• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 3 di 3
  1. #1
    Partecipante Affezionato L'avatar di lily1982
    Data registrazione
    30-12-2007
    Residenza
    Udine
    Messaggi
    96

    Consulenza e ascolto - parte seconda

    Ciao! ho presentato un progetto ad un'associazione ed è stato approvato: uno spazio di consulenza ed orientamento per persone (prevalentemente adulti) in difficoltà (solitudine, problematiche relazionali, insomma di tutto un po') oppure che semplicemente chiedono di essere ascoltate. Ora però ci sono un paio di questioni aperte, che volevo girare a voi colleghi, sperando che qualcuno si sia trovato a gestire situazioni simili:
    - quanto si può chiedere a ciascuna persona che si rivolge al servizio?
    il presidente dell'associazione pensava di chiedere tra le 10 e le 20 euro, facendo pagare dopo ciascun incontro.

    - a proposito della forma di pagamento, chi ha lavorato in un centro d'ascolto o simili, come si faceva pagare?
    io non ho la partita iva, mi hanno proposto un rimborso spese/ritenuta d'acconto.

    - si pensava poi ad un modulo per il trattamento dei dati sensibili e che sottolinei più e più volte che non si tratta di attività clinica o diagnostica, per tutelare non solo l'associazione ma anche la povera psicologa alle prime armi. che ne pensate?

    sono ben accetti suggerimenti ma anche e soprattutto critiche! Grazie!

  2. #2
    Partecipante Esperto
    Data registrazione
    21-06-2005
    Residenza
    toscana
    Messaggi
    490

    Riferimento: Consulenza e ascolto - parte seconda

    Ho conosciuto diversi centri d'ascolto ma in nessuno erano gli utenti stessi a pagare, ma l'associazione pagava i consulenti con i soldi dei bandi pubblici.
    E' comunque un'idea molto interessante se c'è richiesta e potenziali clienti

  3. #3
    Partecipante Affezionato L'avatar di lily1982
    Data registrazione
    30-12-2007
    Residenza
    Udine
    Messaggi
    96

    Riferimento: Consulenza e ascolto - parte seconda

    Ciao! grazie per la tua risposta, in effetti hai ragione, di solito questo tipo di iniziative sono gratuite. ma non ci sono fondi e le richieste sono molte, aspettare i soldi dei bandi pubblici significa però aspettare molto tempo. Ci penserò su!

Privacy Policy