• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 2 di 2
  1. #1
    Partecipante Esperto L'avatar di *foxina*
    Data registrazione
    30-11-2008
    Residenza
    ..in giro..
    Messaggi
    475

    Sogno ricorrente (ma solo quando sto bene)

    Ecco a voi il sogno che fino ad un paio di anni fa facevo di continuo e che ho fatto per tutto il mese di gennaio ma che non compare più da allora:
    sognavo di essere su una barca, o forse una zattera, o di affacciarmi da un belvedere, e vedere sotto di me le rovine di una città antica, ma coperte dall'acqua del mare. L'acqua in questione era splendida, di una trasparenza cristallina, sembrava essere freddissima e non doveva essere molto profonda.
    Le rovine sotto l'acqua sembravano quelle di Pompei o Ercolano, erano stupende, di colore rosso (rosso pompeiano appunto!).

    Era un sogno che ho fatto spesso, non mi procurava ansia...anzi...era così bello essere lì e vedere quegli stupendi scavi archeologici coperti dall'acqua. Mi svegliavo col sorriso sulle labbra...era talmente emozionante!

    Oppure sognavo di percorrere viali di acqua cristallina, viali fatti di tufo, l'acqua era sempre molto bassa, fredda e limpidissima.
    A volte c'erano anche delle cascate.
    "Sicuramente è una follia ma se non te lo chiedo mi perseguiterà per il resto della mia vita:scendi dal treno con me qui a Vienna.. Mettiamola così:fai un salto di 10-20 anni, tu sei sposata e il tuo matrimonio non ha più la carica di una volta,cominci a pensare agli uomini che hai conosciuto..beh io sono uno di quelli..prendila come una specie di viaggio nel tempo, da allora ad adesso, per scoprire cosa ti perdi.."

  2. #2
    Partecipante Super Figo L'avatar di Hermes Ankh
    Data registrazione
    24-05-2008
    Messaggi
    1,805
    Blog Entries
    7

    Riferimento: Sogno ricorrente (ma solo quando sto bene)

    Citazione Originalmente inviato da *foxina* Visualizza messaggio
    Ecco a voi il sogno che fino ad un paio di anni fa facevo di continuo e che ho fatto per tutto il mese di gennaio ma che non compare più da allora:
    sognavo di essere su una barca, o forse una zattera, o di affacciarmi da un belvedere, e vedere sotto di me le rovine di una città antica, ma coperte dall'acqua del mare. L'acqua in questione era splendida, di una trasparenza cristallina, sembrava essere freddissima e non doveva essere molto profonda.
    Le rovine sotto l'acqua sembravano quelle di Pompei o Ercolano, erano stupende, di colore rosso (rosso pompeiano appunto!).

    Era un sogno che ho fatto spesso, non mi procurava ansia...anzi...era così bello essere lì e vedere quegli stupendi scavi archeologici coperti dall'acqua. Mi svegliavo col sorriso sulle labbra...era talmente emozionante!

    Oppure sognavo di percorrere viali di acqua cristallina, viali fatti di tufo, l'acqua era sempre molto bassa, fredda e limpidissima.
    A volte c'erano anche delle cascate.
    Ciao, foxina, ti posto qualche risonanza (non un'interpretazione vera e propria) che i simboli del tuo sogno ricorrente mi hanno suscitato.

    In primo luogo, trattandosi di un sogno ricorrente, è probabile che abbia a che fare con nuclei sensibili della tua personalità che, in certi momenti, vengono in primo piano (e, allora, i sogni si ripetono) e, in altri, recedono sullo sfondo.

    La "barca" rappresenta, in genere, nel simbolismo onirico, le capacità individuali (la barca è lo strumento con il quale percorriamo il fiume della vita, quindi rappresenta le capacità che disponiamo per affrontare le situazioni della vita).

    L'acqua rappresenta l'energia vitale e, in particolare, gli aspetti emozionali della personalità.
    La tua acqua è limpida, cristallina, freddissima e non molto profonda.

    Le rovine della città antica costituiscono un simbolo ambivalente.
    Da una parte rappresentano potenzialità (ricchezze interiori) antiche, legate all'espressione sociale (la città rappresenta, simbolicamente, il luogo della socialità). Ma ricchezze che sono celate sotto uno strato di acqua freddissima. L'acqua freddissima ha a che fare, simbolicamente, con la necessità, da parte della persona, di non lasciarsi troppo andare all'emozione e di controllarla con la lucidità e "freddezza" proprie della ragione.

    Le tue rovine, d'altra parte, richiamano antiche città come Pompei ed Ercolano, cioè città che sono state travolte dall'eruzione di un vulcano e, proprio per questo, conservate fino ad oggi.

    Le rovine della città, quindi, costituiscono un simbolo complesso che contiene in se:
    - la pericolosità dell'espressione irruenta dell'energia (il vulcano che esplode), che richiede un controllo razionale e non il lasciarsi andare all'emozione incontrollata, nelle relazioni sociali; quest'ultima esigenza è rappresentata, simbolicamente, dall'acqua freddissima che ricopre le rovine;
    - per quanto "rovine" e per quanto ricoperte dall'acqua freddissima, però, le antiche vestigia continuano ad esistere, con il loro bel colore rosso (il colore dell'intensità).

    Tutto ciò, simbolicamente, mira a dire che nel sognatore, sotto lo strato superficiale di un forte controllo razionale (l'acqua freddissima, che è sempre "molto bassa"), si cela una forza vitale e una ricchezza emozionale grandissime, che possono essere utilizzate come risorse (la barca) nell'affronto delle situazioni della vita e, in particolare, nella gestione delle relazioni sociali (simboleggiate dalla città).

    Si tratta, quindi, di un messaggio rassicurante... e per questo, forse, ti senti bene quando fai sogni di questo tipo.

    Tieni presente che si tratta di mie risonanze, quindi, forse, anche di mie proiezioni...


    "L'onda non riesce a prendere
    il fiore che galleggia:
    quando cerca di raggiungerlo
    lo allontana"

    (Rabindranath Tagore)

Privacy Policy