essere presente è guardare con quello sguardo che è come lo sguardo di un bimbo piccolo, che è estremamente presente al di là dei contenuti. Non importa se sta piangendo o ridendo, se è in passeggino o in braccio: egli è presente a sè stesso, intimo a ciò che è.
Mi rivolgo a metodi quali il social dreaming matrix, dove la conoscenza non ce lha un esperto, bensì è il sogno stesso che ci parla. E non cè bisogno di grandi scienziati dellinterpretazione precoce per farci sentire, ancora una volta, ignoranti in terra misteriosa. Siamo nel mistero, ma ci siamo tutti insieme, siamo tutti uomini, e quelli che pretendono di insegnare agli altri, dovrebbero prima DISFARSI delle loro conoscenze, dei loro titoli, della loro aura gonfia. E magari, disfandosene, potrebbero di nuovo cominciare a chiedere, a fare domande, invece di dare risposte. Perchè le risposte valgono solo una volta, per una certa persona, in un certo punto del mondo in un certo tempo. Punto. Non sono generalizzabili, esportabili, universalizzabili. Non sono scienza. Sono esperienza. Come si trasmette lesperienza? Con lesempio.