• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 3 di 3
  1. #1

    Patologia o semplice tradimento?

    Bene, visto che sono passati dei giorni da quando e' successo questo episodio BRUTTISSIMO... e io non riesco a far staccare il cervello da tutti quei pensieri che mi tormentano, ne' da tutti quei dubbi che mi sono creata da sola...
    ho deciso di formulare le mie domande e di condividire con voi i miei ragionamenti in un forum come questo, di appassionati di psicologia come me ....

    allora..
    Ho 22 anni, il mio ragazzo ne ha 25 e stiamo insieme da 1 anno e 4 mesi..
    Lui e' di Napoli, io di Salerno provincia... si, abitiamo piuttosto lontano, ma non e' mai stato un problema per noi.... di solito ci facciamo sempre 2 giorni a settimana pieni pieni insieme... abbiamo sempre avuto un bellissimo rapporto, stabile, insomma... siamo felici insieme e andiamo d'accordo su tutto, beh su quasi tutto...

    Una settimana e qualche giorno fa, e' successo una cosa che non mi aspettavo proprio... almeno non da lui, che e' stato sempre un uomo serio, incapace di fare cose simili...

    Leggendo la sua posta ho scoperto che chattava con una persona via mail, non una donna "normale" ma una pornostar. Ovviamente il contenuto di queste mail era nettamente sessuale, fantasticavano entrambi, beh piu' lui che raccontava le sue fantasie con lei, che lei con lui.. La pornostar ha solo risposto di sentirsi onorata per queste sue parole ecc ecc e continuava a parlare dicendo cose poco interessanti sinceramente...
    Le mail in totale saranno state 6 / 7 , hanno parlato per circa 3 giorni, ed erano sempre di meno , cioe' la frequenza con cui si scrivano diminuiva sempre di piu'...

    Ovviamente una volta che ho visto queste mail ho chiesto spiegazioni.. lui mi ha detto che ormai da mesi, quando non stiamo piu' insieme fisicamente, cioe' durante i giorni che non ci vediamo che non abbiamo intimita', e' come se non trovasse degli stimoli sessuali, come se gli mancasse qualcosa, come se da solo non riuscisse ad eccitarsi... e che per questo motivo ha provato a contattare questa persona per cosi, provare emozioni nuove, ma che per lui e' sempre stato solo un gioco, che non si aspettava neanche che quella persona avrebbe risposto, e che tutto quello che c'era scritto era bugia, che non avrebbe mai portato una cosa simile alla realta' , e che anche se ho scoperto la situazione prima che tutto finisse, non sarebbe andata avanti per molto tempo perche quello che ha provato il primo giorno gia' alla fine era diventato noioso tanto per lui come per lei che non rispondeva quasi piu'....

    A questa persona l'ha trovata sul suo sito ufficiale, ha trovato questo sito mentre cercava qualche video hard da guardare, cosi mi ha detto.

    Ah mi sono dimenticata di dire, che si sono pure scambiati i numeri di cellulari, ma secondo il mio ragazzo si sono sentiti solo una vola sola e per 5 minuti, e non hanno parlato di niente riguardante alle mail...

    Dopo i giorni piu' critici, quando ho deciso di cercare le mie motivazioni per questo suo comportamento, ho voluto parlare con lui per chiedergli delle cose.
    La pornografia per me non e' niente di cattivo, ma andare oltre i limiti secondo me e' anche sbagliato.... perche non e' bastato guardare solo un video hard e basta? perche stavolta ha voluto arrivare a fare una cosa simile?

    Comunque, gli ho chiesto con quale regolarita' visita i siti porno, mi ha risposto che a volte capita un paio di volte a settimana, a volte una a volte zero, e che ogni volta che li visita, lo fa per qualche minuto, e quasi mai arriva fino in fondo, boh, forse perche a casa ci sono anche gli altri e non si sente completamente libero?

    Mi ha detto che e' sempre stato cosi da quando ha 18 anni, che durante quel periodo non riusciva mai ad affezionarsi ad una donna a livello sentimentale, e che, anche se usciva con delle ragazze, provava desiderio per altre donne... mi ha detto anche che ha sempre avuto un senso di colpa per questa situazione, ma che da quando mi ha conosciuto, e dopo esserci innamorato di me, ha capito che puo riuscire a provare anche sentimenti puri e belli... che quasi mai provava desiderio per altre donne o fantasticava con altre... e che anche se ogni tanto andava su internet a guardare dei video hard, non aveva mai sentito il bisogno di andare oltre, come stavolta... che e' arrivato a contattare a questa persona, per avere gli stimoli che gli mancavano in quel momento, bah...

    Nelle mail anche c'era scritto che lui era fidanzato, che mi ama da morire, e che fare queste cose lo fanno sentire in colpa... ma vabbe' ripeto.. allora perche arrivare cosi lontano?

    Devo dire che il mio ragazzo non ha mai fatto sesso con nessuno, e a volte penso che questo possa essere uno dei motivi per il quale lui ha questi problemi sessuali... a 25 ha ancora la fimosi e non e' mai stato operato per vergogna, non ha mai avuto il coraggio di affrontare questo problema in famiglia... questo nel nostro rapporto non ha mai dato problemi seri e concreti, comunque tra di noi i rapporti sessuali ci sono ma senza arrivare alla penetrazione ovviamente... puo' essere questo uno dei motivi secondo voi?
    io sono arrivata a pensare che magari il fatto che lui non riuscisse ad affezionarsi a nessuno era anche per questo motivo, magari sentiva paura di stabilire rapporti seri o profondi con una donna per vergogna o per paura di non riuscire a comportarsi da uomo nei rapporti sessuali che comunque prima o poi arrivano in un rapporto di coppia. E quest'ultima cosa lui me l'ha confermata, mi ha detto che e' proprio cosi.

    Ora lui non fa altro che chiedermi di fidarmi di lui. Dice di aver capito che ha sbagliato e che fa troppo schifo quello che ha fatto, che non mi merito questo, ma che senza di me non puo' vivere... che in tutta la nostra storia e' stata la prima volta che ha sentito questa voglia di cercare nuovi stimoli... io gli ho chiesto se per caso sentiva che io come donna non lo soddisfo piu', e lui risponde solo che mai nella sua vita si e' sentito cosi attratto da una donna come di me, infatti problemi nell'intimita' non ne abbiamo mai avuti, tranne questo suo problema fisico che risolvera' nei prossimi mesi, abbiamo una grandissima complicita' e su questo non ho niente da dire, anche se a volte cerca di trasgedire con me... e ultimamente mi ha chiesto piu' spesso di dire certe cose durante l'atto sessuale o di farle... ma sempre cose dentro la normalita' finora non ho visto niente di esagerato o allarmante... ho chiesto se per caso lui chiede queste cose perche sente che facendo altrimenti non riuscirebbe ad eccitarsi o ad avere quel senso di appagamento mentale/sessuale... ha risposto solo che se ultimamente (mesi) mi chiede di fare o di dire certe cose, e' perche la nostra intesa sessuale e' sempre piu' grande e lui si sente sempre piu' libero con me...

    Gli ho fatto leggere un articolo sulla sesso dipendenza, e mi ha detto che si rispecchia in alcune cose, non in tutte, ma soprattutto quando era piu' piccolo, che da quando sta con me e comunque vive la sessualita' in un altro modo, quello reale, molte cose sono cambiate, non fa piu' certe cose con la stessa frequenza e non lo vede come un bisogno (come quando era piu' piccolo) ma come il togliersi uno sfizio che poi svanisce subito... perche io sono stata la prima donna comunque a fargli provare certe emozioni e una volta che abbiamo iniziato ad avere rapporti ha scoperto che questa e' la vera e propria sessualita' e le altre cose che faceva da piu' piccolo ora non lo appagavano piu' come una volta.

    Lui dice che vuole provarci a uscirne da solo, a non ricaderci un'altra volta, perche neanche lui si riconosce in quello che ha fatto, ma ha detto che se dovesse notare una difficolta', se sente che sta per fare un'altra volta una cosa simile e non puo controllarlo, allora prendera' la decisione di vedere uno psicologo...
    E infatti per me tutto questo e' piuttosto un problema psicologico, perche da com'Ú pentito in questo momento mi fa pensare che davvero, e' come se lui avesse fatto le cose senza rendersene conto di quello che faceva... non e' mai stato un uomo del genere, non mi ha mai fatto pensare che sarebbe arrivato a fare una cosa simile, per me e' quasi incredibile che questo sia successo.
    A casa sua l'hanno saputo tutti, proprio perche e' stato malissimo, senza mangiare, notavano che era nervoso, che piangeva, e lui ha deciso di dire quello che e' successo a tutti a casa, ha parlato anche del suo problema fisico, la fimosi, che e' comunque un peso che si portava sempre addosso e non lo lasciava mai tranquillo. Ha deciso di cambiare numero de telefono e mail, per assicurarsi e assicurarmi che questa non l'avrebbe mai piu' contattato (il che mi sembra una cosa ridicola comunque, ma e' stata decisione sua e lui fa quello che vuole alla fine).

    Ora lo vedo come una persona "malata" ma anche come un uomo che ha tradito come qualsiasi altro perche non trova nella sua donna tutto quello di cui ha bisogno.
    Anche se adesso le cose vanno meglio, provo ancora sentimenti troppo diversi, io lo amo davvero tanto, la testa mi dice di restare vicino a lui per aiutarlo ad uscire di questo problema ma il cuore mi dice che non riusciro' mai a dimenticare questo episodio e che sarebbe meglio lasciare tutto qua.

  2. #2
    Postatore Epico L'avatar di kyoko226
    Data registrazione
    05-10-2006
    Residenza
    cagliari
    Messaggi
    17,569

    Riferimento: Patologia o semplice tradimento?

    su questo forum non Ŕ permesso dal regolamento parlare di questioni personali..sposto nella stanza giusta


    da leggere per favore:


    regolamento ops

  3. #3

    Riferimento: Patologia o semplice tradimento?

    Ok grazie mille e scusa

Privacy Policy