• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 12 di 12

Discussione: Riflessioni

  1. #1

    Riflessioni

    Questo post non nasce per chiedere informazioni ma solo per esternare e condividere i miei pensieri.
    Leggo spesso questo forum, scrivo poco molto poco, perchè fondamentalmente sono timido.
    Questo spazio è davvero molto utile, soprattutto per chi come me non vive a Parma, non può frequentare le lezioni, non può vivere la vita universitaria.
    Ma ultimamente sta prendendo una piega "storta". Troppi post per lamentarsi, perchè quell'esame è assurdo, quel prof. è ingiusto (o altre cose anche più offensive), perchè c'è troppo da studiare, perchè ci sono pochi appelli.. e l'elenco potrebbe andare avanti a lungo.
    Ma io mi dico: nessuno ci sta obbligando a fare l'università, nessuno, credo, ci ha obbligati a venire a Parma. E allora perchè invece di continuare a fare i lamentosi non ci rimbocchiamo di più le maniche?
    L'università non è una passeggiata ed è giusto che sia così! Quello che i nostri prof stanno cercando di fare è formarci, prepararci per il futuro.
    Non credo che si divertano a caricarci di studio e lavoro (che per altro è tutto nostro arricchimento personale), ma lo fanno per noi, noi che siamo il futuro!!
    Ok, scusate lo sfogo, ma da troppo tempo volevo scrivere queste cose!
    In bocca al lupo a tutti per i prossimi esami!

  2. #2
    Partecipante Assiduo L'avatar di valeriapsico
    Data registrazione
    03-02-2010
    Residenza
    PIACENZA
    Messaggi
    199

    Riferimento: Riflessioni

    Anch'io non sono di Parma, non frequento, lavoro. Ieri c'è stato l'appello di Psicologia della Comunicazione interpersonale gruppi A-F e G-Z insieme...circa 300 persone in tutto. L'esame scritto era alle ore 10. E' iniziato alle 11:20 come mai? Perchè non erano ancora state decise le aule da utilizzare e quindi non era stato deciso dove mettere i gruppi. Nel frattempo noi tutti ragazze e ragazzi eravamo ammassati nei corridoi a mò di gregge ad aspettare con un caldo infernale mentre qualcuno decideva il da farsi. Mi sembra giusto dire che la possibilità di iscriversi all'appello era fino al 4 luglio compreso: quindi dal quattro luglio le persone interessate sapevano in quanti saremmo stati la fatidica mattina del 9 luglio.
    Al termine della prova scritta la prof. ci dice che i risultati sarebbero stati esposti alle ore 16. Una nuova lunga attesa ma...cavolo! ne vale la pena ...saprò com'è andata! I risultati vengono appesi al muro alle ore 17: 40. ma che importa!...si aspetta! Tanto che ho da fare...il mio lavoro è questo...aspettare... Poi la verbalizzazione. Evviva non devo tornare a Parma solo per verbalizzare! Si procede per ordine alfabetico? no!....si dà la precedenza a chi non è di Parma e poi deve prendere il treno ? Accidenti poi oggi c'è lo sciopero...chissà a che ora arrivo a casa...no!.....Ci si mette in fila ordinata rispettando chi è arrivato prima...così per educazione...no! Ci si mette attorno alla cattedra si fa ressa si fanno i furbi il più veloce quello che riesce per primo a mettere il libretto sotto il naso della prof. verbalizza per primo evviva ce la fa...
    Ecco tutte queste cose io non le avrei scritte sul forum non ne avevo la minima intenzione ma tu diavoletto hai insistito...mi hai proprio dato il via...e io dopo quella memorabile esperienza dove si è mostrata tutta la capacità di formazione dei docenti...la loro capacità di organizzazione...(e perchè non ha i visto il materiale per la preparazione che ci era stato dato per questo esame...) beh perdonami...ho ceduto...e ho scritto...

  3. #3
    Partecipante Esperto L'avatar di laurea2008
    Data registrazione
    28-11-2006
    Residenza
    Modena
    Messaggi
    288

    Riferimento: Riflessioni

    come dici tu credo sia sbagliato utilizzare il forum unicamente per lamentarsi del carico di studio e di generica "ingiustizia"; d'altra parte è uno strumento molto utile per raccogliere le diverse voci e informazioni riguardo professori (o altri membri del personale) che non sempre si comportano correttamente..
    penso che non bisognerebbe confondere la serietà e l'esigenza di un professore con la tendenza a mettere in difficoltà gli studenti.

    la nostra facoltà sta attraversando un momento per niente buono, credo sia giusto denunciare almeno a parole ciò che funziona male e chi lascia o appoggia questo andazzo..
    sta alla nostra serietà poi sfruttare questo spazio per lamentarci di un esame in cui si è dovuto studiare un libro in più oppure riportare difficoltà un po' più serie...o magari lasciare che ci sia lo spazio per discussioni più leggere da una parte e più serie dall'altra


  4. #4
    Partecipante Super Esperto L'avatar di LonelyGirl
    Data registrazione
    23-11-2007
    Residenza
    Un Po' Qua, Un Po' Là
    Messaggi
    734

    Riferimento: Riflessioni

    La nostra facoltà ha SERI problemi organizzativi, vedi la questione dei tirocini, una roba assurda.
    Ma io penso che su certe cose ci si lamenti troppo senza considerare altri aspetti.
    C'ero anche io ieri in facoltà, dovevo sostenere un altro esame, non comunicazione, uno della Magistrale.
    Anche per il nostro appello l'aula è rimasta incerta fino all'ultimo (tra l'altro non capisco perché, dato che noi si era una trentina a fronte dei 300 di comunicazione e facilmente si poteva assegnare una delle aule più piccole), anche noi abbiamo cominciato con un'ora e mezza di ritardo per difficoltà a gestire questo appellomastodontico di comunicazione, e per errori organizzativi davvero buffi (ci avevano dato la copia del compito con le soluzioni! Così son dovuti andare a farne altre copie, ovviamente premurandosi bene che non ci fossero più le risposte già belle e pronte) s'è perso altro tempo.
    Quindi siamo tutti sulla stessa barca.

    Ma i più lamentosi mi sembrano proprio gli unici che sono entrati senza dover sostenere un minimo di test, e che di certo non sanno che per gli altri gli esami non erano proprio così come li fanno loro.
    E poi i risultati di ben 300 compiti eseguiti in tarda mattinata dati poche ore dopo mi sembra non sia così male. Quindi io dell'impegno da parte di questi prof lo vedo.
    Ho parlato con qualcuno di quell'anno lì, e ne vengon fuori solo lamentele. Ma l'università richiede lo studio, prima di tutto. I professori stessi non è che nella vita fanno solo esami, hanno molti impegni e purtroppo (nei limiti, ovviamente, della decenza) alcuni imprevisti capitano.
    Studiare serve non solo a passare l'esame, ma ad acquisire competenze. Nessuno obbliga nessuno a studiare, e deve esser vista come un'opportunità, prima di tutto.
    - Se Sono Bionda, Cosa Ci Posso Fare? -

  5. #5
    Partecipante Assiduo
    Data registrazione
    19-02-2009
    Messaggi
    125

    Riferimento: Riflessioni

    Citazione Originalmente inviato da diavoletto_84 Visualizza messaggio
    Questo post non nasce per chiedere informazioni ma solo per esternare e condividere i miei pensieri.
    Leggo spesso questo forum, scrivo poco molto poco, perchè fondamentalmente sono timido.
    Questo spazio è davvero molto utile, soprattutto per chi come me non vive a Parma, non può frequentare le lezioni, non può vivere la vita universitaria.
    Ma ultimamente sta prendendo una piega "storta". Troppi post per lamentarsi, perchè quell'esame è assurdo, quel prof. è ingiusto (o altre cose anche più offensive), perchè c'è troppo da studiare, perchè ci sono pochi appelli.. e l'elenco potrebbe andare avanti a lungo.
    Ma io mi dico: nessuno ci sta obbligando a fare l'università, nessuno, credo, ci ha obbligati a venire a Parma. E allora perchè invece di continuare a fare i lamentosi non ci rimbocchiamo di più le maniche?
    L'università non è una passeggiata ed è giusto che sia così! Quello che i nostri prof stanno cercando di fare è formarci, prepararci per il futuro.
    Non credo che si divertano a caricarci di studio e lavoro (che per altro è tutto nostro arricchimento personale), ma lo fanno per noi, noi che siamo il futuro!!
    Ok, scusate lo sfogo, ma da troppo tempo volevo scrivere queste cose!
    In bocca al lupo a tutti per i prossimi esami!

    Scusa ma io ho tutto il diritto di lamentarmi, e rilamentarmi, e rilamentarmi ancora dello scritto di psicopatologia.Almeno la metà delle persone avranno studiato un mese e sai quale sarà il risultato?in molti, molti mooooolti meno della metà passeranno, pur avendo una preparazione adeguata.perchè nn raccontiamoci frottole, ma se su 40 un esame lo passano in sei, c'è DAVVERO qualcosa che non va, e non credo proprio che tutti e 40 siano andati là alla cavolo senza essersi preparati, eppure li hanno steccati quasi tutti.
    Io, riguardo questo, mi lamento eccome.

  6. #6
    Partecipante Assiduo L'avatar di valeriapsico
    Data registrazione
    03-02-2010
    Residenza
    PIACENZA
    Messaggi
    199

    Riferimento: Riflessioni

    Citazione Originalmente inviato da LonelyGirl Visualizza messaggio
    Ma i più lamentosi mi sembrano proprio gli unici che sono entrati senza dover sostenere un minimo di test, e che di certo non sanno che per gli altri gli esami non erano proprio così come li fanno loro.
    Il fatto di non avere affrontato il test di ingresso ed essere entrati circa in mille lo stiamo pagando molto caro. Ma se l'Università aveva bisogno di fondi che colpa ne abbiamo noi? L'Università ha fatto una scelta che ora non è in grado di sostenere...e si vede nei SERI problemi organizzativi che colpiscono anche voi...tutti...e tutti continuiamo a pagare le tasse...ad aspettare...a sostenere compiti scritti quantomeno discutibili...e molto altro ancora che qui taccio. Io ho scritto dell'esame di ieri SOLO per rispondere a diavoletto, altrimenti non l'avrei fatto: è mia abitudine assumermi la responsabilità delle mie scelte per cui studio sodo e poi vado ad affrontare i miei esami. Vorrei però che anche gli altri avessero rispetto del mio impegno e del mio tempo.

  7. #7

    Riferimento: Riflessioni

    E' una riflessione - la tua -forse dettata dalla poca frequentazione del luogo e dalla consuetudine/alienazione di vivere nella cultura (sottocultura) che ormai domina questa nazione. Gli studenti, considerata la disorganizzazione, l'incapacita' di alcuni docenti, il disinteresse a creare una formazione utile e fruibile, la maleducazione, l'arroganza, il nonnismo, la TOTALE ignoranza sulle nuove tecnologie, l'assurdita' di alcune prove d'esame HANNO RAGIONE. Aggiungo un carico da 90: spesso non c'e' neppure il rispetto delle norme previste, della legalita' c'e' solo un ordito sistema per trattenere li' a lungo (giova alle casse e alle tasse), c'e' spesso la ridondanza degli esami per dare poltrona posto di lavoro e possibilita' di guadagnare con l'indotto delle pubblicazioni. C'e' che pubblici dipendenti pagati con le tasse prese dalle nostre buste paga e con le iscrizioni si sentono (e sono) nella posizione di farsi i fatti loro fregandosene dei criteri per buone prestazioni professionali che, tanto, nessun organo di questo stato controlla. Non c'e' un etica professionale e non c'e' rispetto per le persone (ovviamente ci sono tra queste anche persone per bene e motivate)Ora, hai ragione, gli studenti devono studiare ed e' questo il punto, questo deve essere l'oggetto della valutazione di un sistema formativo, la preparazione, la competenza, il senso formativo che sia vero e testato veramente. Qui non lo e' - basti pensare che c'e' un laboratorio con strumentazioni mai fruibili per gli studenti (ma sicuramente pagati con le nostre tasse) basti pensare che non si vedono mai le batterie dei test, basti pensare che nessuno si interessa minimamente di insegnare e preparare all'operativita' con le persone. Questo fa schifo perche' in una Universita' si deve formare chi - potenzialmente - incidera' sulla vita sociale e sulla salute dei molti. Ehhh gia' di norma si formano li' le classi dirigenti future, nella scienza, nella salute, nella politica ecc...Uscira' proprio della bella roba...chissa' quanti dopo tutti quegli esami si morderanno le mani per aver scelto una formazione per una professione che non fa per loro. Mi colpiscono molto certi libri che spiegano "la comunicazione con gli schizofrenici" o il trattamento dei borderline ecc...Magari servirebbe anche vedere cos'e' davvero, dovrebbero dirti che passerai momenti in cui oltre a sederti in un antibagno e piangere per il dolore che ti arriva di queste vite non puoi fare.
    Dovrebbero essere incentivate le idee, le alternative, la dinamicita' che gli studenti (il nuovo) porta con se', valorizzare il libero pensiero ed istruire ad usarlo e sperimentarlo. Questo e' il compito di un percorso di livello superiore. Purtroppo siamo qui in Italia, e su una cosa ti do' ragione, gli studenti non dovrebbero solo lagnarsi, dovrebbero UNIRSI e AGIRE per ripristinare - almeno qui - una cosa in disuso che si chiama Stato di diritto, Senso Civico, Diritto allo Studio ecc...non certo lamentarsi e mettersi sempre a 90° pur di andare oltre e sfangarla solo sul piano personale.

  8. #8
    MagaMagooo
    Ospite non registrato

    Riferimento: Riflessioni

    condivido pienamenente quello che ha scritto simorond... è vero che ci lamentiamo e a volte molto spesso ma se lo facciamo evidentemente abbiamo tutto i diritti per farlo, dal momento che viviamo sulla nostra pelle questa non organizzazione che la facoltà c offre... ci sono altre università in cui esistono gli statini grazie ai quali puoi verbalizzare quando vuoi e verbalizzi direttamente on line... cosa che a parma nn esiste e mai esisterà, le altre univeristà hanno un tesserino noi no... es. se vuoi entrare al cinema con degli sconti o presenti il tuo libretto o niente.. figurati se vado in giro con il libretto... e poi tnt altre cose.. tipo la biblioteca se provi ad avvicinarti le signore che ci alvorano t guardano male.. vicino alla nostra facoltà nn c'è una mensa, e farebber comodo a tutti.. e tnt altre cose.
    è vero ognuno fa l'università per un motivo ben preciso, per avere un bagaglio culturale e nn certo per farsi vedere dagli altri che fa l'univeristà!!!!
    oguno di noi deve studiare xkè è così che funziona però se ci sono delle piccole cose che nn funzionano bisogna farle presente xkè altrimenti s rimane sempre in questo limbo in cui si parla bene ma si razzola male... alla fin fine sono piccole cose le quali però fanno perdere solo del tempo... xkè parliamoci chiaro a comunicazione l'altro giorno bastava dividerci e per farlo hanno sprecato un'ora.. quest'attesa poteva essere evitata nn ti pare???
    scusa se te lo dico diavoletto.... però evidentemente tu nn capisci queste cose e ci definisce lamentosi perchè evidentemente nn frequenti la facoltà, le lezioni ammassate con 1000 gradi, non vivi a 360° la facoltà e quindi queste cose per te possono sembrare solo lamentele e basta ma vorrei vedere te se a luglio con il caldo che fa, l'ansia per l'esame, l'attesa inutile ecc nn ti arrabbieresti....
    scusa lo sfogo... ma sinceramente questo rimprovero nn lo accetto!!!

  9. #9
    Partecipante Affezionato L'avatar di Eva_Tiff4ny
    Data registrazione
    01-01-2009
    Residenza
    Parma, Bologna, Salerno
    Messaggi
    119

    Riferimento: Riflessioni

    Io non mi sento di aggiungere niente a quanto è stato detto perchè condivido in pieno e non mi va di rincarare la dose a diavoletto che evidentemente non conoscendo la vita universitaria pecca un pò di ingenuità.
    Ma vorrei sottolineare a LonelyGirl tre cose fondamentali che forse fanno parte di un ragionamento che va leggermente al di là del proprio naso e per questo fondamentalmente difficile da pensare autonomamente:

    1. Degli iscritti senza test di ingresso, ci sono stati anche chi ha sostenuto e SUPERATO il test di ingresso di psicologia in altre università e ha scelto Parma solo per questioni logistiche. Non volendo parlare di chi ha sostenuto altri tipi di test di altre facoltà superandoli scegliendo comunque psicologia. Quindi fondamentalmente non siamo tutti venuti qui senza "nè arte nè parte" e non abbiamo nulla di meno a voi che avete sostenuto una prova. Di certo ci sarà stato anche chi ha puntato a psicologia solo perchè era senza test ma ciò, ripeto, non vuol dire che non lo avrebbe superato.

    2. Ci sono stati assegnati soprattutto per i G Z altri professori che hanno scelto altri metodi d'esame. Ci siamo andati a guadagnare? ci siamo andati a perdere? non penso che vogliamo mettere il discorso su questo piano perchè mi sembra davvero puerile e secondo il tuo discorso de: "i prof sono tutti preparati e si impegnano per noi" non sussiste proprio

    3. C'è chi ha sostenuto gli esami un anno dopo con i vecchi professori che hanno avuto anche gli altri entrati col test e hanno ricevuto in alcuni casi addirittura valutazioni MIGLIORI o comunque si sono trovati bene.
    Come la vogliamo mettere nome?

    Vorrei che la finissimo con le accuse a noi iscritti a quel famoso primo anno perchè siamo studenti tali e quali a voi entrati col test e chi non sarebbe mai dovuto entrare si vede, credimi, quindi il tuo commento era davvero fuori luogo.
    We could steal time, just for one day
    We can be Heroes, for ever and ever.. What d'you say?

  10. #10
    MagaMagooo
    Ospite non registrato

    Riferimento: Riflessioni

    Ragazze/i io direi d finirla qua xkè nn ha senso gettare fango nel piatto in cui s mangia anche xkè conosco persone che sono entrate con il test e che devono ancora sostenere gli esmai del secondo anno e sono iscritte già al terzo quindi noi nn siamo stati miracolati dai professori anzi.. sembra proprio il contrario!!!!
    cmq sia davvero finiamola perchè questi discorsi sono INUTILI, fuori luogo, puerili e senza senso. se l'università ha tolto il numero chiuso ha avuto le sue ragioni, economiche o no.
    e a chi è entrato con il test d'ammissione deve semplicemnte RINGRAZIARCi xkè è anche grazie a noi se psicologia non ha chiuso già l'anno scorso quindi smettetela di darci addosso con questa storia perchè NON HA SENSO!!!!
    i PROBLEMI DELLA VITA SONO ALTRI!!!!!!!!
    quindi finitela!

  11. #11
    Partecipante Assiduo L'avatar di brunomaggi
    Data registrazione
    12-12-2008
    Residenza
    milano
    Messaggi
    134

    Riferimento: Riflessioni

    Citazione Originalmente inviato da MagaMagooo Visualizza messaggio
    i PROBLEMI DELLA VITA SONO ALTRI!!!!!!!!
    quindi finitela!
    brava!! questa discussione aveva bisogno di una chiusura cognitiva...
    ovviamente ognuno è libero di continuare a scrivere quello che gli pare...ci mancherebbe, vorrei solo dire che il dispendio di energia in questa discussione è veramente sproporzionato agli eventuali risultati....

  12. #12
    Partecipante Assiduo
    Data registrazione
    03-09-2008
    Residenza
    milano
    Messaggi
    164

    Riferimento: Riflessioni

    Be', non è che dobbiamo accettare passivamente tutto quello che ci fanno solo perchè ci stanno formando!
    la vita è una continua ricerca di qualcosa da cercare

Privacy Policy