• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 5 123 ... UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 65
  1. #1
    L'avatar di Duccio
    Data registrazione
    25-06-2002
    Residenza
    Firenze
    Messaggi
    8,912

    Coppie genitoriali omosessuali

    So che e' un argomento un po' scottante e facilmente puo' provocare reazioni di vario genere, e lo posto qui e non in attualita' e cronaca perche' mi interessava un risvolto maggiormente psicologico piuttosto che di tipo sociale e contestuale...
    E' un argomento di cui sia sul forum e penso nella vita si e' parlato e si parli.. ma ieri mi sono inbattuto in questo video di MTV e mi e' sembrato molto interessante, ben fatto.. senza buonismo e prese di posizione semplicistiche...lo potete vedere qui

    MTV.it - Il Testimone - Il Testimone 3x10 - Le Famiglie Arcobaleno

    Mi e' piaciuto molto e mi ha fatto riflettere perche' per prima cosa mostra persone omosessuali lontane dallo stereotipo su cui puntano tg e programmi tv quando parlano di gaypride e simili... Persone normali.. che possiamo incontrare ogni giorno dal fruttivendolo come in banca come nel negozio sotto casa piu' classico... quindi ben lontani dall'idea del gay tutto mosse scheccanti, abiti colorati e voce effemminata che va tanto di moda ..

    Inoltre fa riflettere anche sull'impatto piu' psicologito che due genitori dello stesso sesso possono avere sulla crescita psicologica di un bambino.
    Mi chiedo... avere un modello genitoriale unico (due mamme o due babbi) puo' provocare reali problematiche?
    Sara' invece piu' predisposto alla curiosita' e a farsi piu' domande anche confrontandosi con il mondo della scuola e dei pari piu' in generale... interiorizzando quindi un modello di base maggiormente orientato alla complessita'? Il tutto sta ovviamente nell'accettazione nel mondo sociale... ma si sa che se non si inizia... il cambiamento della mentalita' non ci puo' realmente mai essere....

    Devo dire che vedendo questo video se prima avevo dei dubbi ora mi si sono un po' tolti... in quanto alla fine credo che in un modo dove la burocrazia e' lentissima, gli orfanotrofi almeno la maggior parte tendono realmente ad essere esperienze di vita per i bambini non proprio benefiche..
    Insomma scartare a priori questa carta solo perche' abbiamo una storia culturale e una impostazione in un certo modo mi pare azzardato.... Ci sono esperienze anche all'estero ben condotte e integrate...

    Il discorso su cui fare maggiore attenzione e' soprattutto il contesto sociale... e il disorientamento del bambino che potrebbe avere difficolta' a saper leggere la realta' e a non capire bene come strutturarla .. ma li penso che due genitori che sappiano dargli le giuste spiegazioni nel giusto modo sia la cosa migliore...

    Quindi la mia idea non e' tanto decidere la selezione delle famiglie adottive su variabili genitoriali ma una selezione sulla qualita' della famiglia... la qualita' dei servizi di accoglienza dei minori... e non tanto sull'eliminazione di un particolare contesto come e' quello delle coppie omosessuali

    Che ne pensate ?

  2. #2
    Johnny
    Ospite non registrato

    Riferimento: Coppie genitoriali omosessuali

    Citazione Originalmente inviato da Duccio Visualizza messaggio
    ieri mi sono inbattuto in questo video di MTV e mi e' sembrato molto interessante, ben fatto.. senza buonismo e prese di posizione semplicistiche...lo potete vedere qui

    non mi sembra, fin dall'inizio si critica la visione della famiglia tradizionale, cattolica, attaccando la persona del Papa e di alcuni politici, mettendo anche delle immagini volutamente ridicole o non proprio fotogeniche, di tali persone.

    E' un programma che vuole promuovere una certa idea di famiglia, basata "solo sull'amore" (cito testualmente un passo dell'intervista) e questo mi sembra buonismo allo stato puro. Dopotutto è impossibile non assumere una posizione quando si dice qualcosa perciò è del tutto legittimo che MTV promuova questo tipo di visione del mondo, dato il target delle sue trasmissioni. In altre parole non vedremo mai un documentario su Santa Maria Goretti su MTV, è più probabile che vedremo un documentario sulle famiglie gay e su quanto i bambini adotatti dai gay siano felici e contenti, pur senza nessun riscontro scientifico. Anche il documentario linkato da te, mi pare che metta molto l'accento sulla coppia gay, ma dia poco spazio ai bambini, che dovrebbero invece essere il focus del programma!
    E anche se questa famiglia fosse buona dal punto di vista psicologico per i bambini, si tratterebbe comunque di un caso particolare, senza nessun valore statistico. Esistono famiglie etero che danno un'educazione corretta ai bambini e famiglie etero che non lo fanno, e allo stesso modo potrebbero esistrere famiglie omo che danno una educazione corretta e famiglie omo che non lo fanno.

    Poi, io personalmente non so quali risvolti psicologici possa avere il bambino perché non mi occupo di quuste cose, e mi pare che al momento non esistano neanche degli studi scientifici che dimostrino la migliore qualità di una famiglia etero rispetto a una famiglia omo, o viceversa.

    Insomma, penso che ogni posizione preconcetta andrebbe presa con le pinze qualunque essa sia
    Ultima modifica di Johnny : 28-08-2010 alle ore 14.15.54

  3. #3
    L'avatar di Duccio
    Data registrazione
    25-06-2002
    Residenza
    Firenze
    Messaggi
    8,912

    Riferimento: Coppie genitoriali omosessuali

    Va beh... quello era lo sfondo... io parlavo dei contenuti espressi dalle persone intervistate... non dalla presentazione ironica all'inizio del programma.. che comunque a mio parere centra perfettamente il punto date le posizioni espresse dal papa e dalla chiesa (omosessualita' come piaga sociale, malattia e inclinazione deminiaca furono le parole del papa).
    L'idea di famiglia basata sull'amore non e' buonismo ma e' realta'.. o almeno cosi' dovrebbe essere... e te lo dice uno che fa del cinismo il proprio modus vivendi...
    Questo video comunque non voleva dimostrare scientificamente niente... era uno spunto di riflessione su due coppie che crescono due bambini che apparentemente sembrano sani, felici e per niente turbati.. E' comunque una testimonianza che fa riflettere.. dato che esiste sul territorio..
    Io comunque ovviamente non volevo certo asserire quale fosse meglio o peggio.. anzi ho proprio detto alla fine della mia riflessione che anziche' legislativamente dire NO soprattutto per un retaggio culturale.. riflettere sulla possibilita' e sull'eventualita' di fare maggiori controlli e verifiche e valutazioni psicologiche e contetuali sulle strutture (ornanotrofi), famiglie eterosessuali e omosessuali.. Quindi non sono a favore acriticamente in quanto tendenzialmente penso che un bambino debba crescere con un padre e una madre.... Pero' quando poi vedo orfanotrofi pieni di bambini... che chi studia queste cose lo sa certo meglio di me... in orfanotrofio non crescono bene.. anche se li trattano con i dovuti riguardi... allora mi domando.. se la lentezza burocratica costringe questi bimbi a stare anni in orfanotrofio.....perche' non dare questa opportunita' ulteriore? Insomma meglio che stare in strutture con una persona ogni 20 bambini...
    Le ricerche credo ce ne siano diverse invece... sono piu' che altro inerenti a contesti scandinavi e di paesi dove le adozioni gay sono accettate e anche le unioni gay sono nella normalita'.... ma non so dove si possano trovare... ma ne ho sentito comunque parlare....
    Io comunque ho postato questo thread proprio per riflettere sulla questione e aspetto il contributo di chi possa aver fatto studi o lavori su queste cose..
    Ultima modifica di Duccio : 28-08-2010 alle ore 14.35.41

  4. #4
    Postatore OGM L'avatar di willy61
    Data registrazione
    20-09-2004
    Residenza
    Albino (BG)
    Messaggi
    4,192
    Blog Entries
    281

    Riferimento: Coppie genitoriali omosessuali

    Johnny, penso sarà comunque arduo vedere un documentario su Maria Goretti che abbia un valore scientifico...

    Per ora, mi limito a far notare come i pregiudizi nei confronti delle famiglie omosessuali siano tali da far richiedere prove scientifiche ad una parte sola. Potremmo provare ad invertire la domanda: "Date le diverse possibilità di famiglia esistenti sul pianeta Terra (eterosessuali, omosessuali, poligamiche, poliandriche, collettive, fosterage, ecc.), quale di queste strutture, a parità di altre condizioni di vita, ottiene i migliori risultati?".

    Perché, che si chieda se genitori omosessuali siano in grado di allevare figli allo stesso modo di genitori eterosessuali, mi sta bene. Meno bene mi sta che si pretenda debbano essere anche "migliori".

    Comunque, qualcosa in letteratura esiste:

    Parenting, Family Life, and Well-Being Among Sexual Minorities: Nursing Policy and Practice Implications. By: Weber, Scott. Issues in Mental Health Nursing, Jun2008, Vol. 29 Issue 6, p601-618, 18p Abstract: Parenting and family life are fundamental social constructs in human society and in law and public policy. Family structures and support systems provide important economic and psychological advantages for parents as well as for their children. Stigma toward lesbian and gay parents often marginalize individuals in these families and restrict family members' full expression of social citizenship, humanity, and personhood. Stigma directly contributes to increased risk for substance abuse, anxiety, and depressive illness among both parents and children. This article reviews the relevant policy literature to deconstruct the impacts of stigma on the psychological health and well-being of sexual minority parents so that psychiatric/mental health nurses and other health care providers can identify and counter these effects in their practices and advocate for policy improvements. [ABSTRACT FROM AUTHOR] DOI: 10.1080/01612840802048824 (AN 34478386)

    Mothers, fathers, or parents: Same-gendered families in South Africa. By: Lubbe, Carien. South African Journal of Psychology, Jun2007, Vol. 37 Issue 2, p260-283, 24p Abstract: Advances and changes in globalised culture compel psychologists to take cognisance of the wide variety of ways in which families are formed and in which children grow up. Although members of the gay community have in the past usually been associated with a childless lifestyle, gay people are increasingly opting for motherhood and fatherhood by creating families of their own or by continuing to live with their children from former heterosexual relationships. This article addresses the concept of same-gendered families as an example of the changing face of families, relating it to the heteronormativity that is embedded in Westernised societies. The dichotomies of sexuality are confronted and used to illuminate the cultural assumptions embedded in the concept ‘family’ from a postmodern perspective. An overview is given of available research from a South African perspective. Trends evident in local research are related to international perspectives to provide a brief synopsis of available knowledge on same-gendered families. Special attention is given to a postmodern and social constructionist perspective on the concept of family, by examining the gendered and sexualised perceptions that underlie same-gendered families. The interfaces between parenting, gender, sexuality, and reproduction are examined and critically scrutinised. Implications of this for the profession of psychology are briefly discussed. The same-gendered couple as a family challenges the normative conceptions of the traditional model of the two-parent (hetero-gender) family because the latter is socially and legally constructed from a biological model of reproduction. The article concludes that structural variables, such as the gender composition of families and the division of parental performances, are less important than process variables such as the quality of relationships and the quality of care given to the children. [ABSTRACT FROM AUTHOR] (AN 25655713)


    THE STORY OF A GAY FOSTER PARENT. By: Patrick, Dennis. Child Welfare, Mar/Apr2006, Vol. 85 Issue 2, p123-132, 10p Abstract: The article presents a narrative about being a gay foster parent. When the author and his partner expressed an interest in foster care some their gay friends were less than supported and some heterosexual friends questioned their decision to become involved in the foster care system. To prepare themselves, they read books on foster care and parenting and they attended a panel at a local church on gay parenting that helped answering general questions they had. As foster and adoptive parents, they have learned that simply being in public spaces like parks or restaurants with kids invites questions and comments from strangers. (AN 21634751)


    Peer relations among adolescents with female same-sex parents. Wainright, Jennifer L.; Patterson, Charlotte J.; Developmental Psychology, Vol 44(1), Jan, 2008. pp. 117-126. [Journal Article] Abstract: This study examined associations among family type (same-sex vs. opposite-sex parents), adolescent gender, family and relationship variables, and the peer relations of adolescents. Participants included 44 adolescents parented by same-sex female couples and 44 adolescents parented by opposite-sex couples, matched on demographic characteristics and drawn from a national sample. On both self-reported and peer-reported measures of relations with peers, adolescents were functioning well, and the quality of their peer relations was not associated with family type. Regardless of family type, adolescents whose parents described closer relationships with them reported higher quality peer relations and more friends in school and were rated as more central in their friendship networks. (PsycINFO Database Record (c) 2010 APA, all rights reserved)

    Delinquency, victimization, and substance use among adolescents with female same-sex parents. Wainright, Jennifer L.; Patterson, Charlotte J.; Journal of Family Psychology, Vol 20(3), Sep, 2006. Special issue: Relational Disorders and Relational Processes in Mental Health. pp. 526-530. [Journal Article] Abstract: The question of whether parental sexual orientation has an impact on human development has important implications for psychological theories and for legal policy. This study examined associations among family type (same-sex vs. different-sex parents), family and relationship variables, substance use, delinquency, and victimization of adolescents. Participants included 44 adolescents living with female same-sex couples and 44 adolescents living with different-sex couples, matched on demographic characteristics and drawn from a national sample. Analyses indicated that adolescents were functioning well and that their adjustment was not associated with family type. Adolescents whose parents described closer relationships with them reported less delinquent behavior and substance use, suggesting that the quality of parent-adolescent relationships better predicts adolescent outcomes than does family type. (PsycINFO Database Record (c) 2010 APA, all rights reserved)

    Buona vita
    Guglielmo
    Dott. Guglielmo Rottigni
    Ordine Psicologi Lombardia n° 10126

  5. #5
    Postatore Epico L'avatar di Antinomica
    Data registrazione
    22-03-2008
    Residenza
    al mare
    Messaggi
    9,035

    Riferimento: Coppie genitoriali omosessuali

    Citazione Originalmente inviato da Duccio Visualizza messaggio
    Va beh... quello era lo sfondo... io parlavo dei contenuti espressi dalle persone intervistate... non dalla presentazione ironica all'inizio del programma.. che comunque a mio parere centra perfettamente il punto date le posizioni espresse dal papa e dalla chiesa (omosessualita' come piaga sociale, malattia e inclinazione deminiaca furono le parole del papa).
    L'idea di famiglia basata sull'amore non e' buonismo ma e' realta'.. o almeno cosi' dovrebbe essere... e te lo dice uno che fa del cinismo il proprio modus vivendi...
    Questo video comunque non voleva dimostrare scientificamente niente... era uno spunto di riflessione su due coppie che crescono due bambini che apparentemente sembrano sani, felici e per niente turbati.. E' comunque una testimonianza che fa riflettere.. dato che esiste sul territorio..
    Io comunque ovviamente non volevo certo asserire quale fosse meglio o peggio.. anzi ho proprio detto alla fine della mia riflessione che anziche' legislativamente dire NO soprattutto per un retaggio culturale.. riflettere sulla possibilita' e sull'eventualita' di fare maggiori controlli e verifiche e valutazioni psicologiche e contetuali sulle strutture (ornanotrofi), famiglie eterosessuali e omosessuali.. Quindi non sono a favore acriticamente in quanto tendenzialmente penso che un bambino debba crescere con un padre e una madre.... Pero' quando poi vedo orfanotrofi pieni di bambini... che chi studia queste cose lo sa certo meglio di me... in orfanotrofio non crescono bene.. anche se li trattano con i dovuti riguardi... allora mi domando.. se la lentezza burocratica costringe questi bimbi a stare anni in orfanotrofio.....perche' non dare questa opportunita' ulteriore? Insomma meglio che stare in strutture con una persona ogni 20 bambini...
    Le ricerche credo ce ne siano diverse invece... sono piu' che altro inerenti a contesti scandinavi e di paesi dove le adozioni gay sono accettate e anche le unioni gay sono nella normalita'.... ma non so dove si possano trovare... ma ne ho sentito comunque parlare....
    Io comunque ho postato questo thread proprio per riflettere sulla questione e aspetto il contributo di chi possa aver fatto studi o lavori su queste cose..
    Il fatto che dei bambini cresciuti da genitori omosessuali possano essere sereni a mio avviso non è sinonimo, che quello sia il contesto ideale per loro.
    Anche i figli orfani di un genitore, possono crescere in un clima sereno, sani ed equilibrati, ma pur sempre monchi di una figura genitoriale. Una mancanza che in ogni modo li segnerà per sempre.
    Quindi forse questo tipo di mancanza si può riscontrare in una famiglia gay.
    Per quel che riguarda le adozioni, non vengono concesse neppure ai single. Se una famiglia gay, che pure non costituisce un nucleo "tradizionale", può dimostrarsi un habitat ideale per un bambino, perchè non i single?
    Allora la disparità non è solo tra famiglie etero e famiglie gay.Ma ci sono altri fattori discriminanti per esempio tra sposati e conviventi. Sono diversi i diritti.
    C'era una stella che danzava e sotto quella sono nata (W. Shakespeare)



  6. #6
    Postatore OGM L'avatar di willy61
    Data registrazione
    20-09-2004
    Residenza
    Albino (BG)
    Messaggi
    4,192
    Blog Entries
    281

    Riferimento: Coppie genitoriali omosessuali

    Perdonami, Antinomica, ma non riesco a comprendere il senso del tuo ragionamento.

    Io non conosco quali siano le condizioni "ideali" per crescere un bambino.
    Ma ho il vago sospetto che, anche quando le conoscessi, assai difficilmente si presenterebbero tutte assieme nello stesso momento.

    Buona vita
    Guglielmo
    Dott. Guglielmo Rottigni
    Ordine Psicologi Lombardia n° 10126

  7. #7
    Postatore Epico L'avatar di Antinomica
    Data registrazione
    22-03-2008
    Residenza
    al mare
    Messaggi
    9,035

    Riferimento: Coppie genitoriali omosessuali

    Citazione Originalmente inviato da willy61 Visualizza messaggio
    Perdonami, Antinomica, ma non riesco a comprendere il senso del tuo ragionamento.

    Io non conosco quali siano le condizioni "ideali" per crescere un bambino.
    Ma ho il vago sospetto che, anche quando le conoscessi, assai difficilmente si presenterebbero tutte assieme nello stesso momento.

    Buona vita
    Guglielmo
    Non conosco nemmeno io le condizioni ideali. Mi chiedo soltanto perchè ci si scandalizzi tanto di fronte all'impossibilità di adottare da parte di genitori omosessuali, quando le discriminazioni sono mille. Allora piuttosto che testare scientificamente dove è meglio crescere (cosa peraltro assai ardua secondo me), si conceda l'adozione a tutti coloro che sono affidabili, equilibrati e generosi abbastanza da cimentarsi nella crescita di un figlio.
    C'era una stella che danzava e sotto quella sono nata (W. Shakespeare)



  8. #8
    Postatore OGM L'avatar di willy61
    Data registrazione
    20-09-2004
    Residenza
    Albino (BG)
    Messaggi
    4,192
    Blog Entries
    281

    Riferimento: Coppie genitoriali omosessuali

    Citazione Originalmente inviato da Antinomica Visualizza messaggio
    Non conosco nemmeno io le condizioni ideali.
    ...
    Citazione Originalmente inviato da Antinomica Visualizza messaggio
    si conceda l'adozione a tutti coloro che sono affidabili, equilibrati e generosi abbastanza da cimentarsi nella crescita di un figlio..
    Che, se posso dirlo, mi paiono due proposizioni in antitesi tra di loro... dato che sembri definire le condizioni ideali.

    Secondo te, è possibile saperlo in anticipo, se saranno sempre così?

    Per me, questa questione è semplicemente un'ulteriore dimostrazione dell'inutilità delle leggi

    Buona vita
    Guglielmo
    Dott. Guglielmo Rottigni
    Ordine Psicologi Lombardia n° 10126

  9. #9
    Postatore Epico L'avatar di Antinomica
    Data registrazione
    22-03-2008
    Residenza
    al mare
    Messaggi
    9,035

    Riferimento: Coppie genitoriali omosessuali

    Citazione Originalmente inviato da willy61 Visualizza messaggio
    ...

    Che, se posso dirlo, mi paiono due proposizioni in antitesi tra di loro... dato che sembri definire le condizioni ideali.

    Secondo te, è possibile saperlo in anticipo, se saranno sempre così?

    Per me, questa questione è semplicemente un'ulteriore dimostrazione dell'inutilità delle leggi

    Buona vita
    Guglielmo
    Intendevo che non conosco le condizioni ideali in assoluto o comunque ideali in senso scientifico, perchè un bambino possa crescere al meglio.
    Per me l'ideale è una famiglia con il proprio padre e la propria madre, chiunque essi siano (poveri, ladri, persone prive di cultura ecc..).
    Ma non so se questo mio concetto di ideale sia universale. Magari qualcuno preferirebbe fare a meno di genitori "scomodi" per esempio depressi o incapaci di relazionarsi ecc..
    E soprattutto non so se scientificamente parlando sia positivo per un bambino crescere con i suoi genitori, che magari non sanno fare i genitori, perchè può capitare anche questo.
    Se invece i genitori non ci sono più, la famiglia ideale diventa ulteriormente soggettiva.
    Qualcuno si troverebbe bene a crescere in un circo con una famiglia allargata. Qualcun'altro preferirebbe crescere con la nonna. Se solo si potesse scegliere per me ognuno di noi farebbe una scelta diversa.
    Allora forse, o si dimostra scientificamente che un contesto è migliore di un altro ( anche se mi sembra difficile) oppure si deve concedere l'adozione in maniera più estesa. Ad esempio ad un uomo single.
    Oppure ancora si resta dentro canoni "naturali" (padre uomo e madre donna). Sinceramente a parità di requisiti, chiamiamoli cosi, io personalmente, se mi fosse data la possibilità di scegliere, preferirei una famiglia eterosessuale. O se dovessi lasciare in adozione un figlio, preferirei che avesse entrambi i punti di riferimento, il padre e la madre.
    Opinione assolutamente personale,magari non condivisibile da tutti. Non sostengo che sono cresciuta più sana, equilibrata e intelligente perchè ho avuto genitori eterosessuali, solo che mi sono trovata bene in questo contesto, che per me è la situazione ottimale.
    Poi si è vero le condizioni iniziali possono variare, la coppia sposata si può separare. La famiglia serena può trasmutarsi in una famiglia difficile.
    La persona equilibrata può diventare squilibrata, ma questo è impossibile saperlo al momento dell'adozione.

    Guglielmo...presa dalla discussione avevo dimenticato di salutarti
    Ultima modifica di Antinomica : 01-09-2010 alle ore 16.32.36
    C'era una stella che danzava e sotto quella sono nata (W. Shakespeare)



  10. #10
    Banned
    Data registrazione
    21-03-2008
    Residenza
    Salerno
    Messaggi
    1,546

    Riferimento: Coppie genitoriali omosessuali

    Citazione Originalmente inviato da willy61
    Secondo te, è possibile saperlo in anticipo, se saranno sempre così?

    Per me, questa questione è semplicemente un'ulteriore dimostrazione dell'inutilità delle leggi
    Ma la tua posizione in merito willy quale è, io non ho capito bene. Credi sia giusto permettere ai single ed anche alle coppie omosessuali di adottare un bambino? Secondo te un divieto legale del genere dovrebbe esserci o no?
    Un'amica francese di una mia zia l'ha adottata una bimba da sola (non è sposata e non aveva un compagno quando l'ha adottata), in Italia non so bene com'è regolata la cosa. Io sono d'accordo con quello che ha scritto Antinomica, il suo ragionamento era convincente:

    "Allora forse, o si dimostra scientificamente che un contesto è migliore di un altro ( anche se mi sembra difficile) oppure si deve concedere l'adozione in maniera più estesa. Ad esempio ad un uomo single."

    Saluti
    Ultima modifica di Char_Lie : 03-09-2010 alle ore 03.12.45

  11. #11
    Postatore OGM L'avatar di willy61
    Data registrazione
    20-09-2004
    Residenza
    Albino (BG)
    Messaggi
    4,192
    Blog Entries
    281

    Riferimento: Coppie genitoriali omosessuali

    Io sarei personalmente favorevole alla possibilità di adozione a chiunque, e di unione legale a chiunque.
    Nessuno fa test a una coppia di persone eterosessuali sposate legalmente per capire se siano o meno adatti ad avere figli. Non comprendo per quale motivo si debbano sottoporre altri ad una trafila infinita.

    O, meglio, lo comprendo piuttosto bene. Ma ritengo che abbia a che vedere soprattutto con la salvaguardia della proprietà, e che con il benessere dei bambini noin c'entri un'emerita cippa.

    Buona vita
    Guglielmo
    Dott. Guglielmo Rottigni
    Ordine Psicologi Lombardia n° 10126

  12. #12
    Banned
    Data registrazione
    21-03-2008
    Residenza
    Salerno
    Messaggi
    1,546

    Riferimento: Coppie genitoriali omosessuali

    Citazione Originalmente inviato da willy61
    Nessuno fa test a una coppia di persone eterosessuali sposate legalmente per capire se siano o meno adatti ad avere figli. Non comprendo per quale motivo si debbano sottoporre altri ad una trafila infinita.
    Riguardo a questo forse c'è un qualche motivo di fondo abbastanza razionale, i genitori naturali credo che siano più motivati a non maltrattare o abbandonare un bambino né a recidere il legame affettivo qualora ci siano problemi con questo bambino, certo può capitare, io non possiedo dati statistici ma sono quasi sicuro che è meno probabile che ci siano forme di maltrattamento in famiglie in cui il figlio è il proprio o si crede sia il proprio.
    Chi adotta deve invece effettivamente costruire di sana pianta questo sentimento, per questo forse legalmente non si mettono le due situazioni sullo stesso piano. In ogni caso se la famiglia naturale maltratta il bambino per legge è prevista comunque la separazione e l'allontanamento.
    Non che abbia particolare valore ma anche la prova di Re Salomone si basava proprio su questa idea .

    Saluti
    Ultima modifica di Char_Lie : 03-09-2010 alle ore 12.04.35

  13. #13
    L'avatar di Duccio
    Data registrazione
    25-06-2002
    Residenza
    Firenze
    Messaggi
    8,912

    Riferimento: Coppie genitoriali omosessuali

    Insomma.. non sono molto convinto di questo... Ad esempio so che i casi di maltrattamenti e di abusi nella grande percentuale dei casi avvengono proprio fra le mura domestiche e quindi fra i genitori o parenti ad essi connessi... Inoltre credo anche per aver conosciuto famiglie dove e' stato adottato un bambino che esse invece sentano di base in maniera molto piu' forte la responsabilita' del figlio e si fanno molte piu' domande... Questo perche' spesso e volentieri adottano dopo molti tentativi e dopo un percorso molto lungo... e quindi l'adozione e' per loro come un regalo e con esso c'e' oltre a questo la responsabilita' di un essere vivente gia' formato... e un impegno molto maggiore proprio perche' non e' venuto da se' in modo naturale ma e' quasi una conquista dopo molti sforzi...
    Poi mi ricordo delle lezioni di pediatria dove dicevano che l'amore materno non era assolutamente innato ma che spesso e volentieri sentimenti di rifiuto erano pressoche' normale... ma di questo non ho dati ecc.. ricordo solo delle lezioni di un corso di pediatria...
    Insomma ritengo che le coppie che adottano abbiano una motivazione intrinseca di base piuttosto forte e generalmente superiore a coppie che magari ricevono un figlio anche per caso.. chiaramente generalizzo...
    Per quanto riguarda le adozioni io credo che l'errore sia nel non verificare realmente l'idoneita' delle famiglie... e' piu' presente un'ottica puramente buroctaticizzata che allunga molto le cose e basa le valutazioni su indici maggiormente numerici..eta' dei onoiugi, status socioeconomico ecc.... Mentre invece a mio parere si dovrebbe snellire le procedure, e fare attente valutazioni psicologiche dei genitori che vogliono adottare perche' anche li possono esserci dinamiche particolari....
    C'e' chi adotta e poi si vergogna quasi del figlio adottato fingendo per 15 anni e oltre di averlo partorito stando 6 mesi a casa.. e non dicendolo a nessuno.. insomma e' un caso che conosco personalmente... e la persona in questione era pure laureata in pedagogia... Quindi insomma ovviamente non esiste un meglio o peggio... questo era abbastanza ovvio... io mi domandavo se dato che in tanti paesi fanno considerazioni diverse anche legislativamente parlando... perche' non si potesse approcciare lo stesso discorso anche in Italia ... dato che per adottare ci vogliono 5, 6 anni... e si arriva alla fine stremati e senza reali valutazioni.. e i bambini nel frattempo marciscono negli orfanotrofi... capire realmente quali sono i bisogni del bambino e le reali implicazioni psicologiche che possano esserci in determinate situazioni..

  14. #14
    Partecipante Assiduo L'avatar di MartinaJ
    Data registrazione
    05-03-2008
    Messaggi
    229

    Riferimento: Coppie genitoriali omosessuali

    Ultimamente nel mio viaggio a Stoccolma ho avuto modo di apprezzare scene di padri al parco con il passeggino .. inizialmente mi chiedevo cosa fosse tutto quel "mondo uomo al parco bimbo" fino a che non ho realizzato dove mi trovassi e ho trovato conferma dalla guida che mi ha ricordato che in svezia è possibile adottare figli per le coppie omosessuali (oltre ovviamente alla possibilità di matrimonio gay).
    La mia sensazione è stata quella di vedere figli normali e sereni, anche se ovviamente la facciata è da sempre una mera illusione.
    Comunque la mia idea è sempre stata questa: accettare questo passo non è sicuramente facile, ma non è forse meglio un bimbo amato e al sicuro, rispetto ad un bimbo solo in un orfanotrofio?
    fino a pochi decenni fa il divorzio non era possibile, nè tantomeno (forse) concepibile per chi come noi ne parlava come un'eventualità futura .. i primi figli dei primi divorziati saranno stati ritenuti "bimbi smarriti", ma in realtà, nonostante la distruzione di una famiglia sia a mio avviso ben più traumatizzante che due padri o due madri, queste persone posso vantare un'infanzia felice, qualora i genitori abbiamo gestito la separazione o il divorzio nel modo appropriato per loro...
    inoltre molti studi confermano come non ci siano differenze sostanziali negli stati psicologici o nei tratti dei figli di coppie omogenitoriali e non...
    Perchè non mettere alla prova questa domanda?
    perchè non permettere alla società di fare un passo avanti, di evolversi mentalmente?
    Io non sono omosessuale, ma se lo fossi vorrei poter avere gli stessi sogni di chiunque mio altro amico eterosessuale, sognare un matrimonio e una famiglia e guardare al futuro con più serenità..
    non a caso poi succede spesso che, dato il pregiudizio ancora vigente, le persone si nascondino nel guscio della vergogna, questo perchè essere nati in un paese dove ancora oggi chi ha un altro orientamento è un DIVERSO non li permette di accettarsi totalmente.

    e allora, evviva quei genitori gay che vogliono un bambino, crescerlo con rispetto e amarlo. banditi quei genitori etero che li fanno "per sbaglio" per poi scaricarli ai rispettivi genitori e continuare con la vita goliardica, il sesso la droga ... e il rock n' roll.

  15. #15
    Postatore OGM L'avatar di willy61
    Data registrazione
    20-09-2004
    Residenza
    Albino (BG)
    Messaggi
    4,192
    Blog Entries
    281

    Riferimento: Coppie genitoriali omosessuali

    Char_Lie, credo occorra essere estremamente chiari, su quanto riguarda diritti alla paternità/maternità, adozione, e cose del genere.

    Il problema principale, sempre presente ma mai apertamente dichiarato, è economico, non morale né psicologico.
    Perché i figli riconosciuti ereditano, hanno diritti legali di proprietà. Possono essere soggetti economici attivi nella vita familiare.

    E questi aspetti, per gli stati, vogliono dire tasse. E io non ho mai visto uno stato rinunciare alle tasse.

    Ora, prova ad immaginare un posto dove chiunque voglia adottare come figlio un altra persona lo possa fare. Poi prova ad immaginare cosa succede nel caso di spartizioni ereditarie.

    Tutto qui. Il resto è ideologia. Pura e semplice.

    Buona vita
    Guglielmo
    Dott. Guglielmo Rottigni
    Ordine Psicologi Lombardia n° 10126

Pagina 1 di 5 123 ... UltimoUltimo

Privacy Policy