• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 5 di 5

Discussione: Un aiuto per favore...

  1. #1
    filippone
    Ospite non registrato

    Un aiuto per favore...

    Buongiorno a tutti,
    Innanzi tutto vi ringrazio della cortesia di leggere questa mail, in secondo luogo passo ad esaminare il problema che da due anni noto insistere nella mia mente.
    Circa tre anni fa conobbi una ragazza in vacanza al mare, con diversi amici in comune, ci piacemmo subito, e da lì nacque una simpatia che all'inizio fu di messaggini, telefonate....in seguito con l'andare avanti di ciò decidemmo di vederci (io abito al nord lei nella capitale) e fu subito una grande attrazione e intesa fisica e mentale.
    Tuttavia a seguito di una sua storia finita male sempre con un ragazzo a distanza (storia finita circa tre anni prima di conoscere me) lei fu sempre restìa a continuare a vederci. proprio per evitare una relazione a distanza.
    io invece mi innamorai come mai mi successe nella vita, un amore che invase tutto me stesso fino a penetrare nella mia psicologia, nella mia mente. ci vedemmo per un anno, a singhiozzo, io nn cambiavo i miei sentimenti ma lei si. per farla breve si allontanò sempre di più, passo dopo passo, pezzo dopo pezzo....
    Quando mi disse di essersi trovato un altro ragazzo mi cadde il mondo addosso, mi ero sempre dimostrato disponibile nei suoi confronti ma....
    Io a distanza di tre anni la penso ancora, o meglio sento che qualcosa in me è come se fosse morto, dopo qualche mese dove stetti male, male di cuore, di animo, arrivai ad una sorta di "purgatorio" dove attualmente sto, e dove la vita mi scivola attorno, e dove le ragazze che conosco nn riescono a riaccendere niente.
    Preciso che nn sono stato nemmeno fisicamente con nessuna di loro, le conosco, le frequento, ma poi mi allontano perchè paragonate, oppure perchè scartate per difetti, per svogliatezza....
    E' come se nn riuscissi più ad innamorarmi, ho 28 anni, sono preoccupato.

  2. #2
    Partecipante Assiduo L'avatar di Giorgia1984
    Data registrazione
    08-11-2007
    Messaggi
    182

    Riferimento: Un aiuto per favore...

    ciao filippo,
    mi dispiace che tu stia ancora male per la tua ex ragazza.
    Io penso che forse nn sei ancora pronto per cominciare un'altra storia, io credo che nn ci sia niente di preoccupante.
    Solo mi chiederei il perchè del fatto che ancora nn riesci ad accettare la fine della tua storia passata.
    Solo quando l' accetterai sarai pronto ad andare avanti.
    Rimango a tua disposizione
    Un saluto
    Dott.ssa Giorgia Penserini
    Psicologa Abilitata
    Iscritta all'Albo degli Psicologi del Lazio
    Iscrizione N°17679

  3. #3
    Postatore Epico L'avatar di kyoko226
    Data registrazione
    05-10-2006
    Residenza
    cagliari
    Messaggi
    17,569

    Riferimento: Un aiuto per favore...

    sposto nella stanza giusta


    da leggere per favore:


    regolamento ops

  4. #4
    filippone
    Ospite non registrato

    Riferimento: Un aiuto per favore...

    Grazie di cuore alle Dott.sse che hanno risposto.
    In merito alla domanda sul perchè nn mi rassegno al fatto che sia finita, posso rispondere che so benissimo che è andata così...ma l'ho vissuta e la vivo tutt'ora come un torto, perchè la distanza non mi ha dato modo di vivere e provare il più forte rapporto che mi sia capitato.
    Sono anche conscio che le cose si fanno in due, quindi è anche causa dell'altra persona che nn mi è stato permesso di manifestare il mio amore.
    per la prima volta lontano da casa, e soprattutto a Roma, mi sono sentito finalmente libero e sereno e ho vissuto i mesi più belli della mia vita.
    La città ha giocato un ruolo importante tant'è vero che una volta che tornavo qui a torino mi sentivo triste e depresso, ancora oggi vivo con apatia i rapporti che instauro nella città in cui vivo, e che col tempo ho cominciato ad odiare..... è come se a roma, ci fosse qualcosa di incompiuto che mi aspetta; ho preso molte volte in considerazione l'ipotesi di trasferirmi là.
    Ciò che in concreto mi mortifica, mi preoccupa è che una partecipazione così forte emotivamente non sono sicuro di poterla provare ancora e me ne sto autoconvincendo, in sostanza non mi è andata giù, e non mi andrà giuù finche conoscerò un altra persona in grado di fare piazza pulita ne sono conscio, ma sono anche troppo depresso per poterla vivere, nn ho energie, vitalità, dinamismo....

  5. #5
    Partecipante Assiduo L'avatar di Giorgia1984
    Data registrazione
    08-11-2007
    Messaggi
    182

    Riferimento: Un aiuto per favore...

    Mi rendo conto della tua sofferenza. Mi viene da dirti solo una cosa: andare avanti non è DIFFICILE nè tanto meno impossibile è DOLOROSO. e' doloroso perchè ogni cambiamento, ogni scelta provoca un piccolo terremoto nelle nostre vite, un terremoto al quale però dobbiamo adattarci!
    Andare avanti non significa dimenticare, cancellare o rinnegare le emozioni belle che hai vissuto, significa solo darsi la possibilità di provarle ancora!
    Riguardo a Roma è normale che lì ti sentivi felice e nella tua città no: roma è stata la città che ha fatto da cornice alla tua storia, Torino è la stata la "causa" per cui quella stessa storia è finita!!
    A volte le cose vanno nel verso contrario rispetto a quello che vorremmo, l'importante è che rimaniamo padroni della nostra vita!!
    Rimango a tua diposizione
    un saluto
    Dott.ssa Giorgia Penserini
    Psicologa Abilitata
    Iscritta all'Albo degli Psicologi del Lazio
    Iscrizione N°17679

Privacy Policy