• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 24

Discussione: Che cos'è l'Amore?

  1. #1

    Che cos'è l'Amore?

    Care ragazze, cari ragazzi


    Questo, come dal titolo, è un post (che vi avviso in anticipo che sarà un po' prolisso) che parla di un grande sentimento umano, che ha su di me e su molti di voi un grande fascino.
    Mi sono sempre chiesto cosa sia l'Amore. Quello vero, quello con la A maiuscola.
    Ci ho pensato tantissime volte, e finora non mi sono mai riuscito a dare una risposta definitiva a questa domanda. Tutto quello che sono riuscito a trovare a riguardo non è che un significato che con l'esperienza ho potuto affinare, arricchire e migliorare negli anni.

    Non ho fatto studi o ricerche su di esso. Non ho voluto contaminare la mia definizione con qualcosa che non fosse mio.
    Quello che scriverò, sarà soltanto il frutto di quello che la vita mi ha insegnato. E, soprattutto, del sentimento che ho provato per persone che hanno intrecciato la loro vita con la mia. In particolare una...
    Ma ovviamente non tutte le persone che ho avuto nel cuore fanno ancora parte della mia esistenza...

    Premetto che sono un ragazzo giovane, ma non giovanissimo. Ho già passato da un pezzo il periodo dei brufoli e delle cottarelle per le ragazze in minigonne della mia classe delle superiori, in cui ancora ero cieco e credevo di sapere tutto a riguardo. Non ho né figli, né una famiglia che mi sono creato da me. Ma dopotutto ho fatto le mie esperienze di vita...

    Vorrei sapere cosa ne pensate. Voi, che non siete me e che da me siete, chi più chi meno differenti - vuoi per età, sesso, cultura, ceto sociale, provenienza e residenza.
    Voi, che magari avete avuto più esperienza di me.
    Voi, che magari avete avuto più cultura di me e addirittura l'avete pure studiato.
    Voi, che a differenza di me potreste definirvi realmente "completi", in quanto a cultura, esperienze di vita e maturità.
    Perché io non mi definisco tale. Non ancora o non abbastanza, secondo il mio metro di giudizio.

    Secondo voi la mia definizione di amore potrebbe essere quella giusta? Sapreste trovarne una migliore? Perché se sì, o se no, vorrei imparare dalla persona che con le sue esperienze e/o i suoi studi è riuscita a capire veramente cosa sia.
    L'amore vero è quello che credo di avere provato in prima persona, o è solo un falso, un qualcosa che ci assomiglia o a cui voluto assomigliare?

    Vi ringrazio in anticipo.


    "L'amore è quella cosa che riesce a smuovere il mondo. È una vera e propria magia. Nulla di sostituibile. Nulla di più bello. È un bisogno innato di noi uomini. Di amare, e di essere amati. Un sentimento positivo, puro e incontaminato verso qualcosa o qualcuno. Che si dà senza ricevere nulla in cambio, e senza aspettarsi nulla, senza un secondo fine. La gioia per la felicità di qualcuno o qualcosa, sia quando l'abbiamo costruita noi per l'altra persona, sia quando gliela regala il destino in ogni altro modo. Perché l'amore è la gioia del dare. Non del ricevere. L'amore dà una forza illimitata. L'amore può cambiare il proprio destino. E per il proprio destino bisogna difendere fino alla morte l'amore. Per difendere l'amore è necessario combattere. Per difendere l'amore è necessario soffrire. Bisogna combattere per ciò che si ama, o avere ciò che si ama. Se è vero amore, ci darà il coraggio e la forza per farlo. Senza limiti. Ancora più raramente del vero amore, è possibile avere il proprio oggetto desiderato senza fare nulla, come se fosse caduto dal cielo davanti a noi. Se si ha questa fortuna, non si potrebbe avere la coscienza di quanto sia importante. Se invece lo si conquista, si sa che è una cosa propria, che abbiamo guadagnato con il nostro sangue e con le nostre lacrime. E se qualcuno fosse un pericolo per tale oggetto, o lo offendesse in una qualsiasi maniera, bisogna combattere per onorare il suo valore. Anche a costo della propria vita. Che sia un qualcosa di misero e debole come un insetto, un uomo come noi, o addirittura Dio in persona. Perché chi muore per amore in questo modo, non può che morire felice. Felice per aver lottato fino alla morte in ciò che credeva. Il soffrire che intendo io non è quella sofferenza che si prova quando qualcuno che si ama, vi ha lasciato, abbandonato o tradito - magari anche senza motivo. Quello è solo un dolore comprensibile e logico per la perdita di qualcuno a cui si teneva. La vera sofferenza è non riuscire a salvare la persona che si ama. La vera sofferenza è quella che si prova quando si vede lentamente la persona che si ama morire poco a poco. La vera sofferenza è quel sacrificio insopportabile che si fa per non far soffrire la persona che si ama. E l'amore è anche quella forza che permette di fare questo sacrificio soffrendo in silenzio e da solo. E sebbene portarlo avanti faccia male e costi molte fatiche, forze ed energie, questo sacrificio lo si fa da felici. Perché lo si fa per il bene per la persona che si ama. E se si potesse tornare indietro e si potesse scegliere se soffrire ancora o meno per il proprio amore, colui che veramente ama non avrebbe alcun dubbio: ripeterebbe esattamente quello che ha fatto alla stessa maniera. Perché il bene della persona amata, è anche il bene nostro. Inoltre il vero amore non è da temere. Non deve fare paura, perché l'amore, quello vero, è la cosa più bella del mondo. La paura la si ha per le conseguenze negative. Quelle sì, fanno male. E fanno male anche quelle degli amori falsi, che credevamo autentici. Come il bisogno, il bisogno di essere amati. Per questo quasi tutte le persone che non lo trovano sono tristi, e pur di sopperire a questa mancanza, sono disposti a sostituirlo con qualcosa che credono sia l'amore, oppure sostituendolo con qualcosa di falso, e di cui sono coscienti che non sia amore, ma lo definiscono tale. Per questo è così raro da trovare quello vero, e in molti non trovandolo si accontentano di provare qualcosa che lo richiami o che ci assomigli. Spesso, specie da giovani, quello che si pensa di aver provato, per quanto forte possa essere, non era che un'immatura cotta adolescenziale. Facilmente confondibile con quella parola chiamata amore, dato che non si hanno termini di paragone né di esperienza di vita per poter capire questo profondo sentimento, la cui conoscenza, nella maggior parte degli uomini è solo un riferimento a quello che è realmente."


    Queste parole sono dedicate e ispirate a C, a cui auguro qualsiasi bene nella vita e che ringrazio per avermi regalato parte della sua.
    Colei che a cui sono grato per avermi ogni giorno dato lo stimolo positivo per diventare l'uomo che sono adesso.
    Colei che è stata degna di questo mio dono che le ho regalato e concesso con tutto il piacere e con tutto il mio cuore senza pretendere nulla in cambio, sebbene abbia ricevuto molto, e, nonostante ora l'ingiusto e crudele destino, contro cui ho lottato anch'io, ha indotto alla morte la persona che era e che ho tanto amato facendola soffrire giorno dopo giorno e anche adesso.
    Spero per lei che riesca a trovare la forza di cambiare, e di guarire, dato che è ancora in tempo per farlo, perché questa sofferenza, che se la meriti o no, le farà vivere una vita senza senso, arida, triste, brutta e solitaria. L'opposto della vita che avevamo progettato insieme per noi due e che rimpiango non sia il mio futuro.
    La persona che abbia amato di più in vita e che mi ha fatto capire in maniera definitiva che quello che consideravo amore - e che vi ho scritto - lo conoscevo ancor prima di conoscerla, per la quale ho pensato e fatto ogni singola parola scritta sopra, e che grazie a lei sono riuscito a provare, nella maniera più bella e intensa che qualcuno mi abbia fatto provare.
    L'unico essere che abbia mai incontrato nella mia vita in grado di trasformare le mie lacrime in sorrisi.


    Ragazze e ragazzi, grazie ancora dell'attenzione.
    "When you know that your time is close at hand
    Maybe then you'll begin to understand
    Life down there is just a strange illusion"

  2. #2
    Postatore Epico L'avatar di doctor2009
    Data registrazione
    13-11-2008
    Residenza
    Provincia di Roma
    Messaggi
    6,395

    Riferimento: Che cos'è l'Amore?

    L'amore è quel che è, dice una splendida poesia di Erich Fried ( che non posto più perchè già l'ho fatto in due occasioni.... ).
    Il concetto di amore è un postulato, un assioma a partire dal quale si possono definire, per addizione altre cose, altri concetti ma che, di per sè non può essere racchiuso nel recinto di poche frasi...
    Perché una definizione di amore, per quanto poetica, romantica, sublime possa sembrare, è pur sempre, a mio parere, una "diminutio", una banalizzazione, un impoverimento del concetto...
    Cosa sia l'amore lo si può comprendere solo quando lo si vive... E forse ancor più quando, come mi par di capire stia capitando a te, lo si perde...
    Mille auguri....
    Ultima modifica di doctor2009 : 16-05-2010 alle ore 18.12.45
    -



    PRESIDENTE DEL CLUB DEL GIALLO!

  3. #3

    Riferimento: Che cos'è l'Amore?

    Citazione Originalmente inviato da doctor2009 Visualizza messaggio
    L'amore è quel che è, dice una splendida poesia di Erich Fried ( che non posto più perchè già l'ho fatto in due occasioni.... ).
    Il concetto di amore è un postulato, un assioma a partire dal quale si possono definire, per addizione altre cose, altri concetti ma che, di per sè non può essere racchiuso nel recinto di poche frasi...
    Perché una definizione di amore, per quanto poetica, romantica, sublime possa sembrare, è pur sempre, a mio parere, una "diminutio", una banalizzazione, un impoverimento del concetto...
    Cosa sia l'amore lo si può comprendere solo quando lo si vive... E forse ancor più quando, come mi par di capire stia capitando a te, lo si perde...
    Mille auguri....


    Caro Doctor


    Grazie innanzitutto della risposta.

    Quella che ho citato alla fine è una storia vecchia di anni e molto complicata, la quale è stata dedicata a quella persona.
    Ma l'amore, quello che intendo io, lo conoscevo ancor prima di conoscerla.

    Però mi chiedevo questa cosa, appunto. Siccome sono un uomo, e gli uomini non sono perfetti e si possono sbagliare, allora io stesso, nonostante sia pienamente convinto che quello che ho provato e ho scritto fosse il vero amore, potrei essermi sbagliato su tutta la mia vita.

    Proprio per questo cerco conferme, pareri, opinioni da altre persone. Per capire se la mia vita è una verità o una bugia. Se tutto quello in cui ho creduto era vero o falso. E questo non posso provarlo a me stesso con la sola introspezione. È necessario un confronto con altra gente.

    Non è una questione di analisi, studi ecc... Ma di coerenza e genuinità. Se ho sbagliato, se fosse stata una forte cotta/attaccamento/infatuazione/attrazione, come potrei dire "Questo che ho vissuto è certamente amore."?
    Personalmente, mi sono analizzato molto, e credo sia la più genuina e autentica forma di sentimento condensata in parole che potrei mai scrivere. Ritengo sia quella giusta.

    Ma emozioni (e verità) e convinzioni non vanno sempre nella stessa direzione.
    Per esempio Galileo quando affermò che la Terra era tonda e non piatta, fu costretto all'abiura.
    Oppure la teoria del Fissismo che fu contestata da quella dell'Evoluzionismo prima da Lamarck e definitivamente e in maniera preponderante da Darwin.

    Io nella mia vita, sentimentale soprattutto, vorrei avere rapporti seri e duraturi. Adulti e maturi. E l'unico modo per saperlo è un parere oggettivo da altre persone mediante confronto.

    Quindi, cari ragazzi e ragazze, che ne pensate voi sull'Amore?


    P.S. : Doctor io sono interessato alla poesia di Fried. Postala di nuovo, o se vuoi linkamela in privato
    "When you know that your time is close at hand
    Maybe then you'll begin to understand
    Life down there is just a strange illusion"

  4. #4
    Postatore Epico L'avatar di Alesxandra
    Data registrazione
    07-02-2005
    Messaggi
    10,618
    Blog Entries
    4

    Riferimento: Che cos'è l'Amore?

    Ho letto tutte le parole scritte da voi........da te, caro November Rain.....
    Sarò sincera: io credo che le definizioni siano sopravvalutate. Ci si illude possano contenere una corretta verità sul mondo e sulle cose, e che intrinsecamente indichino delle regole su cui basare l'agire.
    Tu ci chiedi cosa sia l'amore. Ma cosa ci domandi esattamente? "Amore" è una parola, nient'altro. Il linguaggio l'ha inventato l'uomo per intendersi col suo simile, ma ha dei grossi limiti, e bisogna essere consapevoli di questo.
    Chiedi a noi cosa sia l'amore, perchè vuoi capire se ciò che hai provato tu sia "amore autentico", "quello vero".....ma non esiste un amore vero e un amore falso, nessuno può dirti se tu hai amato o meno. L'amore è un'esperienza dell'anima, tradurla in parole non è possibile, per quanto l'uomo ci provi da millenni. Ciò che l'uomo, di solito, cerca di fare è tradurre questa esperienza dell'anima in qualcosa di "osservabile" e riferibile: come si sente una persona che ama, cosa dice, cosa fa, cosa desidera, cosa la fa stare male, cosa la rende felice, ecc... Ma ti pare che una descrizione così possa esaurire cosa è l'amore? Io non so proprio cosa dirti, l'amore è l'amore. Bisogna essere in due è un'esperienza forte e importante per l'essere umano. Ehm, di più non ti so dire

    ps. e non ti approcciare all'amore come se fosse un qualcosa di conoscibile scientificamente.... non ti servono i pareri degli altri, come può un altro giudicare un tuo privato sentimento?

  5. #5
    Johnny
    Ospite non registrato

    Riferimento: Che cos'è l'Amore?

    mettendo da parte le teorie studiate sui libri, e attingendo invece "soltanto" a ciò che penso io, penso che il compito più difficile sia quello di distinguere l'amore da altri fenomeni che possono confondersi con esso, ma che in realtà sono radicalmente diversi. Forse si fa prima a dire ciò che non è l'amore: l'amore non è una cotta, non è restare affascinati dalla bellezza fisica, non è un'emozione passeggera, non è un capriccio, non è un'avventura, non è qualcosa di egoistico, non è un'emozione.

    L'amore è uno stato d'animo (cioè uno stato dell'anima), difficile da definire, che proviene dal cuore e non da altri organi o funzioni somatiche (cervello, viscere, ormoni, adrenalina, ecc.). La sua provenienza (metaforicamente il cuore) la si può capire perché quando si prova amore verso un'altra persona si sente il bisogno di sacrificare il proprio interesse personale per il bene dell'altra persona. Quando ci si innamora, ciò che sta più a cuore non è la gratificazione narcisistica del proprio egoismo, ma la felicità della persona di cui si è innamorati. Questo anche a costo di andare contro gli istinti, perché l'amore è un sentimento che si spinge oltre. Credo sia questo ciò che distingue l'amore da tutti gli altri fenomeni "simili".
    La persona che pensa e agisce sotto l'influenza del sentimento dell'amore è in grado di liberarsi da tutti i condizionamenti che fanno parte del nostro essere animale.

    Poi ci sono vari tipologie di amore: quello sponsale, quello tra uomo e donna, quello tra genitori e figli, ecc....Queste non sono altro che diverse declinazioni dell'amore, ma la caratteristica di fondo, l'essenza, è che l'amore comporta il sacrificio dei propri desideri personali in favore della felicità della persona di cui su prova amore
    Ultima modifica di Johnny : 16-05-2010 alle ore 20.19.38

  6. #6
    Super Postatore Spaziale L'avatar di _stella marina_
    Data registrazione
    11-01-2007
    Messaggi
    2,185

    Riferimento: Che cos'è l'Amore?

    "L'amore è la più terribile, ma anche la più onesta delle passioni; è la sola che non possa occuparsi della propria felicità senza comprendervi la felicità di un altro"
    http://www.youtube.com/watch?v=1MlfMOO2BkM
    "Ed è forte quello che ho dentro, distante dalla mediocrità, ho bendato i miei occhi da tempo per non vederla"

  7. #7
    Partecipante Affezionato L'avatar di antoniozuf
    Data registrazione
    20-08-2008
    Messaggi
    87

    Riferimento: Che cos'è l'Amore?

    ..e lunghe ore a ingannarci cosi'
    a dire lui e lei, sempre gli altri,
    e i palliativi sono sempre tanti
    per non ammettere che siamo qui.
    E Charlie Brown e Mafalda e la scuola
    storie un po' vere, a volte inventate,
    nei pomeriggi d''inverno e d'estate,
    di strani voli su una parola.

    Quando cantavo plaisir d'amour,
    tu mi guardavi e ridevi piu' forte:
    non lo capivi che ti facevo la corte
    o forse capivi e la furba eri tu.
    E mi hai sospeso su un filo di lana
    e mi ci terrai ancora per molto,
    giovane amore, fiore non colto,
    o forse si', ma da un'altra mano.

    E chi lo sa se anche tu mi vuoi bene,
    a volte credo di esserne certo,
    a volte invece sembra tutto uno scherzo:
    fuggono gli occhi come falene.
    Amica mia sorella speranza,
    quello che vuoi sentire io non ti diro',
    quello che voglio non sentiro',
    quello che c'e' dietro l'indifferenza.

    E tutto e' morto e tutto e' ancora vivo
    e solamente tutto e' cambiato,
    quello che provo l'ho sempre provato,
    e credo ancora in cio' in cui credevo.
    E il fiocco nero e' l'unica cosa
    che mi e' rimasta con la malinconia,
    ma insieme a questa stanca anarchia
    vorrei anche te, amica mia.

    Ma dimmi tu, non e' meglio cosi'?
    Immaginare ed illudersi sempre,
    qui ad aspettare qualcosa o niente,
    qui ad aspettare un no o un si',
    che in ogni caso sarebbe fine
    di tutto questo che almeno e' un ricordo,
    cosi' studiato giorno per giorno,
    fatto di tanti cristalli di brina.


    Tiziano Sclavi

  8. #8
    Postatore Epico L'avatar di doctor2009
    Data registrazione
    13-11-2008
    Residenza
    Provincia di Roma
    Messaggi
    6,395

    Riferimento: Che cos'è l'Amore?

    Citazione Originalmente inviato da November Rain Visualizza messaggio
    Caro Doctor


    Grazie innanzitutto della risposta.

    Quella che ho citato alla fine è una storia vecchia di anni e molto complicata, la quale è stata dedicata a quella persona.
    Ma l'amore, quello che intendo io, lo conoscevo ancor prima di conoscerla.

    Però mi chiedevo questa cosa, appunto. Siccome sono un uomo, e gli uomini non sono perfetti e si possono sbagliare, allora io stesso, nonostante sia pienamente convinto che quello che ho provato e ho scritto fosse il vero amore, potrei essermi sbagliato su tutta la mia vita.

    Proprio per questo cerco conferme, pareri, opinioni da altre persone. Per capire se la mia vita è una verità o una bugia. Se tutto quello in cui ho creduto era vero o falso. E questo non posso provarlo a me stesso con la sola introspezione. È necessario un confronto con altra gente.

    Non è una questione di analisi, studi ecc... Ma di coerenza e genuinità. Se ho sbagliato, se fosse stata una forte cotta/attaccamento/infatuazione/attrazione, come potrei dire "Questo che ho vissuto è certamente amore."?
    Personalmente, mi sono analizzato molto, e credo sia la più genuina e autentica forma di sentimento condensata in parole che potrei mai scrivere. Ritengo sia quella giusta.

    Ma emozioni (e verità) e convinzioni non vanno sempre nella stessa direzione.
    Per esempio Galileo quando affermò che la Terra era tonda e non piatta, fu costretto all'abiura.
    Oppure la teoria del Fissismo che fu contestata da quella dell'Evoluzionismo prima da Lamarck e definitivamente e in maniera preponderante da Darwin.

    Io nella mia vita, sentimentale soprattutto, vorrei avere rapporti seri e duraturi. Adulti e maturi. E l'unico modo per saperlo è un parere oggettivo da altre persone mediante confronto.

    Quindi, cari ragazzi e ragazze, che ne pensate voi sull'Amore?
    Ti ho segnato alcuni punti del tuo post perchè mi sembrano esemplificativi di ciò che non va nella tua domanda...
    Tu vuoi sapere se era "vero" amore, vuoi sapere se ti sei ingannato e vuoi saperlo confrontando la tua esperienza con quella di altri ( come si possano confrontare tra di loro i sentimenti di due persone, per di più attraverso le colonne di un forum, poi, è mistero che, sinceramente, io non sarei in grado di risolvere.... ).
    Vedi, caro November Rain, io non ti dico, come hanno scritto altri, che è difficile definire l'Amore, no... Io ti dico che è IMPOSSIBILE farlo: perchè l'amore è un postulato, un concetto primario... Dove, per "primario" si intende qualunque concetto ( come, per esempio in Fisica, lo spazio, il tempo, il dentro, il fuori... ) che non può essere definito a partire da altro...
    Non esiste una definizione dell'amore... E, pertanto, non esiste, non può esistere un amore "vero" ( quello con la "A" maiuscola... ) contrapposto ad un amore "minore", fasullo, illusorio, passeggero... Non esiste un amore passionale, contrapposto ad un amore "razionale", un amore fatto solo di sesso contrapposto ad uno fatto solo di tensione spirituale... E neanche un amore "completo" in cui ci sia tutto e il contrario di tutto, contrapposto ad un amore "parziale" in cui ci siano solo alcuni aspetti di ciò che, in un modo o nell'altro, nel concetto di amore solitamente vogliamo includere....
    L'Amore è amore... e stop... E non potrai MAI usare le stesse parole per descriverlo una volta per tutte perchè MAI sarà lo stesso non solo da persona a persona, ma anche, nella stessa coppia, nella stessa persona, da mese a mese, da giorno a giorno, da minuto a minuto...
    L'Amore è quel che è... Appunto...
    Citazione Originalmente inviato da November Rain Visualizza messaggio
    P.S. : Doctor io sono interessato alla poesia di Fried. Postala di nuovo, o se vuoi linkamela in privato
    OK... Nella speranza che quelli che l'hanno già letta non me la tirino in fronte...


    E' assurdo dice la ragione
    E' quel che è dice l'amore

    E' infelicità dice il calcolo
    Non è altro che dolore dice la paura
    E' vano dice il giudizio
    E' quel che è dice l'amore

    E' ridicolo dice l'orgoglio
    E' avventato dice la prudenza
    E' impossibile dice l'esperienza
    E' quel che è dice l'amore
    -



    PRESIDENTE DEL CLUB DEL GIALLO!

  9. #9
    Neofita
    Data registrazione
    03-05-2010
    Residenza
    Sutrio
    Messaggi
    12
    Blog Entries
    2

    Riferimento: Che cos'è l'Amore?

    Caro November Rain,

    tu vuoi capire l'amore chiedendolo ad altri? non è forse questo uno studio?

    Effettivamente quoto tutti coloro che dicono che l'amore va' vissuto, ed è uno stato interiore che non si può esprimere a parole.

    Tuttavia, questo sentimento forte ha dei richiami sulla sfera di vita di ciascuno di noi.

    Io non studio psicologia, non ho mai letto libri a riguardo e "so di non sapere", ma ho amato anch'io, un po' alla dylan dog, giusto per richiamare antoniozuf... l'amore per me, è quel sentimento che mi spinge a fare l'impossibile, l'incredibile, mi dona energia, e spontaneamente l'amplifico verso chi mi ama, perchè anch'essa si nutra del sentimento... ahimé, cibandosi dello stesso frutto questi finisce delle volte, e questo capita soventemente purtroppo... sebbene l'amore sia fatto di emozioni, per me, è fatto anche di principi. Rispetto, fedeltà, amicizia, voglia di crescere insieme liberi e insieme... l'amore dev'essere anche libertà di esprimersi, non oppressione come sovente si sente...

    questo è il mio modo di vederlo, mutabile nel tempo ovviamente, ma immutabili restano i principi basilari... secondo me dovresti trovare anche tu il tuo modo di vederlo, perchè è l'unica verità che tu possa credere, perchè dipende tutto da te... quello che leggi qui sono solo interpretazioni di gente che, bene o male, ha provato a capire da sola, sulla propria pelle, un sentimento universale nel nome ma estremamente soggettivo nel viverlo e sentirlo...
    Ultima modifica di -theWolf- : 17-05-2010 alle ore 09.07.00
    i'm a bleeding romeo...

  10. #10
    Postatore Epico L'avatar di Alesxandra
    Data registrazione
    07-02-2005
    Messaggi
    10,618
    Blog Entries
    4

    Riferimento: Che cos'è l'Amore?

    Io credo che un errore molto comune sia quello di pensare che se un amore finisce, allora vuol dire che non era autentico. E' sicuramente un pensiero che aiuta a difendersi dal dolore immenso per un amore finito... pensare che "evidentemente non era la persona giusta, evidentemente non era vero amore altrimenti non sarebbe finito" può aiutare ad andare avanti, ma è un pensiero un po' irrispettoso nei confronti delle nostre esperienze di vita....è solo un modo per consolarsi. In realtà, tutte le cose umane sono, per loro natura, finite. Alcune possono durare a lungo, molto a lungo, quasi una vita....ma dipende da tanti fattori. In ogni caso, anche le cose che durano molto sono soggette a cambiamenti, in meglio ma anche in peggio. Anche qui, dipende. Altre cose, poi, finiscono....ma ciò non vuol dire che non siano state vere e importanti, autentiche.
    Insomma, quello che sto cercando di dire a November Rain è che è normale, dopo una storia d'amore finita, chiedersi se forse non abbiamo preso un abbaglio, se ci siamo solo illusi di vivere l'amore,....ma dobbiamo avere la forza di capire che quello era amore, semplicemente l'abbiamo perduto. Per il momento.
    Ultima modifica di Alesxandra : 17-05-2010 alle ore 12.37.12

  11. #11
    Riccioli di Cioccolato L'avatar di nadirinha
    Data registrazione
    12-09-2008
    Residenza
    qui e ora
    Messaggi
    12,412
    Blog Entries
    22

    Riferimento: Che cos'è l'Amore?

    Sono d'accordo con quanto detto da chi mi ha preceduto, soprattutto per quanto riguarda l'ultimo post di Ale (che, purtroppo, non posso reputare ancora).

    Ci siamo trovati a parlare d'amore recentemente in un altro 3d e le conclusioni erano le medesime.
    Difficile, impossibile, direi assurdo e inutile cercare di razionalizzare a parole un sentimento come l'amore.
    Si rischia di scotomizzarlo, di banalizzarlo...e a che pro?
    Forse elencando quello che non è o quello che è risciremo a capirlo meglio, ad evitare di soffrire, a riconoscerlo?
    Non credo proprio.
    Perchè cercare di dare una spiegazione "scientifica" anche ai sentimenti?
    Mi ha fatto sorridere (lo dico con affetto ) il post di Johnny, soprattutto questo passaggio:
    L'amore è uno stato d'animo (cioè uno stato dell'anima), difficile da definire, che proviene dal cuore e non da altri organi o funzioni somatiche (cervello, viscere, ormoni, adrenalina, ecc.).
    Sembrava tratto da una enciclopedia medica...

    L'amore è misterioso, ci colpisce quando meno ce lo aspettiamo, spesso lo rivolgiamo a persone che mai nella nostra vita avremmo pensato di amare...eppure succede....

    Limitiamoci a viverlo...

  12. #12
    Super Postatore Spaziale L'avatar di _stella marina_
    Data registrazione
    11-01-2007
    Messaggi
    2,185

    Riferimento: Che cos'è l'Amore?

    Citazione Originalmente inviato da Alesxandra Visualizza messaggio
    Io credo che un errore molto comune sia quello di pensare che se un amore finisce, allora vuol dire che non era autentico. E' sicuramente un pensiero che aiuta a difendersi dal dolore immenso per un amore finito... pensare che "evidentemente non era la persona giusta, evidentemente non era vero amore altrimenti non sarebbe finito" può aiutare ad andare avanti, ma è un pensiero un po' irrispettoso nei confronti delle nostre esperienze di vita....è solo un modo per consolarsi. In realtà, tutte le cose umane sono, per loro natura, finite. Alcune possono durare a lungo, molto a lungo, quasi una vita....ma dipende da tanti fattori. In ogni caso, anche le cose che durano molto sono soggette a cambiamenti, in meglio ma anche in peggio. Anche qui, dipende. Altre cose, poi, finiscono....ma ciò non vuol dire che non siano state vere e importanti, autentiche.
    Insomma, quello che sto cercando di dire a November Rain è che è normale, dopo una storia d'amore finita, chiedersi se forse non abbiamo preso un abbaglio, se ci siamo solo illusi di vivere l'amore,....ma dobbiamo avere la forza di capire che quello era amore, semplicemente l'abbiamo perduto. Per il momento.


    sono d'accordo... la persona di cui ci innamoriamo è sempre quella giusta, perchè è quella a cui noi vorremmo donare la nostra anima ed il nostro cuore... quando una storia poi finisce, non è perchè lui o lei non erano le persone giuste per noi... semplicemente per un tempo lo sono state e arriva il momento in cui non lo sono più!..
    e ci aggiungo che anche nell'amore non corrisposto è la stessa cosa... a chi non è accaduto almeno una volta di innamorarsi di qualcuno che non contraccambiava il nostro amore?!...eppure, per lui-lei, non meno, avremmo fatto qualsiasi cosa!... quindi è sempre la persona giusta... certo è che ci vuole anche molta, molta fortuna!!!
    http://www.youtube.com/watch?v=1MlfMOO2BkM
    "Ed è forte quello che ho dentro, distante dalla mediocrità, ho bendato i miei occhi da tempo per non vederla"

  13. #13
    Postatore Epico L'avatar di Antinomica
    Data registrazione
    22-03-2008
    Residenza
    al mare
    Messaggi
    9,035

    Riferimento: Che cos'è l'Amore?

    Concordo sul fatto che sia arduo e probabilmente inutile cercare una definizione dell'amore.
    Quando ci innamoriamo commettiamo un errore di fondo. Siamo propensi a dire lo amo ( o la amo) perchè è bello,affascinante, intelligente, perchè con lui ho buon dialogo o progetti comuni ecc.. Ma l'amore non è la mera somma di tanti fattori. Sarebbe più giusto dire "Lo amo punto". Non c'è un motivo, o forse ce ne sono mille, difficile dirlo, l'amore va da sè.
    Per usare le parole di Coelho: "L'amore arriva, si insedia e dirige tutto".
    A mio avviso ogni forma di amore è amore. Non si può dire quando una storia finisce, "ho sbaglito tutto". Se in un dato periodo della vita siamo stati felici con una persona e abbiamo condiviso una parte del nostro cammino, se abbiamo vissuto emozioni, se ci siamo dati e abbiamo ricevuto,quello è amore.
    Ultima modifica di Antinomica : 17-05-2010 alle ore 17.09.40
    C'era una stella che danzava e sotto quella sono nata (W. Shakespeare)



  14. #14
    Super Postatore Spaziale L'avatar di _stella marina_
    Data registrazione
    11-01-2007
    Messaggi
    2,185

    Riferimento: Che cos'è l'Amore?

    Citazione Originalmente inviato da Antinomica Visualizza messaggio
    Concordo sul fatto che sia arduo e probabilmente inutile cercare una definizione dell'amore.
    Quando ci innamoriamo commettiamo un errore di fondo. Siamo propensi a dire lo amo ( o la amo) perchè è bello,affascinante, intelligente, perchè con lui ho buon dialogo o progetti comuni ecc.. Ma l'amore non è la mera somma di tanti fattori. Sarebbe più giusto dire "Lo amo punto". Non c'è un motivo, o forse ce ne sono mille, difficile dirlo, l'amore va da sè.
    Per usare le parole di Coelho: "L'amore arriva, si insedia e dirige tutto".
    A mio avviso ogni forma di amore è amore. Non si può dire quando una storia finisce, "ho sbaglito tutto". Se in un dato periodo della vita siamo stati felici con una persona e abbiamo condiviso una parte del nostro cammino, se abbiamo vissuto emozioni, se ci siamo dati e abbiamo ricevuto,quello è amore.
    http://www.youtube.com/watch?v=1MlfMOO2BkM
    "Ed è forte quello che ho dentro, distante dalla mediocrità, ho bendato i miei occhi da tempo per non vederla"

  15. #15
    Partecipante Leggendario L'avatar di Haidy2009
    Data registrazione
    14-01-2009
    Messaggi
    2,408

    Riferimento: Che cos'è l'Amore?

    Bello ogni singolo post di questo 3d
    non appena ho letto "che cos'è l'Amore? " mi sono detta : da dove si parte? cosa dire? come già riportato...
    semplicemente lo identifico con chi ho amato e amo...
    ed ogni amore porta con sè qualcosa di talmente singolare...
    che risulta difficile verbalizzare. (ho fatto rima )
    Ultima modifica di Haidy2009 : 18-05-2010 alle ore 18.30.09
    "Non importa se vai avanti piano, l'importante è che non ti fermi". Confucio

Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo

Privacy Policy