• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 3 di 3
  1. #1
    DARKANGEL68
    Ospite non registrato

    Aiuto Ho Cortocircuitato...

    Mi sveglio e sono a casa,ma l’aspetto non è quello di casa ,non ha solo quattro lati ma tanti lati,è una specie di poliedro indefinibile nella forma ,con tante finestre. guardando attraverso le finestre vedo che la casa luminosissima è più luminosa dentro che fuori,è come se avesse una luce interiore. camminando ad un certo punto alla mia sinistra c’è come una specie di “paletto”che supero velocemente,che parla e mi dice < ti ci vorrà tutta la vita per attraversarla e forse anche di più ! > mentre cammino vedo tante porte e tanti corridoi bui con al fondo una porta luminosa,come quelle persone che raccontano di esperienze di pre-morte;continuo a camminare per diverso tempo e un po’ di volte sorpasso di nuovo questo “paletto”alla mia sinistra che mi ripete < ti ci vorrà tutta la vita per attraversarla e forse anche di più ! >.in realtà è la scena che si ripete uguale varie volte,fino all’ultima volta in cui la frase < ti ci vorrà tutta la vita per attraversarla e forse anche di più ! > mi viene detta quasi come una litania ,e io so che è l’ultima volta. Arrivo in cucina che però non appare come la nostra cucina ,è diversa.. C’è un cesto rettangolare con i bordi molto alti ,dentro c’è un gattino tenerissimo e faccio fatica ad abbassarmi per prenderlo perché i bordi sono troppo alti,quando lo prendo gli dico cose come <povero micino > e lo accarezzo,lui fa le fusa . il pelo è sofficissimo ed è molto tenero mi dà una grande sensazione di calore accarezzarlo mentre strofina il muso contro il mio viso. Qui c’è come un flashback, cioè torno indietro per spiegare come mai il micio è lì .sono in cucina mamma è alla mia destra ma un po’ indietro, per cui so che c’è ma non la vedo ,Alfredo è più lontano davanti ma sempre sulla destra. Torna papà che era andato a fare la spesa, porta una busta molto grande ,la poggia su un tavolo e la apre .A questo punto con l’effetto morfing ,come se fossero un tutt’uno la busta diventa un tavolino. Ma non è un tavolino normale,è rettangolare e ai bordi ha una retina gialla alta almeno 10 cm che prosegue fino ai piedi. sul tavolino ci sono vari oggetti: a sinistra c’è una pila di scatole di cartone ricoperte da carta velina bianca,sono messe per lungo e superano in altezza la retina gialla, subito sopra c’è un’altra pila di scatole di cartone con la carta velina bianca,le due pile sono disposte a T tra le scatole c’è il micio ,che prendo in braccio beandomi della morbidezza,sul tavolo poi ci sono dei pezzettini di carta e una penna, come quando si prendono appunti al telefono etc. .Mamma subito guarda tutta quella roba e rimprovera papà, gli dice <ma sei pazzo ? Come ti è saltato in mente di spendere tutto questo ?>Alf fa un gesto per dire <mi sono rotto>,mamma sta per continuare a rimproverare papà quando io curiosa sollevo la carta velina della prima scatola e sotto ci sono tantissimi calzini azzurri,morbidissimi,più del pelo del micino . Mamma ,che ora vedo, allunga rapida un braccio e ne prende un paio mettendoseli sotto la maglietta tenendoli stretti e guardando da basso verso l’alto come fanno i bambini quando rubano una caramella(tutta soddisfatta).Guardo papà che è un po’ abbacchiato e gli dico <non ti preoccupare,l’importante è che hai preso quello che serve (noto che sul tavolo ci sono due buste di medicinali ai lati opposti) le altre cose in qualche modo le useremo…> e lui mi risponde < il farmacista ha detto o tutto o niente > allarga le mani e si allontana. C ‘è un grande farfalla che mi si posa sul braccio all’interno del gomito e si trasforma in un’orrida zanzara che cerca di pungermi,prendo un cartoncino e la sbatto via. sulla scatola subito sotto vedo che ci sono delle candele, c’è un pezzetto di legno che si regge grazie ad una goccia di cera e fa da candeliere, a destra c’è un pezzo di candela bianca con appiccicato sopra un pezzetto di candela rossa ,che con una schicchera io butto via,a sinistra del pezzo di legno c’ è una grande candela bianca,quasi un cero. Poi vedo che, nell’angolo in alto a destra c’è un quaderno aperto con le pagine bianche(ma io so che sotto ,nelle pagine a sinistra è tutto scritto) e subito vicino un ‘accendino rettangolare d’oro ,poi in modo cinematografico il campo visivo mi si restringe e vedo una mano che fa il gesto di accenderlo due o tre volte finché si accende ,la scena si ripete varie volte, come se tornasse indietro ogni volta per farmelo notare…Ora la cucina è la nostra, io come Erickson comincio a raccontare a mamma ,l’episodio del gatto per ipnotizzare il paziente,ricordo che faccio tutto con estrema precisione,parlando ora più veloce ora più lentamente,Alf è al computer che mi fa il gesto di alzare il pollice in segno di vittoria , tutto sorridente… provo una grande calma e serenità….e mi sveglio felice e sorridente!!!!
    CAPITO PERCHE' STUDIO PSICOLOGIA ???

    :shy2:
    Immagini allegate Immagini allegate

  2. #2
    lumy
    Ospite non registrato
    ho letto tutto d'un fiato.
    Mi piacciono le parole e i particolari.
    piacere darkangel.
    Io ho sognato poco tempo fa un animale stranissimo, tipo extraterrestre e sono qui che tento di provare a disegnarlo.

  3. #3
    DARKANGEL68
    Ospite non registrato
    Spero che poi lo mostrerai a tutti!!

Privacy Policy