• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 5 di 5

Discussione: genere e credenze

  1. #1

    genere e credenze

    Cari frequentatori di questo notevole forum (notevole per livello), vorrei tanto sentire il vostro parere su un argomento che mi incuriosisce.
    Non so nemmeno se sia qui pertinente, ma spero mi perdonerete.
    Si tratta di ciò che mi sembra abbastanza evidente nell' osservazione della realtà quotidiana, e cioè che a "credere" sono più le donne degli uomini; intendo quel "credere" relativo alle religioni, all' astrologia, al "destino", ai sogni, al malocchio, alla fortuna, all' "energia" dei meridiani, insomma a tutto ciò che potrebbe esistere ma non è provato che esista.
    Mi piacerebbe sapere se siete anche voi della mia opinione, che a "credere" sono soprattutto le donne e, se si, perchè.
    Grazie per un parere

  2. #2
    Neofita L'avatar di cybernik
    Data registrazione
    30-07-2010
    Residenza
    Fontanellato,PR
    Messaggi
    1

    Riferimento: genere e credenze

    ..conosco tanti uomini che credono nelle previsioni astrali e sono afflitti dalle più disparate manie esoteriche ..!

  3. #3

    Riferimento: genere e credenze

    Ecco una testimonianza interessante. Mi piacerebbe sapere se questi uomini sono per lo più giovani, vecchi o "misti", cioè di tutte le fasce di età.

  4. #4

    Riferimento: genere e credenze

    ok. Mi pare che non sia un argomento interessante. O forse ho sbagliato "sezione"

  5. #5
    Partecipante L'avatar di magnetti
    Data registrazione
    04-11-2010
    Messaggi
    35

    Riferimento: genere e credenze

    L'argomento è invece interessante perchè la diffusione e soprattutto l'incremento delle credenze è il sintomo comune a tutte le società in via di declino economico e socioculturale.
    Fino agli anni ottanta le credenze erano relegate alle pololazioni in condizioni di sottosviluppo; con l'avvento dell'edonismo Reganiano e l'inizio della crisi economica
    , a partire dagli USA, con immissione di esasperati modelli consumistici, sono venuti meno i valori sociali che cementavano ed orientavano la vita dei cittadini. Tralasciando di aprire un discorso socioeconomico, le donne, per la loro maggiore predisposizione all'ansietà, in presenza di un crescente isolamento sociale e di una sicurezza economica, sono ricorse alle "fedi" nel tentativo di trovare riparo dove abdicare ad una realtà svuotata di significato e di "senso dell'esistenza".

    Saluti

    Dante

Privacy Policy