• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 6 di 6
  1. #1
    Partecipante Esperto
    Data registrazione
    11-09-2008
    Messaggi
    289

    antidepressivi vs placebo, sperimentazioni difettose

    anche quando la sperimentazione sugli antidepressivi è fatta in doppio cieco, questa non è esente da errori di valutazione.
    Alcuni ricerctori hanno dimostrato che, seppur non consapevoli di assumere il placebo, i soggetti sperimentali si accorgono di questo dalla mancanza di effetti collaterali tipici dell'antidepressivo.

    La maggior parte dei soggetti reclutati per la sperimentazione ha già esperienza sulle reazioni al farmaco e si accorge immediatamente se sta assumendo un farmaco attivo o un placebo.

    la conseguenza?
    che anche i risultati di tale sperimentazione è falsata attribuendo così una efficacia al farmaco che in realtà no ha.

    infatti, per ovviare a tal problema, i ricercatori hanno inserito un placebo che simulava gli stessi effetti collaterali del farmaco, tranne ovviemente la sua componente terapeutica antidepressiva.

    i risultati? che la differenze tra farmaco attivo (antidepressivo) e placebo si riduce DRASTICAMENTE!!!

    si veda:
    Active placebos versus antidepressants for depression


    ...The more conservative estimates from the present analysis found that differences between antidepressants and active placebos were small. This suggests that unblinding effects may inflate the efficacy of antidepressants in trials using inert placebos...

  2. #2
    Partecipante Super Esperto L'avatar di chiaravarri
    Data registrazione
    26-10-2008
    Residenza
    Torino
    Messaggi
    640

    Riferimento: antidepressivi vs placebo, sperimentazioni difettose

    Ecco scusate la mia crassa ignoranza ma potete spiegarmi cosa signifaca fare una sperimentazione in "doppio cieco"?
    Ho iniziato l'altro giorno "Risvegli" di Oliver Sacks e faceva riferimento prorio a questo...grazie!
    "Ma io non sono un folle e non sono mai stato ragionevole come ora, semplicemente mi sono sentito all'improvviso un bisogno di impossibile. Le cose cosi' come sono non mi sembrano soddisfacenti...siate realisti domandate l'impossibile."
    Camus

  3. #3
    Johnny
    Ospite non registrato

    Riferimento: antidepressivi vs placebo, sperimentazioni difettose

    Citazione Originalmente inviato da chiaravarri Visualizza messaggio
    Ecco scusate la mia crassa ignoranza ma potete spiegarmi cosa signifaca fare una sperimentazione in "doppio cieco"?
    Ho iniziato l'altro giorno "Risvegli" di Oliver Sacks e faceva riferimento prorio a questo...grazie!

    vuol dire che nè lo sperimentatore né il soggetto sanno se la pastiglia è un placebo o un antidepressivo

  4. #4
    Partecipante Super Esperto L'avatar di chiaravarri
    Data registrazione
    26-10-2008
    Residenza
    Torino
    Messaggi
    640

    Riferimento: antidepressivi vs placebo, sperimentazioni difettose

    Citazione Originalmente inviato da Johnny Visualizza messaggio

    vuol dire che nè lo sperimentatore né il soggetto sanno se la pastiglia è un placebo o un antidepressivo
    Grazie Ma perche' la faccina sconvolta?
    "Ma io non sono un folle e non sono mai stato ragionevole come ora, semplicemente mi sono sentito all'improvviso un bisogno di impossibile. Le cose cosi' come sono non mi sembrano soddisfacenti...siate realisti domandate l'impossibile."
    Camus

  5. #5
    Johnny
    Ospite non registrato

    Riferimento: antidepressivi vs placebo, sperimentazioni difettose

    perché dovrebbe essere una nozione da primo mese di università

  6. #6
    Partecipante Super Esperto L'avatar di chiaravarri
    Data registrazione
    26-10-2008
    Residenza
    Torino
    Messaggi
    640

    Riferimento: antidepressivi vs placebo, sperimentazioni difettose

    Citazione Originalmente inviato da Johnny Visualizza messaggio
    perché dovrebbe essere una nozione da primo mese di università
    Chiedo venia, non avevo mai incontrato questa definizione prima di iniziare il libro di Sacks...che dire Johnny, forse a Padova la formazione e' pessima. Qualcuno avrebbe potuto tenersi il dubbio e restare ignorante, io ho domandato senza vergogna.
    "Ma io non sono un folle e non sono mai stato ragionevole come ora, semplicemente mi sono sentito all'improvviso un bisogno di impossibile. Le cose cosi' come sono non mi sembrano soddisfacenti...siate realisti domandate l'impossibile."
    Camus

Tags for this Thread

Privacy Policy