• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 1 di 1
  1. #1

    Si assenta da lavoro per curarsi dal cancro: licenziata.

    Anna Dalò, una dipendente del patronato Inca di Andria, che dirigeva il servizio infortuni e malattie professionali è stata licenziata per assenza ingiustificata.In organico dal 1986, alla donna a novembre viene diagnosticata una neoplasia maligna alla tiroide, che la costringe a sottoporsi ad un intervento chirurgico. Dal 26 novembre la Dalò fa consegnare a suo figlio i certificati medici necessari per attestare la malattia, certificati che secondo i dirigenti del patronato non sono mai arrivati. Dopo aver ricevuto dalla Cgil un richiamo ufficiale per "assenza ingiustificata", la donna torna al lavoro il 19 aprile, con una copia del certificato per rispondere all'accusa della Cgil, ma al suo arrivo deve raccogliere i suoi effetti personali: le viene comunicato il licenziamento, ufficializzato per raccomandata il 27 aprile. "Ero invisibile, - ricorda - nessuno mi parlava, se prendevano il caffè chiedevano a chi era nella mia stessa stanza ma non a me eppure, abitando vicino all'ufficio, quelle persone spesso le incontravo per strada, ci salutavamo". "Quello Inca - prosegue - è un servizio pubblico della Cgil finanziato dallo Stato per assistere i lavoratori più deboli, io l'ho sempre fatto, e non ho mai pensato che sarebbe accaduto questo a me".

    La donna ha denunciato la Cgil per stalking, Mobbing e Diffamazione, ed è previsto un incontro l' undici maggio per ricomporre il contenzioso.

    Fonti:
    Ha il cancro, la Cgil la licenzia per le assenze - Interni - ilGiornale.it del 07-05-2010

    ANDRIA, CIGL RIASSUME LA DONNA MALATA DI CANCRO. VIA IL SEGRETARIO-Leggo

    Donna licenziata per colpa del tumore - tumore, cgil, licenziamento - Libero-News.it
    Ultima modifica di Obiettivo Psicologia : 07-05-2010 alle ore 13.16.53

Privacy Policy