• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 7 di 7

Discussione: Domanda su Freud

  1. #1
    Partecipante Assiduo
    Data registrazione
    22-08-2009
    Messaggi
    190

    Domanda su Freud

    Ciao a tutti.Oggi sono stata un pomeriggio in biblioteca a studiare le varie teorie di Freud scritte direttamente da Nasio. Ho letto i primi 4 capitoli dove si parlava di conscio,inconscio,lo schema dei 4 tempi del funzionamento psichico del fatto che è impossibile sopprimere continuamente una tensione in quanto si rialimenta senza sosta,lo scarico delle energie,l'accumulo di tensioni negative ecc...E fin qui tutto chiaro,c'erano degli schemi veramente fatti bene e ho trovato tutto facilmente comprensibile. C'erano dei momenti in cui citava la parte dell'incesto come esempio.Ora da quello che ho capito io (e non uccidetemi vi prego,voglio solo capire meglio!) Freud sosteneva che l'incesto è la massima punta dell'eccitazione in quanto è vietato?

    Spero in delucidazioni da chi ne sa piu di me.grazie!!
    Virus Freudiano:il vostro computer è ossessionato dall'idea di sposare la sua scheda madre.

  2. #2
    Johnny
    Ospite non registrato

    Riferimento: Domanda su Freud

    ti riferisci alla fase edipica dello sviluppo psicosessuale?

    se è questo, in poche parole, nella fase edipica l'individuo rivolge la pulsione libidica verso il genitore di sesso opposto, ma ciò mette in atto l'angocia di castrazione (nel maschio) e quindi pone fine alla fase edipica tramite l'identificazione col genitore dello stesso sesso. Per la ragazza la questione è un po' più complessae lunga, ma alla fine anch'essa culmina con l'identificazione col genitore dello stesso sesso.

  3. #3
    Partecipante Assiduo
    Data registrazione
    22-08-2009
    Messaggi
    190

    Riferimento: Domanda su Freud

    si mi riferivo a quello.... grazie!!
    Virus Freudiano:il vostro computer è ossessionato dall'idea di sposare la sua scheda madre.

  4. #4
    Johnny
    Ospite non registrato

    Riferimento: Domanda su Freud

    Citazione Originalmente inviato da ninina_ninina Visualizza messaggio
    si mi riferivo a quello.... grazie!!

    se non erro nella "introduzione alla psicoanalisi - seconda serie di lezioni" del 1932 (lo trovi in biblioteca) nel capitolo sullo sviluppo psicosessuale lo spiega bene e in modo sintetico
    Ultima modifica di Johnny : 17-06-2010 alle ore 22.33.52

  5. #5
    Partecipante Super Esperto L'avatar di lalangue
    Data registrazione
    27-12-2009
    Messaggi
    549

    Riferimento: Domanda su Freud

    Citazione Originalmente inviato da ninina_ninina Visualizza messaggio
    Ciao a tutti.Oggi sono stata un pomeriggio in biblioteca a studiare le varie teorie di Freud scritte direttamente da Nasio. Ho letto i primi 4 capitoli dove si parlava di conscio,inconscio,lo schema dei 4 tempi del funzionamento psichico del fatto che è impossibile sopprimere continuamente una tensione in quanto si rialimenta senza sosta,lo scarico delle energie,l'accumulo di tensioni negative ecc...E fin qui tutto chiaro,c'erano degli schemi veramente fatti bene e ho trovato tutto facilmente comprensibile. C'erano dei momenti in cui citava la parte dell'incesto come esempio.Ora da quello che ho capito io (e non uccidetemi vi prego,voglio solo capire meglio!) Freud sosteneva che l'incesto è la massima punta dell'eccitazione in quanto è vietato?

    Spero in delucidazioni da chi ne sa piu di me.grazie!!
    La pulsione è una spinta continua. La soddisfazione non combacia mai col raggiungimento della meta. Non è possibile una soddisfazione "completa" (che costituirebbe il totale esaurimento della spinta e, quindi, la morte). La pulsione si appoggia ad altri meccanismi vitali, quali la nutrizione (fase orale), la defecazione (fase anale) e la minzione/masturbazione (fase fallica). Tutti questi piaceri d'organo fungono da appoggio per la soddisfazione della pulsione. Il bambino cerca istintivamente il seno, ad esempio. La pulsione si appoggia a questo bisogno di nutrizione e vi si associa. Il bambino soddisfa la propria fame, quando il seno c'è. Quando non c'è, si provoca una soddisfazione in altra maniera, tramite la suzione del dito (piacere d'organo). Il piacere provato dal bambino in quest'ultimo caso, come nota Freud nelle Lezioni citate da Johnny, è chiaramente paragonabile alla soddisfazione che l'adulto trae dall'atto sessuale. Perciò Freud chiama questa pulsione libido. Dopo la fase di latenza, le pulsioni (che fanno riferimento ad oggetti) parziali dovrebbero riunirsi sotto il primato della genitalità (appoggiarsi in maniera più o meno unificata all'atto della riproduzione). In questa fase avviene la risignificazione, a posteriori, di tutte le fantasie pregenitali del bambino. La mamma, intesa come seno che porta soddisfazione, come diventa l'oggetto della soddisfazione sessuale genitale (i significati edipici si stratificano sopra quelli preedipici, fondendo i fantasmi del bambino con quelli del preadolescente). A questo punto l'angoscia del non-seno, della mancanza, della non-soddisfazione, diventa invece la proibizione paterna, il No(me) del Padre, angoscia di castrazione. Sarà proprio questa angoscia a favorire il superamento del complesso edipico, la cui traccia sarà la formazione dell'ideale dell'Io (prefigurazione del Super-Io). Questo superamento avviene attraverso l'introiezione delle figure genitoriali. Non è una vera e propria identificazione col genitore dello stesso sesso, poiché, come viene illustrato dallo stesso Freud ne "L'Io e l'Es", il complesso edipico è doppio, positivo e negativo (a causa della bisessualità).
    Il ricongiungimento con la madre, che prende questa colorazione sessuale, rappresenta insieme l'oggetto del desiderio e la massima proibizione.
    Citazione Originalmente inviato da complicata Visualizza messaggio
    Ma per caso la reincarnazione di Freud è Tinto Brass?
    La descrizione calzerebbe a pennello, manca solo il cubano..
    Sorella Psicoanalisi e Il Piccolo Mondo Antico

  6. #6
    Partecipante Assiduo
    Data registrazione
    22-08-2009
    Messaggi
    190

    Riferimento: Domanda su Freud

    Citazione Originalmente inviato da lalangue Visualizza messaggio
    La pulsione è una spinta continua. La soddisfazione non combacia mai col raggiungimento della meta. Non è possibile una soddisfazione "completa" (che costituirebbe il totale esaurimento della spinta e, quindi, la morte).
    Ecco perchè era stato creato lo schema dell'energia delle pulsioni che è quasi impossibile sopprimerle del tutto. Ora capisco tutto.
    Virus Freudiano:il vostro computer è ossessionato dall'idea di sposare la sua scheda madre.

  7. #7
    Partecipante Super Esperto L'avatar di lalangue
    Data registrazione
    27-12-2009
    Messaggi
    549

    Riferimento: Domanda su Freud

    In realtà, poi, ho utilizzato dei termini impropri, perché la pulsione è costituita da una fonte (approssimativamente l'origine somatica, anche se...), una spinta (inesauribile), una meta (la scarica) e un oggetto (funzionale alla scarica).
    La pulsione tende ad essere soddisfatta, scaricando tensione (fisica e psichica). La meta è proprio la scarica.
    (Freud, Metapsicologia; Lacan, Seminario XI)
    Citazione Originalmente inviato da complicata Visualizza messaggio
    Ma per caso la reincarnazione di Freud è Tinto Brass?
    La descrizione calzerebbe a pennello, manca solo il cubano..
    Sorella Psicoanalisi e Il Piccolo Mondo Antico

Privacy Policy