indicono concorsi o non ricercano personale.

    PS: io lavoro per un ospedale milanese, inserita in un progetto e pagata.
    Ho partecipato ad una selezione e la mia esperienza lavorativa in un settore privato mi ha fatto guadagnare il punteggio necessario ad essere chiamata.
    Siamo in 5/6, ognuna con un contratto di una decina di ore settimanali.
    Se ci fossero state un paio di "frequentanti volontari" probabilmente non avrebbero istituito il progetto e ora sarei a spasso, mentre qualcun altro farebbe il mio lavoro ma completamente gratis.
    Vimae

  6. #6
    Partecipante Assiduo L'avatar di EriPsycho78
    Data registrazione
    06-04-2006
    Residenza
    Milano
    Messaggi
    227

    Riferimento: Frequentazione Volontaria e Tirocinio di Specializzazione Niguarda o San

    Citazione Originalmente inviato da Vimae Visualizza messaggio
    Hai sicuramente un bel curriculum, ma mi chiedo perchè un ospedale debba istituire una borsa di studio o un contratto a progetto o anche semplicemente fare un concorso per assumere nuovo personale quando è così semplice trovare qualcuno che ti faccia 38-40 ore in struttura gratis.
    Basta già averne due così e si potrebbe persino licenziare qualcuno che tanto il lavoro è coperto!

    Capisco l'esigenza di fare esperienza (e credo che tu ne abbia fatta davvero molta, il numero di pazienti e il fatto che tu possa mantenerti sono il segno della tua competenza), ma poi non lamentiamoci se non indicono concorsi o non ricercano personale.

    PS: io lavoro per un ospedale milanese, inserita in un progetto e pagata.
    Ho partecipato ad una selezione e la mia esperienza lavorativa in un settore privato mi ha fatto guadagnare il punteggio necessario ad essere chiamata.
    Siamo in 5/6, ognuna con un contratto di una decina di ore settimanali.
    Se ci fossero state un paio di "frequentanti volontari" probabilmente non avrebbero istituito il progetto e ora sarei a spasso, mentre qualcun altro farebbe il mio lavoro ma completamente gratis.

    Grazie molte per i tuoi consigli e per la tua disponibilità!

    Avrei valutato volentieri anche il Policlinico di Milano, ma non posso... Sob... La mia analista lavora proprio lì!!

    Un saluto, a presto!

    Eri
    Erica

Privacy Policy