• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 9 di 9

Discussione: Richiesta informazioni

  1. #1
    Partecipante Affezionato
    Data registrazione
    28-09-2008
    Messaggi
    72
    Blog Entries
    2

    Richiesta informazioni

    Ciao a tutti, sono una ragazza laureata nella triennale e sto facendo la laurea magistrale, mi piacerebbe finita l'università indirizzarmi verso la psicologia del lavoro, volevo chiedere a voi qualche informazione visto che in realtà il mio corso di studi è sulla psicologia sperimentale e dello sviluppo perciò mi trovo con un solo esame ( scelto da me tra l'altro) di psicologia delle risorse umane. Volevo chiedere che percorso è necessario una volta finita l'università, se sono cosigliabili o necessari master.Se c'è lavoro..inoltre vorrei svolgere il tirocinio pre- laurea e post-laurea in questo ambito a Milano ma non so bene come funziona, isogna rivogersi direttamente a ditte private? Cioè lo psicologo del lavoro da chi è assunto generalmente? Io ho letto che in genere può essere interno alla ditta e quindi assunto dalla ditta stessa o esterno, cioè assunto da agenzie che le manda in diverse ditte....Se qualcuno avesse la pazienza di dirmi qualcosa....ringrazio tantissimo!!!

  2. #2
    L'avatar di Duccio
    Data registrazione
    25-06-2002
    Residenza
    Firenze
    Messaggi
    8,912

    Riferimento: Richiesta informazioni

    Ciao non so bene in che facolta' tu sia iscritta... immagino Milano dato che hai parlato di tirocinio in quella citta'... Credo che ti converrebbe sicuramente fare i tirocini e fare esami opzionali in ambito del lavoro, orientamento, formazione.. per acquisire quelle competenze che ti mancano... perche' comunque si rischia di essere un po' privi di quelle nozioni o cmq piu' che altro dell'impostazione mentale adatta per lavorare in quell'ambito...
    Per quanto riguarda il lavoro beh... e' dura per lo psicologo in tutti gli ambiti... credo che l'ambito lavorativo aziendale sia quello che ne offre forse un po' di piu' degli altri (per sentito dire almeno)... perche' cmq il clinico necessita anche della scuola di specializzazione per lavorare come terapeuta.. quello generale sperimentale si avvia alla ricerca e al mondo accademico.. il che oggi in Italia come oggi non e' proprio il settore maggiormente facilitato...
    Cmq lo psicologo del lavoro .. o cmq lo psicologo che vuole lavorare in quell'ambito puo' farlo a piu' titolo.. da esterno come consulente... o da interno ... Cmq la selezione del personale e la gestione delle risorse umane e la formazione sono gli ambiti di maggiore applicabilita'..
    In bocca al lupo per tutto, ti consiglio di guardarti da ora molto intorno... fare stage, tirocini... cercare anche corsi di formazione possibilmente finanziati da provincia, regione, fse.. Non andare a fare master per forza perche' secondo la mia esperienza... indiretta... sono spesso soldi buttati... Se si cerca la possibilita' di fare esperienze formative c'e'... anche risparmiando 3000 euro.. per sentire cose dette e ridette.. e che uno puo' imparare comprandosi un manuale...

  3. #3
    Partecipante Affezionato
    Data registrazione
    28-09-2008
    Messaggi
    72
    Blog Entries
    2

    Riferimento: Richiesta informazioni

    Grazie mille delle informazioni!!! Io sono iscritta a Parma e purtroppo li non c'era nulla sulla psicologia del lavoro! Però ho pensato appunto di usare le ore di tirocinio anche perchè la pratica mi sembra una cosa molto utile a questo punto, visto che esami su esami sono sempre le stesse cose che girano...cmq ho sentito che anche gente diplomata fa selezione del personale può essere? a me pare un pò strano...però così mi hanno detto...

  4. #4
    Partecipante Assiduo
    Data registrazione
    17-08-2008
    Residenza
    Palermo
    Messaggi
    134

    Riferimento: Richiesta informazioni

    approfitto di questo spazio per chiedere alcune info..io sono di Palermo e mi sono laureata alla triennale a marzo, ora devo fare la specialistica e sono molto indecisa se intraprendere il corso di Psicologia clinica oppure Psicologia del lavoro e delle organizzazioni.... il dubbio principale è uno: se mi iscrivo e mi laureo in PS del lavoro e delle organizzazioni, poi posso comunque (eventualmente) aprire uno studio privato e se si per fare cosa? E poi posso comunque (sempre eventualmente!!) iscrivermi ad una scuola di specilaizzazione in psicoterapia?
    Insomma la domanda principale è: con questa laurea oltre lavorare come psicologo in aziende, selezione del personale ecc.. cosa posso fare? Quali ulteriori specializzazioni posso fare?
    Grazie

  5. #5
    Partecipante Figo L'avatar di Doni
    Data registrazione
    17-12-2002
    Residenza
    Bologna
    Messaggi
    957

    Riferimento: Richiesta informazioni

    Citazione Originalmente inviato da doragorgo Visualizza messaggio
    Insomma la domanda principale è: con questa laurea oltre lavorare come psicologo in aziende, selezione del personale ecc.. cosa posso fare? Quali ulteriori specializzazioni posso fare?
    Grazie
    Qualunque titolo di laurea in psicologia permette l'iscrizione all'albo, che è uno ed unico per tutti.
    Una volta superato l'esame di stato diventi psicologo, e poi spaziare dalla clinica alle organizzazioni alla psico infantile ecc.
    L'unico limite è dato dalla tua etica e dalle tue capacità.
    La psicoanalisi è un mito tenuto in vita dall'industria dei divani (W. Allen)

  6. #6
    Partecipante Assiduo
    Data registrazione
    17-08-2008
    Residenza
    Palermo
    Messaggi
    134

    Riferimento: Richiesta informazioni

    Citazione Originalmente inviato da Doni Visualizza messaggio
    Qualunque titolo di laurea in psicologia permette l'iscrizione all'albo, che è uno ed unico per tutti.
    Una volta superato l'esame di stato diventi psicologo, e poi spaziare dalla clinica alle organizzazioni alla psico infantile ecc.
    L'unico limite è dato dalla tua etica e dalle tue capacità.
    grazie delle informazioni. Un limite però non è dato anche dalla specialistica fatta? Cioè al di là delle conoscenze acquisite alla specialistica, che naturalmente sono diverse in base alle varie specialistiche, non cambia nulla? Un laureato in psicologia del lavoro e delle organizzazioni può fare una scuola di psicoterapia e lavorare come clinico così come un laureato in psicologia clinica può fare selezione del personale? ovviamente previa iscrizione all'albo.

  7. #7
    L'avatar di Duccio
    Data registrazione
    25-06-2002
    Residenza
    Firenze
    Messaggi
    8,912

    Riferimento: Richiesta informazioni

    Il limite e' dato solo dal fatto delle possibili conoscenze... Purtroppo la colpa e' della riforma che ha voluto fare degli indirizzi specialistici indirizzando troppo una disciplina che a mio avviso deve rimanere con un taglio di piu' ampio respiro.. Ma nei vecchi ordinamenti una volta laureato e con esame di stato completato .. sei psicologo... cosi' e' anche ora e non c'e' nessun limite ...

  8. #8

    Riferimento: Richiesta informazioni

    è un pò che lavora nell'ambito delle risorse umane: prevalentemente selezione, formazione e valutazione. è abbastanza lontano dalla psicologia clinica: l'ottica è diversa, così come le finalità e gli strumenti di intervento.
    dalla psicologia del lavoro è difficile passare alla clinica, più facile il contrario MA
    ci vuole passione se no può risultare noioso.
    secondo me, da fare in questo ambito ce ne sarebbe tanto, peccato non ci sia ancora molta sensibilità da parte dell'azienda: per questo servono persone entusiaste di questo settore che abbiano voglia di spingerlo i di farne capire l'utilità.
    quando diventa un ripiego si va avanti poco...

  9. #9
    Partecipante Assiduo
    Data registrazione
    17-08-2008
    Residenza
    Palermo
    Messaggi
    134

    Riferimento: Richiesta informazioni

    grazie! Siete stati molto chiari! Il dubbio sulla specialistica da fare mi resta comunque, ma almeno ho capito qualcosa in più!!

Privacy Policy