• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 7 di 7

Discussione: filo arrotolato

  1. #1

    filo arrotolato

    Salve a tutti e sempre a tutti chiedo scusa di non aver' salutato ieri quando ho fatto il primo ingresso in questo forum che per me e la prima volta che mi rendo partecipe e devo ancora capire come funziona.
    A quanto pare sono entrata con il piede sbagliato rendendomi scortese per non aver' salutato tutti i partecipanti e limitando la risposta al mio quisito ad una persona sola.Chiunque voglia esprimere la sua opinione su ciò che scrivo sarei felice di sentire e vi ringrazio anticipatamente.Tenete in considerazione anche "la notte con i lupi"
    Ho fatto un sogno per 2 volte che il secondo sembra sia stato il seguito.
    Avevo due macchie sulle spale che sembravano in movimento,poi mi sono vista chiazze di capelli che mi cadevano(l'ho percepito come un tumore)poi sentivo un capello in bocca che iniziai a tirare,legato al capello c'era un filo ondulato molto sottile e delicato(tipo la seta che fanno i bachi)che non finiva mai e cosi iniziai ad arrotolarlo sulla mano destra.
    La notte seguente iniziai dal capello in bocca.Lo stesso filo che era ataccato al capello ed io che inizio a rotolarlo.Il filo fini e con esso la sensazione di dire:oK adesso va tutto bene.Mi sembrava come se avessi fatto una pulizia interna e di essere guarita.
    Cosa ne pensate?
    Un abbraccio a tutti,
    Violeta

  2. #2
    Partecipante Super Figo L'avatar di Hermes Ankh
    Data registrazione
    24-05-2008
    Messaggi
    1,805
    Blog Entries
    7

    Riferimento: filo arrotolato

    Citazione Originalmente inviato da violeta35 Visualizza messaggio
    Salve a tutti e sempre a tutti chiedo scusa di non aver' salutato ieri quando ho fatto il primo ingresso in questo forum che per me e la prima volta che mi rendo partecipe e devo ancora capire come funziona.
    A quanto pare sono entrata con il piede sbagliato rendendomi scortese per non aver' salutato tutti i partecipanti e limitando la risposta al mio quisito ad una persona sola.Chiunque voglia esprimere la sua opinione su ciò che scrivo sarei felice di sentire e vi ringrazio anticipatamente.Tenete in considerazione anche "la notte con i lupi"
    Ho fatto un sogno per 2 volte che il secondo sembra sia stato il seguito.
    Avevo due macchie sulle spale che sembravano in movimento,poi mi sono vista chiazze di capelli che mi cadevano(l'ho percepito come un tumore)poi sentivo un capello in bocca che iniziai a tirare,legato al capello c'era un filo ondulato molto sottile e delicato(tipo la seta che fanno i bachi)che non finiva mai e cosi iniziai ad arrotolarlo sulla mano destra.
    La notte seguente iniziai dal capello in bocca.Lo stesso filo che era ataccato al capello ed io che inizio a rotolarlo.Il filo fini e con esso la sensazione di dire:oK adesso va tutto bene.Mi sembrava come se avessi fatto una pulizia interna e di essere guarita.
    Cosa ne pensate?
    Un abbraccio a tutti,
    Violeta
    Ciao,Violeta, solo alcune suggestioni.

    Le spalle hanno a che fare con il senso di responsabilità. Macchie sulle spalle possono rappresentare delle situazioni in cui avverti forte il peso della responsabilità.

    I capelli hanno a che fare con i pensieri. I capelli che cadono possono essere sinonimo di pensieri confusi e fragili, rispetto ad alcuni aspetti della tua esperienza (cadevano a chiazze).

    La bocca ha a che fare con la capacità di esprimere verbalmente i propri vissuti. I capelli in bocca rappresentano pensieri che non riesci ad esprimere verbalmente.

    Il filo rappresenta un legame sottile, un elemento di continuità.
    Tu (mi pare di aver capito) non ti senti libera, se non dopo che sei riuscita a raccogliere tutto il filo che avevi in bocca (solo allora provi un senso di liberazione e di guarigione...).
    La metafora mi sembra abbastanza chiara.
    Forse, il sogno ti vuole dire che dei legami che ti collegano al tuo passato ti rendono difficile trasformare in "pensiero" consapevole ed esprimere verbalmente alcuni vissuti interiori che non ti fanno stare bene (i capelli che cadono e che hai in bocca) e di cui avverti il peso (macchie sulle spalle).
    E' solo superando il legame con queste presenze del passato (raccogliere il filo, togliendolo dalla bocca) che puoi "pensare" in modo diverso la tua situazione attuale e puoi verbalizzare i tuoi vissuti.
    Ovviamente, è solo una delle possibili chiavi interpretative.


    "L'onda non riesce a prendere
    il fiore che galleggia:
    quando cerca di raggiungerlo
    lo allontana"

    (Rabindranath Tagore)

  3. #3

    Riferimento: filo arrotolato

    Visti da te i sogni hanno un senso.Finalmente un po di chiarezza nella mia confusione.
    Il problema e che ancora non so come fare a risolvere la situazione che mi pesa molto.
    Un forte segnale mi manda l'orecchio sinistro(non e un sogno) con ripetuti otiti e ultimamente con una perforazione.Ho provato tante cure ma non funzionano.Riesco tenerlo un po a bada con il REKI.
    Fino a poco fa credevo che il problema era legato al'energia feminile visto che si trata del orecchio sinistro che e il sentire del cuore e della mente anche,poi pensando al incrocio delle due energie M e F e possibile che dal orecchio sinistro passi quella maschile?
    Dal'interpretazione di questi due sogni che hai fatto mi riporta sempre il problema nella parte maschile che ho lasciato lungo il percorso nel sogno con i lupi.Ho sposato l'uomo e ho fatto una figlia.Sono più di 10 anni che sto ancora chiusa in quella casa.Credo sia arrivato il momento di uscire però devo riapropiarmi della mia parte maschile per sopravvivere al esterno.
    Cosa ne pensi?
    Violeta

  4. #4
    Partecipante Super Figo L'avatar di Hermes Ankh
    Data registrazione
    24-05-2008
    Messaggi
    1,805
    Blog Entries
    7

    Riferimento: filo arrotolato

    Citazione Originalmente inviato da violeta35 Visualizza messaggio
    Visti da te i sogni hanno un senso.Finalmente un po di chiarezza nella mia confusione.
    Il problema e che ancora non so come fare a risolvere la situazione che mi pesa molto.
    Un forte segnale mi manda l'orecchio sinistro(non e un sogno) con ripetuti otiti e ultimamente con una perforazione.Ho provato tante cure ma non funzionano.Riesco tenerlo un po a bada con il REKI.
    Fino a poco fa credevo che il problema era legato al'energia feminile visto che si trata del orecchio sinistro che e il sentire del cuore e della mente anche,poi pensando al incrocio delle due energie M e F e possibile che dal orecchio sinistro passi quella maschile?
    Dal'interpretazione di questi due sogni che hai fatto mi riporta sempre il problema nella parte maschile che ho lasciato lungo il percorso nel sogno con i lupi.Ho sposato l'uomo e ho fatto una figlia.Sono più di 10 anni che sto ancora chiusa in quella casa.Credo sia arrivato il momento di uscire però devo riapropiarmi della mia parte maschile per sopravvivere al esterno.
    Cosa ne pensi?
    Violeta
    La questione che poni, Violeta, va oltre quello che è possibile in un forum come questo.
    Io posso, in questa sede, solo proporti delle chiavi di lettura dei simboli dei tuoi sogni.

    Quello che emerge dai tuoi sogni sembra essere costituito dal vissuto di "peso" rispetto ad una situazione che ti dà la sensazione di essere rinchiusa e di non poterti espandere all'esterno.
    Questo, sempre limitandosi alla simbologia del sogno, potrebbe essere messo in relazione (anche a livello psicologico, come sembrerebbe manifestare la simbologia dell'uomo incappucciato) con il tuo rapporto (di soggezione?) con la figura maschile (non necessariamente con la parte "maschile" di te). Oppure, da un altro punto di vista, con la parte di te desiderosa di realizzarsi nella dimensione sociale (l'uomo che si perdeva nella foresta) e a non rinchiudersi nelle mura di casa.

    Per le tue riflessioni puoi (se lo ritieni utile) tenere anche presente che, nella simbologia vibrazionale degli organi (propria della terapia energetico-vibrazionale), i problemi all'orecchio sinistro potrebbero essere collegati, simbolicamente, al vissuto di essere sottoposti ad un eccesso di critiche (ritenute ingiustificate) e al rifiuto di sentirle. La persona che ha ripetuti problemi di otite all'orecchio sinistro (affermazione da prendere con le pinze, ovviamente!) potrebbe, simbolicamente, manifestare il proprio rifiuto di essere sottoposta ad una serie di critiche (o di limitazioni del proprio campo d'azione) che non riesce più a sopportare.


    "L'onda non riesce a prendere
    il fiore che galleggia:
    quando cerca di raggiungerlo
    lo allontana"

    (Rabindranath Tagore)

  5. #5
    Partecipante Affezionato L'avatar di Giovanna73
    Data registrazione
    06-09-2007
    Residenza
    Trieste
    Messaggi
    88

    Riferimento: filo arrotolato

    Uno spunto di lettura:

    Ferdinando Camon, "La donna dei fili", ed. Garzanti, 1987

    (l'autore, per chi non lo conoscesse, ha vinto nel 1999 il Premio Musatti della Società Psicoanalitica Italiana)

    Ciao,
    G.

  6. #6

    Riferimento: filo arrotolato

    Grazie Giovanna per l'indicazione.La terrò presente.
    Immagino che tu li hai già letti,cosa ne pensi in questo proposito?
    Violeta

  7. #7
    Partecipante Affezionato L'avatar di Giovanna73
    Data registrazione
    06-09-2007
    Residenza
    Trieste
    Messaggi
    88

    Riferimento: filo arrotolato

    Di Camon ho letto "La donna dei fili", appunto, e "La malattia chiamata uomo" (Garzanti, 1981; ne esistono comunque edizioni più recenti). Sono entrambi romanzi di carattere psicoanalitico, entrambi narrano la storia di un'analisi. Mentre nel primo la narrazione si svolge in terza persona e la protagonista è una donna, nel secondo è il protagonista stesso, un uomo, a raccontare la propria esperienza. Mi chiedi che cosa ne penso. Be', innanzitutto penso che un libro possa dire e trasmettere cose molto diverse, a seconda di chi lo legge, delle sue esperienze, delle sue caratteristiche e del periodo della sua vita in cui si trova. Per questo, non posso che limitarmi a ciò che questi due libri hanno significato per me, da una prospettiva assolutamente soggettiva e individuale. Li ho letti in un periodo della mia vita molto particolare, in cui stavo svolgendo personalmente un cammino psicoterapeutico, per cui in queste pagine ho ritrovato certi momenti delle sedute, certi aspetti del rapporto con il terapeuta, certi silenzi ecc., che mi hanno toccata così in profondità al punto da farmi commuovere e piangere. Può capitare però che le pagine che fanno piangere una persona lascino completamente indifferente un'altra. Per questo ciò che penso in proposito ha poca importanza. Ti consiglio di leggerli, questo sì, soprattutto "La donna dei fili", considerata la tematica del tuo sogno. Anche se la proposta d'interpretazione di Hermes Ankh mi pare già piuttosto interessante, le storie di percorsi analitici (vere o inventate che siano: di solito un autore che "inventa" una storia di questo genere ha vissuto sulla propria pelle cosa significa fare un'analisi) aiutano a capire soprattutto una cosa: che il simbolismo del sogno arriva fino a un certo punto, dopo il quale esso non è più sufficiente, non basta più, ed è allora necessario e si sente il bisogno di andare oltre, di inoltrarsi in se stessi, per scoprire cosa quel sogno significhi per noi e quale valore o funzione abbia soltanto per noi, in quanto persone, "pezzi unici" e irripetibili.
    Ciao,
    G.
    Ultima modifica di Giovanna73 : 11-07-2010 alle ore 14.53.22

Privacy Policy