• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 3 di 3
  1. #1
    Partecipante Figo L'avatar di uao838383
    Data registrazione
    02-06-2007
    Residenza
    caserta
    Messaggi
    765
    Blog Entries
    1

    Psicologia del marketing

    Ero interessata a questa branca,ho fatto varie ricerche sul web,ma molti corsi di quelli che ho trovato io sono aperti anche ai non laureati,cercavo qualche corso più ad hoc per noi psicologi.Volevo anche chiedere quali sono gli sbocchi lavorativi
    "Ho trovato il vero amore sulle rive del Kama."
    "Io l'ho trovato in via Saltjkova-Scedrina,mentre mangiavo il
    gelato seduta su una panchina."
    "Non mi hai trovato Tatia.Non mi stavi neanche cercando.Sono io che ti ho trovata."
    Lunga pausa."Tu mi ....stavi cercando?"
    "Da una vita"
    (Frasi tratte dalla trilogia di Tatiana e Alexander scritta da Paullina Simons)

  2. #2
    Postatore Compulsivo L'avatar di ste203xx
    Data registrazione
    04-08-2003
    Residenza
    Latina-Roma
    Messaggi
    3,140

    Riferimento: Psicologia del marketing

    in particolare, qual è il tuo obiettivo lavorativo?
    Ad esempio, secondo me, questa branca ha delle buone potenzialità, ovviamente da sviluppare e sperimentare lavorando come liberi professionisti più che essendo assunti come dipendenti. Infatti, in questo periodo di crisi, le aziende non riescono più a vendere, quindi sarebbe utile un servizio per rilanciare i prodotti, analizzare i comportamenti dei consumatori, ideare nuovi servizi in base all'analisi dei bisogni, "confezionarli" in modo persuasivo, ma non ingannevole. In tutto questo uno psicologo ha degli strumenti in più rispetto ai "semplici" addetti al marketing che vengono da scienze della comunicazione o economia, perché può usare i test, sa osservare con più profondità le dinamiche di un focus group, ha una metodologia più rigorosa nelle sue ricerche e ha più competenza nel valutare le variabilisi psicologiche che entrano in gioco nei comportamenti di acquisto, nella formazione di giudizi e pregiudizi verso un marchio, nei criteri di soddisfazione, ecc. Di tutto questo possono aver bisogno anche i professionisti, che con la legge bersani possono pubblicizzarsi in modo meno vincolato, anche se non sempre sanno come e non sempre conoscono le strategie per promuoversi con efficacia ed anche con decoro, senza violare etica e deontologia. Uno psicologo esperto in marketing, che sappia fare tutto questo, e lo proponga direttamente (non con il curriculum, ma proprio proponendosi attivamente ai diretti interessati), potrebbe avere buone probabilità di ritagliarsi una nicchia lavorativa

  3. #3
    Partecipante Assiduo L'avatar di pAiNt It BlAcK
    Data registrazione
    16-06-2009
    Messaggi
    179

    Riferimento: Psicologia del marketing

    Citazione Originalmente inviato da ste203xx Visualizza messaggio
    in particolare, qual è il tuo obiettivo lavorativo?
    Ad esempio, secondo me, questa branca ha delle buone potenzialità, ovviamente da sviluppare e sperimentare lavorando come liberi professionisti più che essendo assunti come dipendenti. Infatti, in questo periodo di crisi, le aziende non riescono più a vendere, quindi sarebbe utile un servizio per rilanciare i prodotti, analizzare i comportamenti dei consumatori, ideare nuovi servizi in base all'analisi dei bisogni, "confezionarli" in modo persuasivo, ma non ingannevole. In tutto questo uno psicologo ha degli strumenti in più rispetto ai "semplici" addetti al marketing che vengono da scienze della comunicazione o economia, perché può usare i test, sa osservare con più profondità le dinamiche di un focus group, ha una metodologia più rigorosa nelle sue ricerche e ha più competenza nel valutare le variabilisi psicologiche che entrano in gioco nei comportamenti di acquisto, nella formazione di giudizi e pregiudizi verso un marchio, nei criteri di soddisfazione, ecc. Di tutto questo possono aver bisogno anche i professionisti, che con la legge bersani possono pubblicizzarsi in modo meno vincolato, anche se non sempre sanno come e non sempre conoscono le strategie per promuoversi con efficacia ed anche con decoro, senza violare etica e deontologia. Uno psicologo esperto in marketing, che sappia fare tutto questo, e lo proponga direttamente (non con il curriculum, ma proprio proponendosi attivamente ai diretti interessati), potrebbe avere buone probabilità di ritagliarsi una nicchia lavorativa
    grande!
    pAiNt it BlAcK

Privacy Policy