• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 10 di 10
  1. #1
    Matricola
    Data registrazione
    06-10-2009
    Residenza
    Milano
    Messaggi
    20

    triennale, come funzionano le "esercitazioni pratiche guidate"?

    ragazzi mi sapete spiegare come sono strutturate e in cosa consistono?
    io sto facendo l'università da non frequentante in modo da non dover fare la pendolare ogni giorno e riuscire a mantenere un lavoro part time...
    essenzialmente mi sarebbe utile capire come fanno i non frequentanti a conciliare queste esercitazioni pratiche (che deduco abbiano l'obbligo di frequenza) con la loro assenza fisica in uni!
    insomma qualsiasi chiarimento è ben accetto!
    grazie in anticipo

  2. #2
    Partecipante Figo
    Data registrazione
    09-09-2008
    Residenza
    Pavia
    Messaggi
    925

    Riferimento: triennale, come funzionano le "esercitazioni pratiche guidate"?

    semplice...non possono appunto perchè le epg (che riguardano la specialistica,non la triennale) richiedono non so se il 75% di presenze o poco meno. sono comunque solo 30 ore di corso e nn credo nemmeno siano concentrate tutte in un semestre, ma spalmate nel corso dell'anno..non riesci a organizzarti x frequentare magari solo quelle, ma in modo da avere orari che ti permettano di essere presente a quei corsi? penso sia l unica possibilità

  3. #3
    Matricola
    Data registrazione
    06-10-2009
    Residenza
    Milano
    Messaggi
    20

    Riferimento: triennale, come funzionano le "esercitazioni pratiche guidate"?

    forse hanno cambiato qualcosa allora, perchè io ho scritto nel programma di quest'anno che avrò diversi moduli di EPG...
    io ero rimasta che al 2° anno della triennale si dovesse decidere quale curriculum seguire, e invece pare che non sia così!
    ci sono anche quest'anno esami gia predefiniti e poi tutti i vari moduli....
    boh sono perplessa...

  4. #4
    Partecipante Figo
    Data registrazione
    09-09-2008
    Residenza
    Pavia
    Messaggi
    925

    Riferimento: triennale, come funzionano le "esercitazioni pratiche guidate"?

    per quanto ne so, la triennale a pavia funziona ancora come quando mi sono iscritta io, ossia nel 2007. hanno semplicemente "accorpato" i corsi in semestri facendo diventare un esame unico esami che x noi erano divisi in due parti... che io mi sia persa qualcosa??non credo

  5. #5
    Partecipante Figo
    Data registrazione
    09-09-2008
    Residenza
    Pavia
    Messaggi
    925

    Riferimento: triennale, come funzionano le "esercitazioni pratiche guidate"?

    ok no, rettifico..non avevo letto i piani di studio nuovi... quasi quasi mando a quel paese tutto e rifaccio la triennale ahhah

  6. #6
    Matricola L'avatar di lacecy89
    Data registrazione
    10-09-2008
    Residenza
    Pavia
    Messaggi
    26

    Riferimento: triennale, come funzionano le "esercitazioni pratiche guidate"?

    anch'io sono al secondo anno di psico, (nuovo ordinamento) e vorrei sapere qlcs in + sulle epg! in cosa consistono??
    ah e un altra cosa.. ho letto sulla guida didattica che per il nuovo ordinamento non è previsto nessun tirocinio per tutto il corso di studi, ma solo port laurea!! com'è possibile? qualcuno ne sa qualcosa?

  7. #7
    Partecipante Figo
    Data registrazione
    09-09-2008
    Residenza
    Pavia
    Messaggi
    925

    Riferimento: triennale, come funzionano le "esercitazioni pratiche guidate"?

    ragazze però... se è il primo anno che il corso è strutturato in questo modo, non so quanto possa essere utile chiedere info a chi è nelle vostre stesse condizioni (nella migliore delle ipotesi)... poi magari qualcuno della specialistica sa dire qualcosa in piu su cosa sono le EPG, ma in ogni caso i corsi a cui sono riferiti sono diversi..

  8. #8
    Matricola L'avatar di lacecy89
    Data registrazione
    10-09-2008
    Residenza
    Pavia
    Messaggi
    26

    Riferimento: triennale, come funzionano le "esercitazioni pratiche guidate"?

    Eh infatti purtroppo è il primo anno che è stato attivato e nessuno sa niente. allora ho chiesto in segreteria per il tirocinio e mi è stato detto:
    il nuovo ordinamento regolamento dal D.M. 270/04 prevede che il tirocinio per il corso di laurea in Psicologia venga effettuato interamente, quindi per la durata di un anno - 1000 ore, dopo la laurea magistrale, investendo quindi molto sulla caratteristica professionalizzante delle attività.
    Certamente, se uno studente si vuole fermare ai tre anni e quindi accedere all'Esame di Stato per l'iscrizione all'albo B degli Psicologi, potrà effettuare il tirocinio necessario, ma non è più un "obbligo".

    A me sembra una pessima decisione! chiedo a chi è del vecchio ordinamento (per cui a quanto ho capito erano previste 500 ore pre laurea e 500 ore post laurea di tirocinio) che ne pensate?? secondo me il tirocinio pre laurea è fondamentale,come posso studiare teoria per 5 anni senza un minimo di interazione con l'ambiente lavorativo? senza contare che 1 anno di tirocinio dopo la magistrale allungherebbe ancora di + le tempistiche!
    che ne pensate?

  9. #9
    Partecipante Figo
    Data registrazione
    09-09-2008
    Residenza
    Pavia
    Messaggi
    925

    Riferimento: triennale, come funzionano le "esercitazioni pratiche guidate"?

    ma è bruttissimo! cosi torniamo a com era prima della riforma.... sinceramente la possibilità di fare due esperienze di tirocinio formativo è l unico lato positivo che ho trovato nella riforma universitaria,perchè l inserimento del 3+2 non ha alcun senso (chi si ferma ai 3, con la sperenza di trovare un lavoro gratificante?
    ti dirò, io ho fatto il tirocinio pre lauream quest anno e ne ho sentite di tutti i colori, dalle esperienze peggiori a quelle piu rosee: sicuramente arrivati a questo punto non si ha ancora l'esperienza per poter avere in mano un caso da trattare "da soli" senza supervisione, però trovo giusto che gia dal 3 anno si possa avere la possibilità di entrare a contatto col mondo del lavoro e con la realtà in cui si spera in futuro di dover operare... io sono stata fortunatissima perchè la mia psicologa mi ha lasciato molta libertà, mi permetteva di dare la mia opinione,sperimentare,agire (chiaramente sotto il suo controllo), mentre ho sentito alcuni che durante il tirocinio hanno imparato l'arte del "fare da tappezzeria" e nulla piu..i supervisiori dei tirocinanti del triennio sono costretti ad armarsi di santa pazienza, ma ci sono passati anche loro! sanno cosa vuol dire essere x la prima volta a contatto con 1 paziente!
    Sono d accordo con te che non ha senso studiare teorie x 5 anni (e in che modo, poi?) e poi farsi 1000 ore di tirocinio..anche se ho visto molte specializzandew che lo svolgono lavorando, quindi è fattibile come cosa...

  10. #10
    Matricola L'avatar di lacecy89
    Data registrazione
    10-09-2008
    Residenza
    Pavia
    Messaggi
    26

    Riferimento: triennale, come funzionano le "esercitazioni pratiche guidate"?

    infatti, il 3+2 ha poco senso, mi sono sempre chiesta perchè non unificare il tutto a 5 anni consecutivi.. magari aiuterebbe anche a diminuire un po' l'affluenza di persone ai test d'ingresso xkè si renderebbero maggiormente conto della lunghezza e complessità della facoltà. sicuramente il tirocinio può avere aspetti negativi e positivi, c'è chi è + fortunato e chi invece viene relegato a fare nulla.. però perchè precluderci questa opportunità? per poi offrirci un impatto di un anno intero di tirocinio dopo 5 anni di teorie? una mia amica mi ha suggerito, a questo punto, di farlo per conto mio, magari inviare curriculum a qualche struttura..che comunque si ritroveranno quindi un po' a corto di tirocinanti da "sfruttare" !! grazie LeLa per la risposta!!

Privacy Policy