• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 11 di 11
  1. #1
    Neofita
    Data registrazione
    03-05-2010
    Residenza
    Sutrio
    Messaggi
    12
    Blog Entries
    2

    un'ennesima causa persa?

    Salve a tutti! Mi rendo conto che in giro su questo forum ci sono già risposte ai più disparati e sempre uguali casi di "pausa di riflessione", ma è anche vero che ho trovato e letto persone che sanno rispondere col cuore e soprattutto con la testa, e quindi perchè no... provare a scriverne con gente che appare così matura può allargare i miei punti di vista personali....

    Tutto inizia 2 anni fa... ci conosciamo... ci baciamo al primo incontro... e piano piano impariamo a scoprire come vivere l'altro... io cambio vita... abbandono i "flirt", le uscite con finale alcolico con gli amici, e dedico sempre più energie al nostro rapporto... finchè non decidiamo di metterci insieme... oggi lei ne ha 19 di anni, io sono alla vigilia dei 23... in due anni siamo cresciuti tantissimo insieme, ad affrontato i nostri problemi... sono sempre stato il primo a ripeterle chè è importante parlare tra di noi... e lei piano piano ha iniziato ad aprirsi verso di me... una sensazione immensamente bella... come far l'amore con lei... per la prima volta sentire le anime sfiorarsi e cercarsi. io sono molto romantico, e le prime volte scappavamo a casa mia a far l'amore facendola trovare piena di candele, o rose o bigliettini d'amore...

    Io vivo da solo, lavoro e il mio passato è piuttosto burrascoso. Per tutti e tanti altri problemi il mio cuore era duro come una roccia, lei lo ha sciolto... rendendolo di cristallo puro e trasparente.

    Lei vive con i suoi, ed ha iniziato l'università. Ho notato il cambiamento quasi da subito. Lei sempre più presa dagli amici e dalla voglia di vivere questi suoi 19 anni, e io che premevo di più per realizzare il ns sogno, la convivenza... arriviamo ad un punto in cui lei si rende conto che non può portare avanti la convivenza e l'università insieme, ma non me lo esterna direttamente, così che quando succede mi si ritorce tutto contro... ad un certo punto cominciamo a non far più l'amore, e io cerco il dialogo... capisco infine tutti i miei sbagli, sopratutto parlandone con chi l'uni l'ha fatta ed ha vissuto storie d'amore... cerco di capire questa sua situazione non mia, ma lei entra in una fase di sperimentazione su di me, x vedere se sono cambiato... io cerco di essere dolce, premuroso, lasciarle i suoi spazi ancor più di prima... smette di dirmi ti amo... e 5 giorni fa mi scrive x sms che vuole una pausa... perchè ho peggiorato le cose... capisco di aver ceduto anch'io alla debolezza, e non averla sentita più vicina a me mi aveva già messo in ginocchio... ma questa è stata la mazzata finale... ora sto raccogliendo i pezzi di me, cercando di dimostrarmi e dimostrale che sono forte... ed è dura... ma inizio a chiedermi se l'amar troppo annulla l'amore... se l'amore è come il fuoco, che scalda da lontano e brucia da vicino... e soprattutto... se questo mio esser forte ed impararlo ad esserlo senza di lei (o disimparare a sentirne la mancanza) potrà tornare ad unirci...

    il mio cuore di cristallo è rotto... e adesso spero che il tempo lo riaggiusti...
    Ringrazio già chi risponderà o almeno avrà letto i miei pensieri...
    i'm a bleeding romeo...

  2. #2
    Riccioli di Cioccolato L'avatar di nadirinha
    Data registrazione
    12-09-2008
    Residenza
    qui e ora
    Messaggi
    12,412
    Blog Entries
    22

    Riferimento: un'ennesima causa persa?

    Ciao, benvenuto su Ops.

    Ho letto con attenzione la tua storia.
    Vedi, tu e la tua ragazza avete cominciato a stare insieme giovanissimi, siete cresciuti assieme, avete scoperto l'amore l'una con l'altro.
    Però...appunto, eravate molto giovani, e lo siete ancora.
    Il momento di turbamento e confusione che sta vivendo la tua ragazza è comprensibile.
    Sta diventando donna, sta crescendo, ha bisogno di confrontarsi con il mondo perchè fino ad ora il suo mondo sei stato tu.
    Tu, sei un po' più grande, magari hai fatto più esperienze di vita rispetto a lei e vivi pensando ad un "noi" come futuro, progetti una convivenza e una vita insieme a lei.
    Lei invece si trova catapultata in una realtà nuova, una nuova vita incentrata (permettimi di dire "giustamente") su se stessa.
    Probabilmente nemmeno lei sa quello che vuole adesso...
    secondo me dovresti lasciarle il tempo per capire quello che vuole.
    Farle delle pressioni la farà allontanare ancora di più.
    So che non è facile per te, ma è l'unica cosa che puoi fare adesso!

    In bocca al lupo di cuore!

  3. #3
    Neofita
    Data registrazione
    03-05-2010
    Residenza
    Sutrio
    Messaggi
    12
    Blog Entries
    2

    Riferimento: un'ennesima causa persa?

    Ti ringrazio... capisco appieno quello che scrivi, cerco sempre di essere comprensivo, e mi costa terribilmente tanto ogni secondo passato sapendola lontano, triste (in quel poco che ci siamo sentiti mi ha detto ke sta male, ed ho cercato di farle forza il più serenamente possibile)... sopratutto non sono mai stato possessivo con lei (cosa ke mi ha recriminato, dicendo ke ero come tutti i suoi ex) anzi, la invoglio sempre ad uscire con gli amici, anche se ogni tanto il "gelosotto" l'ho fatto, e mi ha confessato di piacerle, xkè si sentiva desiderata... ora tutto è nero per lei, e io sono ancor più nero... ce la metto veramente tutta perchè credo nel nostro "NOI"...
    i'm a bleeding romeo...

  4. #4
    Postatore Epico L'avatar di Alesxandra
    Data registrazione
    07-02-2005
    Messaggi
    10,618
    Blog Entries
    4

    Riferimento: un'ennesima causa persa?

    Citazione Originalmente inviato da -theWolf- Visualizza messaggio
    Lei vive con i suoi, ed ha iniziato l'università. Ho notato il cambiamento quasi da subito. Lei sempre più presa dagli amici e dalla voglia di vivere questi suoi 19 anni, e io che premevo di più per realizzare il ns sogno, la convivenza... arriviamo ad un punto in cui lei si rende conto che non può portare avanti la convivenza e l'università insieme, ma non me lo esterna direttamente, così che quando succede mi si ritorce tutto contro... ad un certo punto cominciamo a non far più l'amore, e io cerco il dialogo... capisco infine tutti i miei sbagli, sopratutto parlandone con chi l'uni l'ha fatta ed ha vissuto storie d'amore... cerco di capire questa sua situazione non mia, ma lei entra in una fase di sperimentazione su di me, x vedere se sono cambiato... io cerco di essere dolce, premuroso, lasciarle i suoi spazi ancor più di prima... smette di dirmi ti amo... e 5 giorni fa mi scrive x sms che vuole una pausa.....
    Ciao, ho letto la tua storia...
    Non mi è chiaro se avete già provato a convivere oppure no
    In ogni caso, è normale a 19 anni non sentirsi pronti per una convivenza, del resto anche tu sei ancora molto giovane a 23 anni, sebbene tu abbia già una tua indipendenza. Probabilmente questa ragazza si è vista proiettata in un qualcosa di troppo prematuro per lei ed è scappata....forse non è riuscita a parlarti del suo disagio in tempo utile, e la cosa è scoppiata tutta insieme.
    Ho l'impressione che tu stia riflettendo molto su cosa è andato storto...sui tuoi sbagli e sui suoi. Cosa pensi? Cosa secondo te non ha funzionato?

  5. #5
    Postatore Epico L'avatar di kyoko226
    Data registrazione
    05-10-2006
    Residenza
    cagliari
    Messaggi
    17,569

    Riferimento: un'ennesima causa persa?

    Citazione Originalmente inviato da -theWolf- Visualizza messaggio
    Ti ringrazio... capisco appieno quello che scrivi, cerco sempre di essere comprensivo, e mi costa terribilmente tanto ogni secondo passato sapendola lontano, triste (in quel poco che ci siamo sentiti mi ha detto ke sta male, ed ho cercato di farle forza il più serenamente possibile)... sopratutto non sono mai stato possessivo con lei (cosa ke mi ha recriminato, dicendo ke ero come tutti i suoi ex) anzi, la invoglio sempre ad uscire con gli amici, anche se ogni tanto il "gelosotto" l'ho fatto, e mi ha confessato di piacerle, xkè si sentiva desiderata... ora tutto è nero per lei, e io sono ancor più nero... ce la metto veramente tutta perchè credo nel nostro "NOI"...
    per favore non scrivere col linguaggio sms, è vietato dal regolamento


    da leggere per favore:


    regolamento ops

  6. #6
    Neofita
    Data registrazione
    03-05-2010
    Residenza
    Sutrio
    Messaggi
    12
    Blog Entries
    2

    Riferimento: un'ennesima causa persa?

    Citazione Originalmente inviato da Alesxandra Visualizza messaggio
    Ciao, ho letto la tua storia...
    Non mi è chiaro se avete già provato a convivere oppure no
    In ogni caso, è normale a 19 anni non sentirsi pronti per una convivenza, del resto anche tu sei ancora molto giovane a 23 anni, sebbene tu abbia già una tua indipendenza. Probabilmente questa ragazza si è vista proiettata in un qualcosa di troppo prematuro per lei ed è scappata....forse non è riuscita a parlarti del suo disagio in tempo utile, e la cosa è scoppiata tutta insieme.
    Ho l'impressione che tu stia riflettendo molto su cosa è andato storto...sui tuoi sbagli e sui suoi. Cosa pensi? Cosa secondo te non ha funzionato?
    intanto chiedo scusa x il linguaggio sms...

    Alexsandra... sto riflettendo molto, perchè sono molto riflessivo, in tutto quello che mi succede e faccio... lei mi scrisse dopo che finalmente ne parlammo, dicendo che secondo lei si sbaglia in due, e che era anche colpa sua perchè anche lei voleva andarci a convivere con me, ma con l'uni s'è dovuta ricredere... io le risposi che la capivo, e che sarei stato pronto ad aspettare e continuare anche per anni a raggiungerla tutti i week end, o quelli in cui ci si poteva vedere... non capisco perchè quello non fu il punto di partenza, ma anzi, da lì, iniziò questa lenta e dolorossissima rottura...

    Lei mi manca, ogni secondo che passa è puro dolore, ma sento che prima di poterla rivedere ho bisogno anch'io di pensare, riflettere su come questo mio accettarla e suo consecutivo "raffreddamento" verso di me, e il mio cercar d'esser dolce e rassicurante.. come tutto questo sia andato storto... e perchè.

    Soprattutto, ora, mi basterebbe un suo sguardo per sentire che l'amo da morire, ma da distante come sono questo amore è coperto da un velo di amarezza... e devo trovare le forze per togliere il velo...
    i'm a bleeding romeo...

  7. #7
    Partecipante Super Esperto L'avatar di Cuore di Corvo
    Data registrazione
    27-02-2009
    Messaggi
    569

    Riferimento: un'ennesima causa persa?

    Ciao Wolf;

    Il mio messaggio potrà essere forse un po'... duro, ma io sono convinto che dire le cose come stanno, senza belle menzogne, sia molto più utile di mielate fantasie. Ad ogni modo tieni presente questo prima di leggerlo...

    Anch'io, come te, sono un tipo romantico, ma nel tempo ho imparato che questa caratteristica vale come il due di coppe quando regna bastoni (niente, anzi a volte è un problema).
    La mia idea da maschio è questa: dato il tuo passato burrascoso tu hai visto in lei finalmente un normale essere umano con cui potersi aprire, le hai donato il tuo cuore, e per un po', circa due anni, sei stato appagato.
    Per lei invece non era la stessa intensità. Mi spiego meglio: la maggioranza delle ragazze (parlo delle adolescenti) ricerca e favorisce un rapporto con un uomo/ragazzo più grande rispetto ai coetanei, questo perché un ragazzo più grande ha la macchina, l'indipendenza, meno problemi dai genitori (tu addirittura vivi da solo), e con più probabilità più soldi.
    Tu questo eri per lei. Un ragazzo più grande con cui poter avere nuove esperienze, con cui cominciare a sentirsi donna, per questo in quell'età eri meglio del principe azzurro.
    Adesso lei è all'università, è entrata in contatto con una nuova realtà, nuovi modi di pensare, nuove amicizie, nuove situazioni, nuovo tutto insomma.
    Lei (non sto dicendo che lo fa apposta, sto parlando del suo istinto o se vogliamo del suo inconscio) si sente ad un nuovo gradino dell'essere donna, e vuole sperimentare.
    La convivenza è un passo prima del matrimonio, e per lei lo sposarsi adesso è un tagliarsi le gambe a tutta una marea di possibilità che potrebbe sperimentare e sentirsi più "completa".
    Se accetti il mio consiglio, non devi stare troppo a recriminarci sopra o a pensare di aver sbagliato; in quella fase eri perfetto per lei e lei era perfetta per te. Adesso per te la situazione sarebbe invariata, ma per lei è cambiata.
    Lasciala andare, digli chiaro e semplice che se vuole può farsi tutte le pause che gli pare, ma che tu non hai niente da rimproverarti e che se lei vuole fare nuove esperienze non è giusto rinfacciare qualcosa di inesistente solo perché non ha il coraggio di ammettere con se stessa la verità (pochi hanno questo coraggio, sia maschi che femmine).
    Capisco che tu vuoi una relazione, capisco che tu voglia sentirti libero di amare, ma purtroppo la realtà è che sono poche le persone con cui ci si può permettere il lusso di amare, con la maggior parte devi usare il cervello.
    Renditi conto di una cosa; in realtà non amavi lei, ma hai amato quello che ha rappresentato, ovvero un essere umano che finalmente si è comportato come tale, qualcuno con cui poter essere te stesso senza dover combattere, qualcuno a cui sentirsi liberi di affezionarsi.
    Hai avuto in regalo due anni bellissimi; adesso custodisci questo splendido regalo nel cuore e vai per la tua strada, presto o tardi troverai qualcun'altra.
    Un ultima cosa; spesso si dice a chi amiamo "Sei la mia metà"; non dirlo mai, non pensarlo mai. Se ti senti la metà di qualcuno, ti senti automaticamente insufficiente, non bastante da solo. Noi siamo delle unità uniche, complete, irripetibili. Quando entriamo in contatto con qualcun'altro diventiamo un doppio, un qualcosa di ancor più potente, un qualcosa di migliore; tuttavia, se torniamo da soli, non siamo incompleti, non siamo distrutti, sciancati, menomati, siamo sempre noi stessi, siamo sempre un unità unica e indipendente, ma portiamo un tesoro in più nel cuore.
    Anche un viaggio di mille leghe comincia con un passo.
    (proverbio giapponese)

    http://www.fantasymagazine.it/libri/...uore-di-corvo/ ecco cos'é Cuore di Corvo

  8. #8
    Postatore Epico L'avatar di Alesxandra
    Data registrazione
    07-02-2005
    Messaggi
    10,618
    Blog Entries
    4

    Riferimento: un'ennesima causa persa?

    Citazione Originalmente inviato da Cuore di Corvo Visualizza messaggio
    La mia idea da maschio è questa: dato il tuo passato burrascoso tu hai visto in lei finalmente un normale essere umano con cui potersi aprire, le hai donato il tuo cuore, e per un po', circa due anni, sei stato appagato.
    Per lei invece non era la stessa intensità. Mi spiego meglio: la maggioranza delle ragazze (parlo delle adolescenti) ricerca e favorisce un rapporto con un uomo/ragazzo più grande rispetto ai coetanei, questo perché un ragazzo più grande ha la macchina, l'indipendenza, meno problemi dai genitori (tu addirittura vivi da solo), e con più probabilità più soldi.
    Tu questo eri per lei. Un ragazzo più grande con cui poter avere nuove esperienze, con cui cominciare a sentirsi donna, per questo in quell'età eri meglio del principe azzurro.
    Adesso lei è all'università, è entrata in contatto con una nuova realtà, nuovi modi di pensare, nuove amicizie, nuove situazioni, nuovo tutto insomma.
    Lei (non sto dicendo che lo fa apposta, sto parlando del suo istinto o se vogliamo del suo inconscio) si sente ad un nuovo gradino dell'essere donna, e vuole sperimentare.
    La convivenza è un passo prima del matrimonio, e per lei lo sposarsi adesso è unche tu voglia sentirti libero di amare, ma purtroppo la realtà è che sono poche le persone con cui ci si può permettere il lusso di amare, con la maggior parte devi usare il cervello.

    ...Renditi conto di una cosa; in realtà non amavi lei, ma hai amato quello che ha rappresentato, ovvero un essere umano che finalmente si è comportato come tale, qualcuno con cui poter essere te stesso senza dover combattere, qualcuno a cui sentirsi liberi di affezionarsi..
    Scusami CuorediCorvo, ma il tuo post mi sembra ingiusto. Su quali basi fai delle supposizioni così azzardate? Presenti questi concetti come delle "verità" che tu hai il coraggio di dire perchè non sei mieloso e non vuoi illudere, ma in realtà sono solo tue supposizioni, nate da un certo lavorio di fantasia, se permetti. Come si può fare queste affermazioni senza conoscere nè le persone in questione nè la storia? Purtroppo scrivere in questa sezione del forum ha lo svantaggio di dover raccontare la propria storia in poche righe, renderla comprensibile, senza sapere cosa effettivaemente capiranno gli altri...e si chiedono consigli che in realtà delle persone puramente virtuali non possono dare in quanto non posseggono gli elementi per dare consigli sensati e fondati. Quindi io credo che ci si dovrebbe limitare a dire cose che sentiamo di affermare con un certo ragionevole giudizio, senza spingerci in pure congetture fantastiche. Scusa l'OT.

  9. #9
    Postatore OGM L'avatar di hoppy347
    Data registrazione
    03-03-2009
    Residenza
    Calabria
    Messaggi
    3,973

    Riferimento: un'ennesima causa persa?

    Citazione Originalmente inviato da Alesxandra Visualizza messaggio
    Scusami CuorediCorvo, ma il tuo post mi sembra ingiusto. Su quali basi fai delle supposizioni così azzardate? Presenti questi concetti come delle "verità" che tu hai il coraggio di dire perchè non sei mieloso e non vuoi illudere, ma in realtà sono solo tue supposizioni, nate da un certo lavorio di fantasia, se permetti. Come si può fare queste affermazioni senza conoscere nè le persone in questione nè la storia? Purtroppo scrivere in questa sezione del forum ha lo svantaggio di dover raccontare la propria storia in poche righe, renderla comprensibile, senza sapere cosa effettivaemente capiranno gli altri...e si chiedono consigli che in realtà delle persone puramente virtuali non possono dare in quanto non posseggono gli elementi per dare consigli sensati e fondati. Quindi io credo che ci si dovrebbe limitare a dire cose che sentiamo di affermare con un certo ragionevole giudizio, senza spingerci in pure congetture fantastiche. Scusa l'OT.
    Sebbene possa capire alcuni dei pensieri espressi da Cuore di Corvo,sono però d'accordo con Xandra: la mia impressione è che Cuore di Corvo,in questo caso,abbia generalizzato troppo pensieri e impressioni che magari lo hanno personalmente toccato. Esprimere queste come delle verità assolute ed inevitabili a cui rassegnarsi mi sembra sbagliato.
    Xandra ha ragione,qui si raccontano le proprie storie in poche righe,chiedendo aiuto a chi non si conosce personalmente (e magari per questo più obiettivo),per cui ci si dovrebbe limitare a dare consigli basati su quel poco che si viene a sapere,e non su generalizzazioni magari basate su esperienze personali.
    Mi scuso anch'io per l'OT.
    Ultima modifica di hoppy347 : 06-05-2010 alle ore 20.09.51
    Membro del Club del Giallo - Tessera n° 12


  10. #10
    Partecipante Super Esperto L'avatar di Cuore di Corvo
    Data registrazione
    27-02-2009
    Messaggi
    569

    Riferimento: un'ennesima causa persa?

    Di niente per l'OT Alexandra, ma le mie affermazioni non sono ingiuste o piene di risentimento. La maggior parte delle donne (come gli uomini del resto) si comportano assecondando i loro istinti e facendo il loro interessi. Questa verità, oltre ad essere una mia opinione supportata dall'esperienza, è anche il punto centrale di molti libri di antropologia, come quelli di Desmond Morris.
    E' un gran peccato se vogliamo, ma molto dello zucchero o del sentimento che sembra esserci nella società e nella gente è solo una menzogna, quasi una convenzione sociale.
    Spero che ne tu Alexsandra, ne Hoppy, ne alcun'altra donna/ragazza su Ops abbia travisato le mie parole come un attacco misogeno. Gli uomini/ragazzi non sono certo da meno, ma ciò non toglie che spesso le dinamiche di una relazione si evolvano (o involvano) in questo modo. Se così non è stato per voi, allora siete fortunate.
    Anche un viaggio di mille leghe comincia con un passo.
    (proverbio giapponese)

    http://www.fantasymagazine.it/libri/...uore-di-corvo/ ecco cos'é Cuore di Corvo

  11. #11
    Neofita
    Data registrazione
    03-05-2010
    Residenza
    Sutrio
    Messaggi
    12
    Blog Entries
    2

    Riferimento: un'ennesima causa persa?

    Sabato sono stato a casa sua... con i suoi genitori e lei... è stato difficile, ma ho cercato l'umiltà e il coraggio di parlare... ho i miei errori anch'io... ma anche tutti quanti... Purtroppo l'esserci conosciuti e aver voluto così tanto, noi, così giovani, ci ha fatto del male... così dopo varie discussioni... dopo aver capito che comunque ci amiamo ancora... ma non esistono i presupposti per ricominciare una storia... abbiamo deciso di ripartire da una sana amicizia... ke è tutta particolare... ma dentro di noi c'è l'immensa voglia di non perderci mai... Non sappiamo entrambi quale sarà il destino.. se torneremo insieme... o se rimaremo amici... anche se segretamente speriamo in un ritorno... ma abbiamo deciso di non farci più male.. di imparare a conoscerci meglio... cos'è questa tutta un'illusione? non lo so... io so solo che nella vita, i sogni e a volta le illusioni, servono a sorridere... e le delusioni, le sofferenze,sono il percorso necessario per arrivare alla comprensione. E per non tornare sui nostri passi.
    Da tutta questa sofferenza ne sono uscito con una voglia di vita più grande, e anche se ho paura del futuro ancora, ora riesco a capire meglio cosa voglio... cosa cerco. Il passato rimarrà avvolto dalla tenerezza dei ricordi.
    i'm a bleeding romeo...

Privacy Policy