• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 3 123 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 45

Discussione: Aereoplani e leoni

  1. #1
    Partecipante L'avatar di Clairdelune
    Data registrazione
    14-02-2007
    Messaggi
    32

    Aeroplani e leoni

    Stanotte ho fatto uno dei miei sogni strani, ma di quelli che senti un pò come significativi.
    Ho sognato che dalla finestra della mia stanza vedevo un aereo che volava a bassa quota; sono uscita sul balcone e ho visto che questo aereo era un piccolo biposti, o comunque un aereo da turismo. mentre lo guardavo volare basso l'aereo si è schiantato a terra, in una pizza. Sono scesa di corsa da casa e mi sono diretta sul luogo, dove nei pressi della carcassa del veivolo vedevo due grandi leoni che - scusate la crudità, ma è ciò che mi è arrivato dal sogno - si stavano cibando, e la loro presenza mi impediva di prestare soccorso.
    Un cucciolo di leone nel frattempo veniva trotterellando verso di me, mi faceva un giro intorno e mi dava un morso al sedere. Io cercavo di tenerlo a bada, ma lui continuava a mordermi (senza farmi uscire del sangue ma facendomi male), la mano. Finchè un signore giacca e cravatta mi è venuto in contro, prendendo in braccio il cucciolo, e mi ha detto che per non farmi mordere dovevamo fare conoscenza. A quel punto ha smesso di mordermi.

    voi che ne pensate?
    Ultima modifica di Clairdelune : 21-07-2010 alle ore 01.37.13

  2. #2
    Partecipante L'avatar di pallina68
    Data registrazione
    17-07-2010
    Messaggi
    59

    Riferimento: Aereoplani e leoni

    Bisogna sempre premettere che i sogni fanno spesso parte di una serie, e di conseguenza a ciò davanti ad un singolo sogno ci troveremo sempre nella parte di chi è entrato nel cinema o a teatro a spettacolo già iniziato...Una cosa utile sarebbe allora se qualcuno (il sognatore) ci facesse un breve riassunto "di cosa è successo" e qui intendiamo un breve commento oltre al sogno sulla sua situazione di vita attuale.
    Mancando anche questa condizione si può fare ben poco con un singolo sogno, a meno che ridurlo a semplice "traduzione schematica" e priva di "vita". Immaginiamo a qualcosa di simile quando cerchiamo di fare una traduzione di un testo da un altra lingua utilizzando Google traduttore, per render l'idea...
    Una traduzione siffatta potrebbe anche cogliere qualche significato qua e la ma rimarebbe comunque la sensazione di "traduzione arraffazzonata"...
    Proprio il contrario di quello che richiederebbe un lavoro di interpretazione che è, a mio parere un lavoro "creativo" a cui partecipano sia il sognatore che l'interprete.

    Puoi aggiungere qualcosa al tuo sogno qui o, tenendo conto di quanto detto, con PM (senza impegno e se possibile ti risponderò)
    Ultima modifica di pallina68 : 20-07-2010 alle ore 16.09.00

  3. #3
    Partecipante Leggendario L'avatar di gieko
    Data registrazione
    28-03-2004
    Residenza
    Milano
    Messaggi
    2,312

    Riferimento: Aereoplani e leoni

    Citazione Originalmente inviato da pallina68 Visualizza messaggio
    Proprio il contrario di quello che richiederebbe un lavoro di interpretazione che è, a mio parere un lavoro "creativo" a cui partecipano sia il sognatore che l'interprete.
    Sono molto d'accordo. Ma proprio per questo non credi che la mancanza del dispositivo apposito, ovvero il setting, e soprattutto di un assetto interno legato alla terapia, renda un'interpretazione via forum o pm se va bene vana, altrimenti finanche rischiosa?

    Saluti
    gieko

  4. #4
    Partecipante L'avatar di pallina68
    Data registrazione
    17-07-2010
    Messaggi
    59

    Riferimento: Aereoplani e leoni

    Mi sembra molto utile aprire una discussione su questo tema.
    Lo stesso problema me lo pongo anch'io ogni volta che da appassionato in materia (i sogni) ma a livello amatoriale, provo a lasciare qualche commento personale sulla richiesta di spiegazioni di un sogno.
    La materia in questione (l'nterpretazione dei sogni) esiste da millenni e ben prima della nascita della psicologia come scienza.
    La psicologia del profondo se ne è giustamente appropriata quindi facendone uno strumento terapeutico.
    Bisogna chiedersi dunque quale uso se ne può fare del sogno e quale funzione
    il sogno abbia oggi.
    Se ha valore solo in terapia, come giustamente succedeva millenni fa, e a farne uso debba essere solo lo "stregone" della tribù (psicologo odierno, psicoterapeuti di ogni possibile scuola) ovvero una persona molto preparata, e riconosciuta a livello istituzionale per svolgere questa funzione, allora chi non rientra in una di queste figure deve senz'altro astenersi dall'interpretare i sogni.

    Ci si può chiedere invece cosa possiamo fare dei sogni di una persona "sana" intendendo con questo una persona che non ha bisogno di nessuna terapia,
    in quanto nevroticamente "nella norma" (tutti siamo un po' nevrotici).
    Dobbiamo per forza astenerci dal commentare anche questi?
    E per commento io non intendo mai una sentenza sul sogno. Vale a dire per fare un esempio "Se hai sognato questo vuol dire che tu sei o vuoi o fai... etc..."

    Un modo di agire simile sarebbe è vero dannoso quanto quello che ti propone di usare il sogno come codice per giocare i numeri al lotto...(pratica abbastanza comune)

    A chi invece, giustamente, non crede a queste sciocchezze ed è semplicemente curioso sui suoi sogni, perchè vi intravede qualcosa di significativo per sè., cosa dobbiamo rispondere?
    Di fronte a una persona "sana" che non ha bisogno di terapia
    (i sogni di persone "disturbate", o che si trovano in una crisi psicologia attuale importante, devono essere individuati, - se si ha una certa pratica è possibile - e quindi astenersi da commenti), la ricerca di una spiegazione dei porpri sogni,
    utile o meno che sia, sarà comunque difficilmente dannosa
    (personalmente ritengo che una interpretazione "inadeguata" lascerà il sognatore adulto e "sano" abbastanza indifferente e non avrò nessun effetto psichico su di esso).

    Se il sogno è un mezzo per "comunicare" per dire delle cose di sè, e se entambe le parti sono consapevoli di questo limite che si vuole conferirgli, e se chi si pone dalla parte "ricettiva" di ascolto, sa quello che sta facendo (per pratica ed esperienza e studi approfonditi in materia) allora non ci deve essere niente di male nel gioco "del piccolo Freud e del sognatore" e uso questa immagine perchè è proprio l'accusa che facilmente arriverà per un simile comportamento.

    Premesso tutto ciò e volendo sottolieanre l'aspetto "comunicativo" (per non parlare di quello "creativo" per il quale al momento mi astengo), anche alcuni meccanismi stessi del sogno possono essere secondo me spiegati, senza incorrere in danni
    e alcuni sogni quindi essere anche commentati...

    Per fare un esempio, uno sogna in maniera assidua una determinata persona, (nella realtà mettiamo che questa persona è un collega di lavoro).. la sua presenza nei pensieri e nel sogno diventa quasi "fastidiosa".
    Poniamo che nel sogno questa persona rivolge anche delle critiche... ora se noi avvisiamo il sognatore, - spiegandone magari il meccanismo di base - che questa persona può essere il sognatore che rivolge una critica a se stesso per qualcosa...gli avremmo dato un piccolo aiuto non terapeutico ma di "sollievo"...

  5. #5
    Partecipante L'avatar di Clairdelune
    Data registrazione
    14-02-2007
    Messaggi
    32

    Riferimento: Aeroplani e leoni

    Allora vorrei spiegare alcune cose con delle premesse.
    Non è la prima volta che scrivo qui di alcuni sogni che reputo significativi, e posso dire che mi sono sempre trovata molto bene: parlarne e trovare un senso che non sia esclusivamente autoreferenziato (per quanto il valore che i sognatori danno a ciò che sognano sia, a mio avviso, primario), è stato per me non solo utile ma soprattutto proficuo a gettare una luce ancora maggiore su alcuni nodi problematici che mi si sono presentati in diverse situazioni di vita.
    Se partiamo dal presupposto, secondo me giusto, che il sogno sia un mezzo comunicativo con cui comunque poter lavorare su se stessi, allora io credo che confrontarci su quello che ci si propone, anche a livello onirico, non sia affatto sbagliato. ovviamente con le persone giuste e nelle giuste modalità.
    Sono una psicologa a mia volta, quindi non vengo qui a cercare risposte vane o di basso profilo...

    Detto ciò, - discorso molto superficiale, me ne rendo conto, ma doveroso - vengo alla domanda che mi ha fatto Pallina (che ringrazio)
    Di recente non ho fatto altri sogni che ho ritenuto significativi, e comunque non prima di questo.
    Circa la mia vita, direi che la cosa maggiormente rilevante in questo momento è che da gennaio ho iniziato la scuola di psicoterapia sistemico-relazionale. Nella mia scuola si affronta un anno di Corso di Formazione Personale prima di iniziare il vero e proprio training, ed è questo anno che sto frequentando. Questi mesi hanno portato alla luce molti aspetti di me: aspetti che devono essere coltivati e fatti emergere e sovrastrutture di cui mi devo liberare, meccanismi di difesa, punti di forza e di debolezza, che mi hanno portato a rimettere in discussione ciò che sono e a confrontarlo con la crescita che potrei fare e la persona che potrei diventare. Questo aspetto secondo me emerge con grande potenza nel sogno, di cui mi sono già fatta un'idea.
    Come è normale che sia questa nuova me stessa che sto guardando ha smosso le acque dei miei rapporti, principalmente quelli più profondi e di lunga durata, e anche questo tema mi sembra interessante.
    Con ciò si fanno sempre maggiormente sentire le mie spinte all'autonomia e allo svincolo, a cui sarei pronta ma che purtroppo, come molti nella mia situazione, non posso permettermi di sostenere economicamente. Entrambi gli aspetti mi mettono a dura prova: non ne posso proprio più!

    Direi che gli aspetti principali sono questi.
    Ultima modifica di Clairdelune : 21-07-2010 alle ore 01.54.33

  6. #6
    Partecipante L'avatar di pallina68
    Data registrazione
    17-07-2010
    Messaggi
    59

    Riferimento: Aereoplani e leoni

    Mikela,
    ho letto la tua spiegazione e ti ringrazio quindi per averla aggiunta.
    Sono ritornato al sogno e ripensando agli animali aggressivi mi è venuto in mente un sogno interpretato da Jung in una conferenza che ho letto qualche giorno fa nell'archivio della rivista di Psicologia analitica.
    Siamo d'accordo sulla difficoltà nel dare spiegazioni ad un sogno in questi contesti ma se siamo d'accordo anche sul fatto che possa essere utile "ampliare" i suoi contenuti andando a trovare quialche riferimento, parallelismo, allora ti consiglio la lettura della conferenza.
    Il sogno interpretato li non spiega di certo il tuo,
    (ognuno ha la sua propria storia)
    però potrebbe fornire qualche spunto, se non altro a livello teorico.

    ciao

    l'indirizzo è questo

    Rivista Psicologia Analitica

    ovvero la rivista n1 del 1971 dedicata al sogno
    il capitolo è C.G. Jung La comprensione del sogno.

  7. #7
    Partecipante Leggendario L'avatar di gieko
    Data registrazione
    28-03-2004
    Residenza
    Milano
    Messaggi
    2,312

    Riferimento: Aereoplani e leoni

    Citazione Originalmente inviato da pallina68 Visualizza messaggio
    Ci si può chiedere invece cosa possiamo fare dei sogni di una persona "sana" intendendo con questo una persona che non ha bisogno di nessuna terapia,
    in quanto nevroticamente "nella norma" (tutti siamo un po' nevrotici).
    Dobbiamo per forza astenerci dal commentare anche questi?
    E per commento io non intendo mai una sentenza sul sogno. Vale a dire per fare un esempio "Se hai sognato questo vuol dire che tu sei o vuoi o fai... etc..."
    Come sarebbe possibile valutare la "sanità" al di fuori del setting, però?

    Citazione Originalmente inviato da pallina68 Visualizza messaggio
    Di fronte a una persona "sana" che non ha bisogno di terapia
    (i sogni di persone "disturbate", o che si trovano in una crisi psicologia attuale importante, devono essere individuati, - se si ha una certa pratica è possibile - e quindi astenersi da commenti), la ricerca di una spiegazione dei porpri sogni,
    utile o meno che sia, sarà comunque difficilmente dannosa
    (personalmente ritengo che una interpretazione "inadeguata" lascerà il sognatore adulto e "sano" abbastanza indifferente e non avrò nessun effetto psichico su di esso).
    Quali gli strumenti per stabilire la natura della domanda di aiuto (che sia anche "semplice" richiesta di interpretazione di un sogno), soprattutto nella sua componente inconscia?

    Citazione Originalmente inviato da pallina68 Visualizza messaggio
    Premesso tutto ciò e volendo sottolieanre l'aspetto "comunicativo" (per non parlare di quello "creativo" per il quale al momento mi astengo), anche alcuni meccanismi stessi del sogno possono essere secondo me spiegati, senza incorrere in danni
    e alcuni sogni quindi essere anche commentati...
    Non credi che il danno possa risiedere nell'alimentare le richieste collusive? In fondo senza la possibilità di usufruire di un dispositivo per accogliere l'inconscio, non si può che lavorare a livello razionale.

    Citazione Originalmente inviato da pallina68 Visualizza messaggio
    Per fare un esempio, uno sogna in maniera assidua una determinata persona, (nella realtà mettiamo che questa persona è un collega di lavoro).. la sua presenza nei pensieri e nel sogno diventa quasi "fastidiosa".
    Poniamo che nel sogno questa persona rivolge anche delle critiche... ora se noi avvisiamo il sognatore, - spiegandone magari il meccanismo di base - che questa persona può essere il sognatore che rivolge una critica a se stesso per qualcosa...gli avremmo dato un piccolo aiuto non terapeutico ma di "sollievo"...
    Sollievo da cosa? Da una possibile domanda che potrebbe aprire ad un interrogativo profondo. In altre parole si toglie terreno a ciò che porta sana perturbazione, rassicurando. Si saturano gli spazi di apertura che il sogno porta con sè.
    Non a caso le interpretazioni che si ha modo di leggere qui sono ipersature e - anche se a parole è il contrario - vengono prese come molto definitive, nel senso che non aprono all'elaborazione ma danno soluzioni.

    Saluti
    gieko

  8. #8
    Partecipante L'avatar di Clairdelune
    Data registrazione
    14-02-2007
    Messaggi
    32

    Riferimento: Aereoplani e leoni

    Citazione Originalmente inviato da gieko Visualizza messaggio
    Non a caso le interpretazioni che si ha modo di leggere qui sono ipersature e - anche se a parole è il contrario - vengono prese come molto definitive, nel senso che non aprono all'elaborazione ma danno soluzioni.
    Per quel che mi attiene questo non è assolutamente vero. Come dicevo ho già parlato di alcuni miei sogni qui, e quando delle interpretazioni non mi convincevano l'ho chiaramente detto, proponendo la mia lettura.
    Posto qui di rado (questo è il 3 sogno da 3 anni di iscrizione), e quando lo faccio di solito ho sempre un'idea di come interpretare ciò che sogno; come dicevo, però, se non ci si confronta con gli altri si rischia, a mio avviso, di essere autoreferenziali, e visto che nel nostro mestiere più che in altri "nessuno è profeta in patria", il mio intento è che ci siano altri che, offrendomi spunti alternativi e soprattutto avendo una maggiore competenza di me in materia, mi possano far approdare a degli aspetti che il mio sogno mette in luce e che io non riesco a vedere.
    Per il resto non entro nella votrsa disquisizione, in quanto non mi sento affatto competente in materia.

    Detto ciò ora spiego cosa è arrivato a me di pancia dal sogno, senza pretendere di azzeccarci...
    Per me l'aeroplano che vola a bassa quota e cade rappresenta quelle parti di me scomode e limitanti che sono emerse nel Corso di Formazione; volavano perchè io le ritenevo proficue e positive, ma le ho viste "schiantarsi" a terra, cioè ho perso l'illusione della loro positività.
    Nel sogno quando vedo schinatarsi l'aereo mi spavento e corro in soccorso del veivolo, con ansia e paura: questo secondo me rappresenta le mie paure e le mie difficoltà nel prendere atto e accettare che queste parti di me devono essere abbandonate, che sono "rovinosamente cadute"; è come se una parte istintiva di me volesse correre in loro soccorso, in loro aiuto, quando non c'è più nulla da fare, come ultima forma di difesa.
    I leoni in tal senso rappresentano, invece, degli aspetti positivi, perchè nel sogno mi impediscono di avvicinarmi ai resti di quelle parti di me ormai in pezzi e che vorrei aiutare a salvarsi in qualche modo (non solo, ma se ne stanno anche cibando!): io li ho visti come dei simboli delle nuovi parti di me a cui sto dando vita, i miei punti "deboli" che in realtà sono "punti forti", che mi "indicano la strada giusta" (cioè quella di non tentare di salvare le parti di me limitanti, di lasciandare andare ciò che si è schiantato, che non vola più e quindi che non è più in grado di portarmi in nessun luogo). Questi leoni mi intimoriscono nel sogno, e non solo: uno di loro - seppur cucciolo - viene verso di me e mi morde senza ferirmi, come se volesse spostare la mia attenzione su altro, sul dolore che il leone stesso mi provocava mordendomi. (cioè il dolore che mi provoca far emergere delle parti di me che tenevo nascoste).
    Infine l'uomo con la giacca (qui non saprei proprio come interpretarlo, ma potrebbe anche essere un simbolo che rappresenta uno dei miei due didatti), che mi dice che per "non farmi mordere" (quindi, secondo me, per non provare più dolore nel contatto con le parti nuove di me a cui sto dando vita), devo farci conoscenza, ossia devo approfondirle e lavorarci sopra.

    Ora, magari non ci ho capito niente, ma questo è il senso che io gli ho dato.
    Ultima modifica di Clairdelune : 21-07-2010 alle ore 18.55.39

  9. #9
    Partecipante L'avatar di pallina68
    Data registrazione
    17-07-2010
    Messaggi
    59

    Riferimento: Aereoplani e leoni

    Sto riflettendo sulle critiche di Gieko, e da una parte perchè per la maggior parte condivido, dall'altra, ovvero per quelle che condivido meno, non avendo io il ruolo nè le competenze professionali per approfondire la discussione
    e quindi dare un contributo rilevante, preferisco rimanere in ascolto.

    Non voglio qundi utilizzare la lettura della conferenza di Jung che ho segnalato a Mikela per il suo sogno, dove per "coincidenza" accade che seppur nella condizione ideale - nel setting - (senza contare l fatto di quale terapeuta ci fosse dall'altra parte!) nonostante questo dicevo, il messaggio che trasmette quel sogno non viene "recepito" dal sognatore.
    In quel caso, il lavoro diretto ed esperto di uno dei padri della psicologia del profondo, non è servito e alla fine il paziente ha razionalizzato tutto a suo piacimento (e a suo danno).

    C'erano tutte le condizioni ideali in quel caso eppure...

    Forse perchè la vita deve seguire il suo corso e a volte ben poco si può fare per deviarne il percorso.

    Per questo non mi preoccupo se un mio commento su un sogno postato "muova" qualcosa a livello emotivo o venga solo razionalizzato.
    Abbia o non abbia effetti, la vita se ha deciso di seguire quel corso, lo seguirà comunque indipendentemente dal mio commentino...

    Ritornando al sogno ho trovato questa fiaba che ha una certa assonanza con la ricerca che sto facendo sul sogno di Mikaela, passando da quello del Granchio-Lucertola appunto.

    Una sintesi della fiaba dei frateli Grimm (Storie delle serpi)

    C'era una volta un bambino e la mamma gli dava ogni giorno una scodellina di latte e un pezzetto di pane bianco e il bambino se li portava fuori e sedeva davanti alla porta di casa.
    Quando si metteva a mangiare, da una fessura del muro, saltava fuori una serpe e ficcava la testolina nel latte e mangiava con lui.
    Il bambino si divertiva e quando non la vedeva arrivare la chiamava (...).
    E lei si dimostrava anche riconoscente portando al bambino tante belle cose
    dal suo tesoro nascosto (...)
    Una volta il bambino picchiettò con il cucchiaio sulla testa e intanto le parlava.
    La madre che stava in cucina udì il bambino parlare e affacciatasi e visto tutto, corse fuori e con un bastone uccise la povera bestia.
    Da allora il bambino cambiò, perse il suo bel colore, dimagrì... (...)


    A questo, riavvicinandomi con cautela al sogno, faccio notare che il leoncino (simbolo di nascita) salta in braccio alla sognatrice (l'uomo in giacca e cravatta è la tua coscienza) proponendo "una soluzione" al problema.
    Esso è allo stesso tempo il soccorritore e il contenuto della soluzione.
    (E' insistente e morde perchè sollecita la tua coscienza a prendere visione di quello che sta accadendo)

    Allora, se ritorni alla serie dei sogni della conferenza, e precisamente sul consiglio dell'inconscio di affrontare i problemi "poco per volta" e alla fiaba, se essa ti dice qualcosa...

    puoi riflettere su questo se di aiuto oltre all'impretazione che hai dato tu stessa sul tuo sogno.


    ciao

  10. #10
    Partecipante L'avatar di Clairdelune
    Data registrazione
    14-02-2007
    Messaggi
    32

    Riferimento: Aeroplani e leoni

    Prima di tutto grazie Pallina.
    In seconda istanza devo dirti di non aver letto il link che mi hai dato: non ho avuto tempo, ho letto il tuo commento al mio post solo prima di postare ciò che del mio sogno era arrivato a me.

    Citazione Originalmente inviato da pallina68 Visualizza messaggio
    A questo, riavvicinandomi con cautela al sogno, faccio notare che il leoncino (simbolo di nascita) salta in braccio alla sognatrice (l'uomo in giacca e cravatta è la tua coscienza) proponendo "una soluzione" al problema.
    Potrbbe starci anche la tua intepretazione, perchè no; mi porto a casa altri spunti di riflessione, perà il leoncino non salta in braccio all'uomo con la giacca e cravatta, ma è l'uomo stesso che, prendendolo per la collotta, lo prende in braccio.


    Citazione Originalmente inviato da pallina68 Visualizza messaggio
    Esso è allo stesso tempo il soccorritore e il contenuto della soluzione.
    (E' insistente e morde perchè sollecita la tua coscienza a prendere visione di quello che sta accadendo)
    Ci sta tutto anche questo. Lo trovo particolarmente ficcante, anche al di fuori del discorso Corso di Formazione. (che ovviamente si riverbera sulla mia vita a 360°, in quanto è "crescere come persone")

    Citazione Originalmente inviato da pallina68 Visualizza messaggio
    Allora, se ritorni alla serie dei sogni della conferenza, e precisamente sul consiglio dell'inconscio di affrontare i problemi "poco per volta" e alla fiaba, se essa ti dice qualcosa...
    Leggerò i sogni della conferenza al più presto, e lavorerò sulla fiaba.

    Citazione Originalmente inviato da pallina68 Visualizza messaggio
    puoi riflettere su questo se di aiuto oltre all'impretazione che hai dato tu stessa sul tuo sogno.
    ciao
    Ci rifletterò di sicuro: come dicevo l'apporto di altri competenti in materia mi sembra davvero importante. Grazie.
    Ultima modifica di Clairdelune : 21-07-2010 alle ore 19.28.59

  11. #11
    Banned
    Data registrazione
    14-09-2009
    Residenza
    toscana
    Messaggi
    1,780
    Blog Entries
    126

    Riferimento: Aeroplani e leoni

    Citazione Originalmente inviato da Mikela"" Visualizza messaggio
    Stanotte ho fatto uno dei miei sogni strani, ma di quelli che senti un pò come significativi.
    Ho sognato che dalla finestra della mia stanza vedevo un aereo che volava a bassa quota; sono uscita sul balcone e ho visto che questo aereo era un piccolo biposti, o comunque un aereo da turismo. mentre lo guardavo volare basso l'aereo si è schiantato a terra, in una pizza. Sono scesa di corsa da casa e mi sono diretta sul luogo, dove nei pressi della carcassa del veivolo vedevo due grandi leoni che - scusate la crudità, ma è ciò che mi è arrivato dal sogno - si stavano cibando, e la loro presenza mi impediva di prestare soccorso.
    Un cucciolo di leone nel frattempo veniva trotterellando verso di me, mi faceva un giro intorno e mi dava un morso al sedere. Io cercavo di tenerlo a bada, ma lui continuava a mordermi (senza farmi uscire del sangue ma facendomi male), la mano. Finchè un signore giacca e cravatta mi è venuto in contro, prendendo in braccio il cucciolo, e mi ha detto che per non farmi mordere dovevamo fare conoscenza. A quel punto ha smesso di mordermi.

    voi che ne pensate?
    L'aereo si è schiantato in una "pizza"?

  12. #12
    Partecipante L'avatar di Clairdelune
    Data registrazione
    14-02-2007
    Messaggi
    32

    Riferimento: Aeroplani e leoni

    Citazione Originalmente inviato da complicata Visualizza messaggio
    L'aereo si è schiantato in una "pizza"?
    uahahahahahahahah! Un evento da raccontare!!
    No, come tu avrai già capito è cosiddetto "refuso",errore di battitura ( l'aereo si è schiantato in una PIAZZA!). Ne ho commesso uno anche nel titolo del Thread, inserendo una lettera in più. Mi capita spesso, ma stavolta è davvero da scompisciarsi! ahahahah

  13. #13
    Partecipante Leggendario L'avatar di gieko
    Data registrazione
    28-03-2004
    Residenza
    Milano
    Messaggi
    2,312

    Riferimento: Aereoplani e leoni

    Citazione Originalmente inviato da Mikela"" Visualizza messaggio
    Per quel che mi attiene questo non è assolutamente vero. Come dicevo ho già parlato di alcuni miei sogni qui, e quando delle interpretazioni non mi convincevano l'ho chiaramente detto, proponendo la mia lettura.
    Appunto, non per niente ho parlato di saturazione di significati. L'interpretazione non perturba nulla, non immette in cicli elaborativi, produce stasi nell'assenso o nella negazione. Per questo l'interpretazione priva degli appositi dispositivi (non solo formali, ma anche e soprattutto interni) non può che sviare dal suo obbiettivo. Diviene dal vertice dell'Io un esercizio logico-razionale mediante letture simboliche più o meno compelsse, ma pur sempre precostituite, mentre dal vertice dell'inconscio aumenta le resistenze.

    Saluti
    gieko

  14. #14
    Partecipante Leggendario L'avatar di gieko
    Data registrazione
    28-03-2004
    Residenza
    Milano
    Messaggi
    2,312

    Riferimento: Aereoplani e leoni

    Citazione Originalmente inviato da pallina68 Visualizza messaggio
    In quel caso, il lavoro diretto ed esperto di uno dei padri della psicologia del profondo, non è servito e alla fine il paziente ha razionalizzato tutto a suo piacimento (e a suo danno).

    C'erano tutte le condizioni ideali in quel caso eppure...

    Forse perchè la vita deve seguire il suo corso e a volte ben poco si può fare per deviarne il percorso.

    Per questo non mi preoccupo se un mio commento su un sogno postato "muova" qualcosa a livello emotivo o venga solo razionalizzato.
    Abbia o non abbia effetti, la vita se ha deciso di seguire quel corso, lo seguirà comunque indipendentemente dal mio commentino...
    Non credi piuttosto che sia il contrario? Se "la vita ha deciso di seguire quel corso" a cosa serve la cura della parola? Se Jung non avesse fornito un "commentino" utile per essere razionalizzato, le cose sarebbero andate diversamente per il paziente (e per Jung che magari non avrebbe descritto il caso, che invece deve averlo - ed in questo la grandezza dell'autore! - toccato molto).
    Quindi un commentino con effetti che potrebbero essere quasi nulli, ma pur sempre tesi verso una direzione che non può tenere conto dell'inconscio - e non potrebbe essere altro fuori dalla stanza d'analisi. Con tutti i problemi che ne conseguono.

    Saluti
    gieko

  15. #15
    Banned
    Data registrazione
    14-09-2009
    Residenza
    toscana
    Messaggi
    1,780
    Blog Entries
    126

    Riferimento: Aereoplani e leoni

    Ma quando si scrivono, i sogni, è uguale a quando si raccontano?
    e' una domanda.
    Lo chiedo perchè c'è un motivo.
    Siccome le parole cambiano, e quando scrivi hai la possibilità di tornare indietro e cambiare per correggere, un po' come nella prima stesura di uno scrittore, è diverso, non trovate?
    Nello scrivere, voi non troverete mai il mio flusso libero, o perlomeno in rare occasioni, e quindi potranno sfuggire molte cose, anche del sogno.
    No?

    Last edited By Complicata
    Ultima modifica di complicata : 21-07-2010 alle ore 22.04.12

Pagina 1 di 3 123 UltimoUltimo

Privacy Policy