• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 14 di 14
  1. #1
    Partecipante Esperto L'avatar di julie
    Data registrazione
    22-10-2004
    Residenza
    Palermo.. Ma ogni tanto mi potete trovare anche a Torino!
    Messaggi
    350

    Lavorare presso case famiglia/comunità/ludoteche etc... a Palermo

    Ciao a tutti/e, colleghi e colleghe di Ops...
    La disperazione mi sta pervadendo! (cominciamo bene!).
    Avrei bisogno di voi, e nello specifico, di qualche consiglio iluminato su come poter trovare lavoro in questi tempi di magra (direi, anzi, magrissima!)
    Sono una psicologa iscritta all'albo da due anni, ho fatto un master in valutazione psicologica, sono volontaria presso un servizio ASL e do ripetizioni scolastiche nel pomeriggio. Ho bisogno assoluto, però, di trovare lavoro e metter su più di due soldi, soprattutto perchè, al di la della mia vita privata (desidererei tanto sposarmi ed avere una mia casetta!) vorrei iscrivermi in una scuola di specializzazione (e lì i soldi non bastano mai!!!). Ho fatto innumerevoli ricerche su internet districandomi in mille voci di "offerte di lavoro" ma non ho trovato niente di lontanamente vicino alla voce "psicologo". Nemmeno nei siti specifici delle varie case famiglia, istituti, ludoteche etc ho trovato niente (per es. un "collabora con noi", ma nemmeno "cercasi volontari" o robe simili!) così come niente c'è nel sito del comune di Palermo (...). Ora mi chiedo: come si può riuscire ad "entrare" all'interno di una organizzazione come una casa famiglia, un centro aggregativo o anche una semplice ludoteca? Come posso sperare di trovare lavoro in luoghi come questi, dato che non conosco nessuno e mi sembrano quasi inaccessibili? Parlando con colleghe, mi sento dire che "sono posti saturi". Ed in effetti, di curriculum dati o faxati finora nella mia vita per vari enti, non ho mai ricevuto alcuna risposta. Ho anche il timore che questi curriculum lasciati nelle sedi vengano direttamente cestinati, perchè c'è già l'amico-conoscente-parente di turno a cui, al limite, dare spazio.
    Avete qualche suggerimento da darmi? Esperienze da raccontare? Sbaglio io? Ma che devo fare?
    P.S. Aggiungo anche che ho provato a fare il servizio civile (ho 28 anni, era l'ultima possibilità) e pur essendo risultata idonea, sono stata poi superata in graduatoria da altre persone... (si trattava di un centro giovanile ed io ero l'unica psicologa in concorso... Devo sempre pensare male? Mah ).
    Non voglio piangermi addosso e so che la mia condizione riflette quella di tanti altri colleghi. Mi chiedo solo se sono sfortunata o realmente dovrei fare qualcos'altro che però, in questo momento, ignoro. Mi piacerebbe moltissimo lavorare privatamente, ma la mia coscienza ed onestà intellettuale mi dicono che sono ancora inesperta e potrei "far danni". O forse son troppo scema?

  2. #2
    Partecipante L'avatar di fleshiatissima
    Data registrazione
    28-08-2005
    Residenza
    Tra Sicilia e Lombardia
    Messaggi
    57

    Riferimento: Lavorare presso case famiglia/comunità/ludoteche etc... a Palermo

    Dici di pensare male? No pensi reale...te lo dice una che è stata buttata fuori da un concorso proprio nella tua città con una telefonata "subdolamente" mafiosa...sai "non vuoi mica far perdere mesi di lavoro a una "bravissima" collega che ha già vinto il concorso (senza farlo aggiungerei io...)?!".
    Ho sempre rifiutato di accettare che la Sicilia (e non solo) fosse zuppa di clientelismo...alla fine (io che non ho le spalle coperte da nessuno) mi son dovuta arrendere alla triste verità...e per restare in carreggiata (finchè resisto) ingoio rospi enormi, non conto più le pugnalate alle spalle e sudo sangue!!! L'immagine è orrenda ma è l'unica reale.

    In bocca al lupo!

  3. #3
    Partecipante Esperto L'avatar di julie
    Data registrazione
    22-10-2004
    Residenza
    Palermo.. Ma ogni tanto mi potete trovare anche a Torino!
    Messaggi
    350

    Riferimento: Lavorare presso case famiglia/comunità/ludoteche etc... a Palermo

    Crepi il lupo...
    Mi dispiace per quello che ti è successo. Uno spera sempre di non imbattersi in situazioni del genere... E invece...
    Sei sempre a Palermo o ti sei trasferita? Me lo chiedevo perchè vedo scritto che risiedi in Lombardia. Lì le cose funzionano meglio? Io ho in programma di trasferirmi a Torino tra qualche tempo (e nel frattempo speravo di mettere da parte qualche soldo anche per questo...).
    Grazie comunque per la solidarietà

  4. #4
    Partecipante Esperto L'avatar di julie
    Data registrazione
    22-10-2004
    Residenza
    Palermo.. Ma ogni tanto mi potete trovare anche a Torino!
    Messaggi
    350

    Riferimento: Lavorare presso case famiglia/comunità/ludoteche etc... a Palermo

    Ad ogni modo, tornando all'argomento, se ci fosse qualche Santo/a collega che volesse aiutarmi a capire come muovermi per lavorare nei posti su citati (sempre ammesso che esista un modo, al di la di lasciare i curriculum nelle sedi o telefonare) lo ringrazierei moltissimo.... O magari, meglio ancora, se conoscete qualche casa famiglia/ludoteca/scuola/istituto etc etc almeno un minimo serio in cui c'è qualche speranza di fare un colloquio o che avete lontanamente sentito che cerca personale...
    Vi ringrazio molto

  5. #5
    Partecipante L'avatar di fleshiatissima
    Data registrazione
    28-08-2005
    Residenza
    Tra Sicilia e Lombardia
    Messaggi
    57

    Riferimento: Lavorare presso case famiglia/comunità/ludoteche etc... a Palermo

    No, in Lombardia ci vado spesso per diversi motivi ma sto cercando di tenere duro in Sicilia (Messina) perchè amo questa terra e vorrei che le persone "sane e corrette" lottassero per liberarla dallo skifo. Del resto ho scelto di fare questo mestiere "per la mia gente"...Non so, forse mi stancherò e finirò per cedere a tutte le "buone ragioni per non star qui a perdere tempo" che mi sento ripetere...tuttavia se lo farò temo che sentirò di aver almeno in parte fallito.
    Chi vivrà vedrà...ancora Buona fortuna!

  6. #6
    Matricola L'avatar di linussina
    Data registrazione
    17-11-2005
    Residenza
    reggio calabria
    Messaggi
    21

    Riferimento: Lavorare presso case famiglia/comunità/ludoteche etc... a Palermo

    Care colleghe mi unisco a questa discussione per dirVi (e dirmi) .....CORAGGIO purtroppo non saprei quale consigli dare e non credo che i passaggi fatti per conquistare un posto di lavoro siano sbagliati.... semplicemente e mi rammarica dirlo... troppo spesso la bravura-disponibilità-impegno-passione-ecc non bastano per entrare nel mondo del lavoro....del sud.... la mia esperienza è simile alle vostre, sono tornata in calabria da un anno, dopo l'abilitazione, sperando di poter fare qualcosa di bello nela mia terra... ma che tovo??? associazioni fantomatiche, comunità inesistenti, cliniche con corsia preferenziale dove non si accedein base al curriculum e quindi al merito...ma solo per conoscenza . purtroppo la voglia di "scappare" verso il nord spesso mi prende..ma a volte ritorna il sogno di riuscire con il tempo a creare qui qualcosa di importante...
    in bocca al lupo a tutte voi

  7. #7
    Partecipante Esperto L'avatar di julie
    Data registrazione
    22-10-2004
    Residenza
    Palermo.. Ma ogni tanto mi potete trovare anche a Torino!
    Messaggi
    350

    Riferimento: Lavorare presso case famiglia/comunità/ludoteche etc... a Palermo

    Ciao Linussina
    Almeno nel forum ci supportiamo a vicenda... è già qualcosa contro lo sconforto generale!

  8. #8
    Partecipante
    Data registrazione
    04-03-2008
    Residenza
    Salento
    Messaggi
    45

    Riferimento: Lavorare presso case famiglia/comunità/ludoteche etc... a Palermo

    Ciao ragazze! che tragedia:sono passati ben sei anni dalla mia laurea, e mi sono resa conto che trovare lavoro come psicologa è una impresa mooolto ardua!!!! Odio ammetterlo a me stessa, ma dopo anni di studi, sacrifici e soldi, oggi vi dico che MI SONO ARRESA!!!Non ce la faccio più!Ho lottato troppo e a lungo e alle soglie dei miei quasi trent'anni, mi ritrovo senza lavoro, con un autostima sotto terra, con un senso d'inferiorità e soprattutto d'inadeguatezza talmente forti, da non farmi credere piu in me stessa, nelle mie capacità, nella mia professione. Andare in giro per la città, bussando alle porte della gente per distribuire curriculum mi fa sentire vuota, povera di tutto, della vita. Ma poi ti accorgi che nella vita devi avere anche fortuna, quella fortuna che a me, finora, è mancata, quel calcio nel sedere che a me, finora è mancato, e allora ti chiedi:"ma perchè non provare a fare un altro mestiere? ma poi ti rispondi:" e la psicologia? e la tua passione?"per me adesso non esistono più!

  9. #9
    Matricola L'avatar di linussina
    Data registrazione
    17-11-2005
    Residenza
    reggio calabria
    Messaggi
    21

    Riferimento: Lavorare presso case famiglia/comunità/ludoteche etc... a Palermo

    ehi hai quasi trent'anni.... pensavo 60!!!! scherzo ma dobbiamo lottare ancora... non ci possono scoraggiare così da qualche parte deve esserci un posticino anche per noi...altrimenti creiamolo noi dopo tanta fatica dobbiamo portare vanti questa passione. A me capita spesso dopo giornate passate in macchina (giuro ad oggi ho visitato tre province della calabria senza trovare niente.....) a consegnare curriculum di voler mollare e cercare in tutt'altro ambito un lavoro ma poi riparto... forse perchè è ancora un anno che giro chissà tra 6 anni se avrò ancora fiducia...............................
    in bocca al lupo a tutte!!!

  10. #10
    Partecipante Assiduo L'avatar di skioppy
    Data registrazione
    22-10-2004
    Residenza
    Assisi
    Messaggi
    123

    Riferimento: Lavorare presso case famiglia/comunità/ludoteche etc... a Palermo

    Il problema purtroppo non è solo al sud...anche in Umbria la cosa è un po' critica! Io ho lasciato il precedente lavoro di educatrice perchè non avevo più una vita mia (se vi interessa e siete disposte a fare grossi sacrifici lì assumono di continuo!), sono tre mesi che giro l'umbria per cercare un posto come educatrice e fare 8 normalissime ore di lavoro al giorno (non 16 come prima!!!!), ho fatto già tre colloqui da poco e sono in attesa di risposte che sicuramente non arriveranno...dopo che all'ultimo colloquio mentre aspettavo è arrivata una ragazza che doveva fare il coll e tutti l'hanno accolta a braccia aperte dicendole che la signora che faceva selezione la stava aspettando!!!! Purtroppo più che un lavoro, si deve cercare l'aggancio ( di solito qui è politico) per trovare lavoro... Anche io vado di persona a consegnare i curriculum, chiedo sulle selezionie sui colloqui, se c'è possibilità di assunzione...fanno tutti gli indiani!!! Si nascondono dicendo che c'è crisi, non ci sono soldi per assumere, che dec ide il direttore, ecc... poi magari vieni a scoprire che lavora in determinati posti gente che non hanno i requisiti (in termini di studi, poi magari sono dotati....) per stare lì (in teoria anche la legge in umbria stabilisce che per lavorare in certe strutture bisogna essere laureati in sc della formaz, psico, ass sociale oppure avere un diploma di oss)!
    Sicuramente avrò fatto un errore a lasciare il lavoro di questi periodi, ma rischiavo l'esaurimento dopo tre anni e mezzo di turni massacranti avevo bisogno di cambiare....non pretendo di fare la psicologa, perchè non mi sento pronta, non ho espeerienza, ripeto sono contenta di fare anche l'edu...ma a quanto pare pretendo troppo...dove ho fatto i coll non sembrano molto interessati al fatto che io abbia già esperienza!!!! Nel frattempo ho iniziato a studiare per prepararmi al test di ammisione a sc. infermieristiche....speriamo bene....almeno dopo si lavora di sicuro!!!! La psicologia l'accantono per un po'....aspetto tempi migliori! A quanto per e è un lusso che non posso permettermi (ma questo quando mi sono iscritta all'uni non lo sapevo!!!)..... Scusate lo sfogo, sono stata un po' prolissa.... Non mi resta che fare un in bocca al lupo a tutte!!!!
    Martina

  11. #11
    annat.79
    Ospite non registrato

    Riferimento: Lavorare presso case famiglia/comunità/ludoteche etc... a Palermo

    dovevo leggere per forza questi commenti per risollevarmi un pò..perchè anche la mia autostima è -1000...dopo tanti anni d crederci...e vedere nel frattempo passare figli d chi o voti a chi sanno loro e lavorare...io ne ho fatto un ossessione..a 4 anni dalla laurea la sicilia e il suo clientelismo m ha devastata...al nord è diverso ma è sempre difficile...sn stata da roma in su per poco devo dire.. ma le stesse parole..signorina è difficile...io sono stanca...arrivo in sicilia e gente trova qualcosa..e io riempio il cv d corsi e approfondimenti vari tanto per nn restare ferma...ma credetemi non ne posso più di mortificazioni..e per quanto il sociale e cmq la psicologia era il mio mondo...ora sn realmente stanca...lottare per me andrebbe bene ma se avessimo risultati
    Ultima modifica di annat.79 : 25-05-2010 alle ore 14.07.17 Motivo: leva firma

  12. #12
    Matricola L'avatar di linussina
    Data registrazione
    17-11-2005
    Residenza
    reggio calabria
    Messaggi
    21

    Riferimento: Lavorare presso case famiglia/comunità/ludoteche etc... a Palermo

    dai annat prima o poi reggio e palermo....come tutto il sud alzeranno la testa...spero ntanto non molliamo!!!

  13. #13
    annat.79
    Ospite non registrato

    Riferimento: Lavorare presso case famiglia/comunità/ludoteche etc... a Palermo

    si ma il fatto è che facciamo parte d reltà che prima o poi c destabilizzano....io continuo a sperare...e se il caso lottare..ma siamo in pochi....

  14. #14
    Partecipante Assiduo L'avatar di skioppy
    Data registrazione
    22-10-2004
    Residenza
    Assisi
    Messaggi
    123

    Riferimento: Lavorare presso case famiglia/comunità/ludoteche etc... a Palermo

    Non disperate! Io qualche post più su ero alla frutta!! Invece oggi intravedo qualche barlume: finalmente una coop mi ha chiamato per fare una prova di 15 giorni (se son rose fioriranno!) e nel frattempo anche l'associazione di promozione soc per malati di alzhaimer alla quale mi sono agganciata (intanto che non trovavo niente e non ne potevo più di oziare a casa) mi ha contattata perchè c'è l'eventualità che il comune finanzi dei progetti alle associazioni che lavorano con gli anziani! Ora è tutto campato per aria, non mi faccio illusioni...magari domani mattina mi sveglio tutta sudata!!! Però già che qualcosina si è mosso ti dà un po' più di ottimismo e pensi che bussare di porta in porta a qualcosa è servito!!! Un in bocca al lupo grande a tutte e incrociamo le dita!!!!
    Martina

Privacy Policy