• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 2 di 2
  1. #1

    Anedonia - non provare piacere

    Ciao a tutti, ho un problema e vorrei sapere se c'è qualcosa da fare.
    Il mio ragazzo ha un problema che su Internet abbiamo scoperto chiamarsi "anedonia": durante i rapporti sessuali non prova piacere, anche se eiacula normalmente. Questo gli accade anche quando si masturba, il più delle volte.
    E' stato da un andrologo che gli ha prescritto diversi esami per escludere cause fisiche ed infezioni. Gli esami sono risultati normali, e il medico gli ha quindi consigliato di rivolgersi ad uno psicologo.
    Quali possono essere le cause di questo disturbo? E' un disturbo comune, e se ne può guarire oppure no? C'è qualcosa che si può già fare in attesa di rivolgersi ad uno specialista?
    Grazie a tutti

  2. #2
    Partecipante Affezionato L'avatar di saraebax
    Data registrazione
    12-05-2006
    Residenza
    roma
    Messaggi
    108

    Riferimento: Anedonia - non provare piacere

    Buongiorno lorifrancis
    scollegare il PIACERE dalla dimensione sessuale è veramente una cosa molto frustrante e giustamente mi sembra che voi vi stiate occupando subito di questa difficoltà. Aver escluso la componente organica è già un ottimo punto da cui partire per poter ricercare uan soluzione.
    Mi sembra di capire che la mancanza di piacere avvenga sempre durante i rapporti sessuali (penetrativi? e cosa acceda - se li praticate - con i rapporti orali? o con altre stimolazioni?) e "il più delle volte" con la masturbazione. Questo però ci dice che qualche volta sarà capitato al tuo ragazzo di sperimentare il piacere. Anche questo è un ottimo punto da cui partire: identificare delle condizioni in cui è possibile "abbandonarsi" e sperimentare il piacere.
    Un lavoro con un professionista che lo aiuti nel riconoscere, focalizzare le sensazioni di piacere e che possa aiutarlo ad "indagare" i motivi di questo blocco potranno certamente risolvere questa delicata situazione.
    La mia indicazione è di non attendere troppo tempo, evitando di "accumulare" esperienze di non piacere abbinate alla dimensione sessuale, perchè alla lunga possono essere più difficili da gestire.
    Molti auguri
    Sara Eba Di Vaio - Psicologa e Sessuologa
    Ordine Psicologi Lazio n° 9767

Privacy Policy