• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 10 di 10

Discussione: é pazzia???

  1. #1

    é pazzia???

    Buongiorno a tutti....è la prima volta che scrivo su uno di questi forum e spero di avere buoni consigli.
    ...cercherò di spiegare come meglio posso il mio disagio....da molti anni non tollero che il mio ragazzo, qualunque esso sia, abbia dei rapporti "da solo" stando insieme a me....il fatto è che vorrei essere io a soddisfare tutti i suoi desideri, senza che lui dovesse sentire il bisogno di "arrangiarsi"....è un problema grave secondo voi il mio?...è giusto che io stia male anche se questo mio ragazzo lo dovesse fare per una visita?....mi sento a disagio verso di lui....come se mi avesse tradita.......secondo me sto impazzendo.....help!

  2. #2
    Postatore Compulsivo L'avatar di arwen
    Data registrazione
    04-07-2002
    Residenza
    in viaggio verso il Paradiso (o qualcosa che ci assomiglia)
    Messaggi
    3,739

    Riferimento: é pazzia???

    Cara amica,
    da quello che ci dice è un po' difficile capire bene la situazione.... esattamente che cos'è che le da fastidio nel fatto che il suo ragazzo ricorra alla masturbazione? e soprattutto, è qualcosa che accade spesso e in che occasioni? può essere che il suo ragazzo vi faccia ricorso solo in particolari situazioni (ad esempio, quando non vi potete incontrare), ci ha mai pensato? Inoltre, in generale, per gli uomini la masturbazione è un comportamento molto più normale e naturale, che spesso prosegue anche in presenza di una relazione stabile e duratura, e pertanto è un comportamento da considerarsi, in generale, del tutto rientrante nella normalità.

    Se a darle fastidio è il fatto che il suo ragazzo vi ricorra, comprendendo anche situazioni estranee alla sessualità (come appunto, le visite mediche), allora è bene che lei si interroghi sui suoi sentimenti: come si sente lei quando questo accade? Perchè le da così fastidio? Che cosa esattamente la infastidisce?

    Sono piccole domande che le pongo non tanto per avere una risposta, ma perchè lei si interroghi e arrivi più consapevole dei suoi sentimenti rispetto alla situazione.

    A presto
    Dott.ssa Chiara Facchetti
    Dott.ssa Chiara Facchetti
    Ordine Psicologi della Lombardia n.12625


    Io credo che le pietre respirino. Non possiamo percepirlo con le nostre brevi vite.

    Siamo tutti nella fogna, ma alcuni di noi guardano alle stelle (Oscar Wilde)

  3. #3

    Riferimento: é pazzia???

    Grazie per la sua risposta..
    ..il fatto è che mi infastidisce l'idea che lui provi piacere con l'aiuto di "altre"....mi da fastidio proprio il gesto in sè della masturbazione!....io di solito all'inizio di una relazione metto dei paletti e metto in chiaro che non voglio cose di questo genere nel rapporto....se venissi a sapere che il mio ragazzo ne ricorre al di fuori di un esame medico mi sentirei tradita....è difficile da spiegare....diventerebbe un dolore profondo anche se fosse solo per un esame....
    ...voglio essere la sola per lui.....la sola per cui e con cui provi piacere....e se così non fosse non potrei mai più fidarmi di lui....
    ...comunque....credo di essere un caso senza speranza da quel che lei scrive....perchè se per gli uomini è una cosa del tutto naturale, allora io non potrò mai fidarmi di nessuno....non potrò mai avere un rapporto puro, senza bugie e senza tradimenti (anche se mentali....).
    ..La ringrazio ancora per la sua disponibilità...a presto.

  4. #4
    Neofita
    Data registrazione
    02-09-2005
    Residenza
    roma
    Messaggi
    9

    Riferimento: é pazzia???

    Cara LaLibertà,
    mi sembra di scorgere un po' di confusione nella tua mail.. tendi ad associare il piacere sessuale che può derivare da una masturbazione o da un rapporto con te (di qualsiasi natura) ad una visita medica, come se lui potesse provare lo stesso piacere durante una visita medica. Forse quello che ti infastidisce è il fatto che lui possa spogliarsi in presenza di altre persone, tipo visita medica? Se fosse così dovrai comunque farei conti con queste possibilità.. Cerca comunque di invertire il pensiero negativo, ossia invece di pensare a un qualcosa di cui vieni privata, ma anzi un qualcosa che può accrescere il vostro rapporto. In una coppia è sempre bene mantenere degli spazi personali dove risiedono i nostri sogni e le nostre fantasie più nascoste.. provate a condividere le vostre fantasie sessuali, cosa sogna o a cosa pensa quando si masturba.. prova ad "avvicinarti" alla masturbazione, e non pensarla come un qualcosa che può allontanarti, ma un qualcosa che ti fa sentire più vicino a lui..
    In bocca al lupo

  5. #5
    Postatore Compulsivo L'avatar di arwen
    Data registrazione
    04-07-2002
    Residenza
    in viaggio verso il Paradiso (o qualcosa che ci assomiglia)
    Messaggi
    3,739

    Riferimento: é pazzia???

    Mi ricollego a quanto risposto dalla collega, per confermare come forse c'è un po' di confusione in materia...
    cara LaLibertà, è sicura che il tuo lui, durante la masturbazione, debba necessariamente pensare ad "altre"? Non è possibile che possa invece avere fantasie su di lei, o sui vostri rapporti?
    E inoltre: dice che se è una cosa naturale, allora non potrà mai fidarsi di nessuno. Da questo pensiero, sembra che per lei la masturbazione sia un tradimento nei suoi confronti... si è mai interrogata, o meglio ancora, ha mai realmente parlato di questo con il suo fidanzato? Mi sembra importante, invece di vietare a priori il comportamento e senza nemmeno avere le idee chiare sulla questione, parlarne di questo con il partner, per capire cosa davvero pensa... infatti un partner può pensare alla fidanzata, o all'atto sessuale con lei ma in modi diversi dalla consueta attività sessuale, oppure può pensare a scene a richiamo pornografico, oppure, come sembra essere il suo timore, ad altre donne di sua conoscenza... mi sembrano essere situazioni molto diverse tra loro, in cui ci possono essere vissuti emotivi molto diversi... in questo senso, la invito a riflettere su queste diverse sfumature, e sui suoi sentimenti in merito.
    Inoltre, ribadisco, parlarne con il suo partner può essere l'unico modo per comprendere il perchè della masturbazione, per comunicare al suo partner il fatto che lei non gradisca questo comportamento, ma anche ascoltando quello che il partner stesso avrebbe da dire, nel caso in cui gli si lasciasse il modo per farlo.

    cordiali saluti
    Dott.ssa Chiara Facchetti
    Dott.ssa Chiara Facchetti
    Ordine Psicologi della Lombardia n.12625


    Io credo che le pietre respirino. Non possiamo percepirlo con le nostre brevi vite.

    Siamo tutti nella fogna, ma alcuni di noi guardano alle stelle (Oscar Wilde)

  6. #6

    Riferimento: é pazzia???

    ...Grazie per avermi risposto ancora...è importante per me...
    ...ho già avuto modo di parlarne col mio ragazzo e lui sembrerebbe disposto a venirmi incontro su questo mio problema...lui vede quanto io stia male quando affrontiamo l'argomento...e spero tanto che non mi stia prendendo in giro dicendomi che non vuole farmi soffrire, e magari intanto si fa i comodi suoi.....
    Questo mio problema sono convinta che sia dato per un fatto personale con mio padre...io desidero con tutta me stessa liberarmi da questa frustazione e vivere la mia vita normalmente anche da questo punto di vista.....quando soffro parlando di queste cose,mi odio...perchè non è possibile star male al punto di andar fuori di testa per una cosa come questa!!....ho bisogno di avere il massimo della fiducia nel mio compagno...ho bisogno di certezze, perchè sono terribilmente insicura...mi sento inferiore in qualsiasi situazione....forse dipende anche dal fatto che abbiamo pochi rapporti io e il mio ragazzo...perchè mi accorgo che quando lo facciamo poi mi sento più sicura...sono totalmente un'altra persona!...ed ho parlato di questo con lui...siamo sempre insieme ed è sempre stanco o paranoico....paranoie da prestazione...sembra un vicolo cieco...siamo due paranoici....
    ..non so più che fare....
    Grazie a tutte Voi...

  7. #7

    Riferimento: é pazzia???

    ...Grazie per avermi risposto ancora...è importante per me...
    ...ho già avuto modo di parlarne col mio ragazzo e lui sembrerebbe disposto a venirmi incontro su questo mio problema...lui vede quanto io stia male quando affrontiamo l'argomento...e spero tanto che non mi stia prendendo in giro dicendomi che non vuole farmi soffrire, e magari intanto si fa i comodi suoi.....
    Questo mio problema sono convinta che sia dato per un fatto personale con mio padre...io desidero con tutta me stessa liberarmi da questa frustrazione e vivere la mia vita normalmente anche da questo punto di vista...
    ..quando soffro parlando di queste cose,mi odio...perchè non è possibile star male al punto di andar fuori di testa per una cosa come questa!!....ho bisogno di avere il massimo della fiducia nel mio compagno...ho bisogno di certezze, perchè sono terribilmente insicura...mi sento inferiore in qualsiasi situazione....forse dipende anche dal fatto che abbiamo pochi rapporti io e il mio ragazzo...perchè mi accorgo che quando lo facciamo poi mi sento più sicura...sono totalmente un'altra persona!...ed ho parlato di questo con lui...siamo sempre insieme ed è sempre stanco o paranoico....paranoie da prestazione...sembra un vicolo cieco...siamo due paranoici....
    ..non so più che fare....
    Grazie a tutte Voi...

  8. #8
    Postatore Compulsivo L'avatar di arwen
    Data registrazione
    04-07-2002
    Residenza
    in viaggio verso il Paradiso (o qualcosa che ci assomiglia)
    Messaggi
    3,739

    Riferimento: é pazzia???

    Cara ragazza,
    mi sembra importante distinguere tra il disagio suo e quello del suo ragazzo... cosa intende con "paranoie da prestazione"? Inoltre, mi permetto di farle notare come spesso la fiducia nel partner si costruisce anche grazie al rapporto che c'è al di là dell'intesa sessuale... se il suo ragazzo crea in qualche modo una situazione di insoddisfazione, è normale che questo non le sia d'aiuto nel superare le sue ansie.
    Tuttavia, questo centra solo marginalmente con il suo disagio e con il sentirsi costantemente messa in discussione, anche da atti - quali quello della masturbazione - che il più delle volte non hanno connessione con il tradimento e la messa in discussione del rapporto. In che senso secondo lei il suo disagio è associato con il rapporto con suo padre?

    Le cose che ci sta dicendo sono importanti e preziose. Penso che lei meriterebbe una sede diversa per affrontare e parlare di queste e altre paure, o di eventuali fatti del passato che possono aver inciso sul suo benessere psichico attuale. Per questo, le suggerirei di contattare eventualmente uno psicologo, in modo da parlare di queste cose, così intime e private, in una sede più opportuna, dove affrontarle con il giusto peso.

    Non esiti a contattarmi in privato per ogni problema o chiarimento
    Cordiali saluti
    Dott.ssa Chiara Facchetti
    Dott.ssa Chiara Facchetti
    Ordine Psicologi della Lombardia n.12625


    Io credo che le pietre respirino. Non possiamo percepirlo con le nostre brevi vite.

    Siamo tutti nella fogna, ma alcuni di noi guardano alle stelle (Oscar Wilde)

  9. #9
    Neofita
    Data registrazione
    02-09-2005
    Residenza
    roma
    Messaggi
    9

    Riferimento: é pazzia???

    Ciao cara,
    ritorno a scriverti perchè ho la sensazione che ti stai incanalando in un vicolo cieco, che a lungo andare ti potrebbe solo fare male. Hai sicuramente delle situazioni difficili e dei nodi che ancora non sei riuscita a superare o forse anche solo a pensare di poterle accettare, ma la cosa che più mi fa pensare è si la tua mancanza di sicurezza, ma soprattutto che la deleghi a lui, come se la tua sicurezza dipendesse da lui, o da qualsiasi altra persona. Affronta subito questa situazione poichè solo così potrai finalmente diventare protagonosta della tua vita, e allora riuscirai a risolvere anche le tue paure; purtroppo sono tutte situazioni collegate come anelli di una catena..
    in bocca al lupo!

  10. #10

    Riferimento: é pazzia???

    ...Vi ringrazio....veramente....
    ...sapevo che sarei dovuta tornare da uno psicologo prima o poi...spero di riuscire ad uscirne in qualche modo....
    é vero che faccio dipendere la mia sicurezza al mio ragazzo...so che sbaglio,ma sembra che io riesca ad essere più forte solo quando lui mi sta vicino in tutte le situazioni...e mi accorgo che ormai l'ho associato in questa maniera....
    vedremo come andrà a finire...sono un po' pessimmista a dire il vero....ma mai dire mai....
    ...Intanto farò tesoro dei vostri consigli.
    Grazie infinite...grazie per aver cercato di capire,e capire,ciò che passa in questa mia testa matta!

Privacy Policy