• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 13 di 13
  1. #1
    Partecipante Super Esperto L'avatar di Laverita
    Data registrazione
    04-09-2008
    Residenza
    Napoli
    Messaggi
    576

    Sud, pagelle migliori del Nord Sono più bravi o solo più furbi?

    Salve a tutti! Vorrei richiamare la vostra attenzione su questo articolo comparso sull'edizione online de "Il Giornale".

    Rassegniamoci. Anche quest’anno la maturità degli studenti italiani viaggerà su due binari. Al Nord voti dignitosi e pochi cento e lode, al Sud medie più brillanti e tanti punteggi massimi a cui attribuire una borsa di studio. Il cervellone del ministero dell’Istruzione ha analizzato più della metà dei risultati nazionali e i non ammessi continuano a salire. Per ora si attestano al 6,8 per cento (quasi 35 mila studenti), ma tra qualche settimana saranno distribuiti i dati definitivi delle votazioni, che non sorprenderanno nessuno. Saranno, come sempre, i ragazzi delle scuole meridionali a fare bella figura. E ad essere premiati con borse di studio di circa 600 euro).

    L’anno scorso per esempio gli studenti più bravi erano pugliesi e in Puglia c’è stato anche il record dei promossi a pieni voti: 523, quasi 15% del totale nazionale, molto più della laboriosa Lombardia, dove gli studenti modello erano 210 studenti. Un dato anche più impressionante se si considera che nel tacco d’Italia i diplomati non superano quota 31 mila, mentre nelle scuole lombarde sono stati quasi il doppio, 51.315.

    Ma le eccellenze sono tante anche in Campania e in Calabria. Manica larga dei professori, si era malignato quand’era salito agli onori della cronaca il caso del liceo classico «Gioacchino Fiore» di Rende, Cosenza, dove 24 studenti avevano portato a casa il 100 e lode. Manica larga dei professori, avevano ribadito gli esperti del ministero. Persino Lucrezia Stellacci, direttrice dell’ufficio scolastico della Puglia. aveva ammesso che «certi risultati non sono dovuti solo alla bravura dei discenti, ma anche ai diversi metri di valutazione». Che sono poi quelli discrezionali delle commissioni d’esame: in camera caritatis largheggiano. Basta leggere l’ultimo rapporto dell’Invalsi, sulla prova quiz dell’anno scorso in terza media: i supervisori hanno denunciato a chiare lettere «comportamenti opportunistici» in Campania, Puglia, Calabria, Sicilia e in misura minore in Basilicata e Molise. In pratica, in tutto il Sud, i ragazzi copiano a man bassa davanti alle domande trabocchetto. Lo hanno capito subito gli esperti che si sono ritrovati in mano dei questionari fotocopia. Irritante e anche un po’ inutile il giochino. Scoperto e denunciato.

    Già, ma di chi è la colpa di questa figuraccia? Chi permette agli studenti di copiare, peggio, chi fornisce loro le risposte giuste? I docenti ovvio, che spesso in questo modo fanno fare bella figura ai ragazzi e si mettono in bella mostra pure loro perché si sa. Così al ministero dell’Istruzione c’è irritazione. Confermano che «la maturità è diventato solo un rito di iniziazione», con risultati «falsati geograficamente dal comportamento degli insegnanti». Forse è per questo che il ministro Gelmini vuole distribuire borse di studio solo a chi supera test oggettivi e non ha chi può vantare voti eccelsi. La Merkel ha aperto la strada con le borse di studio basate solo sul valore. La Gelmini intende fare altrettanto. Basta pastette nelle commissioni d’esame, basta suggerimenti nei questionari.
    Ora invece accade il seguente paradosso: quando si misurano gli apprendimenti a livello oggettivo, il Sud crolla di diversi punti percentuali rispetto al centro-Nord. (salvo le copiature di massa, stanate dagli esperti Invalsi); quando si passa alle prove discrezionali, la situazione si capovolge.
    Anche l’ultima analisi dei temi della maturità conferma questa contraddizione. La scarsa padronanza della lingua italiana è drammatica al Sud e persino gli studenti liceali che hanno ripetuto qualche anno di scuola «mostrano livelli di competenza più bassi non solo di quelli dei loro compagni in regola, ma in molti casi anche di quelli degli stessi studenti in ritardo nei Tecnici e nei Professionali». E alla maturità magari pigliano il massimo dei voti.
    Che ne pensate? Io una certa idea me la sono fatta....


    Leonardo

    p.s. sono contento di sfruttare così il mio 500esimo messaggio!
    Taz = Stile di vita.

  2. #2
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di ziogargamella
    Data registrazione
    07-11-2007
    Residenza
    milano
    Messaggi
    1,390

    Riferimento: Sud, pagelle migliori del Nord Sono più bravi o solo più furbi?

    Citazione Originalmente inviato da Laverita Visualizza messaggio
    Salve a tutti! Vorrei richiamare la vostra attenzione su questo articolo comparso sull'edizione online de "Il Giornale".



    Che ne pensate? Io una certa idea me la sono fatta....


    Leonardo

    p.s. sono contento di sfruttare così il mio 500esimo messaggio!
    anche io una idea me la sono fatta ma non la esprimo se no sarei bannato.
    E' lo stesso motivo per cui l'Italia va a rotoli.
    Immaginati la locomotiva di un treno di ultima generazione (tipo frecciarossa) che si deve portare dietro una zavorra di 50 vagoni merci arruginiti e scalcagnati e il mio pensiero ti sarà più chiaro

  3. #3
    SOLZENICYN
    Ospite non registrato

    Riferimento: Sud, pagelle migliori del Nord Sono più bravi o solo più furbi?

    Citazione Originalmente inviato da Laverita Visualizza messaggio
    Salve a tutti! Vorrei richiamare la vostra attenzione su questo articolo comparso sull'edizione online de "Il Giornale".



    Che ne pensate? Io una certa idea me la sono fatta....
    è perchè non c'è la esponi ... (?)


  4. #4
    Partecipante Leggendario L'avatar di crimson981
    Data registrazione
    19-01-2008
    Residenza
    provincia di Napoli
    Messaggi
    2,187

    Riferimento: Sud, pagelle migliori del Nord Sono più bravi o solo più furbi?

    Citazione Originalmente inviato da ziogargamella Visualizza messaggio
    anche io una idea me la sono fatta ma non la esprimo se no sarei bannato.
    E' lo stesso motivo per cui l'Italia va a rotoli.
    Immaginati la locomotiva di un treno di ultima generazione (tipo frecciarossa) che si deve portare dietro una zavorra di 50 vagoni merci arruginiti e scalcagnati e il mio pensiero ti sarà più chiaro
    si, è chiara la tua idea, in effetti...

    (sai, sarà un effetto dell'avere al nord così tanti docenti provenienti dal sud, si presume con stessi criteri docimologici e preparazione dei colleghi compaesani che restano ad insegnare dal lazio in giù...chissà, sarà che incattiviti dalla lontananza di mammà, in astinenza da lupare e mandolini, e per giunta ingrati verso chi li sfama, si accaniscono anche contro i vostri pargoli...pensaci, è una possibilità anche questa...)




    [per chi dovesse prendere sul serio quello che ho scritto, prego verificare la mia residenza..dovrebbe risultare più chiaro tono e intento del post]
    Ultima modifica di crimson981 : 25-07-2010 alle ore 13.23.18
    John Coltrane-"Acknowledgement" (A Love Supreme part 1)
    http://www.youtube.com/watch?v=pcG7Vk_rzcA

    Andrew Hill-"Refuge":
    http://www.youtube.com/watch?v=cJSdceL1qA4

    Andrew Hill-"Subterfuge":
    http://www.youtube.com/watch?v=ssVVhb0ILcM

  5. #5
    Partecipante Assiduo L'avatar di Pulver
    Data registrazione
    23-01-2006
    Residenza
    Torino
    Messaggi
    214

    Riferimento: Sud, pagelle migliori del Nord Sono più bravi o solo più furbi?

    Al Sud si è più furbi?Anche io,stranamente,ho notato che i docenti migliori,così come i ricercatori più in vista nel campo della psicologia (e non solo) sono sempre del sud!Andranno avanti imbrogliando?Io non credo proprio,ma è sempre bello adagiarsi sui luoghi comuni,il brutto è che siano degli psicologi/studenti di psicologia a farlo!

  6. #6
    Partecipante Super Esperto L'avatar di Laverita
    Data registrazione
    04-09-2008
    Residenza
    Napoli
    Messaggi
    576

    Riferimento: Sud, pagelle migliori del Nord Sono più bravi o solo più furbi?

    Scusate ragazzi ero partito e non ho potuto rispondere!

    Comunque ziogargamella non condivido ciò che tu dici, sarà che quel treno non va da nessuna parte, o sarà che quei vagoni contengono una serie di ricchezze e sarà anche che quella locomotiva è stata costruita in parte o completamente anche grazie a quelle ricchezze che tanto "faticosamente" trasporta. Per quanto mi riguarda è una follia dire che al sud ci sono più voti buoni perchè gli studenti sono più furbi e i professori più lascivi! Il sud sforna una serie di grandi personalità che poi, ovviamente, vanno verso altri porti. Il sud insomma mette in atto uno dei proverbi tanto diffusi dalle mie parti: "T'aggia impara' e t'aggia perder'" (ti insegno tutto ciò che so e poi ti devo perdere, poichè ti allontani da me).

    p.s. Qualcuno si ricorda la storia della Gelmini??

    Ciaoz
    Leonardo
    Taz = Stile di vita.

  7. #7
    psychoteo
    Ospite non registrato

    Riferimento: Sud, pagelle migliori del Nord Sono più bravi o solo più furbi?

    ...dico solo... no comment u.u

  8. #8

    Riferimento: Sud, pagelle migliori del Nord Sono più bravi o solo più furbi?

    Citazione Originalmente inviato da Pulver Visualizza messaggio
    Io non credo proprio,ma è sempre bello adagiarsi sui luoghi comuni,il brutto è che siano degli psicologi/studenti di psicologia a farlo!
    Ecco, questo è un pensiero che ho spesso anch'io leggendo le pagine di questa sezione del forum.
    "And all my armour falling down, in a pile at my feet
    And my winter giving way to warm, as I'm singing him to sleep"

  9. #9
    Johnny
    Ospite non registrato

    Riferimento: Sud, pagelle migliori del Nord Sono più bravi o solo più furbi?

    Citazione Originalmente inviato da Laverita Visualizza messaggio
    Salve a tutti! Vorrei richiamare la vostra attenzione su questo articolo comparso sull'edizione online de "Il Giornale".



    Che ne pensate? Io una certa idea me la sono fatta....


    Leonardo

    p.s. sono contento di sfruttare così il mio 500esimo messaggio!

    dunque, la mia riflessione tocca almeno 2 punti:

    - Mettiamo il caso che TUTTI gli studenti (nord e sud) non imbroglino copiando. In questo caso quelli del Sud sarebbero più bravi di quelli del Nord.
    L'articolo però parla di percentuali, e dice che al Sud ci sono meno ragazzi che frequentano le superiori. Quindi questi in percentuale sono più pochi ma più motivati, perché scelgono di studiare invece di lavorare. Al Nord invece ci sono più ragazzi che frequentano le superiori, ma sono meno motivati e quindi in percentuale ce ne sono meno "bravi".

    - Il metro di valutazione: l'articolo parla anche di questo, ed effettivamente può darsi che non tutte le scuole adottino lo stesso metro di valutazione, ci saranno scuole più rigide e meno rigide, con voti più strettti e voti pù larghi. Dunque è difficile comparare i voti in tutta Italia. Uno stesso studente, in scuole diverse, potrebbe avere voti diversi a seconda della commissine esaminatrice.

    - Nell'ultima parte dell'articolo viene detto che vari professori forniscono la risposta alle domande.

    Come si diceva in altri post però l'Italia è una e al Nord c'è gente del Sud, e al Sud c'è gente del Nord quindi queste divisioni Nord/Sud vengono a crollare

  10. #10
    Partecipante Super Esperto L'avatar di Brisa
    Data registrazione
    23-03-2004
    Messaggi
    528

    Riferimento: Sud, pagelle migliori del Nord Sono più bravi o solo più furbi?

    Stavo per riportare al stessa riflessione di Johnny.. quindi eviterò di riportare le stesse cose.
    Non so se gli studenti del nord siano più "bravi" di quelli del sud, semplicemente questo tipo di discordi non ha senso perchè è una cosa molto difficile da dimostrare.
    Quindi per quanto mi riguarda i voti potrebbero esere stati gonfiati, oppure no. Ci sono troppe variabili, ad esempio la percentuale di studenti stranieri.
    D'altro canto nelle regioni settentrionali anche i laureati non hanno ancora imparato ad usare correttamente i pronomi personali oggetto e soggetto, quindi forse tutta questa istruzione eccellente non c'è....

    PS: anche nelle prove invalsi gli studenti del sud hanno ottenuto punteggi migliori rispetto a quelli del nord, ma in quel caso si è detto che hanno copiato...

  11. #11
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di ziogargamella
    Data registrazione
    07-11-2007
    Residenza
    milano
    Messaggi
    1,390

    Riferimento: Sud, pagelle migliori del Nord Sono più bravi o solo più furbi?

    su su per piacere!!!
    c'è stata anche l'ammissione sul corriere della sera da parte di un preside di una scuola mi pare calabra che li i voti sono volotariamente pompati per spingere gli studenti vista la zona da cui provengono!!
    che al nord e al sud siano intelligenti allo stesso modo mi pare chiaro, non fate razzismo al contrario. Se statisticamente i voti laggiu son più alti è EVIDENTE che c'è un bias. .....e in fondo chissene frega, fossero questi i "bias" che contano!! ...purtroppo ce ne sono altri.....(tipo i 4mila morti di taranto che percepivano ancora la pensione e i medici la loro quota. )

  12. #12
    Partecipante Leggendario L'avatar di crimson981
    Data registrazione
    19-01-2008
    Residenza
    provincia di Napoli
    Messaggi
    2,187

    Riferimento: Sud, pagelle migliori del Nord Sono più bravi o solo più furbi?

    Citazione Originalmente inviato da ziogargamella Visualizza messaggio
    su su per piacere!!!
    c'è stata anche l'ammissione sul corriere della sera da parte di un preside di una scuola mi pare calabra che li i voti sono volotariamente pompati per spingere gli studenti vista la zona da cui provengono!!
    che al nord e al sud siano intelligenti allo stesso modo mi pare chiaro, non fate razzismo al contrario. Se statisticamente i voti laggiu son più alti è EVIDENTE che c'è un bias. .....e in fondo chissene frega, fossero questi i "bias" che contano!! ...purtroppo ce ne sono altri.....(tipo i 4mila morti di taranto che percepivano ancora la pensione e i medici la loro quota. )
    senti che ci sia un 'bias' può essere. Non è una questione su cui sono informato, certo posso testimoniare, sulla base della mia personalissima esperienza locale, che certi 100 non corrispondono necessariamente a pozzi di scienza...peggio ancora, c'è gente diplomata - col minimo - in certi istituti professionali, che non sa parlare in italiano! (tra parentesi, questo è un problema generale e forse pure più grave: le nostre scuole, dal nord a sud, sfornano diplomati col classico poco edotti di cultura classica - e io sono il primo fra questi; periti tecnici di un in imperizia totale, diplomati allo scientifico claudicanti in matematica, e così via. E fin qui passi! ma diventa drammatico quando tutti questi qui, oltre alle deficienze nei rispettivi campi, fanno fatica a comprendere il senso di un "fondo" su un quotidiano, o a spiccicare 4 parole scritte...). Il problema sono come al solito le grette insinuazioni, le semplificazioni infarcite di luoghi comuni! Adesso ci sarebbe pure la "mafia" degli insegnanti del sud, la cricca dei presidi arraffoni; qualcosa sui bidelli? Questo è patetico, dai! Vogliamo cercare una spiegazione alternativa, e un po' più plausibile? Non sono ferrato in materia, ma la butto lì, per cominciare: ho appena detto che ci sono un scuole in certe zone, dove il 90% degli studenti stentano ad esprimersi in italiano, che provengono da fascie sociali disagiatissime. Ora in questo caso il poveretto che insegna italiano che fa? Si adegua, abbassa anche incosciamente le soglie di valutazione, e alla mosca bianca che mostra un minimo interesse per il Leopardi e si sforza di adoperare il congiuntivo, mette il nove in pagella. Giusto in rapporto alla media degli altri. Questo è un bias enorme, ma non è camorra, è l'adeguamento alla situazione reale in cui si ha la sfortuna di operare, lo sforzo di valorizzare i ragazzi con cui si lavora, se non altro la loro intelligenza e il loro impegno. Ora il problema va affrontato cercando un sistema plausibile di uniformare i giudizi a livello nazionale, sennò a che parametro astratto dovrebbe guardare il povero prof, chiuso nella sua nicchia ecologica culturale locale? Ecco questo sarebbe un modo, eventualmente anche per l'occupatissima ministra, di porre il problema in cerca di soluzioni. Ma no, meglio gridare al ladro...

    PS ho scritto formulando ipotesi all'ingrosso, dando per buono i numeri riportati nell'articolo citato (che però, almeno nelle proporzioni, mi paiono sospetti). Detto questo comunque, i ragazzi bravi davvero da noi ci sono, e la situzaione non è certo tutta come l'ho descritta a mo' di esempio.
    Ultima modifica di crimson981 : 07-08-2010 alle ore 13.30.23
    John Coltrane-"Acknowledgement" (A Love Supreme part 1)
    http://www.youtube.com/watch?v=pcG7Vk_rzcA

    Andrew Hill-"Refuge":
    http://www.youtube.com/watch?v=cJSdceL1qA4

    Andrew Hill-"Subterfuge":
    http://www.youtube.com/watch?v=ssVVhb0ILcM

  13. #13

    Riferimento: Sud, pagelle migliori del Nord Sono più bravi o solo più furbi?

    Citazione Originalmente inviato da crimson981 Visualizza messaggio
    Il problema sono come al solito le grette insinuazioni, le semplificazioni infarcite di luoghi comuni! Adesso ci sarebbe pure la "mafia" degli insegnanti del sud, la cricca dei presidi arraffoni; qualcosa sui bidelli?
    Infatti. Questa notizia, poi, è ormai diventata la norma di ogni estate. Ed è sconsolante notare come l'enfasi che viene data a questi dati abbia, troppo spesso a mio parere, una giustificazione politica.

    Vogliamo cercare una spiegazione alternativa, e un po' più plausibile? Non sono ferrato in materia, ma la butto lì, per cominciare: ho appena detto che ci sono un scuole in certe zone, dove il 90% degli studenti stentano ad esprimersi in italiano, che provengono da fascie sociali disagiatissime. Ora in questo caso il poveretto che insegna italiano che fa? Si adegua, abbassa anche incosciamente le soglie di valutazione, e alla mosca bianca che mostra un minimo interesse per il Leopardi e si sforza di adoperare il congiuntivo, mette il nove in pagella. Giusto in rapporto alla media degli altri. Questo è un bias enorme, ma non è camorra, è l'adeguamento alla situazione reale in cui si ha la sfortuna di operare, lo sforzo di valorizzare i ragazzi con cui si lavora, se non altro la loro intelligenza e il loro impegno. Ora il problema va affrontato cercando un sistema plausibile di uniformare i giudizi a livello nazionale, sennò a che parametro astratto dovrebbe guardare il povero prof, chiuso nella sua nicchia ecologica culturale locale? Ecco questo sarebbe un modo, eventualmente anche per l'occupatissima ministra, di porre il problema in cerca di soluzioni. Ma no, meglio gridare al ladro...

    Trovo molto sensato il tuo ragionamento, oltre che estremamente veritiero. E lo dico da persona cresciuta in mezzo a diversi insegnanti delle più disparate materie.
    "And all my armour falling down, in a pile at my feet
    And my winter giving way to warm, as I'm singing him to sleep"

Privacy Policy