• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 4 di 4

Discussione: voi lo sapevate?

  1. #1
    Johnny
    Ospite non registrato

    voi lo sapevate?

    Nella riunione del 19 Dicembre la XII Commissione Affari Sociali della Camera nella discussione agli emendamenti della proposta di legge sulla Psicoterapia convenzionata, votava all'unanimità l'emendamento 2.31, proposto dal relatore On. Cancrini che recita a proposito della diagnosi finalizzata al percorso psicoterapeutico: "previa conferma diagnostica effettuata da un medico specialista in psichiatria o in neuropsichiatria infantile", eliminando le parole "o da uno psicologo specializzato in psicoterapia o in psicologia clinica.

    Questo significa l'annullamento della possibilità per gli psicologi di effettuare una diagnosi specialistica finalizzata al trattamento psicoterapeutico, ed un salto all'indietro di 20 anni a prima della Legge istitutiva della professione di Psicologo, la Legge 56/89, che invece consente esplicitamente questa possibilità alla nostra categoria."





    l'ho trovato in un blog di psicologia, e la notizia è del 2007
    Ultima modifica di Johnny : 26-03-2010 alle ore 10.18.39

  2. #2
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di luigi '84
    Data registrazione
    25-03-2008
    Residenza
    Lecce
    Messaggi
    1,011

    Riferimento: voi lo sapevate?

    Citazione Originalmente inviato da Johnny Visualizza messaggio
    Nella riunione del 19 Dicembre la XII Commissione Affari Sociali della Camera nella discussione agli emendamenti della proposta di legge sulla Psicoterapia convenzionata, votava all'unanimità l'emendamento 2.31, proposto dal relatore On. Cancrini che recita a proposito della diagnosi finalizzata al percorso psicoterapeutico: "previa conferma diagnostica effettuata da un medico specialista in psichiatria o in neuropsichiatria infantile", eliminando le parole "o da uno psicologo specializzato in psicoterapia o in psicologia clinica.

    Questo significa l'annullamento della possibilità per gli psicologi di effettuare una diagnosi specialistica finalizzata al trattamento psicoterapeutico, ed un salto all'indietro di 20 anni a prima della Legge istitutiva della professione di Psicologo, la Legge 56/89, che invece consente esplicitamente questa possibilità alla nostra categoria."





    l'ho trovato in un blog di psicologia, e la notizia è del 2007
    Ragazzi bisogna cambiare, bisogna agire, bisogna combattere i poteri forti, bisogna che ci sia in ogni psicologo la coscienza della propria 'scienza' e un cavilloso documentarsi intorno a tutte queste questioni che, silenziosamente, ci lasciano indietro, ci condannano e condannano lo stato civile a una condizione di servilismo e rassegnazione. Ormai il tempo è giunto: dobbiamo iniziare a riscrivere le 'nostre' regole anche a costo di scontrarci con l'ignoranza del potere, con la puzza borghese della corruzione sociale. E bisogna far sapere alla gente la VERITA'. Bisogna scardinare i canali comunicativi che finora hanno fatto della menzogna la bandiera sventolante della classe medica e dei farmacisti. Bisogna far arrivare alla gente la ''scienza'' vera (non quella della televisione!), far capire finalmente e irrimediabilmente che ''clinica psicologica'' e ''psicodiagnostica'' e ''psicoterapia'' sono di nostra esclusiva competenza: in una parola, tutto ciò che sperimentalmente, dinamicamente, clinicamente, terapeuticamente, evolutivamente riguarda la ''psiche'' e i suoi ''problemi'' è di competenza dello psicologo-psicoterapeuta e di nessun altro. E dobbiamo avere fiducia, tanta fiducia in noi. La scienza prosegue ma l'informazione stenta a raggiungere la dignità comunicativa. Rimescoliamo le carte in tavola, ridisegnamo nuovi equilibri istituzionali e di comunicazione...mah...questo era più uno sfogo che altro in verità...del resto, non saprei da dove cominciare, e mi tengo la mia tristezza...per ora.

    Saluti,
    Luigi

  3. #3
    Partecipante Assiduo L'avatar di namtar24
    Data registrazione
    09-05-2007
    Residenza
    unknown
    Messaggi
    212

    Riferimento: voi lo sapevate?

    Citazione Originalmente inviato da Johnny Visualizza messaggio
    Nella riunione del 19 Dicembre la XII Commissione Affari Sociali della Camera nella discussione agli emendamenti della proposta di legge sulla Psicoterapia convenzionata, votava all'unanimità l'emendamento 2.31, proposto dal relatore On. Cancrini che recita a proposito della diagnosi finalizzata al percorso psicoterapeutico: "previa conferma diagnostica effettuata da un medico specialista in psichiatria o in neuropsichiatria infantile", eliminando le parole "o da uno psicologo specializzato in psicoterapia o in psicologia clinica.

    Questo significa l'annullamento della possibilità per gli psicologi di effettuare una diagnosi specialistica finalizzata al trattamento psicoterapeutico, ed un salto all'indietro di 20 anni a prima della Legge istitutiva della professione di Psicologo, la Legge 56/89, che invece consente esplicitamente questa possibilità alla nostra categoria."





    l'ho trovato in un blog di psicologia, e la notizia è del 2007

    uhm,no non lo sapevo,anche se questa cosa non mi stupisce visto da chi è stata proposta... (cancrini ha da sempre un odio viscerale nei confronti degli psicologi...per fortuna che non è più deputato alla camera oramai dal 2008).

    comunque poi non credo che l'emendamento sia stato tramutato in legge,o no?
    Ultima modifica di namtar24 : 26-03-2010 alle ore 20.10.33

  4. #4
    Partecipante Super Esperto L'avatar di masina4ever
    Data registrazione
    10-02-2009
    Messaggi
    559

    Riferimento: voi lo sapevate?

    Citazione Originalmente inviato da luigi '84 Visualizza messaggio
    Ragazzi bisogna cambiare, bisogna agire, bisogna combattere i poteri forti, bisogna che ci sia in ogni psicologo la coscienza della propria 'scienza' e un cavilloso documentarsi intorno a tutte queste questioni che, silenziosamente, ci lasciano indietro, ci condannano e condannano lo stato civile a una condizione di servilismo e rassegnazione. Ormai il tempo è giunto: dobbiamo iniziare a riscrivere le 'nostre' regole anche a costo di scontrarci con l'ignoranza del potere, con la puzza borghese della corruzione sociale. E bisogna far sapere alla gente la VERITA'. Bisogna scardinare i canali comunicativi che finora hanno fatto della menzogna la bandiera sventolante della classe medica e dei farmacisti. Bisogna far arrivare alla gente la ''scienza'' vera (non quella della televisione!), far capire finalmente e irrimediabilmente che ''clinica psicologica'' e ''psicodiagnostica'' e ''psicoterapia'' sono di nostra esclusiva competenza: in una parola, tutto ciò che sperimentalmente, dinamicamente, clinicamente, terapeuticamente, evolutivamente riguarda la ''psiche'' e i suoi ''problemi'' è di competenza dello psicologo-psicoterapeuta e di nessun altro. E dobbiamo avere fiducia, tanta fiducia in noi. La scienza prosegue ma l'informazione stenta a raggiungere la dignità comunicativa. Rimescoliamo le carte in tavola, ridisegnamo nuovi equilibri istituzionali e di comunicazione...mah...questo era più uno sfogo che altro in verità...del resto, non saprei da dove cominciare, e mi tengo la mia tristezza...per ora.

    Saluti,
    Luigi

    Non ho parole! Sono d'accordissimo con te ma il problema è : cosa possiamo fare?? Ci sono degli organi che dovrebbero difendere la nostra categoria e rappresentarla quando si tratta di prendere in mano certe leggi, perchè allora succedono queste cose? Condivido la tua immensa tristezza !


    ...Allora capirai che puoi resistere a tutto, che sei forte e che puoi arrivare molto più lontano di quello che pensavi quando credevi di non farcela, e capirai che nella vita non devi farti guidare dalla paura di perdere quello che avrai conquistato, ma devi avere solo il coraggio di affrontarla...

Privacy Policy