• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 15
  1. #1
    lialy
    Ospite non registrato

    tipo di contratto di uno psicologo in una cooperativa?

    Le cooperative, questo mondo che pare l'unico aperto ad offrire possibilità di lavoro agli psicologi.

    Ecco, qui iniziano i problemi per una come me, che non ha ancora terminato l'eds e che non è ancora entrata nell'ottica di diventare e formarsi un'identità da professionista...

    mi spiegate quale tipo di contratto dovrebbe avere uno psicologo e coordinatore della struttura, all'interno di una cooperativa sociale?

    cosa cambierebbe dal punto di vista delle tasse da pagare e dei contributi, se diventassi socia della cooperativa e rivestendo il ruolo da psicologa o se invece fossi assunta come una semplice dipendente?

    a chi potrei chiedere, direttamente all'ordine della mia regione anche se non sono ancora un'iscritta? o devo rivolgermi all'enpap??

    nel fattempo chi tra voi professionisti, ne sa di più?


  2. #2
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di ziogargamella
    Data registrazione
    07-11-2007
    Residenza
    milano
    Messaggi
    1,390

    Riferimento: tipo di contratto di uno psicologo in una cooperativa?

    dovresti essere assunta con livello d1 o d2. d1 psicologo, d2 coordinatore di struttura semplice.
    tra un livello e l'altro le differenze sono comunque minime e gli stipendi da fame.

  3. #3
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di ziogargamella
    Data registrazione
    07-11-2007
    Residenza
    milano
    Messaggi
    1,390

    Riferimento: tipo di contratto di uno psicologo in una cooperativa?

    ps: questo vale se dipendente. Se contratto a progetto o a partita iva è più probabile avere una cifra maggiore.
    Sul fatto di essere socio o meno, non cambia nulla dal punto di vista fiscale.
    Condoglianze e benvenuta nelle coop.

  4. #4
    lialy
    Ospite non registrato

    Riferimento: tipo di contratto di uno psicologo in una cooperativa?

    grazie ziogarga quindi anche tu fai parte delle coop, grazie per avermi risposto, mi son detta di andarne a parlare con il consulente fiscale dell'ordine della mia regione, nel frattempo cercherò di informarmi, quindi devo cercare il contratto d2

  5. #5
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di ziogargamella
    Data registrazione
    07-11-2007
    Residenza
    milano
    Messaggi
    1,390

    Riferimento: tipo di contratto di uno psicologo in una cooperativa?

    cerca il contratto collettivo nazionale delle coop sociali (quello firmato un anno e mezzo fa, girano anche quelli vecchi). Se vieni ASSUNTA fa fede quello. Se invece sei a partita iva o a progetto il tuo "costo" lo pattuisci con l'azienda. Se sei assunta ricordati anche che un contratto da psicologo (ovvero d1) è dura che lo facciano. Al max ti propongono quello di coordinatrice (d2). Se sei alla prima esperienza magari neanche quello, e ti fanno un contratto da educatore (d3). Ripeto, le differenze tra un livello e l'altro sono minimo (tipo 50 euro lordi, robe cosi), e il livello non fa la differenza. Io ad esempio sono coordinatore ma non mi hanno voluto fare un d1 o un d2 e hanno preferito farmi un d3 con 300 euro di superminimo in busta (cioè 300 lordi in più al mese rispetto alla base del contratto colletivo nazionale) e ovviamente mi è andato bene. Vedi tu....o meglio....vedranno loro:-/
    cosa devi fare?
    ....il messaggio è vecchio....è cambiato qualcosa.....sei già stata presa?

  6. #6
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di ziogargamella
    Data registrazione
    07-11-2007
    Residenza
    milano
    Messaggi
    1,390

    Riferimento: tipo di contratto di uno psicologo in una cooperativa?

    ah....se prendi le tabelle del contratto collettivo nazionale fai conto che sono tarate su 38 ore lavorative settimanali. Dunque se te ne propongono meno devi ragionare in proporzione.
    ri-condoglianze.

  7. #7
    Neofita
    Data registrazione
    18-02-2005
    Residenza
    albinia (gr)
    Messaggi
    3

    Riferimento: tipo di contratto di uno psicologo in una cooperativa?

    ciao a tutte che tristezza le cooperative...io faccio l'educatore domiciliare e più che u lavoro sembra essere una punizione infatti ci rimetto più di benzina, macchina e soldi che altro.....che tristezza ti laurei fai il tirocinio...iscrizione all'albo e poi...tutti i tuoi sogni anno in fumo.... bè vi auguro che a voi vadano meglio e cose

  8. #8
    lialy
    Ospite non registrato

    Riferimento: tipo di contratto di uno psicologo in una cooperativa?

    Allora, a momento non sono ancora stata assunta ed il mio ruolo sarà quello di coordinatore, non ho ancora pattuito il tipo di contratto e l'inquadramento perchè io per prima ho chiest un po' di tempo per inforarmi.

    la psicologa non la posso fare, visto ch devo ancora iscrivermi all'albo , da settembre avrò il contratto da psicologa.

    Ziogarga, posso chiederti in che tipo di struttura fai il coordinatore? .........

    psconaty è verissimo in gro non c'è nulla, ma la cosa che ho visto è che non c'è la fducia per gli psicologi, spesso mi si dice che è meglio lo psichiatra visto che ameno loro sono medici, lo psiclog pare possano farlo tutti dall'operatore al tubista, a volte ho l'idea ch ci pensino dei fattucchieri e non dei laureati!
    Ultima modifica di lialy : 14-04-2010 alle ore 15.21.18

  9. #9
    Venditore Accreditato OPs L'avatar di caramellina84
    Data registrazione
    27-06-2006
    Residenza
    Milano
    Messaggi
    750

    Riferimento: tipo di contratto di uno psicologo in una cooperativa?

    Citazione Originalmente inviato da lialy Visualizza messaggio
    Allora, a momento non sono ancora stata assunta ed il mio ruolo sarà quello di coordinatore, non ho ancora pattuito il tipo di contratto e l'inquadramento perchè io per prima ho chiest un po' di tempo per inforarmi.

    la psicologa non la posso fare, visto ch devo ancora iscrivermi all'albo , da settembre avrò il contratto da psicologa.

    Ziogarga, posso chiederti in che tipo di struttura fai il coordinatore? .........

    psconaty è verissimo in gro non c'è nulla, ma la cosa che ho visto è che non c'è la fducia per gli psicologi, spesso mi si dice che è meglio lo psichiatra visto che ameno loro sono medici, lo psiclog pare possano farlo tutti dall'operatore al tubista, a volte ho l'idea ch ci pensino dei fattucchieri e non dei laureati!
    Ciao,
    posso chiederti come hai fatto a trovare il lavoro di coordinatore? avevi delle esperienze lavorative nello stesso ambito?
    perchè, la tua è la prima esperienza che ho letto qui sul forum come contratto da psicologa in una cooperativa, tutti scrivono che le cooperative non prendono praticamente mai psicologi e quindi l'unica possibilità è proporsi come educatori, l'unica speranza per noi psicologi
    Dato che sono laureata da poco e sto per abilitarmi, ora vorrei mandare cv alle cooperative, non so come dovrei propormi alle cooperative e tra l'altro a parte l'esperienza di un tirocinio nella ASL in neuropsichiatria infantile, non ho nessuna esperienza lavorativa...

  10. #10
    lialy
    Ospite non registrato

    Riferimento: tipo di contratto di uno psicologo in una cooperativa?

    Sono stata molto fortunata, avevo collaborato con loro come volontaria in un centro estivo e mi hanno chiamata, si tratta di una cooperativa piuttosto nuova che ha aperto il nido a cui mancava la figura professionale dello psicologo, tutto qui , a me serviva un lavoro ed un contesto dove fare esperienze e a loro la mia figura professionale da inquadrare .....gli era piaciuto come avevo lavorato nel campo estivo e mi hanno contattata. Solo questo......

  11. #11

    Riferimento: tipo di contratto di uno psicologo in una cooperativa?

    ragazze ma dove mi posso informare per le cooperative sociali della mia regione lazio???

  12. #12

    Riferimento: tipo di contratto di uno psicologo in una cooperativa?

    Ciao a tutti mi unisco al coro collettivo del "poveri noi psicologi" demansionati fino all'inverosimile, colpevolizzati per la nostra scelta professionale, palesemente giudicati con aggrottamento del sopracciglio da gestori di cooperative e da psichiatri da cui ci tocca farci sfruttare negli innumerevoli tirocini...ecco. finito lo sfogo faccio parte anch'io della categoria: gavetta come educatrice in comunità ed esperienza pluriennale come tirocinante dato che sono al primo anno di specializzazione in psicoterapia, quindi avrò modo di continuare a lavorare gratuitamente per i prossimi 4 anni che, con i precedenti faranno 10...acc. sono rifinita nella valle del lamento. scusate. deformazione professionale. comunque la mia domanda/richiesta di aiuto che vi sottopongo è: dovendo sbarcare il lunario, OVVIAMENTE tocca rivolgersi alle suddette cooperative e chiedo a voi se avete esperienza (POSITIVA!!) in contesto toscano, perchè io guardando in internet non son riuscita a farmi un'idea precisa (soprattutto in termini di "cosa si fa" e del "a che prezzo"...scusate la grettezza morale, ma spero comprenderete..) ed essendo tornata nella mia terra da poco sto iniziando a guardarmi intorno adesso... ho letto in altri post qua nel forum di una ASSOCIAZIONE ARCA di FIRENZE ma i commenti non erano molto incoraggianti (soprattutto in materia stipendi). vi ringrazio anticipatamente per qualunque tipo di aiuto/suggerimento/pacca sulle spalle,ecc.ecc. abbraccio solidale a tutti...argh.

  13. #13

    Riferimento: tipo di contratto di uno psicologo in una cooperativa?

    Ciao simonebe!be, intanto puoi semplicemente provare a cercare in internet l'elenco delle cooperative presenti sul territorio direttamente sul sito della regione Lazio. Oppure basta che cerchi qualcosa su un qualunque motore di ricerca... se poi, come me, ti interessa avere informazioni più dettagliate direttamente da chi ci ha lavorato prova a sperare (come sto facendo io!! ) che ci sia qualcuno,anche in questo contesto, che abbia voglia di condividere informazioni utili buona fortuna!

  14. #14
    Partecipante Super Esperto L'avatar di nena2003
    Data registrazione
    25-10-2004
    Residenza
    Firenze
    Messaggi
    632

    Riferimento: tipo di contratto di uno psicologo in una cooperativa?

    gli stipendi delle cooperative non sono mai alti...soprattutto confrontandoli con lo stipendio ai nidi comunali..anche facendo le supplenze..
    Cmq che io sappia l'Arca è una delle più grandi coop che gestisce nidi a Firenze, ma ce ne sono anche altre, a Sesto, Scandicci..altrettanto serie ma che pagano in ritardo e poco..come più o meno tutte le coop...

  15. #15
    Partecipante Assiduo L'avatar di skioppy
    Data registrazione
    22-10-2004
    Residenza
    Assisi
    Messaggi
    123

    Riferimento: tipo di contratto di uno psicologo in una cooperativa?

    Mi inserisco per un piccolo sfogo in merito alle cooperative....a mio avviso sono la più grande fabbrica di sfrutamento esistente in Italia! Io ho lavorato in due coop diverse: la prima direi pessima, la seconda un po' meglio ma comunque con le sue pecche! Lo scenario attuale è che la maggior parte, lavorando con convezioni di asl e comuni, a causa dei tagli dei fondi che sono avvenuti praticamente in tutti i settori sono molto più propensi a licenziamenti o ad abbassare gli stipendi facendo fare comunque un sacco di ore. Se prima ti facevano un contratto per tre mesi non rinnovabile ora te lo fanno ma non sai nemmeno se riuscirai a terminare il progetto (per mancanza di fondi e rinnovo convenzioni)...il consiglio che vi dò è quello di tenervi caro ciò che avete trovato e accontentarvi, continuando però a guardarvi in giro perchè ripeto lo scenario è in certo! In umbria poi attualmente ho notato che se prima prendevano uno psicologo a fare l'edu senza problemi ora sono molto più restii e si giustificano dicendo che pretendono troppo!!!!Insomma alla fine io mi sono un po' stancata! Sinceramente io ho ripreso a studiare per una seconda laurea che mi consenta di lavorare e nel frattempo sono in contatto per un progetto con un ass che si occupa di anziani con demenza, vediamo un po' come evolve la situazione! Sinceramente mi ero stancata di fare anche 20 ore di lavoro in un giorno, di fare riunioni e formazioni (visto che abbiamo studiato poco!!!) nei giorni che avrei dovuto fare riposo, di non avere più una vita sociale e di dover essere sempre disponibile e reperibile per ogni emergenza e tutto questo per prendere poco più di mille euro al mese (quando in un mese a volte facevo anche 200 ore e una marea di turni notturni)! capisco che uno ha bisogno di lavorare ma questo è sfruttamento, e ti gira ancora di più quando chi sta sopra a te ti guarda con aria di sufficienza e ha da ridire sul fatto che in realtà l'università serve a poco e niente (che sarà anche vero) e magari si fanno anche una grassa risata perchè loro con il 5° superiore stanno sopra di te e prendono anche molto più del tuo stipendio!!!!! Scusate lo sfogo....ma tutto questo per dire che concordo a pieno con chi ha fatto le condoglianze a chi si appresta a lavorare con le cooperATIVE! Al di là di tutto in bocca al lupo e tenete duro!
    Martina

Privacy Policy