• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 26
  1. #1
    Serenity85
    Ospite non registrato

    Io, lui, l'altro, l'altra....

    Buona sera,
    mi presento, mi chiamo Jessica, ho 25 anni e vivo a Genova.

    Da quasi 6 sono fidanzata con un ragazzo della mia età...dolce, premuroso,
    tranquillo....ma...anche troppo...
    Da un po' di tempo ero insicura dei miei sentimenti...lui darebbe l'anima per me, so che mi ama sinceramente...ma io è da un po' che mi sento priva di
    stimoli.
    Lui non ha grande esperienza in ambito femminile, esperienza di vita (del tipo, cerchia di amici, palestra/calcio/... , discoteca, ecc...) è sempre stato un
    ragazzo sulle sue, chiuso...
    E benché abbia avuto altre storielle prima di me, è stato con me che ha vissuto la prima volta...come io con lui del resto!
    Ma sessualmente non abbiamo mai funzionato...pensavo fosse questione di tempo e circostanze, ho sempre chiuso gli occhi di fronte a tutto questo, perché comunque per lui il sentimento lo provavo...mi dicevo che stavo bene lo stesso...

    Tutto finché non è arrivato LUI...

    Con lui l'altro ci siamo conosciuti ad aprile sul luogo di lavoro.
    Abbiamo lavorato assieme per due domeniche di fila, poi ci siamo persi di vista per un mese...a maggio inoltrato ci siamo rivisti...
    Ha salutato cordialmente il suo collega che era di turno con me, e quando mi ha vista ha cambiato espressione...si è illuminato, come avesse visto un
    angelo...Nel salutarmi mi ha fatto una carezza sul braccio...nonostante avessi camicia a maniche lunghe e giacca della divisa, io una scossa così forte non l'ho mai, mai, mai sentita in tutta la mia vita....una cosa improvvisa e incontrollabile che arriva alla bocca dello stomaco, ma ti prende tutto...

    Da cosa è nata cosa, ci siamo scambiati il numero e ci siamo scritti molto...dopo qualche giorno siamo usciti assieme e ci siamo baciati. E non è stato un bacio rubato...sono stati vari baci voluti...
    Gli ho subito detto che ero fidanzata...lui non mi ha mai fatto pressione, ma comunque si interessava...Poteva rinunciare a me, decidere che era meglio restare
    amici...oppure se proprio voleva solo sesso, poteva dirlo...invece no...aveva capito o comunque sentito di tenerci a me...

    La cosa è andata avanti fino ad inizio luglio...da attrazione fisica, si stava andando verso qualcosa di più bello...e nn solo per sms...ogni volta che eravamo assieme mi guardava negli occhi, mi diceva che ero importante per lui...che era con me che voleva stare (questo dopo aver sentito voci poco carine sul suo conto, ossia di uno che fa un po' il tacchino con molte....ma in realtà non ha mai fatto nulla di male se vogliamo...), lo sentivo sincero...realmente preso da me...altrimenti perché dire certe cose e farle sentire soprattutto conoscendo la mia situazione delicata??Già gli uomini stentano a parlare dei sentimenti...se lo faceva, era perché era sincero no??perchè lo sentiva veramente....

    A fine giugno mi ha scritto che si stava innamorando...certo, l'ho interpretato come il primo passo oltre l'amicizia...ma già ormai quella soglia è stata superata...pensavo che con tempo, cura e passione sarebbe nato un bel sentimento sincero e forte...come un frutto appena sbocciato che deve maturare...è piccolo, fragile...ma c'è!Nel momento in cui mi ha detto che si stava innamorando vuol dire che c'era questo frutto!

    Poi ci sono stati piccoli incidenti di percorso...diciamo incomprensioni...va beh...ci possono stare...per smuovere la situazione gli ho detto che avevo lasciato il mio ragazzo, ma da come gliel'ho detto (nel bel mezzo di una delle "incomprensioni"), non ha reagito come speravo...non mi aspettavo salti di gioia, per rispetto, mi aspettavo un Sei sicura, ecc....ma comunque non sembrava felice...cioè mi diceva di pensarci bene, che non devo farlo per lui, ma perché lo voglio, perché con il mio ragazzo ci sto male, ecc...vero, parole sante....ma mi diceva Se ti dicessi che non ti voglio, che fai?Torni da lui? ed io gli ho risp di no. Non capivo il senso di questi discorsi, ma pensavo fosse un suo modo per mettermi alla prova.

    Comunque tutto sembrava normale, ma lo sentivo distaccato...non scazzato, ma più controllato...pensavo di sbagliarmi...lui mi diceva che era perché voleva andarci molto piano con me, ecc...a me sembrava strano, ma dicevo "Probabilmente deve capire cosa prova per me...ora è come se si aprisse un nuovo capitolo", ma pensavo che i suoi sentimenti fossero sempre tali.

    E' venuto fuori dicendo che aveva un po' di problemi tra lavoro e personali....boh...va beh...però già presagivo qualcosa di negativo...finché un giorno mi dice che la sua ex è rispuntata dopo 3 mesi e che deve capire cosa prova per lei e cosa per me.

    A me è crollato il mondo addosso...
    In questi giorni, a distanza di 2-3 settimane mi ha scritto che si sta rivedendo con lei e che stanno di nuovo insieme....che con me stava nascendo un bel sentimento, che si stava innamorando, ma ci siamo visti e frequentati poco e quindi non era così forte come quello che ha provato e che evidentemente ancora prova per lei.
    Con lei c'è stato 2 anni, hanno anche convissuto x 2 mesi...è stato un rapporto intenso, difficile da cancellare...andava tutto bene, ma una sera in cui lui aveva bevuto un po troppo, l'ha tradita...roba di una notte...gliel'ha confessato e lei giustamente si è sentita ferita e si è presa i suoi tempi...
    Lui ha provato a richiamarla qualche volta subito dopo, ma lei non rispondeva e non si faceva viva...così anche per orgoglio non l'ha più cercata e si stava
    rassegnando alla fine di quella storia...nel frattempo ha conosciuto me...e si stava legando sinceramente a me...
    Aveva detto di stare uscendo da una storia, ma pensavo che fosse finita definitivamente e lo pensava anche lui...Ma poi lei è ricomparsa, dicendo che l'ha perdonato, che lo ama e vuole ricostruire...e mi ha detto che non è stato facile scegliere, che al posto suo, lui non l'avrebbe mai perdonata e il fatto che l'abbia fatto significa che lo ama realmente, che è un punto a suo favore e che non si sente di negarle questa possibilità....

    Io ce l'ho con lui emotivamente....ce l'ho con lui, con lei e non so chi....ma razionalmente lo capisco...mi sarei comportata anch'io come lui, credo...e quindi non riesco ad odiarlo.... Anzi, siamo amici...
    Ma mi sento triplamente ferita....1 per la piega che ha preso la storia con il mio ragazzo (che non ho mai lasciato, anche se a lui avevo detto di sì), 2 per per la piega che ha preso quest'altra storia e 3 per i sensi di colpa e il senso di stupidità che provo...prima li avevo, ma ero felice almeno...nel senso...mi
    sentivo in colpa nei confronti del mio ragazzo, ma non riuscivo ad impedirmelo, non riuscivo a non sentirmi bene, felice e appagata con l'altro...perché con lui mi sono
    sentita VIVA per la prima volta...mi ha regalato emozioni che non ho mai provato in vita mia...ho subito trovato in lui ciò che mancava nel mio ragazzo e che andavo cercando in un uomo...lui mi attraeva perché simile, ma anche diverso da me...e mi sentivo sicura, realmente protetta...guidata...e anche per lui era così...diceva che lo facevo stare bene...che ero la cosa più bella che gli era capitata in quel periodo...che sono capitata come un fulmine da lui, ma è stato bello, che non sa dirmi cos'ho di speciale, ma sta bene con me e questo per lui vuol dire molto...perciò non andavo fiera di essere una fedifraga non solo fisicamente ma anche e soprattutto col cuore...ma almeno io stavo bene....adesso mi dico....mi sento in colpa....e basta....cos'è servito tutto questo?
    A nulla....solo a farmi stare peggio...non mi ha portato la tanto agognata felicità ed io mi sento uno schifo...
    Al mio ragazzo, tanto per vedere come andavano le cose e per non avere rimpianti gli avevo detto dei miei dubbi omettendo il tradimento e che volevo
    ricostruire...ma in realtà sapevo già che non volevo farlo...che anzi, era un modo per dire Ci ho provato, ma non è andata... e poi avrei frequentato più
    seriamente l'altro...
    ora invece, mi sento di doverlo fare realmente, ma ho perso quel poco di entusiasmo ed energia che avevo....sono quasi algida con lui...e se esteriormente mi dimostro allegra e sorridente, dentro mi sento MORTA...svuotata...come un guscio....duro ma fragile....

    Mi sento SOLA....attorno a me vedo tanta felicità, ma è come se non mi toccasse minimamente....come fossi in una bolla....Ma d'altra parte il mio ragazzo è l'unico punto sicuro, anche se traballante...e se non avessi lui probabilmente mi sentirei sola al 100% ... ma è come se mi accontentassi...l'amore dovrebbe essere gioia....invece quasi non ho voglia di sentirlo...di vederlo....Non è che nn ci tengo più, ma sentendomi così, lui se ne accorge...e mi farebbe mille domande...e non voglio raccontargli tutto...ci starebbe male per cosa poi?X una cosa che forse è morta prima di nascere?

    L'altro mi sembrava fiducioso e speranzoso di ricostruire con quella stronza....ma al tempo stesso, mi ha scritto qualche volta Rimaniamo amici, per ora... come se fosse insicuro...cioè lo sottolinea proprio...non lo dice tanto per dire...mi ha detto che se poi non andasse con lei e se io fossi single, potremmo anche rifrequentarci, lo diceva nel senso che non si sa cosa ci riserva la vita...può comunque anche essere che io non abbia voglia di lui...chi può dirlo....
    Lui ha preferito tornare con lei perché prova ancora un sentimento forte...se poi lo aggiungiamo ai sensi di colpa....e che frequentarmi per poi magari pensare a lei anche se non sempre come chiodo fisso, avrebbe solo fatto male...a me soprattutto e questo non lo voleva assolutamente.
    Ma sento che non è chiusa tra noi la questione....ho pensato di fare qualcosa per dividerli, ma non me ne verrebbe nulla....ho pensato di far arrivare alle
    orecchie di lei il fatto che lui ci ha provato con tutte noi e che se ne è fatto qualcuna (anche se non è vero!!) e che si stava legando ad una in particolare (cioè io)...questo mentre lei pensava....Magari potessi farlo....ma di sicuro lui capirebbe che sono stata io...e non lo riporterebbe da me...

    Mi fa rabbia perché lui voleva ME...lui cercava il MIO amore...lui cercava la MIA anima....non abbiamo mai fatto sesso perché non volevamo banalizzare tutto...ma mi ha detto che evidentemente era un sesto senso che sarebbe cambiato qualcosa...e non voleva farmi soffrire perché sono una brava ragazza e non lo merito....
    Ma in quel mese e più lui stava provando del sentimento per ME...e se lo si prova significa che la ex sta sparendo....altrimenti bastava non dire nulla o dire Mi piaci, ma ho ancora in testa la mia ex....e ci soffro ancora...

    Vi prego aiutatemi a riconquistarlo....voglio solo questo... per stare bene, non avere rimpianti e se poi non va, sarò la prima a chiudere....ma non prima di aver
    provato almeno....
    Non riesco a dare un senso a tutto questo....se lui non è il tipo giusto per me, perché farmelo conoscere e far nascere un sentimento in entrambi?? Se fosse stato solo sesso/fisicità per qualche bacio scambiato potrei dire Mi sono illusa, che idiota... ma il sentimento c'era!piccolo, fragile....ma esisteva...
    Se fossi stata single posso capire...un'esperienza, ma non ho nulla da perdere....Bastava non conoscerlo....o fare in modo che non nascesse altro...perché tutto questo??Non me ne faccio una ragione....non riuscirò mai a pensare che sia chiusa definitivamente....non ce la faccio....!!!
    Ultima modifica di Serenity85 : 28-07-2010 alle ore 10.59.11

  2. #2
    Partecipante Super Figo L'avatar di blueberry
    Data registrazione
    22-11-2007
    Messaggi
    1,574
    Blog Entries
    11

    Riferimento: Io, lui, l'altro, l'altra....

    attorno a me vedo tanta felicità, ma è come se non mi toccasse minimamente....cm fossi in una bolla....Ma d'altra parte il mio ragazzo è l unico punto sicuro, anche se traballante...
    cara chi non risica non rosica.
    a cosa è servito tutto questo? magari a farti capire che vuoi altro da un uomo ed è possibile ottenerlo, magari ti fa capire che poi non è sempre vero che chi si accontenta gode.
    io ti consiglierei, piuttosto che cercare di fare qualcosa per dividerlo dalla ex-ex, di riflettere su ciò che vuoi tu e prima di tutto di risolvere la questione con il tuo ragazzo, che sembra quasi un fantasma in questa storia.
    se tu fossi stata single sarebbero mancate davvero pochissime frasi a quello che hai scritto; e questo è già di per se molto eloquente. proprio perchè ti ama tantissimo e darebbe l'anima per te, non è forse il caso di metterlo al corrente della realtà? o al momento giusto ti libererai della zavorra che ti porti dietro "per compagnia" senza troppi problemi?

  3. #3
    Postatore OGM L'avatar di Tesmaaah
    Data registrazione
    25-03-2007
    Residenza
    Prov. (Na)
    Messaggi
    4,343

    Riferimento: Io, lui, l'altro, l'altra....

    Ciao Jessica,
    benvenuta nel forum
    Ho letto la tua storia..e forse la mia risposta nn ti piacerà..lungi da me giudicarti, ma non condivido assolutamente il tuo modo di fare, ma non per il tradimento in sè:

    * chiami stronza l'altra, che in realtà è stata ferita dal tuo nuovo lui, ma che ha messo da parte l'orgoglio perdonando il tradimento a sua volta subìto solo per amore nei suoi confronti..certo, dal tuo canto, la vedi come un'intrusa, ma di certo non la si può definire come hai fatto tu..

    * se il nuovo lui fosse stato sicuro dei sentimenti che prova nei tuoi confronti, nn ci sarebbero state ex di sorta a farlo titubare

    * a me personalmente dispiace per il tuo fidanzato storico..dici che nn ci stai bene, che il sesso nn va bene..ci chiedi di aiutarti a conquistare la nuova fiamma..ma senza quello storico ti sentiresti sola al 100%..cioè stai con quest'ultimo solo per colmare l'eventuale vuoto e isolamento che comporterebbe una rottura definitiva con lui, per ripiego? E quell'amore sincero che lui prova per te?
    A questo punto, perchè nn lasciarlo, restare da sola, riordinare i pensieri, prendere in mano la tua vita?
    In amore non esistono tattiche per conquistare uomini o donne..l'amore è spontaneità e genuinità..se hai smosso qualcosa nel nuovo lui, sarà lui a venire da te..


    Mio personalissimo parere, condivisibile o meno

  4. #4
    lialy
    Ospite non registrato

    Riferimento: Io, lui, l'altro, l'altra....

    benarrivata sul forum, ti pregherei di scrivere le parole per intere senza utilizzare diminuzioni, così faciliti la lettura degli altri utenti......
    inoltre toglierei dal primo post le indicazioni sul tuo lavoro

    sai che credo, che forse dovresti capire veramente che cosa provi per il tuo fidanzato, dici che sessualmente non andate d'accordo, ch non ti emoziona stare con lui e che se non avessi lui ti sentiresti sola al 100%, quindi stai con lui per non stare sola?


    non chiamerei l'altra stronza, perchè stronza è una che è stata cornificata dal fidanzato, l'ha perdonato e se lo vuole riprendere e forse manco sa della tua esistenza. l'altrui felicità esiste a prescindere da quello che ciascuno di noi vuole per se, in te più che pensare a loro due, penserei a te e alla tua relazione.

    poi il grande amore forse lo incontrerai, ma a detta tua non è il tuo attuale fidanzato...
    perchè accontentarsi? solo per non rimanere sola?

  5. #5
    Partecipante
    Data registrazione
    03-02-2009
    Messaggi
    50
    Ciao. Ho letto con attenzione il tuo racconto.
    A mio parere ti stai illudendo. Hai incontrato il tuo bello in un momento difficile per lui. E hai fatto al caso suo. Lui è immaturo ed egoista. Ha tradito l'ex e, siccome lei non lo perdona sedutastante ma lo tiene sulle spine, lui cosa fa? Cerca qualcuna che gli metta il cerottino sulla bua. Con te ha giocato al gatto col topo, ti ha detto le cose che sapeva avrebbero prodotto il risultato voluto, senza peraltro scoprirsi o impegnarsi più di tanto, un colpo al cerchio e uno alla botte. Tu per candore, forse per inesperienza, non sei riuscita a nascondergli di esserne incantata. E lui ti ha fatto perdere la testa. Poi, quando tu hai mostrato di prendere sul serio quello che avveniva tra voi, ha fatto marcia indietro. Forse un barlume di coscienza in un carattere da bastardo egoista. O peggio, il panico del dongiovanni vittima del proprio successo.

    Non aspettarti assolutamente niente. E non fargli da zerbino. Se ha tradito la ex, che è il grande amore, tanto che se l'è ripresa, cosa ti fa pensare che non lo rifarebbe con te, tanto disponibile e buona?

    Oltretutto ti sei fatta tu stessa la diagnosi quando dici di non sapere stare da sola. Devi capire da cosa ti deriva questa incapacità limitante al punto da condizionare le tue scelte e farti rimanere aggrappata a un fidanzato che non stimi (altrimenti gli avresti detto la verità) e per cui non provi alcuna attrazione.

    Da salvare c'è anche un'altra cosa. Che hai capito cosa si prova quando la chimica c'è. E indirettamente anche il caso opposto. In bocca al lupo.

    Citazione Originalmente inviato da lialy Visualizza messaggio
    inoltre toglierei dal primo post le indicazioni sul tuo lavoro
    Infatti, bella mia, mancano solo le generalità per esteso e il numero di scarpe, poi c'è tutto. Forse, inconsciamente, non ti dispiacerebbe si risapesse?
    Ultima modifica di ZingarellaOps : 29-07-2010 alle ore 13.41.31

  6. #6
    L'avatar di Duccio
    Data registrazione
    25-06-2002
    Residenza
    Firenze
    Messaggi
    8,912

    Riferimento: Io, lui, l'altro, l'altra....

    Non mi piace commentare le storie altrui e dare qualunque parere che alla fine anche se uno dice di no... e' sempre e solo un giudizio....
    Io credo sinceramente che l'unica vera vittima sia stata e sia tutt'ora il tuo ragazzo... Per una persona sapere che l'altra sta insieme a lui solo perche' non sopporta l'idea di rimanere sola e' la cosa piu' umiliante e screditante che ci possa essere....
    Io rispetto il sentimento che ci possa essere fra due persone e anche quello che possa nascere con terzi anche durante un rapporto ... perche come si dice... quando c'e' il colpo di fulmine non e' colpa di nessuno...
    Rischi di rovinare la tua vita.. e la sua continuando a prendervi in giro....
    Lo dico perche' ho visto e tutt'ora vedo coppie .. alcune anche coppie di amici... dove stanno insieme da piu' di 10 anni... lei non e' innamorata (o anche lui)... si nasconde dietro il fatto del tanto tempo che stanno insieme... della sicurezza... dell'abitudine.. del volersi bene..... ma poi non c'e' amore... passione... non c'e' quella chimica... Questi sono discorsi che sono normali a 60 anni...70... dopo 40 anni di convivenza... ma non a 20...30 anni.. dove siamo nel momento piu' bello, ricco e vivo della nostra vita...
    Le persone che conosco in
    questione... ogni tanto si tradiscono l'un l'altro... senza dirlo ovviamente.. sfogando cosi' le loro piccole repressioni... e spostando solo il problema di anno in anno.... Prima di andare a vivere insieme o peggio di avere figli... secondo me e' bene chiuderla ... i discorsi che ho letto sono identici a quelli che ho sentito dire da tante persone... che poi sono finite a 45 anni con figli a carico... divorziati perche' dopo un po' il sistema entra in crisi e crolla....
    Pensaci... e' una forma di rispetto per lui ma soprattutto per te stessa...
    e poi anche se stai un periodo da sola?? che succedera' mai... coltivi qualche interesse... qualche amica... un viaggio... anche un bel periodo per te stessa... per pensare e riprendere in mano la tua vita dopo un bel "reset"...
    in bocca al lupo per tutto
    Ultima modifica di Duccio : 28-07-2010 alle ore 01.32.51

  7. #7
    Serenity85
    Ospite non registrato

    Riferimento: Io, lui, l'altro, l'altra....

    grazie a tutti per le risposte.
    Ho tolto i riferimenti.

    Allora: so che la ex-non più ex non è di per sé stronza, anzi...la ammiro anche per il suo coraggio.
    Ma dal mio punto di vista è una che mi ha tolto la felicità...che mi ha fatto morire internamente.

    L'altro: so benissimo come è fatto...è un dongiovanni, cioé gli piace fare il tacchino senza poi provarci realmente con tutte... Ma quando mi ha conosciuta e quando "stavamo insieme" non l'ha più fatto e lo so con certezza....
    Sì forse sono stata un cerotto sulla bua...inconsapevolmente...
    Forse non era pronto al grande passo, d'altronde ci siamo frequentatio relativamente poco ed è stata una "storia a metà". Ma poco alla volta ci saremmo riusciti...lui lo voleva quanto me.
    Hha avuto il coraggio di dirmi che si stava innamorando di me e di non negarlo poi...significa che era vero. E non è cosa da poco...è per questo che non mi rassegno.
    Ma d'altronde con quella c'è stato più tempo e comunque hanno avuto un rapporto più intenso, finito per una sua cazzata (fumi dell'alcool), quindi i sensi di colpa a mille e poi vedendo che lei l'ha perdonato nonostante tutto, si è sentito quasi in obbligo di riprovarci.
    Razionalmente lo capisco...ma non posso fare a meno di sentirmi ferita...perché non sono io ad essermi illusa per nulla....non mi sono fatta dei castelli per aria. E' stato come arrivare al traguardo e trovarsi una persona già lì che ti spunta davanti prendendo una scorciatoia...è umiliante...è devastante...
    Certo, mi sono mostrata attaccata a lui...ma anche lui a me quando a volte lo trattavo più freddamente...insomma, non ero solo io a sbavare...

    Il mio ragazzo... Lo so che non è un bel comportamento, anzi...ma non riesco a lasciarlo per il nulla... l'avrei lasciato solo se avessi costruito qualcosa con l'altro.
    Non ne sono capace... ho lo specchio in casa di mia mamma, rimasta vedova quando avevo 13 anni e da allora non si è più rifatta una vita con un altro uomo o comunque non ha più frequentato nessuno.
    Nella vita non ho mai avuto fortuna...tutti ragazzi sbagliati prima del mio ragazzo...chi mi voleva io non lo volevo perchè non sentivo attrazione di nessun tipo...chi volevo io non mi calcolava oppure peggio ancora mi prendeva in giro....
    Il mio primo ragazzo è stato uno a cui volevo un sacco di bene, ma non amavo...infatti dopo 2 mesi l'ho chiusa.
    Dopo un po' ho incontrato il mio ragazzo e con lui ho provato l'amore...per la prima volta...
    Ma qualcosa si è spento dentro me...non tutto....ma qualcosa sì. Ed ora sto anche peggio, ma non mi sento di lasciarlo...voglio cercare di renderlo felice, forse col tempo riuscirò a farlo...e poi abbiamo le famiglie di mezzo...
    E poi che cosa coltivo...lavoro part time, i pomeriggi sono liberi...a volte vado in palestra, a volte esco con le amiche ma hanno orari, problemi e vite diversi dalla mia...e sono fidanzate...
    Sono tutte cose che anche mia madre mi dice e ci rimarrebbe male anche lei...dice che sarebbe come un lutto e non vuole vedermi sola...
    Se avessi qualche anno di meno, fossi una ragazzina me ne fregherei...ma a 25 anni è assurdo, ma non ho la forza di ricominciare...di solito si pensa a convivere, ad avere figli...ed io che faccio...ricomincio tutto daccapo?
    No non ci riesco...

  8. #8
    L'avatar di Duccio
    Data registrazione
    25-06-2002
    Residenza
    Firenze
    Messaggi
    8,912

    Riferimento: Io, lui, l'altro, l'altra....

    Si ma te stai pensando a tutti... la mamma.. lui.. ecc.. forche' a te...
    Stai continuando anche se ci giri intorno a dire apertamente che il ragazzo che hai e' semplicemente una ruota di scorta... una persona che non ami piu' ma con cui male non stai e in mancanza di meglio... sai cosa...fa compagnia....
    Hai 25 anni comunque non 35...40... a 25 anni se finisce una storia seria ... uno intensifica le uscite... conosce altre amiche in palestra.. riprende qualche contatto.... Insomma sentirei questi discorsi con maggiore senso se fatti da una donna con 20 anni piu' di te....
    Io ho mio fratello ad esempio che si e' messo insieme alla sua ragazza quando aveva 20 anni o poco meno non ricordo.. e ci e' stato insieme 14 anni... poi si sono lasciati dopo 6 mesi di convivenza... ed e' stato lui a chiudere in pratica... Credi che a 34..35 anni sia facile? Semplicemente uno riprende in mano la sua vita.. riparte dai propri punti fermi anmche se sono uno o due... ovviamente non e' facile ... ma cosa e' facile in questa vita? Quante cose si devono affrontare o fare che non ci piacciono?
    Insomma io questo problema e paura di rimanere soli davvero non riesco a capirlo... anche perche' non fai altro che rimandare il problema... Questo e' un problema che hai... non fai altro che tamponare una ferita che non si rimargina... e prima o poi esplodera'...
    Il fatto che la tua mamma abbia deciso seppur giovane di vivere nel ricordo del tuo babbo senza frequentare o conoscere altre persone non vuol dire che sia la cosa giusta da fare, vuol dire che lei ha pensato di gestire il proprio lutto in questo modo...ma e' un'altra persona... non sei te... Non per forza devi seguire il modello... anzi...
    Sinceramente credo sia meglio stare bene da soli (poi ti accorgerai di stare bene e meglio di prima) che cosi' cosi' con un altro... soprattutto quando se il terzo ti avesse detto si non ci avresti pensato due volte a chiudere...
    Riflettici... e' una forma di rispetto verso una persona che prova qualcosa verso di te che tu non provi.... credo sia meglio chiuderla adesso piuttosto che rovinarvi la vita.... e rovinarla a terzi che verranno in seguito...

  9. #9
    Postatore Epico L'avatar di ZingarellaOps
    Data registrazione
    09-09-2006
    Residenza
    Provincia di Salerno
    Messaggi
    11,811
    Citazione Originalmente inviato da Serenity85 Visualizza messaggio
    Ed ora sto anche peggio, ma non mi sento di lasciarlo...voglio cercare di renderlo felice, forse col tempo riuscirò a farlo...e poi abbiamo le famiglie di mezzo...
    E dov'è il problema delle famiglie?Non si può restare legati ad una persona per non deludere le aspettative altrui....la vita è la tua e sei tu a decidere cosa sia meglio per te.Dici che vuoi cercare di rendere felice il tuo ragazzo,ma con quali presupposti pensi di ricostruire un rapporto saturo di menzogne e insoddisfazioni?

    Citazione Originalmente inviato da Serenity85 Visualizza messaggio
    E poi che cosa coltivo...lavoro part time, i pomeriggi sono liberi...a volte vado in palestra, a volte esco con le amiche ma hanno orari, problemi e vite diversi dalla mia...e sono fidanzate...
    Sono tutte cose che anche mia madre mi dice e ci rimarrebbe male anche lei...dice che sarebbe come un lutto e non vuole vedermi sola...
    Se avessi qualche anno di meno, fossi una ragazzina me ne fregherei...ma a 25 anni è assurdo, ma non ho la forza di ricominciare...di solito si pensa a convivere, ad avere figli...ed io che faccio...ricomincio tutto daccapo?
    No non ci riesco...
    Spero tu stia scherzando e voglia solo testare la nostra tolleranza
    Perchè a 25 anni è assurdo ricominciare?Scusa,ma davvero non ti seguo.E perchè nasconderti dietro tua madre,le amiche....se si desidera essere felici lo si può essere a prescindere da un fidanzato,lo si può essere anche nelle situazioni difficili...ma devi essere tu a volerlo,non dovresti cercare in altri quello che ti manca,perchè loro non possono vivere al posto tuo,possono solo camminare insieme a te.

  10. #10
    Postatore OGM L'avatar di Tesmaaah
    Data registrazione
    25-03-2007
    Residenza
    Prov. (Na)
    Messaggi
    4,343

    Riferimento: Io, lui, l'altro, l'altra....

    Citazione Originalmente inviato da Serenity85 Visualizza messaggio
    Allora: so che la ex-non più ex non è di per sé stronza, anzi...la ammiro anche per il suo coraggio.
    Ma dal mio punto di vista è una che mi ha tolto la felicità...che mi ha fatto morire internamente.
    Lo trovo un controsenso ammirare una persona che non conosci, di cui nn hai stima ma che giudichi a priori..tu la vedi come ti dicevo nel precedente post un'intrusa, il terzo incomodo, la causa dell'interruzione di qualcosa che secondo te stava nascendo..magari lei invece nn sa proprio della tua presenza, nè che l'ex stava frequenatndo qualcun altra, quindi ha fatto solo ciò che l'amore verso questo ragazzo l'ha spinta a fare, cioè cercarlo.
    Comunque l'essere umano a volte è davvero strano..e a volte anche noi donne quando ci mettiamo, nn guardiamo in faccia a nessuno.
    Invece di prendertela con questo nuovo ragazzo, che appena tornata l'ex, va in confusione sino al punto di scegliere lei e nn iniziare una storia con te..tu che fai? Ce l'hai con lei, la additi come stronza, invece di prendertela con lui.


    Probabilmente la tua storia con il fidanzato storico andava avanti per affetto (ben diverso dall'amore) o per abitudine, 6 anni sono tanti..e quindi questo nuovo ragazzo, al quale sembra che tu nn voglia rinunciare, quasi un capriccio, ti ha fatto provare magari sensazioni ed emozioni che con la tua storia per un motivo o per un altro si erano assopite.
    Dici che vuoi provare a far quadrare la vecchia storia, ma con quali presupposti?
    Continui a non avere rispetto per il tuo attuale ragazzo, ignaro di tutta la vicenda. Nn puoi decidere di mollarlo solo nel caso ci fosse qualche speranza con l'altro. Così dimostri di nn avere nessun rispetto prima di tutto per il tuo ragazzo, ma anche nei confronti di quell'amore che lui nutre per te.
    I salti nel vuoto spaventano a tutti, ma prima o poi, bisogna chiudere gli occhi e saltare, perchè come ha ben detto qualcuno prima di me, così nn fai altro che rimandare il problema, anzichè risolverlo.
    Hai 25 anni e tutta la vita davanti a te per ricominciare. Si, fa paura, nn si ha la forza, nn ce la si fa, sono pensieri che provano tutti quando una storia è giunta al capolinea e bisogna prendere una decisione.
    In cuor tuo l'hai già presa. Devi solo avere il coraggio di metterla in pratica!
    E poi, ricorrere a questi mezzucci per avvicinare il nuovo lui a te (il far arrivare voci varie alla sua ex), di certo nn lo porterà nella tua direzione. I sentimenti nn si comandano, o si provano o no. E quando si provano, nn ci sono santi che tengono!

  11. #11
    Postatore Epico L'avatar di Alesxandra
    Data registrazione
    07-02-2005
    Messaggi
    10,618
    Blog Entries
    4

    Riferimento: Io, lui, l'altro, l'altra....

    Ciao
    Sono d'accordo con il parere che ti ha dato Tesmaaah, e in generale anche con gli altri che hanno scritto prima di me.

    Mi ha colpito questo passaggio:


    Citazione Originalmente inviato da Serenity85 Visualizza messaggio
    non mi sento di lasciarlo...voglio cercare di renderlo felice, forse col tempo riuscirò a farlo...e poi abbiamo le famiglie di mezzo...
    E poi che cosa coltivo...lavoro part time, i pomeriggi sono liberi...a volte vado in palestra, a volte esco con le amiche ma hanno orari, problemi e vite diversi dalla mia...e sono fidanzate...
    Sono tutte cose che anche mia madre mi dice e ci rimarrebbe male anche lei...dice che sarebbe come un lutto e non vuole vedermi sola...
    Se avessi qualche anno di meno, fossi una ragazzina me ne fregherei...ma a 25 anni è assurdo, ma non ho la forza di ricominciare...di solito si pensa a convivere, ad avere figli...ed io che faccio...ricomincio tutto daccapo?
    No non ci riesco...
    Vorrei che tu rileggessi quello che hai scritto. In sintesi, tu non ami più il tuo ragazzo, ma non te la senti di lasciarlo perchè a 25 anni ti senti già troppo grande per ricominciare tutto daccapo, perchè ti sentiresti sola senza qualcuno accanto, perchè una ragazza alla tua età dovrebbe pensare a costruirsi una famiglia, perchè non vuoi deludere tua madre, non vuoi deludere lui e la sua famiglia. Benissimo, rimani con una persona che non ami, allora? E' questo che vuoi dalla tua vita? perdonami, ma lo trovo un ragionamento sbagliato, per quanto possa capire le tue paure. Come ti sentiresti, tra 10 anni, incastrata in un matrimonio senza amore? Avrai reso tutti contenti tranne te stessa. Inoltre in tutto questo il tuo ragazzo sarebbe all'oscuro di tutto, lo trovi rispettoso nei suoi confronti?
    A volte gli incontri della vita hanno la funzione di farci capire cose che altrimenti non capiremmo. Tu hai incontrato un altro, ora vuoi stare con lui, ma purtroppo per il momento lui sta cercando di ricostruire la storia con la sua ragazza, e ha tutto il diritto di farlo. Forse poteva essere più chiaro e sincero con te riguardo la sua situazione, ma i fatti non cambiano, ormai. Ora puoi e devi solo pensare a te stessa: vuoi continuare una storia senza amore, emozioni nè passione, solo per la paura di rimanere sola? preferisci accontentarti in questo modo? E' un vero peccato. E ricorda che la felicità si persegue soltanto attraverso le scelte più dure e dolorose.

  12. #12
    Postatore Epico L'avatar di Antinomica
    Data registrazione
    22-03-2008
    Residenza
    al mare
    Messaggi
    9,035

    Riferimento: Io, lui, l'altro, l'altra....

    Concordo con quanto già stato scritto. Io penso sia sbagliato rimuginare su questo ragazzo che ti ha detto che si stava innamorando ( e di fatto non ti ha mai detto che ti amava nè tantomeno te lo ha dimostrato con i fatti ). Non risolvi niente. L'amore ha bisogno anche dei tempi giusti. Se non fosse stata la sua ex a ricomparire, magari sarebbe stato lui ad allontanarsi da te dopo un mese o tu stessa ad allontanarlo.Non si può sapere.
    Ma poi pensi che avendo un'altra persona su cui appoggiarti sarebbe stato semplice lasciare il tuo attuale ragazzo? Comunque avrebbe significato ugualmente un salto nel buio. Perchè l'amore non dà certezze. Nessuno ti garantiva che lasciandolo per metterti con un altro avrebbe significato per sempre.
    Mi sono spaventata leggendo che "a 25 anni è assurdo ricominciare". Ogni giorno si deve ricominciare. Anche se vivi una storia da anni, ogni giorno devi coltivarla e rigenerarla. E se sei single ogni giorno devi rimetterti in discussione.Per non parlare del fatto che talvolta siamo costretti da circostanze esterne, indipendenti dalla nostra volontà, a ricominciare: nel lavoro, nella vita privata. E l'età non conta davvero. Si ricomincia e basta. Anche a 60 anni.Non ci si può mettere al riparo dalle sofferenze nella vita in generale e nei sentimenti in particolare.
    Quindi tu che hai capito di non amare il tuo ragazzo, per il tuo bene e il suo dovresti lasciarlo.Non esiste il "voglio cercare di renderlo felice", perchè lui sarebbe felice solo con una ragazza che lo ama.
    La vita è una e il "destino fa fuoco con la legna che c'è".
    C'era una stella che danzava e sotto quella sono nata (W. Shakespeare)



  13. #13
    sharonne
    Ospite non registrato

    Riferimento: Io, lui, l'altro, l'altra....

    Ciao,
    ho letto la tua storia ma mi spiace dirti che il ragazzo che tu speri possa cambiare idea non ti ha mai amato o per lo meno non ha provato quel sentimento di cui tu hai parlato,tu stessa ti sei accorta che quando stavi per prendere una decisione seria sul tuo lui attuale,ha iniziato ad essere distaccato o comunque a dirti che non c'era fretta,uno che ti ama ti vuole tutta per sè non ti divide con nessun altro!!!Tu hai trovato un diversivo in questo ragazzo e adesso sbatti i piedi perchè non ti stà più dietro,non voglio giudicarti sia ben chiaro ma anche tu se ti fossi innamorata realmente di quest'altro non avresti esitato a lasciare la tua vecchia fiamma....
    Ultima modifica di sharonne : 28-07-2010 alle ore 19.53.46

  14. #14
    irina_000
    Ospite non registrato

    Riferimento: Io, lui, l'altro, l'altra....

    Il mio ragazzo... Lo so che non è un bel comportamento, anzi...ma non riesco a lasciarlo per il nulla... l'avrei lasciato solo se avessi costruito qualcosa con l'altro.
    Non ne sono capace... ho lo specchio in casa di mia mamma, rimasta vedova quando avevo 13 anni e da allora non si è più rifatta una vita con un altro uomo o comunque non ha più frequentato nessuno.
    Nella vita non ho mai avuto fortuna...tutti ragazzi sbagliati prima del mio ragazzo...chi mi voleva io non lo volevo perchè non sentivo attrazione di nessun tipo...chi volevo io non mi calcolava oppure peggio ancora mi prendeva in giro....
    Il mio primo ragazzo è stato uno a cui volevo un sacco di bene, ma non amavo...infatti dopo 2 mesi l'ho chiusa.
    Dopo un po' ho incontrato il mio ragazzo e con lui ho provato l'amore...per la prima volta...
    Ma qualcosa si è spento dentro me...non tutto....ma qualcosa sì. Ed ora sto anche peggio, ma non mi sento di lasciarlo...voglio cercare di renderlo felice, forse col tempo riuscirò a farlo...e poi abbiamo le famiglie di mezzo...
    E poi che cosa coltivo...lavoro part time, i pomeriggi sono liberi...a volte vado in palestra, a volte esco con le amiche ma hanno orari, problemi e vite diversi dalla mia...e sono fidanzate...
    Sono tutte cose che anche mia madre mi dice e ci rimarrebbe male anche lei...dice che sarebbe come un lutto e non vuole vedermi sola...
    Se avessi qualche anno di meno, fossi una ragazzina me ne fregherei...ma a 25 anni è assurdo, ma non ho la forza di ricominciare...di solito si pensa a convivere, ad avere figli...ed io che faccio...ricomincio tutto daccapo?
    No non ci riesco...[/QUOTE]

    Non me ne voglia Alexsandra per le mie risposte dure,ma leggndo queste righe non posso che dire la mia,queste cose non esistono nè in cielo nè in terra,io non ti giudico per quello che hai fatto,può capitare a tutti di capire di non essere più innamorati del proprio fidanzato grazie ad un altro,ma dopo che si è capito questo bisogna lasciarlo a prescindere dall'avere un'altra storia!!ma cosa credi che il tuo fidanzato sia un oggetto? così visto che l'altro si è tirato indietro rimani con il tuo ragazzo per non restare sola e non ricominciare daccapo!!!!???? no cara non ci si comporta così,se tu scoprissi di essere per il tuo lui una ruota di scorta come ti sentiresti?????

  15. #15
    Serenity85
    Ospite non registrato

    Riferimento: Io, lui, l'altro, l'altra....

    Le parole dure nei miei cfr ci stanno.
    scrivendo qui sapevo a cosa andavo incontro.

    Però 2 cose le voglio dire:

    - non ho mai detto che l'altro mi amava...so bene che ci vuole tempo x dire Ti amo o provare amore per una persona.
    Ma se uno inizia a sentire qualcosa oltre l'amicizia arrivando a dire Mi sto innamorando...ormai si sta incuneando sulla strada dell'amore...un piccolo passo...ok...ma ormai la soglia è stata superata,
    E per me è stato lo stesso...
    Non è stato un capriccio né un diversivo...di lui mi stavo innamorando .
    Solo che quando stavo decidendo di lasciarmi andare ... e di mollare il mio ragazzo, perché cmq l'avrei fatto se iniziavo a frequentarlo seriamente, è stato proprio quando è tornata la sua ex.
    Ed è andato in confusione.... da un lato un sentimento forte x lei con i relativi sensi di colpa....dall altro un dolce sentimento che stava nascendo x me (occhio...non ho detto che è un sentimento forte e maturo).
    Che scegliere?
    Boh, forse la strada più semplice...la conosciuta...o non so...
    Ma se non ci fosse stata lei, probabilemente il nostro sentimento sarebbe andato avanti...

    - per voi è facile parlare...molli il tuo fidanzato...esci....stai da sola...prendi in mano la tua vita...
    deludi lui, le famiglie..te stessa...tutti i giorni hai a che fare con una madre con l'espressione da lutto...che soffre come fosse lei a vivere la cosa in prima persona...che mi rinfaccia tutto....
    I pomeriggi e le sere passate in casa a piangere e rimuginare...quando è in programma di uscire amichevolmente con qualcuno subito c'è l'imprevisto....
    sembra che tutto sia contro di me...ed io non ho la forza di reggere tutto questo!
    Ultima modifica di Serenity85 : 29-07-2010 alle ore 10.21.56

Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo

Privacy Policy