• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 15
  1. #1
    Partecipante Esperto L'avatar di wrubens
    Data registrazione
    17-04-2003
    Messaggi
    492

    lo psicoterapeuta coach

    Salve,
    da psicoterapeuta sto valutando l'idea di includere anche il coaching all'interno del mio setting. Vi sono una serie di aspetti da prendere in considerazione, sono convinto che con il vostro aiuto si possa analizzare l'idea con più lucidità.

    Tra i vari aspetti.
    La pratica. Si può inserire il setting del coaching all'interno del setting terapeutico? In questo caso bisognerebbe proporre ai pazienti 2 iter differenti come prezzi e modalità di intervento.
    Non si rischia di perdere d'immagine inserendo altri 'servizi' ?
    Ci sono tra voi persone che già praticano coaching essendo psicologi-psicoterapeuti?

    Saluti

    Wrubens
    "il dubbio è il tarlo del delirio"
    Rubens

  2. #2
    Partecipante Figo L'avatar di bella primavera
    Data registrazione
    17-01-2007
    Residenza
    roma
    Messaggi
    768

    Riferimento: lo psicoterapeuta coach

    Quale indirizzo di psicoterapia sei specializzato? io comunque la trovo un ottima idea, dopo la psicoterapia, e se il cliente sta meglio, includere il lavoro del coaching sugli obiettivi, potrebbe diventare un ottimo motore di cambiamento personale.

  3. #3
    Partecipante Leggendario L'avatar di gieko
    Data registrazione
    28-03-2004
    Residenza
    Milano
    Messaggi
    2,312

    Riferimento: lo psicoterapeuta coach

    Citazione Originalmente inviato da bella primavera Visualizza messaggio
    includere il lavoro del coaching sugli obiettivi, potrebbe diventare un ottimo motore di cambiamento personale.
    Ho l'impressione che tu abbia le idee piuttosto confuse circa il cambiamento personale...

    Per rispondere alla domanda: dipende molto da quali sono gli obbiettivi e le modalità di lavoro che utilizzi come terapeuta, come si potrebbe integrare l'intervento di coaching, o se piuttosto non sia più coerente un intervento di consulenza.

    Saluti
    gieko

  4. #4
    Partecipante Figo L'avatar di bella primavera
    Data registrazione
    17-01-2007
    Residenza
    roma
    Messaggi
    768

    Riferimento: lo psicoterapeuta coach

    Citazione Originalmente inviato da gieko Visualizza messaggio
    Ho l'impressione che tu abbia le idee piuttosto confuse circa il cambiamento personale...

    Per rispondere alla domanda: dipende molto da quali sono gli obbiettivi e le modalità di lavoro che utilizzi come terapeuta, come si potrebbe integrare l'intervento di coaching, o se piuttosto non sia più coerente un intervento di consulenza.

    Saluti
    Davvero? potrei dire a te la stessa cosa!

  5. #5
    Partecipante Leggendario L'avatar di gieko
    Data registrazione
    28-03-2004
    Residenza
    Milano
    Messaggi
    2,312

    Riferimento: lo psicoterapeuta coach

    Se ne sei convinto tu...
    gieko

  6. #6
    Postatore OGM L'avatar di willy61
    Data registrazione
    20-09-2004
    Residenza
    Albino (BG)
    Messaggi
    4,192
    Blog Entries
    281

    Riferimento: lo psicoterapeuta coach

    Cavoli Rubens...

    Ben tornato su questi lidi. Saranno un cinque-sei anni che non ti rileggo.

    Sul coaching non saprei che dirti. Non ne so una cippa.

    Buona vita
    Guglielmo
    Dott. Guglielmo Rottigni
    Ordine Psicologi Lombardia n° 10126

  7. #7
    Partecipante Esperto L'avatar di wrubens
    Data registrazione
    17-04-2003
    Messaggi
    492

    Riferimento: lo psicoterapeuta coach

    Ciao Guglielmo! Piacere mio ritrovarti!
    Tu hai continuato a frequentare costantemente il forum?

    Per rispondere alle domande..
    sono specializzato in psicoterapia sistemico/relazionale
    2 master in breve strategica (arezzo)
    il training in EMDR
    e training in psych-k

    grazie delle risposte, magari possiamo andare oltre..

    su cosa sia il cambiamento sì, sicuramente sono confuso. Pensi sia importante chiarire questo aspetto per risovere il dilemma dello psicoterapeuta coach?
    "il dubbio è il tarlo del delirio"
    Rubens

  8. #8
    Partecipante Leggendario L'avatar di gieko
    Data registrazione
    28-03-2004
    Residenza
    Milano
    Messaggi
    2,312

    Riferimento: lo psicoterapeuta coach

    Citazione Originalmente inviato da wrubens Visualizza messaggio
    su cosa sia il cambiamento sì, sicuramente sono confuso. Pensi sia importante chiarire questo aspetto per risovere il dilemma dello psicoterapeuta coach?
    Penso che sia importante in primo luogo per risolvere il dilemma di come operi una psicoterapia e quali siano i suoi obbiettivi. Insomma, occorre avere un'idea della metodologia di fondo per procedere coerentemente nel proprio operare ed ampliarlo.

    Saluti
    gieko

  9. #9
    Partecipante Figo L'avatar di bella primavera
    Data registrazione
    17-01-2007
    Residenza
    roma
    Messaggi
    768

    Riferimento: lo psicoterapeuta coach

    Citazione Originalmente inviato da wrubens Visualizza messaggio
    Ciao Guglielmo! Piacere mio ritrovarti!
    Tu hai continuato a frequentare costantemente il forum?

    Per rispondere alle domande..
    sono specializzato in psicoterapia sistemico/relazionale
    2 master in breve strategica (arezzo)
    il training in EMDR
    e training in psych-k

    grazie delle risposte, magari possiamo andare oltre..

    su cosa sia il cambiamento sì, sicuramente sono confuso. Pensi sia importante chiarire questo aspetto per risovere il dilemma dello psicoterapeuta coach?
    Limitare le nostre patologie, che quotidianamente possono limitarci, insomma sentirsi più liberi di scegliere, ecco che dopo di ciò possiamo inserire il lavoro del coaching che può essere altrettanto importante, perché senza obiettivi non si va da nessuna parte, si è come una barca in mezzo alle onde dell'oceano!
    Ultima modifica di bella primavera : 10-06-2010 alle ore 12.57.00

  10. #10
    Partecipante Assiduo L'avatar di marco_84
    Data registrazione
    24-12-2006
    Messaggi
    146

    Riferimento: lo psicoterapeuta coach

    dal mio punto di vista, aver bisogno di un "coach" dopo la psicoterapia implica che quest'ultima ha fallito o per lo meno non è arrivata a conclusione.

    non so se è possibile generalizzare la mia esperienza, ma la terapia dovrebbe servire a conoscersi e a vivere il più possibile liberi, autonomi e creativi... che c'azzecca tutto questo con un "coach"/padre che ti spinge a fare questo o quello, come se il soggetto non fosse in grado di avere propri obiettivi e desideri?

    è una figura che in questa società (aimè) può avere un senso... ma la vedo come antitetica alla psicoterapia, a meno che non intendiamo la psicoterapia come qualcosa di normalizzante, con l'obbiettivo di migliorare le prestazioni desiderate dai clienti (o dalla società?), consentendogli di vivere di buon grado nell'alienazione.
    Ultima modifica di marco_84 : 11-06-2010 alle ore 18.31.31

  11. #11
    Johnny
    Ospite non registrato

    Riferimento: lo psicoterapeuta coach

    non so moltissmo di coaching, probabilmente dipende da che tipo di problema il cliente ha, se oltre alla psicoterapia ha bisogno di un coach.
    Mi spiego meglio: se una persona intraprende una psicoterapia perchè ha (ad esempio) un problema di autonomia/indipendenza, dopo la psicoterapia egli riuscirà ad essere coach di sè stesso senza che abbia bisogno di altre figure esterne che svolgano questa funzione.
    Ciò non toglie che in alcuni casi, e con certi tipi di pazienti l'attività coaching possa essere utile, soprattutto, credo, per coloro che magari pià che una psicoterapia stanno facendo un percorso di sostegno psicologico/counseling.

    Bisogna tener presente però che il COACHING è un'altra cosa rispetto alla PSICOTERAPIA e l'importante è che lo psicologo non vada contro la deontologia, cosa che secondo me è molto facile quando si fa coaching: il coach rispetta i valori del paziente? non sta imponendo il proprio sistema di valori obbligando il cliente a fare una cosa piuttosto che un'altra? e cose del genere...bisogna starci attenti. Il coach può fare qual cavolo che vuole, lo psicologo invece deve rispettare delle norme deontologiche (a tutela del cliente stesso che è in condizione di inferiorità nel rapporto di potere all'interno del setting).


    Sarebbe interessante sapere se uno psicologo può svoglere il coaching mettendolo in fattura nella voce "counseling e sostegno psicologico". Voi ne sapete qualcosa?
    Ultima modifica di Johnny : 11-06-2010 alle ore 18.43.57

  12. #12
    Banned
    Data registrazione
    14-09-2009
    Residenza
    toscana
    Messaggi
    1,780
    Blog Entries
    126

    Riferimento: lo psicoterapeuta coach

    Una volta ho letto che lo psy poteva essere identificato in vari modi: l'amico, il fratello, il genitore, l'allenatore appunto..., insomma vari ruoli..

  13. #13
    Johnny
    Ospite non registrato

    Riferimento: lo psicoterapeuta coach

    Citazione Originalmente inviato da complicata Visualizza messaggio
    Una volta ho letto che lo psy poteva essere identificato in vari modi: l'amico, il fratello, il genitore, l'allenatore appunto..., insomma vari ruoli..
    si ma un conto è "identificarlo" in quei ruoli, cioè se il paziente/cliente lo "considera" come un fratello, genitore, ecc..questo fa parte della soggettività del cliente, è una percezione soggettiva...altra cosa invece è comportarsi oggettivamente in quel modo

  14. #14
    Banned
    Data registrazione
    14-09-2009
    Residenza
    toscana
    Messaggi
    1,780
    Blog Entries
    126

    Riferimento: lo psicoterapeuta coach

    Niente, basta avvertire prima...

  15. #15
    Partecipante Esperto L'avatar di wrubens
    Data registrazione
    17-04-2003
    Messaggi
    492

    Riferimento: lo psicoterapeuta coach

    Belle risposte, grazie.
    Forse pongo tematiche troppo tecniche per essere discusse..
    ma è comunque un piacere leggere le vostre idee..

    il problema deontologico non esiste.
    Lo psicoterapeuta può fare coaching..

    Casomai è il coach che non può fare lo psicoterapeuta.

    Rubens
    "il dubbio è il tarlo del delirio"
    Rubens

Privacy Policy