• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 8 123 ... UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 116
  1. #1
    Moderatore OPS L'avatar di miria1984
    Data registrazione
    01-04-2007
    Residenza
    Torino
    Messaggi
    444

    [MAG-COM] Psicologia della persuasione (Pierro)

    vorrei dare questo esame a scelta, qualcuno ha info o domande recenti?
    sull'ordine degli studi sono segnati 4 libri, di cui 2 in stampa, qualcuno che ha seguito le lezioni può confermarmi quali libri vanno effettivamente studiati?

    Ho trovato solamente informazioni per il corso di pierro che era della specialistica, ma è simile?
    Ultima modifica di miria1984 : 29-04-2010 alle ore 12.51.25

  2. #2
    Partecipante Assiduo L'avatar di muschietto
    Data registrazione
    03-12-2007
    Messaggi
    158

    Riferimento: Psicologia della persuasione (Pierro) MAG-COM

    Citazione Originalmente inviato da miria1984 Visualizza messaggio
    vorrei dare questo esame a scelta, qualcuno ha info o domande recenti?
    sull'ordine degli studi sono segnati 4 libri, di cui 2 in stampa, qualcuno che ha seguito le lezioni può confermarmi quali libri vanno effettivamente studiati?

    Ho trovato solamente informazioni per il corso di pierro che era della specialistica, ma è simile?
    ciao miria1984,
    per quanto riguarda i libri sono confermatissimi quelli dell'ordine degli studi, tranne quelli che riportano la dicitura "in stampa" che per il momento non vanno fatti perchè non sono disponibili. se (come spero) non saranno usciti fino alla data dell'esame non bisognerà farli.
    per quanto riguarda le domande degli scorsi appelli, puoi guardare alle prime pagine di questo tread e puoi trovare quaalcosa di interessante.
    spero di esserti stata utile..ciao

  3. #3
    Moderatore OPS L'avatar di miria1984
    Data registrazione
    01-04-2007
    Residenza
    Torino
    Messaggi
    444

    Riferimento: Psicologia della persuasione (Pierro) MAG-COM

    dato che i crediti per il corso della magistrale e della specilistica sono diversi, credo che l'esame sia diverso o sbaglio?
    per Muschietto: grazie delle info ma alle prime pagine di quale tread ti riferisci?

  4. #4
    Partecipante Assiduo L'avatar di muschietto
    Data registrazione
    03-12-2007
    Messaggi
    158

    Riferimento: Psicologia della persuasione (Pierro) MAG-COM

    Citazione Originalmente inviato da miria1984 Visualizza messaggio
    dato che i crediti per il corso della magistrale e della specilistica sono diversi, credo che l'esame sia diverso o sbaglio?
    per Muschietto: grazie delle info ma alle prime pagine di quale tread ti riferisci?
    ciao miria1984,
    per le domande di pierro puoi dare un'occhiata a questo stesso tread, qualche pagina più indietro...
    per quanto riguarda i crediti purtroppo non so nulla a proposito, mi dispiace.
    ciao

  5. #5
    Moderatore OPS L'avatar di miria1984
    Data registrazione
    01-04-2007
    Residenza
    Torino
    Messaggi
    444

    Riferimento: Psicologia della persuasione (Pierro) MAG-COM

    non ci sono pagine oltre questa... ci sono solo 4 messaggi in questo tread, forse ti riferisci ad un'altro tread...

  6. #6
    Partecipante Assiduo L'avatar di muschietto
    Data registrazione
    03-12-2007
    Messaggi
    158

    Riferimento: Psicologia della persuasione (Pierro) MAG-COM

    ciao miria,
    hai ragione...mi devi scusare...ero convinta che il tread aperto con le domande fosse questo... cmq per comodità, ti riporto le domande che ho trovato.

    DOMANDE PIERRO PERSUASIONE

    1. La persuasione subliminale al cinema ( aumento del 50% del consumo di popcorn)
    Pakard ricerca sui pop corn (aumenta del 50%)

    2. Limiti dell’analisi del contenuto
    svantaggi analisi del contenuto (validità)

    3. Agenda setting (come ma soprattutto cosa)

    4. definizione di Audience

    5. Teoria ipodermica
    (risposte dirette e immediate)

    6. Teoria della coltivazione (valori)

    7. Mc Guire le fasi (tutte)

    8. Flusso a due fasi Lazarsfeld teoria 2 fasi

    9. Il modello della persuasione di Lazarsfeld
    (leader verso membri del gruppo)

    10. Teoria degli effetti limitati
    (variabi sociodemografiche)

    11. Esperimento relativo al suicidio con il cambiamento d’umore
    (umore e fatica cognitiva)

    12. A cosa serve l’analisi del contenuto sui mass-media
    scopo dell'analisi del contenuto (capire le intenzioni della fonte)

    13. Eron (aggressività si accresce con scene violente in tv)

    14. Le minoranze di Clark

    15. Fonte credibile per il mutamento degli atteggiamenti
    Yale credibilità della fonte

    16. Massa
    Prime ricerche sulle folle (anomia)

    17. Variabili socio-demografiche modificano l’esposizione e il ricordo

    18. definizione di campione non probabilistico

    19. Bambini e livello di scolarità
    Bambini e apprendimento (bambino e prodotto)

    20. Bambini che scelgono il programma
    (fruitori attivi di frequenze tv)

    21. Dissonanza cognitiva (ridurre la dissonanza)

    22. Bandura


    23. Bandura

    24. Cosa dice la psicologia della comunicazione di massa

    25. Teoria usi e gratificazioni
    (cosa spinge all'utilizzo)

    26. Come cambiano gli stereotipi

    27. Il fine della Segmentazione dell’audience

    28. Cosa è importante per l’impatto della pubblicità ( pubblico raggiunto dall’intera campagna)

    29. I vantaggi dell’analisi del contenuto rispetto la ricerca empirica
    benefici analisi del contenuto (tutte)

    30. Variabili della segmentazione (tutte)

    Bandura (ricompensa) 2 domande
    Agenda setting (come ma soprattutto cosa)
    Teoria della coltivazione (valori)
    ERON (aggressività si accresce con scene violente in tv)
    suicidi incidono(umore e fatica cognitiva)
    McGuire le fasi (tutte)
    Variabili della segmentazione (tutte)
    definizione di audience...
    scopo dell'analisi del contenuto (capire le intenzioni della fonte)
    benefici analisi del contenuto (tutte)
    svantaggi analisi del contenuto (validità)
    campione non probabilistico definizione...
    dissonanza cognitiva(ridurre la dissonanza)
    Pakard ricerca sui pop corn (aumenta del 50%)
    Clarck le minoranze...
    Yale credibilità della fonte
    Lazarsfeld teoria 2 fasi (leader verso membri del gruppo)
    Lazarsfeld le fasi...
    Toria degli effetti limitati (variabi sociodemografiche)
    Bambini (fruitori attivi di frequenze tv)
    Prime ricerche sulle folle (anomia)
    usi e gratificazioni (cosa spinge all'utilizzo)
    teori ipodermica (risposte dirette eimmediate)
    Psic. delle com. di massa...
    Bambini e apprendimento (bambino e prodotto)
    1) Obiettivi dell’analisi del contenuto: intenzione della fonte, stati interni dell’audience, variabili antecedenti e conseguenti

    2) Negli studi effettuati entro l’analisi del contenuto per lo studio dei ruoli sociali(Clark 1969) emerge come: le minoranze sono stereotipizzate e sotto-rappresentate

    3) Secondo la teoria dell’agenda setting i mass media: sono potenti veicoli d’informazione in grado di stabilire le priorità, le questioni più importanti e i problemi più urgenti

    4) Secondo recenti ricerche i bambini utilizzano i media: in modo selettivo, operando un controllo sulla scelta delle sequenze televisive d’interesse

    5) I risultati delle ricerche sul rapporto tra apprendimento scolastico e fruizione dei media indica come gli effetti siano dovuti: da un’interazione tra le caratteristiche del prodotto e del bambino

    6) Un campione non probabilistico di audience si basa su: procedure di selezione basate su criteri di convenienza

    7) Secondo la teoria della dissonanza cognitiva di Festinger(1957) L’EFFICACIA DEL MESSAGGIO: dipende dal grado in cui riesce a ridurre lo stato di dissonanza nella mente di chi lo percepisce

    8) Negli studi che analizzano il cambiamento degli stereotipi a seguito di esposizioni a messaggi: la credibilità della fonte è importante solo in condizioni di basso coinvolgimento dei soggetti

    9) Secondo Lazarsfeld la ricerca sulla comunicazione deve analizzare:
    - quali sono gli effetti del messaggio
    - chi emette il messaggio e a chi
    - tutte le altre risposte
    - cosa…

    10) Secondo il modello del flusso a 2 fasi di Lazarsfeld(1940)i mezzi di comunicazione di massa: prima influenzano i leader d’opinione e poi, attraverso le discussioni coi loro pari, diffondono gli effetti della comunicazione nella comunità

    11) Uno dei risultati più eclatanti delle ricerche proposte dalla scuola di Yale è che: la credibilità della fonte non ha effetti immediati sul processo di comprensione mentre influenza il cambiamento di atteggiamento anche se l’effetto è di breve durata

    12) Secondo la Teoria dell’apprendimento sociale di Bandura: l’apprendimento di nuovi comportamenti mediante l’osservazione è efficace se le persone percepiscono che ricaveranno benefici dal metterlo in atto

    13) secondo studi recenti sugli effetti dell’esposizione, l’identificazione dell’audience con i protagonisti delle cronache di suicidio: influenza la prestazione cognitiva e l’umore di chi ascolta la cronaca di suicidio

    14) Secondo la Teoria dell’apprendimento sociale di Bandura, aumenta la disponibilità di risposta aggressiva nel fruitore del messaggio: tutte le altre risposte
    15) Il modello detto degli “effetti imitati”, dava grande rilevanza a: caratteristiche socio-demografiche dell’audience

    16) Secondo le ricerche svolte da Eron e coll.(1972): all’aumentare dell’esposizione dei soggetti ai messaggi televisivi aumenta l’aggressività

    17) I criteri di segmentazione dell’audience sono basati su: tutte le altre risposte

    18) Gli esperimenti di Packard del 1957 sulla pubblicità indicarono come a seguito dell’esposizione subliminale durante un film dei messaggi come “mangia Pop corn” le vendite dei prodotti nell’intervallo: aumentarono del 50%

    19) Gli ultimi studi sul rapporto tra variabili socio-demografiche e.. di… di comunicazione di massa indicano come : appiattimento (livellamento delle conoscenze)

    20) Nella valutazione dell’impatto di una campagna pubblicitaria è importante: l’audience che si è esposta nell’insieme degli spot nel corso dell’intera campagna pubblicitaria

    21) La teoria comportamentista ipodermica riteneva che a seguito dell’esposizione al messaggio: i messaggi venissero recepiti nello stesso modo dall’audience e che le risposte fossero immediate e dirette

    22) Nell’ottica degli studiosi che utilizzano il metodo sperimentale, quali vantaggi offre l’analisi del linguaggio?: tutte le altre risposte

    23) Col termine audience ci si riferisce a : un insieme di persone che si forma come risposta ad un messaggio o che pre-esiste al messaggio stesso in quanto realtà sociale

    24) Secondo la teoria degli Usi e gratificazioni lo studio delle comunicazioni di massa interessa lo studio e l’analisi: interessarsi di ciò che spinge i soggetti ad utilizzare i media

    25) Lo studio della psicologia delle comunicazioni di massa: interessa lo studio e l’analisi

    26) Quali sono i rischi più frequenti quando si applica l’analisi del contenuto ai mass media?: spesso…(abbassamento standard scientifici: validità, affidabilità,etc.)

    27) Quale delle seguenti fasi sono analizzate nel modello proposto da McGuire?(6 fasi): tutte le altre risposte

    28) Secondo le prime teorie sulla massa, l’individuo nella folla è: privato della sua capacità di far riferimento a propri standard normativi ( condizione di anomia)

    29) L’analisi del linguaggio dei media consente agli studiosi del comportamento sociale di; ANALizzare le rappresentazioni sociali condivise attraverso i contenuti prodotti dai media

    30) Secondo la teoria delle coltivazioni i mass media: non solo ci dicono a cosa dobbiamo pensare, ma soprattutto in che modo dobbiamo pensarle, plasmando atteggiamenti e valori dell’audience

    1. Obiettivi dell’analisi del contenuto: capire l’intenzione della fonte, stati interni dell’audience, variabili antecedenti e conseguenti pag 50
    2. Obiettivo principale dell’analisi del contenuto: individuare l’intenzione della fonte attraverso il contenuto manifesto della comunicazione scritta o orale
    3. Negli studi effettuati entro l’analisi del contenuto per lo studio dei ruoli sociali (Clark 1969) emerge come: le minoranze sono stereotipizzate e sotto-rappresentate pag 54
    4. Secondo la teoria dell’agenda setting i mass media: sono potenti veicoli d’informazione in grado di stabilire le priorità, le questioni più importanti e i problemi più urgenti pag 71
    5. Secondo recenti ricerche i bambini utilizzano i media: in modo selettivo, operando un controllo sulla scelta delle sequenze televisive d’interesse pag 120
    6. I risultati delle ricerche sul rapporto tra apprendimento scolastico e fruizione dei media indica come gli effetti siano dovuti: da un’interazione tra le caratteristiche del prodotto e del bambino pag 132
    7. Un campione non probabilistico di audience si basa su: procedure di selezione basate su criteri di convenienza pag 40
    8. Secondo la teoria della dissonanza cognitiva di Festinger( 1957) l’efficacia del messaggio: dipende dal grado in cui riesce a ridurre lo stato di dissonanza nella mente di chi lo percepisce pag 24
    9. Negli studi che analizzano il cambiamento degli stereotipi a seguito di esposizioni a messaggi: la credibilità della fonte è importante solo in condizioni di basso coinvolgimento dei soggetti pag 111
    10. Secondo Lazarsfeld la ricerca sulla comunicazione deve analizzare: tutte le altre risposte (quali sono gli effetti del messaggio; chi emette il messaggio e a chi; cosa…) pag 18
    11. Secondo il modello del flusso a 2 fasi di Lazarsfeld (1940) i mezzi di comunicazione di massa: prima influenzano i leader d’opinione e poi, attraverso le discussioni coi loro pari, diffondono gli effetti della comunicazione nella comunità pag 20
    12. Uno dei risultati più eclatanti delle ricerche proposte dalla scuola di Yale è che: la credibilità della fonte non ha effetti immediati sul processo di comprensione mentre influenza il cambiamento di atteggiamento anche se l’effetto è di breve durata pag 21
    13. Limiti dell’analisi del contenuto: svantaggi analisi del contenuto (validità), poco valido, poco fedele, poco attendibile pag 58
    14. Secondo la Teoria dell’apprendimento sociale di Bandura: l’apprendimento di nuovi comportamenti mediante l’osservazione è efficace se le persone percepiscono che ricaveranno benefici dal metterlo in atto pag 89
    15. Il modello detto degli “effetti imitati”, dava grande rilevanza a: caratteristiche socio-demografiche dell’audience pag 17
    16. Secondo la Teoria dell’apprendimento sociale di Bandura, aumenta la disponibilità di risposta aggressiva nel fruitore del messaggio: tutte le altre risposte (se i comportamenti violenti descritti vengono ricompensati; se le caratteristiche della persona cui si indirizzano gli atti violenti sono tali da farla assomigliare a qualcuno facilmente riconoscibile nell’ambiente di vita del fruitore; se le caratteristiche della persona cui si indirizzano gli atti violenti sono tali da farla assomigliare a qualche gruppo facilmente riconoscibile nell’ambiente di vita del fruitore) pag 96
    17. Secondo le ricerche svolte da Eron e coll.(1972): all’aumentare dell’esposizione dei soggetti ai messaggi televisivi aumenta l’aggressività pag91
    18. I criteri di segmentazione dell’audience sono basati su: tutte le altre risposte (cioè caratteristiche psicografiche, aspetti comportamentali relative all’uso dei media, caratteristiche demografiche e geografiche) pag 38
    19. Gli esperimenti di Packard del 1957 sulla pubblicità indicarono come a seguito dell’esposizione subliminale durante un film dei messaggi come “mangia Pop corn” le vendite dei prodotti nell’intervallo: aumentarono del 50%
    20. Gli ultimi studi sul rapporto tra variabili socio-demografiche e.. di… di comunicazione di massa indicano come: appiattimento (livellamento delle conoscenze)
    21. Nella valutazione dell’impatto di una campagna pubblicitaria è importante: l’audience che si è esposta nell’insieme degli spot nel corso dell’intera campagna pubblicitaria
    22. La teoria comportamentista ipodermica riteneva che a seguito dell’esposizione al messaggio: i messaggi venissero recepiti nello stesso modo dall’audience e che le risposte fossero immediate e dirette pag 17
    23. Col termine audience ci si riferisce a : un insieme di persone che si forma come risposta ad un messaggio o che pre-esiste al messaggio stesso in quanto realtà sociale pag 13
    24. Lo studio della psicologia delle comunicazioni di massa interessa lo studio e l’analisi: delle relazioni tra gli individui e i mezzi di comunicazione
    25. Nell’ottica degli studiosi che utilizzano il metodo sperimentale, quali vantaggi offre l’analisi del linguaggio?: tutte le altre risposte (consente l’analisi del materiale esistente senza imporre ai soggetti una reazione imposta dalla condizione sperimentale – tecnica non reattiva - ; consente di fare confronti longitudinali utilizzando il materiale d’archivio; le ricerche prodotte hanno un notevole impatto sociale rendendo significativa l’analisi de contenuti veicolati dai mass media) pag 57
    26. Secondo la teoria degli Usi e gratificazioni lo studio delle comunicazioni di massa interessa lo studio e l’analisi: interessarsi di ciò che spinge i soggetti ad utilizzare i media
    27. Quali delle seguenti fasi sono analizzate nel modello proposto da McGuire? (6 fasi): tutte le altre risposte (e cioè esposizione e attenzione, comprensione e accettazione del messaggio, ritenzione del nuovo atteggiamento e traduzione dell’atteggiamento in comportamento) pag 25
    28. Secondo le prime teorie sulla massa, l’individuo nella folla è: privato della sua capacità di far riferimento a propri standard normativi (condizione di anomia)
    29. L’analisi del linguaggio dei media consente agli studiosi del comportamento sociale di: analizzare le rappresentazioni sociali condivise attraverso i contenuti prodotti dai media
    30. Secondo la teoria della coltivazione i mass media: non solo ci dicono a cosa dobbiamo pensare, ma soprattutto in che modo dobbiamo pensarle, plasmando atteggiamenti e valori dell’audience pag 82
    31. secondo studi recenti sugli effetti dell’esposizione, l’identificazione dell’audience con i protagonisti delle cronache di suicidio: influenza la prestazione cognitiva e l’umore di chi ascolta la cronaca di suicidio
    32. Variabili socio-demografiche modificano l’esposizione e il ricordo


  7. #7
    Partecipante L'avatar di vale07vale
    Data registrazione
    18-06-2007
    Messaggi
    47

    Riferimento: Psicologia della persuasione (Pierro) MAG-COM

    vorrei chiedervi un favore, mi mandate il link di dove posso trovare programma e date?
    grazie mille

  8. #8
    Partecipante Assiduo L'avatar di muschietto
    Data registrazione
    03-12-2007
    Messaggi
    158

    Riferimento: Psicologia della persuasione (Pierro) MAG-COM

    Citazione Originalmente inviato da vale07vale Visualizza messaggio
    vorrei chiedervi un favore, mi mandate il link di dove posso trovare programma e date?
    grazie mille
    ciao vale07vale,
    puoi trovare tutte le info sul sito fmPortal Starter for Psicologia : [developed by faberMaster],
    seleziona docenti->elenco docenti.
    io però ti consiglio di seguire l'ordine degli studi, perchè non sempre il sito riporta le informazioni in modo aggiornato.
    spero di esserti stata utile
    ciao

  9. #9
    Partecipante L'avatar di vale07vale
    Data registrazione
    18-06-2007
    Messaggi
    47

    Riferimento: Psicologia della persuasione (Pierro) MAG-COM

    io infatti te lo chiedevo perchè il sito non è proprio aggiornato non c'è il programma e neanche le date, dove le posso vedere?

  10. #10
    Partecipante Assiduo L'avatar di muschietto
    Data registrazione
    03-12-2007
    Messaggi
    158

    Riferimento: Psicologia della persuasione (Pierro) MAG-COM

    Citazione Originalmente inviato da vale07vale Visualizza messaggio
    io infatti te lo chiedevo perchè il sito non è proprio aggiornato non c'è il programma e neanche le date, dove le posso vedere?
    ciao vale07vale ti riporto il programma di pierro effettivo, preso dall'ordine degli studi e confermato a lezione
    1- la trasmissione dei pensieri ()arcuri, castelli, 1996)
    2- la persuasione (cavazza 2006).
    per le date dobbiamo aspettare che le mettano sul sito, perchè la comunicazione di queste cose avviene in modo ufficiale sul sito.
    spero di esserti stata d'aiuto.
    ciao

  11. #11
    Partecipante L'avatar di vale07vale
    Data registrazione
    18-06-2007
    Messaggi
    47

    Riferimento: Psicologia della persuasione (Pierro) MAG-COM

    grazie mille, scusa ma sono della 1 e non so quando vi inizia la sessione d'esame

  12. #12
    Partecipante Assiduo L'avatar di muschietto
    Data registrazione
    03-12-2007
    Messaggi
    158

    Riferimento: Psicologia della persuasione (Pierro) MAG-COM

    Citazione Originalmente inviato da vale07vale Visualizza messaggio
    grazie mille, scusa ma sono della 1 e non so quando vi inizia la sessione d'esame
    ciao vale07vale credo che la sessione d'esame per le lezioni che concludono il modulo a giugno (modulo di questo esame compreso) iniziano a metà giugno e si concludono a fine giugno. poi ci dovrebbe essere un'altra sessione in cui ci sono tutti gli appelli che dovrebbe iniziare a luglio e terminare a metà mese di luglio.
    cmq se vuoi appena esce la data dell'esame lla riporto fedelmente qui.
    ciao

  13. #13
    Partecipante L'avatar di vale07vale
    Data registrazione
    18-06-2007
    Messaggi
    47

    Riferimento: Psicologia della persuasione (Pierro) MAG-COM

    grazie mille!!!
    le domande che hai messo sono le più frequenti?perchè sono talmente tante che mi chiedo se non siano tutte quelle che può fare...

  14. #14
    Partecipante Assiduo L'avatar di muschietto
    Data registrazione
    03-12-2007
    Messaggi
    158

    Riferimento: Psicologia della persuasione (Pierro) MAG-COM

    Citazione Originalmente inviato da vale07vale Visualizza messaggio
    grazie mille!!!
    le domande che hai messo sono le più frequenti?perchè sono talmente tante che mi chiedo se non siano tutte quelle che può fare...
    ciao vale07vale credo che queste siano le domande che escano più di frequente, ma non ne ho la certezza perchè anche io come te lo darò per la prima volta a luglio.
    ciao

  15. #15
    Partecipante Assiduo L'avatar di muschietto
    Data registrazione
    03-12-2007
    Messaggi
    158

    Riferimento: Psicologia della persuasione (Pierro) MAG-COM

    Citazione Originalmente inviato da vale07vale Visualizza messaggio
    grazie mille, scusa ma sono della 1 e non so quando vi inizia la sessione d'esame
    ciao vale07vale,
    volevo avvisarti che l'esame di Pierro sarà il 5 luglio alle ore 14 in aula Q.
    ciao

Pagina 1 di 8 123 ... UltimoUltimo

Privacy Policy